[lnkForumImage]
Download FREE Software.

Confronta i prezzi di migliaia di prodotti.
News Forum Italiano
 Home | Login | Registrati | Ricerca 


 

Forums >

it.comp.hardware

Radio modem - quale radio senza licenza?

RobertoA

03/07/2019 07:05:22

Avrei bisogno di usare delle radio per 'sostituire un cavo rs232'
Spesso questo tipo di radio so che vengono usate nei ricevitori gps per
inviare le corezioni da base fissa
Qualcuno 'del mestiere' conosce frequenze/potenze liberamente usabili
senza concessioni/licenze?
Ovviamente l'obiettivo e' fare piu' strada possibile
Quindi se su 10 MHz si puo' trasmettere a 100mW e si fanno 1 Km (a
spanne) mentre sui 900 MHz si puo' trasmettere a 1W e si fanno 3 Km,
meglio la seconda
Parliamo sempre senza licenze/concessioni

33 Risposte

Sepp

03/07/2019 08:47:40

0

Il giorno mercoledì 3 luglio 2019 08:51:10 UTC+2, RobertoA ha scritto:
> Avrei bisogno di usare delle radio per 'sostituire un cavo rs232'
> Spesso questo tipo di radio so che vengono usate nei ricevitori gps per
> inviare le corezioni da base fissa
> Qualcuno 'del mestiere' conosce frequenze/potenze liberamente usabili
> senza concessioni/licenze?
> Ovviamente l'obiettivo e' fare piu' strada possibile
> Quindi se su 10 MHz si puo' trasmettere a 100mW e si fanno 1 Km (a
> spanne) mentre sui 900 MHz si puo' trasmettere a 1W e si fanno 3 Km,
> meglio la seconda
> Parliamo sempre senza licenze/concessioni

Premessa: prendi quello che sto dicendo con beneficio di inventario (aka "posso dire cazzate" oppure "non ne sono del tutto sicuro" oppure "io penso che...", quindi nessuna certezza assoluta. E' solo un ragionamento che faccio qui, supportato dai documenti che ti propongo). Fine premessa.

Questo e' il piano delle frequenze nazionale https://www.gazzettaufficiale.it/eli/gu/2018/10/19/244/so...

Come vedi, nello spettro compreso fra 0 a 3000 (tremila) GHz non c'e' nulla di libero. L'utilizzo di qualsiasi frequenza compresa in questa banda e' quindi soggetta, quantomeno, a richiesta formale al gestore competente (Ministero dello sviluppo economico piuttosto che Ministero della difesa).

Dato che lo spettro elettromagnetico è questo https://www.thinglink.com/scene/101563492..., parlando di cose tecnicamente fattibili, non rimane che la luce (quindi link laser o roba del genere) https://en.wikipedia.org/wiki/Free-space_optical_com...

Ora, a qualcuno potrebbe venire in mente la "PMR446", che e' notoriamente libera. Lo e', infatti, ma a queste condizioni:
[...] Per detti impieghi, la massima potenza equivalente irradiata (e.r.p.) è di 500 mW e ne resta vietato l’esercizio di stazioni base, ripetitori o di qualsiasi infrastruttura fissa. [...]

In giro per internet si trovano anche radiolink "unlicensed" sui 24 GHz come, ad esempio, questo
https://www.sicetelecom.it/prodotto/radiolink-1724ghz-unlicensed/ponte-radio-radiolink-c2-24ghz-unlicensed-1gbps-fu...

Boh, non so esattamente cosa intendano per "unlicensed", non lo spiegano. Il piano nazionale, come puoi vedere tu stesso, non prevede nulla di libero, free o "unlicensed", pero' puo' essere che mi sfugga qualcosa o che ci siano accordi particolari che, quindi, ne consentono l'utilizzo libero da ogni concessione. Ecco il motivo della mia premessa.

Altri potrebbero osservare "beh, ma allora, il wifi? E' libero, no?".

