[lnkForumImage]
Download FREE Software.

Confronta i prezzi di migliaia di prodotti.
News Forum Italiano
 Home | Login | Registrati | Ricerca 


 

Forums >

it.sport.tennis

Federer redivivo su Nadal

Kron

17/10/2017 17:31:19

Volevo aprire un post un po' "tecnico".
Da inizio 2017 sembra che Federer abbia trovato la chiave per
sconfiggere Nadal sul cemento o superfici abbastanza rapide. La striscia
e' di 5 vittorie a zero (partendo dal 2016).
La cosa sembra un po' strana considerando l'eta' del vegliardo e che
spesso nel fiore della carriera non riusciva a trovare il bandolo della
matassa.
Quello che e' cambiato e' sicuramnte che:
1) Federer gioca molto piu' aggressivo, attaccato alla linea di fondo,
entra in campo sulla risposta di Nadal, anticipa moltissimo i colpi, sia
di rovescio che di dritto) e il rovescio un tempo punto debole sembra
diventata un'arma vincente.
2) per contro Nadal ( e lo si e' visto bene anche a Shangai) ha enormi
problemi sulla risposta al servizio di Federer, risponde 3 metri dietro
la linea di fondo perdendo qualsiasi efficacia (Federer teneva
agevolmente tutti i suoi turni). Perche' non ha mai provato ad avvicinarsi ?

La domanda e', secondo voi: piu' merito di Federer (cambio di gioco,
molto piu' aggressivo, anticipo, e allora verrebbe da chiedersi, perche'
il testone non l'ha fatto qualche anno fa ? Perche' pensava di riuscire
e si incapponiva a volerlo battere remando da fondo ? Puo' essere...)
oppure demerito di Nadal ? (servizio meno incisivo, dritto che non ruota
piu' come una volta... e cosi' via).

Vostre opinioni ?

11 Risposte

Luchino

17/10/2017 22:33:59

0

On Tue, 17 Oct 2017 19:31:19 +0200, Kron <Kron@yahoo.com> wrote:

>Quello che e' cambiato e' sicuramnte che:
>1) Federer gioca molto piu' aggressivo, attaccato alla linea di fondo,
>entra in campo sulla risposta di Nadal, anticipa moltissimo i colpi, sia
>di rovescio che di dritto) e il rovescio un tempo punto debole sembra
>diventata un'arma vincente.
>2) per contro Nadal ( e lo si e' visto bene anche a Shangai) ha enormi
>problemi sulla risposta al servizio di Federer, risponde 3 metri dietro
>la linea di fondo perdendo qualsiasi efficacia (Federer teneva
>agevolmente tutti i suoi turni). Perche' non ha mai provato ad avvicinarsi ?
>
>La domanda e', secondo voi: piu' merito di Federer (cambio di gioco,
>molto piu' aggressivo, anticipo, e allora verrebbe da chiedersi, perche'
>il testone non l'ha fatto qualche anno fa ? Perche' pensava di riuscire
>e si incapponiva a volerlo battere remando da fondo ? Puo' essere...)
>oppure demerito di Nadal ? (servizio meno incisivo, dritto che non ruota
>piu' come una volta... e cosi' via).
più merito di federer, che se avesse giocato così negli anni d'oro
forse l'avrebbe battuto un po' deppiù, invece di andare con quei
topponi di rovescio incrociato a metà campo su cui nadal si avventava
di dritto rimandandogli dei comodini. Resta comunque il fatto che
indoor l'ha sempre battuto abbastanza serenamente, quindi shangai
dell'altroieri direi che non fa molto testo......


Hanss

17/10/2017 23:14:33

0

On Tuesday, October 17, 2017 at 10:34:00 PM UTC, Luchino wrote:
> On Tue, 17 Oct 2017 19:31:19 +0200, Kron <Kron@yahoo.com> wrote:
>
>
>
>
>
iocato così negli anni d'oro
> forse l'avrebbe battuto un po' deppiù, invece di andare con quei
> topponi di rovescio incrociato a metà campo su cui nadal si avventava
> di dritto rimandandogli dei comodini. Resta comunque il fatto che
> indoor l'ha sempre battuto abbastanza serenamente, quindi shangai
> dell'altroieri direi che non fa molto testo......

