[lnkForumImage]
Download FREE Software.

Confronta i prezzi di migliaia di prodotti.
News Forum Italiano
 Home | Login | Registrati | Ricerca 


 

Forums >

it.comp.giochi.avventure.grafiche

Il capolavoro The Lost Crown (recensione

francesco.cordella

26/12/2008 13:56:23

All’inizio ti spiazza: grafica in bianco e nero, personaggi che
sembrano pupazzi. Poi, presto, ti accorgi che queste sono
caratteristiche di un capolavoro: The Lost Crown. Se ci penso, non mi
viene in mente un’avventura grafica migliore: dunque sì, The Lost
Crown la considero la migliore avventura grafica di sempre.

La realizzazione – sceneggiatura, sviluppo, produzione – spetta tutta
a una sola persona: l’inglese Jonathan Boakes, ex cuoco di sushi e
sashimi, ex grafico pubblicitario che in una notte del novembre 2001
concepì il suo primo gioco: Dark Fall, seguito da Dark Fall II, due
avventure in prima persona in cui il protagonista è alle prese con
fenomeni paranormali, fantasmi, sedute spiritiche.

The Lost Crown è dello stesso genere: un horror, con risvolti da
detective story, che fa davvero paura. Mai un’avventura mi aveva
“spaventato” come può fare, diciamo, un film come Profondo Rosso. Quel
genere di sensazione che ti fa andare a dormire col timore di avere un
incubo, che ti fa guardare attorno, nella stanza, col timore di vedere
un fantasma, che ti spinge a giocare con le luci accese o in
compagnia. The Lost Crown fa venire i brividi per i suoni, le
immagini, l’atmosfera. E appassiona, perché è anche un ottimo gioco.
Il che dimostra definitivamente che se ci sono le idee, e se c’è una
buona storia, anche un uomo solo, come Jonathan Boakes, può creare un
grande gioco. Non servono mega produzioni milionarie, dove spesso
l’intervento di troppe persone fa più male che bene. Boakes ama
lavorare da solo, nella sua casa in Cornovaglia, perché crede nella
forza dell’autonomia.
CONTINUA su www.avventuretestuali.com

20 Risposte

2M23

26/12/2008 14:22:00

0

Francesco Cordella ha scritto:
> CONTINUA su www.avventuretestuali.com

stavo leggendo con piacere e curiosità la tua recensione, ma
difficilmente saprò come andrà a finire.

ciao,
2m23

Andre@

28/12/2008 03:38:59

0

2M23 ha scritto:
> Francesco Cordella ha scritto:
>> CONTINUA su www.avventuretestuali.com
>
> stavo leggendo con piacere e curiosità la tua recensione, ma
> difficilmente saprò come andrà a finire.
>
> ciao,
> 2m23

Quoto, che robe.

Francesco Cordella

28/12/2008 22:45:35

0

2M23 ha scritto:

>> stavo leggendo con piacere e curiosità la tua recensione, ma
>> difficilmente saprò come andrà a finire.

se la cosa disturba e vi interessa leggere la recensione, la trovate
anche qui: http://tinyurl....
ciao,
f.

(Alpobemp)

28/12/2008 23:45:26

0

Francesco Cordella ha scritto:
> All?inizio ti spiazza: grafica in bianco e nero, personaggi che
> sembrano pupazzi. Poi, presto, ti accorgi che queste sono
> caratteristiche di un capolavoro: The Lost Crown. Se ci penso, non mi
> viene in mente un?avventura grafica migliore: dunque sì, The Lost
> Crown la considero la migliore avventura grafica di sempre.

E ci credo, se continui a giocare alle avventure testuali...

The Lost Crown ha sicuramente carisma e atmosfera, ma mi sembra
deformante dire che:
"la scelta controcorrente del bianco e nero dà a The Lost Crown
l?aspetto di una sorta di opera d?arte. Boakes ha usato una tecnica che
definisce ?decoupage fotografico?"
o che:
"E? vero, d?altro canto, che i personaggi, a cominciare dal
protagonista, sembrano dei pupazzi e che le loro animazioni possono
apparire ridicole, ma più che un difetto questo, alla fine, risulta una
affascinante caratteristica sotto il profilo artistico: nella sua
arretratezza è paradossalmente una caratteristica innovativa"

o quantomeno una maniera di creare delle pezze d'appoggio a ritroso per
fare tornare la tesi.