Per il wifi vale questo [wikipedia]:
[...] Il decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69 (noto come il "decreto del fare") - convertito in legge 9 agosto 2013, n. 9 - ha abolito, a partire dal 16 giugno 2013, anche l'obbligo di identificazione degli utenti del WI-FI, rimasta obbligatoria per ottenere dal gestore del punto WI-FI il codice di accesso. Ha anche eliminato l'obbligo di richiesta di autorizzazione da parte del fornitore del servizio, quando l'attivita di fornitura del Wifi non è "attività commerciale prevalente". La legge in questione ha uniformato la legislazione italiana a quella di gran parte degli altri paesi mondiali e facilitato l'accesso a internet da luoghi pubblici quali bar e ristoranti anche ai turisti. [...]

Per il momento e' tutto. Ciao

Sepp

03/07/2019 09:31:32

0

Ho un addendum.
Dunque, qualcosa di libero c'e', ed e' spiegato qui

https://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaArticolo?art.progressivo=0&art.idArticolo=5&art.versione=1&art.codiceRedazionale=10A13982&art.dataPubblicazioneGazzetta=2010-11-30&art.idGruppo=0&art.idSottoArticolo1=10&art.idSottoArticolo=1&art.flagTipo...

Per le caratteristiche tecniche degli apparati e, in particolare, le potenze ammesse nelle frequenze libere, il documento al quale fare riferimento dovrebbe essere questo

https://www.ecodocdb.dk/download/25c41779-cd6e/Re...

Dal che si evince che l'unica frequenza interessante e' quella sugli 869.4-869.65 MHz dove sono ammessi 500 mW e.r.p con duty cycle minore uguale al 10% or LBT+AFA, cioe' "Listen before talk (LBT) with Adaptive Frequency Agility (AFA) technique feature may be used instead of duty cycle".

Ok, detto questo uno degli apparati (legali) in commercio e' ad esempio questo https://www.futurashop.it/trasmettitore-multicanale-869-mhz-500-mw-8110-...


Googlando cmq si trova parecchia roba. Anche non legale o border line (come questo https://www.amazon.it/ILS-Wireless-trasmettitore-ricevitore-E32-868T30D/dp/B07PB64KJT/ref=sr_1_12?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&crid=1ZE5YSCS0RT49&keywords=868+mhz&qid=1562145912&s=electronics&sprefix=868%2Celectronics%2C177&a...) la cui potenza e' settabile da 21 dBm a 30 dBm (default), ma 30 dBm corrispondono ad 1 watt, quindi siamo nell'illegalita', andrebbe quindi impostata a max 27 dBm.

