[lnkForumImage]
Download FREE Software.

Confronta i prezzi di migliaia di prodotti.
News Forum Italiano
 Home | Login | Registrati | Ricerca 


 

Forums >

it.sport.basket

Napoleone e fichi d'india.

E. Delacroix

13/09/2018 20:29:24

Pensando al grande gioco descritto da Peter Hopkirk nel suo libro,
appunto, "Il grande gioco" ci possiamo chiedere quale sia per noi
italiani il nostro grande gioco; ebbene per noi è la Libia e forse
neanche nel ventennio sapevano che non era questione di possedere un impero.
Oggi, dall'alto delle loro piattaforme petrolifere del mare del nord i
britannici con un certo distacco raccomandano all'Europa (quel che
resta) di non lasciare in mano alle belle parole dei francesi (scusate
la dissonanza letterale) la questione delle elezioni libiche.
Loro, i britannici, forti dell'esperienza nelle vicende Napoleoniche e
poi con la Russia zarista, per rimanere in tempi non poi così lontani,
sanno quello che dicono.

No, dicevo così per dire tra lo stanco rumoreggiare delle cornate tra
ungulati.

Difficile fare l'Europa. Ricordo anni fa all'isola d'Elba in una lunga
passeggiata con un amico e le nostre famiglie adocchiammo a ridosso di
una casa rigogliose piante di fico d'india con i fichi belli maturi di
tutti i colori e d'istinto ci apprestammo a raccogliere; io ero un po'
preoccupato perchè stavamo fregando i fichi a quelli della casa, ma
l'amico mi disse sicuro: chettefrega non senti che dentro stanno
litigando? Hanno altro che pensare ai fichi d'india ..."

--
_ _
0 0;
@-

E. Delacroix

3 Risposte

Alessandro Cara

13/09/2018 21:23:09

0

Il 13/09/2018 22:29, E. Delacroix ha scritto:
> Pensando al grande gioco descritto da Peter Hopkirk nel suo libro,
> appunto, "Il grande gioco" ci possiamo chiedere quale sia per noi
> italiani il nostro grande gioco; ebbene per noi è la Libia e forse
> neanche nel ventennio sapevano che non era questione di possedere un
> impero.

Piu' che impero non sapevamo (o si faceva finta di non sapere) che
andavamo a raccogliere gli scarti di altri, forse, piu' furbi.

> Oggi, dall'alto delle loro piattaforme petrolifere del mare del nord i
> britannici con un certo distacco raccomandano all'Europa (quel che
> resta) di non lasciare in mano alle belle parole dei francesi (scusate
> la dissonanza letterale) la questione delle elezioni libiche.

Francesi e Inglesi che non sono riusciti a capire lo Zollverein
e solo per supponenza dei Tedeschi ancora sopravvivono non
hanno futuro malgrado piattaforme petrolifere e liberte'
fraternite', egalite'

> Loro, i britannici, forti dell'esperienza nelle vicende Napoleoniche e
> poi con la Russia zarista, per rimanere in tempi non poi così lontani,
> sanno quello che dicono.

I britannici, che per semplice culo, hanno dominato l'India ma di fronte
al the hanno mostrato la loro inadeguatezza e , mi sembra, non abbiano
avuto grandi contatti con l'orso russo (a parte la crimea?) negli ultimi
cento anni (comprese le Falkland) sono solo abitanti di una isola persa
nell'atlantico con problemi che Culloden sembrava aver rimosso.


>
> No, dicevo così per dire tra lo stanco rumoreggiare delle cornate tra
> ungulati.

Citare tutti i generi e specie, per favore.

>
> Difficile fare l'Europa. Ricordo anni fa all'isola d'Elba in una lunga

Elba ed Europa? Una contraddizione in termini. ;-)

> passeggiata con un amico e le nostre famiglie adocchiammo a ridosso di
> una casa rigogliose piante di fico d'india con i fichi belli maturi di
> tutti i colori e d'istinto ci apprestammo a raccogliere; io ero un po'
> preoccupato perchè stavamo fregando i fichi a quelli della casa, ma
> l'amico mi disse sicuro: chettefrega non senti che dentro stanno
> litigando? Hanno altro che pensare ai fichi d'india ..."

Fichi d'india erano un duo pseudocomico di qualche anno fa.
Ma i guanti li avevate?
Perche' il fico d'India puo' essere subdolo!
>

Cmq. bello l'oggetto.
Napoleone, l'Elba e i fichi d'India ancora meglio con
qualche digressione anche su fiume? Un poema!
--
ac (x=y-1)
Aborro il Killfile
(La violenza e' l'ultimo rifugio degli incapaci -Salvor Hardin-)

E. Delacroix

14/09/2018 23:46:17

0

Il 13/09/2018 23:23, Alessandro Cara ha scritto:
> Il 13/09/2018 22:29, E. Delacroix ha scritto:

>
>> Loro, i britannici, forti dell'esperienza nelle vicende Napoleoniche e
>> poi con la Russia zarista, per rimanere in tempi non poi così lontani,
>> sanno quello che dicono.
>
> I britannici, che per semplice culo, hanno dominato l'India ma di fronte
> al the hanno mostrato la loro  inadeguatezza e , mi sembra, non abbiano
> avuto grandi contatti con l'orso russo (a parte la crimea?) negli ultimi
> cento anni (comprese le Falkland) sono solo abitanti di una isola persa
> nell'atlantico con problemi che Culloden sembrava aver rimosso.