In realtà la povertà della grafica di The Lost Crown è realmente un
limite, ed una scelta obbligata per contenere i costi ed i tempi di
produzione, tenuto anche conto del fatto che si tratta di una produzione
fatta da una sola risorsa umana: che questa si voglia far credere una
scelta artistica geniale, mi sembra un'affermazione un po' forzata.

Il povero Nigel Danvers che alle volte scivola letteralmente invece di
camminare è spiacevolmente ridicolo, e anche il fatto che una volta
nssvggngn han vagren pnfn, il gioco ci consenta qv puvrqrer nyyn
nssvggnpnzrer fr noovn han fgnamn yvoren r dhrfg'hygvzn evfcbaqn pbzr fr
avragr sbffr, invece di mandarci a quel paese...

Semmai, tutto questo vuol dire un'altra cosa, sempre a favore
complessivamente del gioco, ossia che una sceneggiatura ed una storia
costruite ed architettate come si deve possono, anche in presenza di
scelte grafiche discutibili (ma quella del b/n non lo è, come non lo è
la tecnica degli oggetti colorati (il cappottino rosso di "Schindler's
list"?), fare di un'avventura grafica un'ottima avventura grafica
(mentre non è mai vero il contrario, o perlomeno, non saprei offrire
neanche un esempio in questo senso, e chi stava per dire "Broken Sword",
si vergogni.)

Insomma, penso che andrei quasi a finire per sostenere la tua tesi (ma
che The Lost Crown sia "la migliore avventura grafica di sempre", per
favore, no; casomai la migliore da te giocata, ma insomma, dello stesso
genere di TLC mi limito a citare Amber a journey beyond, o Zork Nemesis,
che credo almeno allo stesso livello) ma con argomentazioni differenti.

Ciao,
Alberto

Francesco Cordella

29/12/2008 00:36:15

0

Alpobemp ha scritto:

>>dunque sì, The Lost
>> Crown la considero la migliore avventura grafica di sempre.
>
> E ci credo, se continui a giocare alle avventure testuali...

sai com'e'... il primo amore...


> Insomma, penso che andrei quasi a finire per sostenere la tua tesi (ma
> che The Lost Crown sia "la migliore avventura grafica di sempre", per
> favore, no; casomai la migliore da te giocata, ma insomma, dello stesso
> genere di TLC mi limito a citare Amber a journey beyond, o Zork Nemesis,
> che credo almeno allo stesso livello) ma con argomentazioni differenti.

capisco le tue argomentazioni. Ma vedi, e' proprio la "sgangheratezza"
di The Lost Crown (certamente involontaria per certi versi) a darle un
manto artistico a mio avviso mai visto prima in un'avventura. Una
sgangheratezza che mi ricorda i film di Dario Argento (che o li odi o li
adori).

Paradossalmente, ho paura che una produzione piu' ricca le avrebbe fatto
piu' male che bene.
f.

ps. si', Nigel "pattina" ma in fondo chissenefrega, dai!

2M23

29/12/2008 01:27:31

0

Francesco Cordella ha scritto:
> 2M23 ha scritto:
>
>>> stavo leggendo con piacere e curiosità la tua recensione, ma
>>> difficilmente saprò come andrà a finire.
>
> se la cosa disturba e vi interessa leggere la recensione, la trovate
> anche qui: http://tinyurl....


la questione è: perchè non pubblicarla INTEGRALMENTE sul newsgroup?

il problema è che non capisco la moda dei trailer: va bene per
pubblicizzare un film, ma non ne vedo l'utilità per una recensione
postata in newsgroup... tanto vale non postarla affatto.

senza rancore, eh.

ciao,
2m23

Paolo Besser

30/12/2008 15:06:38

0

2M23 ha scritto:

> la questione è: perchè non pubblicarla INTEGRALMENTE sul newsgroup?

Perché se no la gente non va a leggerne il finale sul suo sito, e il
counter segna qualche unità in meno.

> il problema è che non capisco la moda dei trailer: va bene per
> pubblicizzare un film, ma non ne vedo l'utilità per una recensione
> postata in newsgroup... tanto vale non postarla affatto.

Ci sono molte persone che non si fanno particolari problemi a fare clic
sul link e andarsi a leggere come va a finire su un sito web. Non è che
la cosa richieda 10 minuti del tuo tempo o la necessità di spedire soldi
e/o registrarsi e lasciare i tuoi dati personali, e nemmeno chissà quale
rompimento di scatole per il lettore: solo una finestra in più aperta
sul desktop, capirai.