Sepp

03/07/2019 09:36:01

0

Il giorno mercoledì 3 luglio 2019 11:26:57 UTC+2, RobertoA ha scritto:
> Il 03/07/2019 10:47, Tom ha scritto:
> > Il giorno mercoledì 3 luglio 2019 08:51:10 UTC+2, RobertoA ha scritto:
> >> Avrei bisogno di usare delle radio per 'sostituire un cavo rs232'
> >> Spesso questo tipo di radio so che vengono usate nei ricevitori gps per
> >> inviare le corezioni da base fissa
> >> Qualcuno 'del mestiere' conosce frequenze/potenze liberamente usabili
> >> senza concessioni/licenze?
> >> Ovviamente l'obiettivo e' fare piu' strada possibile
> >> Quindi se su 10 MHz si puo' trasmettere a 100mW e si fanno 1 Km (a
> >> spanne) mentre sui 900 MHz si puo' trasmettere a 1W e si fanno 3 Km,
> >> meglio la seconda
> >> Parliamo sempre senza licenze/concessioni
> >
> > Premessa: prendi quello che sto dicendo con beneficio di inventario (aka "posso dire cazzate" oppure "non ne sono del tutto sicuro" oppure "io penso che...", quindi nessuna certezza assoluta. E' solo un ragionamento che faccio qui, supportato dai documenti che ti propongo). Fine premessa.
> >
> > Questo e' il piano delle frequenze nazionale https://www.gazzettaufficiale.it/eli/gu/2018/10/19/244/so...
> >
> > Come vedi, nello spettro compreso fra 0 a 3000 (tremila) GHz non c'e' nulla di libero. L'utilizzo di qualsiasi frequenza compresa in questa banda e' quindi soggetta, quantomeno, a richiesta formale al gestore competente (Ministero dello sviluppo economico piuttosto che Ministero della difesa).
> >
> > Dato che lo spettro elettromagnetico è questo https://www.thinglink.com/scene/101563492..., parlando di cose tecnicamente fattibili, non rimane che la luce (quindi link laser o roba del genere) https://en.wikipedia.org/wiki/Free-space_optical_com...
> >
> > Ora, a qualcuno potrebbe venire in mente la "PMR446", che e' notoriamente libera. Lo e', infatti, ma a queste condizioni:
> > [...] Per detti impieghi, la massima potenza equivalente irradiata (e.r..p.) è di 500 mW e ne resta vietato l’esercizio di stazioni base, ripetitori o di qualsiasi infrastruttura fissa. [...]
> >
> > In giro per internet si trovano anche radiolink "unlicensed" sui 24 GHz come, ad esempio, questo
> > https://www.sicetelecom.it/prodotto/radiolink-1724ghz-unlicensed/ponte-radio-radiolink-c2-24ghz-unlicensed-1gbps-fu...
> >
> > Boh, non so esattamente cosa intendano per "unlicensed", non lo spiegano. Il piano nazionale, come puoi vedere tu stesso, non prevede nulla di libero, free o "unlicensed", pero' puo' essere che mi sfugga qualcosa o che ci siano accordi particolari che, quindi, ne consentono l'utilizzo libero da ogni concessione. Ecco il motivo della mia premessa.
> >
> > Altri potrebbero osservare "beh, ma allora, il wifi? E' libero, no?".
> >
> > Per il wifi vale questo [wikipedia]:
> > [...] Il decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69 (noto come il "decreto del fare") - convertito in legge 9 agosto 2013, n. 9 - ha abolito, a partire dal 16 giugno 2013, anche l'obbligo di identificazione degli utenti del WI-FI, rimasta obbligatoria per ottenere dal gestore del punto WI-FI il codice di accesso. Ha anche eliminato l'obbligo di richiesta di autorizzazione da parte del fornitore del servizio, quando l'attivita di fornitura del Wifi non è "attività commerciale prevalente". La legge in questione ha uniformato la legislazione italiana a quella di gran parte degli altri paesi mondiali e facilitato l'accesso a internet da luoghi pubblici quali bar e ristoranti anche ai turisti. [...]
> >
> > Per il momento e' tutto. Ciao
> >
>
> Credo la differenza stia nell'utilizzo
> Alcune bande di frequenza, tipo il 2400 per il wifi, se usata in
> modalita' punto-punto e per trasmissioni SENZA possibilita' per altri di
> connettersi, allora entro i limiti di potenza della banda indicata si
> puo' fare senza chiedere niente a nessuno
> Mi pare...
> Forse...

Si', qui https://www.ecodocdb.dk/download/25c41779-cd6e/Re... dicono 2400-2483.5 MHz con max 10 mW e.i.r.p

Detto internos... ma che ci fai con 10 mW (eirp, ossia "effettivamente irradiati")? Praticamente niente, copri giusto una stanza.

