[lnkForumImage]
Download FREE Software.

Confronta i prezzi di migliaia di prodotti.
News Forum Italiano
 Home | Login | Registrati | Ricerca 


 

Forums >

it.sport.basket

Basta Recalcati!

Skuer

28/09/2018 20:26:17

L'addio di Recalcati: Non posso più dare il cento per cento

La leggenda del basket italiano annuncia la fine della sua carriera da
coach: Ho l'onestà intellettuale di rendermi conto che è giunto il
momento di guardare solo le partite

Carlo Recalcati, leggenda del nostra basket, annuncia lâ??addio alle
panchine dalle colonne de La Prealpina: «Se arrivasse una chiamata di un
club? Avverto sin d'ora che possono fare a meno se si tratta di
un'offerta per allenare. Ho preso questa decisione prima che iniziasse
l'estate; non ho fatto comunicati né proclami, ma ritengo che bisogna
essere sempre nella condizione di dare il 100 per cento, e penso che
quello che posso dare oggi non sia più sufficiente. Pertanto ho l'onestà
intellettuale di rendermi conto che è giunto il momento di guardare solo
le partite; ne vedrò molte a Varese, Venezia e Brescia oltre a seguire
le partite dei miei ex assistenti oggi capo allenatore».

1 Risposta

PG

28/09/2018 20:34:50

0

Il giorno venerdì 28 settembre 2018 22:26:18 UTC+2, Skuer ha scritto:
> L'addio di Recalcati: Non posso più dare il cento per cento
>
> La leggenda del basket italiano annuncia la fine della sua carriera da
> coach: Ho l'onestà intellettuale di rendermi conto che è giunto il
> momento di guardare solo le partite
>
> Carlo Recalcati, leggenda del nostra basket, annuncia l’addio alle
> panchine dalle colonne de La Prealpina: «Se arrivasse una chiamata di un
> club? Avverto sin d'ora che possono fare a meno se si tratta di
> un'offerta per allenare. Ho preso questa decisione prima che iniziasse
> l'estate; non ho fatto comunicati né proclami, ma ritengo che bisogna
> essere sempre nella condizione di dare il 100 per cento, e penso che
> quello che posso dare oggi non sia più sufficiente. Pertanto ho l'onestà
> intellettuale di rendermi conto che è giunto il momento di guardare solo
> le partite; ne vedrò molte a Varese, Venezia e Brescia oltre a seguire
> le partite dei miei ex assistenti oggi capo allenatore».

Mi sembra una decisione saggia, al limite un po' tardiva. Ma riconoscere i propri limiti è segno di intelligenza.

Per una volta, lo devo dire: bravo Tinto.

Ciao,
Paolo