Per semplice culo no. Hanno lavorato sodo e cominciato col vendere
arringhe affumicate agli olandesi, inventori del metodo di
conservazione. Per buona parte dell'800 hanno giocato a scacchi con la
Russia, senza alfieri perdendo un sacco di pedoni ma salvando la regina,
per proteggere l'India dall'espansinismo zarista. Quello che hanno se lo
sono guadagnato, spesso a costi altissimi (si dice che la grandezza
della marineria inglese è basata sui disastri dell'ammiragliato).

>>
>> No, dicevo così per dire tra lo stanco rumoreggiare delle cornate tra
>> ungulati.
>
> Citare tutti i generi e specie, per favore.

Credo che tu li abbia presenti ... tempo fa non volevi litigare anche
te? Ti faceva gola avere anche te un paio di avversari con cui
scornarti, da chi sennò avresti attinto la pulsione emulativa?
Se non hai abbandonato l'idea dovresti cominciare a dire qualche bella
sequenza di cazzate.

>
>>
>> Difficile fare l'Europa. Ricordo anni fa all'isola d'Elba in una lunga
>
> Elba ed Europa?  Una contraddizione in termini. ;-)
>

Non c'è contraddizione neanche nei termini, ma a parte questo il
Generale, così gli elbani chiamano tuttoggi Napoleone, in fin dei conti
voleva fare l'Europa (un pelino francese peraltro), l'Elba era in Europa
più di oggi.

>> passeggiata con un amico e le nostre famiglie adocchiammo a ridosso di
>> una casa rigogliose piante di fico d'india con i fichi belli maturi di
>> tutti i colori e d'istinto ci apprestammo a raccogliere; io ero un po'
>> preoccupato perchè stavamo fregando i fichi a quelli della casa, ma
>> l'amico mi disse sicuro: chettefrega non senti che dentro stanno
>> litigando? Hanno altro che pensare ai fichi d'india ..."
>
> Fichi d'india erano un duo pseudocomico di qualche anno fa.
> Ma i guanti li avevate?
> Perche' il fico d'India puo' essere subdolo!

Bisogna saperli prendere, come tutte le cose di questo mondo.
Se ti capita cerca di aver appena finito un picnic (pique nique per
Delta11) ed a portata di mano la zuppiera vuota del riso in insalata;
poi, hai presente una forcella, si dico un piccolo ramo che litigando
con se stesso si divide in due ed ognuno va per la sua strada? Ecco,
metti le due cose insieme ad un fico d'india ...

>
> Cmq. bello l'oggetto.
> Napoleone, l'Elba e i fichi d'India  ancora meglio con
> qualche digressione anche su fiume? Un poema!

Fammici pensare. Fiume mi faceva tristezza ed allora sono sceso fino a
Sebenico dove la magistratura del mio conterraneo d'origine (Tito Broz),
mi ha processato per detenzione di arma subaquea senza licenza di
pesca (siamo nei primi anni 70).

--
_ _
0 0;
@-

E. Delacroix

Alessandro Cara

18/09/2018 21:46:25

0

Il 15/09/2018 01:46, E. Delacroix ha scritto:
> Il 13/09/2018 23:23, Alessandro Cara ha scritto:
>> Il 13/09/2018 22:29, E. Delacroix ha scritto:


> Per semplice culo no. Hanno lavorato sodo e cominciato col vendere
> arringhe affumicate agli olandesi, inventori del metodo di

Il culo era riferito alla sola India.
ed il the a quello che sarebbe diventato, dopo, USA

Il problema dello Zar e' venuto quando gia' erano "padroni"
dell'India e di quello strano acronimo del Pakistan
E gia allora, come ora, l'Afghanistan era un problema.

[cut]

> Fammici pensare. Fiume mi faceva tristezza ed allora sono sceso fino a
> Sebenico dove la magistratura del mio conterraneo d'origine (Tito Broz),
>  mi ha processato per detenzione di arma subaquea senza licenza di
> pesca (siamo nei primi anni 70).
>

Intendevo il fiume Elba (storico confine?) e non Rijeka (mi sembra si
scriva cosi')

--
ac (x=y-1)
Aborro il Killfile
(La violenza e' l'ultimo rifugio degli incapaci -Salvor Hardin-)