RobertoA

03/07/2019 09:41:09

0

Il 03/07/2019 10:47, Tom ha scritto:
> Il giorno mercoledì 3 luglio 2019 08:51:10 UTC+2, RobertoA ha scritto:
>> Avrei bisogno di usare delle radio per 'sostituire un cavo rs232'
>> Spesso questo tipo di radio so che vengono usate nei ricevitori gps per
>> inviare le corezioni da base fissa
>> Qualcuno 'del mestiere' conosce frequenze/potenze liberamente usabili
>> senza concessioni/licenze?
>> Ovviamente l'obiettivo e' fare piu' strada possibile
>> Quindi se su 10 MHz si puo' trasmettere a 100mW e si fanno 1 Km (a
>> spanne) mentre sui 900 MHz si puo' trasmettere a 1W e si fanno 3 Km,
>> meglio la seconda
>> Parliamo sempre senza licenze/concessioni
>
> Premessa: prendi quello che sto dicendo con beneficio di inventario (aka "posso dire cazzate" oppure "non ne sono del tutto sicuro" oppure "io penso che...", quindi nessuna certezza assoluta. E' solo un ragionamento che faccio qui, supportato dai documenti che ti propongo). Fine premessa.
>
> Questo e' il piano delle frequenze nazionale https://www.gazzettaufficiale.it/eli/gu/2018/10/19/244/so...
>
> Come vedi, nello spettro compreso fra 0 a 3000 (tremila) GHz non c'e' nulla di libero. L'utilizzo di qualsiasi frequenza compresa in questa banda e' quindi soggetta, quantomeno, a richiesta formale al gestore competente (Ministero dello sviluppo economico piuttosto che Ministero della difesa).
>
> Dato che lo spettro elettromagnetico è questo https://www.thinglink.com/scene/101563492..., parlando di cose tecnicamente fattibili, non rimane che la luce (quindi link laser o roba del genere) https://en.wikipedia.org/wiki/Free-space_optical_com...
>
> Ora, a qualcuno potrebbe venire in mente la "PMR446", che e' notoriamente libera. Lo e', infatti, ma a queste condizioni:
> [...] Per detti impieghi, la massima potenza equivalente irradiata (e.r.p.) è di 500 mW e ne resta vietato lâ??esercizio di stazioni base, ripetitori o di qualsiasi infrastruttura fissa. [...]
>
> In giro per internet si trovano anche radiolink "unlicensed" sui 24 GHz come, ad esempio, questo
> https://www.sicetelecom.it/prodotto/radiolink-1724ghz-unlicensed/ponte-radio-radiolink-c2-24ghz-unlicensed-1gbps-fu...
>
> Boh, non so esattamente cosa intendano per "unlicensed", non lo spiegano. Il piano nazionale, come puoi vedere tu stesso, non prevede nulla di libero, free o "unlicensed", pero' puo' essere che mi sfugga qualcosa o che ci siano accordi particolari che, quindi, ne consentono l'utilizzo libero da ogni concessione. Ecco il motivo della mia premessa.
>
> Altri potrebbero osservare "beh, ma allora, il wifi? E' libero, no?".
>
> Per il wifi vale questo [wikipedia]:
> [...] Il decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69 (noto come il "decreto del fare") - convertito in legge 9 agosto 2013, n. 9 - ha abolito, a partire dal 16 giugno 2013, anche l'obbligo di identificazione degli utenti del WI-FI, rimasta obbligatoria per ottenere dal gestore del punto WI-FI il codice di accesso. Ha anche eliminato l'obbligo di richiesta di autorizzazione da parte del fornitore del servizio, quando l'attivita di fornitura del Wifi non è "attività commerciale prevalente". La legge in questione ha uniformato la legislazione italiana a quella di gran parte degli altri paesi mondiali e facilitato l'accesso a internet da luoghi pubblici quali bar e ristoranti anche ai turisti. [...]
>
> Per il momento e' tutto. Ciao
>

Credo la differenza stia nell'utilizzo
Alcune bande di frequenza, tipo il 2400 per il wifi, se usata in
modalita' punto-punto e per trasmissioni SENZA possibilita' per altri di
connettersi, allora entro i limiti di potenza della banda indicata si
puo' fare senza chiedere niente a nessuno
Mi pare...
Forse...