In questo modo il sito si fa un po' di pubblicità e, se permetti, tra i
metodi con cui si spamma normalmente, questo forse è il meno fastidioso
di tutti, visto che lascia intendere fin da subito l'oggetto e la
qualità che si percepiranno cliccando. Ed è pure on topic.

Ti farei anche notare che pure la tua osservazione iniziale, vale a dire
"difficilmente saprò come andrà a finire" rientra tranquillamente nella
logica del "fottesega": a uno spammer professionista, del fatto che tu
andrai avanti o leggere o meno, non importerà proprio niente, nemmeno
verrà mai a sapere cosa gli hai risposto. Quindi, tanto vale non
rispondere affatto.

Se proprio vuoi fare qualcosa di utile, brandisci pure il sacro scettro
della netiquette e manda una bella segnalazione contro il Cordella, al
resto ci penseranno quelli del GCN - o come diavolo si chiamerà adesso.

A me però non sembra il caso.

p.bes

Francesco Cordella

30/12/2008 17:01:35

0

On 30 Dic, 16:06, paolo besser <paol...@besser.it> wrote:

>
> Se proprio vuoi fare qualcosa di utile, brandisci pure il sacro scettro
> della netiquette e manda una bella segnalazione contro il Cordella, al
> resto ci penseranno quelli del GCN - o come diavolo si chiamerà adesso.

Ehi, addirittura! Cos'e', qualcosa tipo FBI? Guardate, non credevo
affatto di spammare invitando ad andare sul sito. Anzi, pensate un
po', credevo di fare un piacere: pensavo infatti di disturbare
pubblicando tutta la lunga recensione sul newsgroup! E ora rischio
perfino di intaccare il casellario giudiziario. Vabbe', diciamo che
The Lost Crown lo merita. E comunque, scusatemi.
A proposito, Paolo, non ho counter sul mio sito... non so come si
aggiunga (ma sto provvedendo...).
ciao,
alla prossima integrale recensione. (PS. Domanda seria: pubblicandola
integralmente posso corredarla anche di un link al mio sito (dove poi
resta "impressa") o e' spam pure in questo caso? no, per sapere).
f.

ziobeppe

30/12/2008 17:18:52

0

Erano le 18.01.35 di martedì 30/12/2008, tutto sembrava essere
tranquillo, quando, improvvisamente francesco@avventuretestuali.com
digitò:
> link al mio sito (dove poi
> resta "impressa")

perché, qui c'è la donna delle pulizie?


Paolo Besser

30/12/2008 17:25:02

0

francesco@avventuretestuali.com ha scritto:

> Ehi, addirittura! Cos'e', qualcosa tipo FBI? Guardate, non credevo
> affatto di spammare invitando ad andare sul sito. Anzi, pensate un

Il GCN è il Gruppo Coordinamento Newsgroup, ed è l'oligarchia che regna
sovrana et incontrastata sull'intera gerarchia it.*, facendo un po' quel
cazzo che le pare.

In ogni caso, la netiquette censura qualsiasi tipo di pubblicità non
gradita sui newsgroup e tollera con vari gradi di fastidio quella che si
può considerare IT, chiudendo generalmente un occhio su quella a siti
tematici e iniziative no-profit, purché non diventino assillanti.

Per questi motivi trovo le posizioni intransigenti di 2m23 abbastanza
fuori luogo.

> alla prossima integrale recensione. (PS. Domanda seria: pubblicandola
> integralmente posso corredarla anche di un link al mio sito (dove poi
> resta "impressa") o e' spam pure in questo caso? no, per sapere).

Secondo me *non* è spam, anzi, di solito le persone che riproducono in
un newsgroup un articolo integrale, pubblicato da qualche altra parte,
sarebbero tenute a mettere un link con la provenienza. Sarebbe
interessante stabilire se la cosa valga anche per l'autore originale
dell'articolo, ma io onestamente non mi farei tutti questi problemi.

Se vuoi fregare tutti e fare dello spam gratuito senza che nessuno possa
dirti niente, puoi farlo nella signature. Creati una firma standard da
usare per tutti i messaggi e memorizzala in un file di testo, quindi dì
al tuo client di posta elettronica di usarlo come signature. Deve essere
non più lunga di 4 righe e iniziare con due trattini, uno spazio e un
ritorno a capo (-- ). Una cosa del tipo:

--
p.bes
VmwAROS mantainer
http://www.v...