[lnkForumImage]
Download FREE Software.

Confronta i prezzi di migliaia di prodotti.
News Forum Italiano
 Home | Login | Registrati | Ricerca 


 

Forums >

it.sport.basket

[CEdR] Virtus Bologna - Filou Oostende

PG

17/10/2018 10:29:30

Seconda giornata all'insegna del relax, dopo la sofferta prima uscita
europea.

Da segnalare la presenza di una pattuglia di 7-8 tifosi belgi, non
giovanissimi, non esattamente magri, bardati con sciarpe e bandiere
arancioni (mentre la squadra gioca in rosso: forse per motivi di
sponsorizzazione). Effetto Ryanair, presumo.

Gli ospiti si presentano senza il playmaker americano, tale Williams mi
pare, che era annunciato come uno dei loro giocatori più temibili. La
squadra è fatta per un terzo di autoctoni, un terzo di brotha, un terzo
di ex-jugoslavi di varia estrazione, a cominciare dall'allenatore
croato, tal Dario Gjerja, forse figlio di quel Pino Gjergja (nato a Zara
nel 1937 quando Zara era una città italiana) nazionale jugoslavo negli
anni '60 del secolo scorso.

Il primo quarto sembra la prosecuzione della partita di domenica contro
Milano, non solo per il comune colore rosso delle divise: gli ospiti
affettano sistematicamente l'area virtussina con il pick-and-roll e
vanno a canestro con una facilità impressionante. Ostenda rimane quasi
sempre avanti, anche se non di molto (vantaggio massimo credo 5 punti).
Il quarto si chiude con Pajola che ruba palla a centro campo, va a
segnare poi fallisce il tiro libero aggiuntivo per il pareggio.

Nel secondo quarto la partita cambia, i belgi in 10 minuti non segnano
mai su azione, mettono a referto solo 3 tiri liberi realizzati su 4. Il
parziale del quarto è 22-3, si va al riposo sul 43-25 e la seconda metà
di gara è un lungo garbage time. Per la cronaca, il punteggio finale è
89-70.

Pino ruota tutti gli uomini a disposizione, concedendo un po' di riposo
ai titolari. Entrano in campo tutti e 12, e tutti segnano da un minimo
di 3 ad un massimo di 15 punti. Segna anche Berti, un canestro in
appoggio ed un tap-in.

Bene un po' tutti, anche Kravic dopo un pessimo inizio con panchinamento
rapido e cazziatone di Pino rientra in campo e fa bene. Pajola
finalmente guarda il canestro, da tre non la mette (0/4) ma prima o poi
i canestri arriveranno. E' importante che se ha l'occasione ci provi
perché non possiamo sempre attacare in 4 quando gioca lui. In ripresa
anche Cappelletti, visto anche in regia assieme allo stesso Pajola: se
il ginocchio tiene può diventare un buon cambio.

Aradori è apparso ancora lento e fuori condizione. C'è anche da dire
che, a differenza della squadra dell'anno scorso che andava al piccolo
trotto, quella di qust'anno corre e salta molto, quindi si nota
maggiormente la non esplosività di Pietro. Ma sono convinto che si
riprenderà: ha saltato quasi tutto il precampionato per impegni con la
Nazionale, e quindi deve ancora prendere confidenza con il nuovo
allenatore ed i nuovi compagni.

Dopo due impegni casalinghi la Virtus è attesa dalla prima trasferta
europea, mercoledì 24 a Lubiana con l'Olimpia. Dopo quasi 10 anni la V
nera uscirà dai patri confini. Finalmente torniamo!

Nel frattempo, domenica ci sarà la non facile trasferta in quel di Avellino.

Ciao,
Paolo