Lorenz

03/07/2019 11:25:18

0

Tom scriveva il 03/07/2019 :
> Il giorno mercoledì 3 luglio 2019 11:26:57 UTC+2, RobertoA ha scritto:
>> Il 03/07/2019 10:47, Tom ha scritto:
>>> Il giorno mercoledì 3 luglio 2019 08:51:10 UTC+2, RobertoA ha scritto:
>>>> Avrei bisogno di usare delle radio per 'sostituire un cavo rs232'
>>>> Spesso questo tipo di radio so che vengono usate nei ricevitori gps per
>>>> inviare le corezioni da base fissa
>>>> Qualcuno 'del mestiere' conosce frequenze/potenze liberamente usabili
>>>> senza concessioni/licenze?
>>>> Ovviamente l'obiettivo e' fare piu' strada possibile
>>>> Quindi se su 10 MHz si puo' trasmettere a 100mW e si fanno 1 Km (a
>>>> spanne) mentre sui 900 MHz si puo' trasmettere a 1W e si fanno 3 Km,
>>>> meglio la seconda
>>>> Parliamo sempre senza licenze/concessioni
>>>
>>> Premessa: prendi quello che sto dicendo con beneficio di inventario (aka
>>> "posso dire cazzate" oppure "non ne sono del tutto sicuro" oppure "io penso
>>> che...", quindi nessuna certezza assoluta. E' solo un ragionamento che
>>> faccio qui, supportato dai documenti che ti propongo). Fine premessa.
>>>
>>> Questo e' il piano delle frequenze nazionale
>>> https://www.gazzettaufficiale.it/eli/gu/2018/10/19/244/so...
>>>
>>> Come vedi, nello spettro compreso fra 0 a 3000 (tremila) GHz non c'e' nulla
>>> di libero. L'utilizzo di qualsiasi frequenza compresa in questa banda e'
>>> quindi soggetta, quantomeno, a richiesta formale al gestore competente
>>> (Ministero dello sviluppo economico piuttosto che Ministero della difesa).
>>>
>>> Dato che lo spettro elettromagnetico è questo
>>> https://www.thinglink.com/scene/101563492..., parlando di cose
>>> tecnicamente fattibili, non rimane che la luce (quindi link laser o roba
>>> del genere) https://en.wikipedia.org/wiki/Free-space_optical_com...
>>>
>>> Ora, a qualcuno potrebbe venire in mente la "PMR446", che e' notoriamente
>>> libera. Lo e', infatti, ma a queste condizioni: [...] Per detti impieghi,
>>> la massima potenza equivalente irradiata (e.r.p.) è di 500 mW e ne resta
>>> vietato lâ??esercizio di stazioni base, ripetitori o di qualsiasi
>>> infrastruttura fissa. [...]
>>>
>>> In giro per internet si trovano anche radiolink "unlicensed" sui 24 GHz
>>> come, ad esempio, questo
>>> https://www.sicetelecom.it/prodotto/radiolink-1724ghz-unlicensed/ponte-radio-radiolink-c2-24ghz-unlicensed-1gbps-fu...
>>>
>>> Boh, non so esattamente cosa intendano per "unlicensed", non lo spiegano.
>>> Il piano nazionale, come puoi vedere tu stesso, non prevede nulla di
>>> libero, free o "unlicensed", pero' puo' essere che mi sfugga qualcosa o che
>>> ci siano accordi particolari che, quindi, ne consentono l'utilizzo libero
>>> da ogni concessione. Ecco il motivo della mia premessa.
>>>
>>> Altri potrebbero osservare "beh, ma allora, il wifi? E' libero, no?".
>>>
>>> Per il wifi vale questo [wikipedia]:
>>> [...] Il decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69 (noto come il "decreto del
>>> fare") - convertito in legge 9 agosto 2013, n. 9 - ha abolito, a partire
>>> dal 16 giugno 2013, anche l'obbligo di identificazione degli utenti del
>>> WI-FI, rimasta obbligatoria per ottenere dal gestore del punto WI-FI il
>>> codice di accesso. Ha anche eliminato l'obbligo di richiesta di
>>> autorizzazione da parte del fornitore del servizio, quando l'attivita di
>>> fornitura del Wifi non è "attività commerciale prevalente". La legge in
>>> questione ha uniformato la legislazione italiana a quella di gran parte
>>> degli altri paesi mondiali e facilitato l'accesso a internet da luoghi
>>> pubblici quali bar e ristoranti anche ai turisti. [...]
>>>
>>> Per il momento e' tutto. Ciao
>>>
>>
>> Credo la differenza stia nell'utilizzo
>> Alcune bande di frequenza, tipo il 2400 per il wifi, se usata in
>> modalita' punto-punto e per trasmissioni SENZA possibilita' per altri di
>> connettersi, allora entro i limiti di potenza della banda indicata si
>> puo' fare senza chiedere niente a nessuno
>> Mi pare...
>> Forse...
>
> Si', qui https://www.ecodocdb.dk/download/25c41779-cd6e/Re... dicono
> 2400-2483.5 MHz con max 10 mW e.i.r.p
>
> Detto internos... ma che ci fai con 10 mW (eirp, ossia "effettivamente
> irradiati")? Praticamente niente, copri giusto una stanza.

Beh dipende...tempo fa con due antenne direttive avevo
fatto un "ponte radio" di un centinaio di metri con
la banda dei 2.4GHz forniti da paio di normali AP wifi.

Lorenz

03/07/2019 11:28:15

0

Scriveva RobertoA mercoledì, 03/07/2019:

>
> Credo la differenza stia nell'utilizzo
> Alcune bande di frequenza, tipo il 2400 per il wifi, se usata in modalita'
> punto-punto e per trasmissioni SENZA possibilita' per altri di connettersi,
> allora entro i limiti di potenza della banda indicata si puo' fare senza
> chiedere niente a nessuno
> Mi pare...
> Forse...

https://www.ilsoftware.it/articoli.asp?tag=Realizzare-un-collegamento-WiFi-a-lunga-dist...

Bender Piegatore Rodriguez

03/07/2019 11:39:39

0


"Lorenz" <lorpilon@libero.it> ha scritto nel messaggio
news:qfi3at$1d1k$1@gioia.aioe.org...

> Beh dipende...tempo fa con due antenne direttive avevo
> fatto un "ponte radio" di un centinaio di metri con
> la banda dei 2.4GHz forniti da paio di normali AP wifi.

Ti sfugge un pochetto il concetto di EIRP...


Sepp

03/07/2019 11:43:49

0

Il giorno mercoledì 3 luglio 2019 13:25:22 UTC+2, Lorenz ha scritto:
> Tom scriveva il 03/07/2019 :
> > Il giorno mercoledì 3 luglio 2019 11:26:57 UTC+2, RobertoA ha scritto:
> >> Il 03/07/2019 10:47, Tom ha scritto:
> >>> Il giorno mercoledì 3 luglio 2019 08:51:10 UTC+2, RobertoA ha scritto:
> >>>> Avrei bisogno di usare delle radio per 'sostituire un cavo rs232'
> >>>> Spesso questo tipo di radio so che vengono usate nei ricevitori gps per
> >>>> inviare le corezioni da base fissa
> >>>> Qualcuno 'del mestiere' conosce frequenze/potenze liberamente usabili
> >>>> senza concessioni/licenze?
> >>>> Ovviamente l'obiettivo e' fare piu' strada possibile
> >>>> Quindi se su 10 MHz si puo' trasmettere a 100mW e si fanno 1 Km (a
> >>>> spanne) mentre sui 900 MHz si puo' trasmettere a 1W e si fanno 3 Km,
> >>>> meglio la seconda
> >>>> Parliamo sempre senza licenze/concessioni
> >>>
> >>> Premessa: prendi quello che sto dicendo con beneficio di inventario (aka
> >>> "posso dire cazzate" oppure "non ne sono del tutto sicuro" oppure "io penso
> >>> che...", quindi nessuna certezza assoluta. E' solo un ragionamento che
> >>> faccio qui, supportato dai documenti che ti propongo). Fine premessa.
> >>>
> >>> Questo e' il piano delle frequenze nazionale
> >>> https://www.gazzettaufficiale.it/eli/gu/2018/10/19/244/so...
> >>>
> >>> Come vedi, nello spettro compreso fra 0 a 3000 (tremila) GHz non c'e' nulla
> >>> di libero. L'utilizzo di qualsiasi frequenza compresa in questa banda e'
> >>> quindi soggetta, quantomeno, a richiesta formale al gestore competente
> >>> (Ministero dello sviluppo economico piuttosto che Ministero della difesa).
> >>>
> >>> Dato che lo spettro elettromagnetico è questo
> >>> https://www.thinglink.com/scene/101563492..., parlando di cose
> >>> tecnicamente fattibili, non rimane che la luce (quindi link laser o roba
> >>> del genere) https://en.wikipedia.org/wiki/Free-space_optical_com...
> >>>
> >>> Ora, a qualcuno potrebbe venire in mente la "PMR446", che e' notoriamente
> >>> libera. Lo e', infatti, ma a queste condizioni: [...] Per detti impieghi,
> >>> la massima potenza equivalente irradiata (e.r.p.) è di 500 mW e ne resta
> >>> vietato l’esercizio di stazioni base, ripetitori o di qualsiasi
> >>> infrastruttura fissa. [...]
> >>>
> >>> In giro per internet si trovano anche radiolink "unlicensed" sui 24 GHz
> >>> come, ad esempio, questo
> >>> https://www.sicetelecom.it/prodotto/radiolink-1724ghz-unlicensed/ponte-radio-radiolink-c2-24ghz-unlicensed-1gbps-fu...
> >>>
> >>> Boh, non so esattamente cosa intendano per "unlicensed", non lo spiegano.
> >>> Il piano nazionale, come puoi vedere tu stesso, non prevede nulla di
> >>> libero, free o "unlicensed", pero' puo' essere che mi sfugga qualcosa o che
> >>> ci siano accordi particolari che, quindi, ne consentono l'utilizzo libero
> >>> da ogni concessione. Ecco il motivo della mia premessa.
> >>>
> >>> Altri potrebbero osservare "beh, ma allora, il wifi? E' libero, no?".
> >>>
> >>> Per il wifi vale questo [wikipedia]:
> >>> [...] Il decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69 (noto come il "decreto del
> >>> fare") - convertito in legge 9 agosto 2013, n. 9 - ha abolito, a partire
> >>> dal 16 giugno 2013, anche l'obbligo di identificazione degli utenti del
> >>> WI-FI, rimasta obbligatoria per ottenere dal gestore del punto WI-FI il
> >>> codice di accesso. Ha anche eliminato l'obbligo di richiesta di
> >>> autorizzazione da parte del fornitore del servizio, quando l'attivita di
> >>> fornitura del Wifi non è "attività commerciale prevalente". La legge in
> >>> questione ha uniformato la legislazione italiana a quella di gran parte
> >>> degli altri paesi mondiali e facilitato l'accesso a internet da luoghi
> >>> pubblici quali bar e ristoranti anche ai turisti. [...]
> >>>
> >>> Per il momento e' tutto. Ciao
> >>>
> >>
> >> Credo la differenza stia nell'utilizzo
> >> Alcune bande di frequenza, tipo il 2400 per il wifi, se usata in
> >> modalita' punto-punto e per trasmissioni SENZA possibilita' per altri di
> >> connettersi, allora entro i limiti di potenza della banda indicata si
> >> puo' fare senza chiedere niente a nessuno
> >> Mi pare...
> >> Forse...
> >
> > Si', qui https://www.ecodocdb.dk/download/25c41779-cd6e/Re... dicono
> > 2400-2483.5 MHz con max 10 mW e.i.r.p
> >
> > Detto internos... ma che ci fai con 10 mW (eirp, ossia "effettivamente
> > irradiati")? Praticamente niente, copri giusto una stanza.
>
> Beh dipende...tempo fa con due antenne direttive avevo
> fatto un "ponte radio" di un centinaio di metri con
> la banda dei 2.4GHz forniti da paio di normali AP wifi.

Hai ragione, sono ammessi fino a 100 mW eirp (Annex 3 di questo documento https://www.ecodocdb.dk/download/25c41779-cd6e/Re...).

Posto che non sono certo qui per fare rispettare la legge, siamo tutti maggiorenni eccetera eccetera, penso che sia da verificare se l'utilizzo di antenne direzionali aumenti la eirp a piu' di 100 mW (lo sospetto fortemente: io penso che i 100 mW eirp, per l'omologazione dell'AP, siano misurati ai suoi morsetti d'antenna, il che significa che l'impiego di direttive e' "out of law").

Lorenz

03/07/2019 11:49:22

0

Sembra che Bender Piegatore Rodriguez abbia detto :
> "Lorenz" <lorpilon@libero.it> ha scritto nel messaggio
> news:qfi3at$1d1k$1@gioia.aioe.org...
>
>> Beh dipende...tempo fa con due antenne direttive avevo
>> fatto un "ponte radio" di un centinaio di metri con
>> la banda dei 2.4GHz forniti da paio di normali AP wifi.
>
> Ti sfugge un pochetto il concetto di EIRP...

Non mi sfugge, tranqui...

RobertoA

03/07/2019 13:44:32

0

Il 03/07/2019 11:31, Tom ha scritto:
> Ho un addendum.
> Dunque, qualcosa di libero c'e', ed e' spiegato qui
>
> https://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaArticolo?art.progressivo=0&art.idArticolo=5&art.versione=1&art.codiceRedazionale=10A13982&art.dataPubblicazioneGazzetta=2010-11-30&art.idGruppo=0&art.idSottoArticolo1=10&art.idSottoArticolo=1&art.flagTipo...
>
> Per le caratteristiche tecniche degli apparati e, in particolare, le potenze ammesse nelle frequenze libere, il documento al quale fare riferimento dovrebbe essere questo
>
> https://www.ecodocdb.dk/download/25c41779-cd6e/Re...
>
> Dal che si evince che l'unica frequenza interessante e' quella sugli 869.4-869.65 MHz dove sono ammessi 500 mW e.r.p con duty cycle minore uguale al 10% or LBT+AFA, cioe' "Listen before talk (LBT) with Adaptive Frequency Agility (AFA) technique feature may be used instead of duty cycle".
>
> Ok, detto questo uno degli apparati (legali) in commercio e' ad esempio questo https://www.futurashop.it/trasmettitore-multicanale-869-mhz-500-mw-8110-...
>
>
> Googlando cmq si trova parecchia roba. Anche non legale o border line (come questo https://www.amazon.it/ILS-Wireless-trasmettitore-ricevitore-E32-868T30D/dp/B07PB64KJT/ref=sr_1_12?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&crid=1ZE5YSCS0RT49&keywords=868+mhz&qid=1562145912&s=electronics&sprefix=868%2Celectronics%2C177&a...) la cui potenza e' settabile da 21 dBm a 30 dBm (default), ma 30 dBm corrispondono ad 1 watt, quindi siamo nell'illegalita', andrebbe quindi impostata a max 27 dBm.
>

Urca, informazioni davvero moooolto interessanti
Ora vedo il modulino su Amazon perche' credo che quello sia un buon inizio