A precisa domanda, Federer, se non ricordo male, ha detto che l'evoluzione del rovescio é stato merito del cambio della racchetta.

Hanss

17/10/2017 23:16:22

0

On Tuesday, October 17, 2017 at 5:31:16 PM UTC, Kron wrote:

> 2) per contro Nadal ( e lo si e' visto bene anche a Shangai) ha enormi
> problemi sulla risposta al servizio di Federer, risponde 3 metri dietro
> la linea di fondo perdendo qualsiasi efficacia (Federer teneva
> agevolmente tutti i suoi turni). Perche' non ha mai provato ad avvicinarsi ?

Ho visto solo qualche games con Cilic ma mi sembra rispondesse da quella posizione anche con lui. Con Anderson agli US OPEN credo ancora da piu lontano.

Solpemachaco

18/10/2017 13:48:45

0

Il Tue, 17 Oct 2017 19:31:19 +0200, Kron <Kron@yahoo.com> ha scritto:

>Volevo aprire un post un po' "tecnico".
>
> CUT
>
>Vostre opinioni ?

Secondo me i motivi della "supremazia" di Federer su Nadal negli
ultimi scontri sono molteplici, tecnici e psicologici.

- cambio di racchetta di Federer nel 2013 (anno orribile per i
continui problemi alla schiena), passare da 90 a 97 pollici non è un
cambiamento da poco, Roger ci messo un po' per abituarsi (come è
logico che sia) ma poi i vantaggi sono stati evidenti, soprattutto sul
lato del rovescio, dove le stecche sono calate parecchio.

- cambio di atteggiamento in generale, ma soprattutto contro Nadal. In
questi ultimi anni Federer sta attuando un gioco molto più aggressivo,
cercando con insistenza l'uno-due, assumendosi l'onere del punto, nel
senso che sempre più spesso o sbaglia o mette il vincente, ma il punto
lo decide lui. Questo tipo di gioco aggressivo ha comportato, contro
Nadal in particolare, due vantaggi non da poco: prima di tutto non
mette mai Nadal in ritmo, togliendogli il comando dello scambio; in
secondo luogo questo atteggiamento lo porta a stare sempre molto
vicino alla linea di fondo (se non addirittura dentro il campo),
cercando spesso il controbalzo, togliendo tempo di gioco
all'avversario e correndo meno lui stesso.

- cambio di programmazione. Senza affrontare più Nadal nel suo terreno
preferito, la terra, toglie a Nadal la sua sicurezza. Sono convinto
che sulla terra vincerebbe ancora Nadal, "ripristinando" così la sua
convinzione ed autostima; non affrontandosi più sulla terra, Nadal
arriva allo scontro con Federer sempre più insicuro, sia perchè arriva
da sconfitte consecutive, sia perchè sa già che la superficie
avvantaggia Federer.

- calo nelle prestazioni di Nadal, che pur in un anno pieno di
vittorie non è comunque più la belva di qualche anno fa. Il suo dritto
fa un pochino meno male, le sue gambe sono un pochino più lente etc...
contro altri giocatori è un Nadal più che sufficiente a vincere,
contro un Federer in forma non è così. Anche Federer non è più quello
di qualche anno fa, ovviamente, ma il suo tipo di gioco "maschera"
meglio l'avanzare del tempo, anche grazie all'evoluzione aggressiva
menzionata prima.

- programmazione più oculata da parte di Federer, facendo pochi tornei
selezionati, quest'anno è riuscito a presentarsi quasi sempre in
grande spolvero. Nadal invece, giustamente essendo cmq più giovane ed
avendo ambizione di vincere il più possibile, sta giocando un anno
intenso, con molte più partite nelle gambe.

Saluti, Matteo.

Punto

18/10/2017 15:02:10

0

Il giorno mercoledì 18 ottobre 2017 15:52:38 UTC+2, Solpemachaco ha scritto:

> Secondo me i motivi della "supremazia" di Federer su Nadal negli
> ultimi scontri sono molteplici, tecnici e psicologici.

<sforbc>

Aggiungerei anche una buona resa per quanto riguarda la prima di servizio e il fatto che Nadal non riesce a leggerla compiutamente - vado a memoria, ma mi sembra che l'ultima volta che ha rubato il servizio allo svizzero risalga al primo gioco del quinto set agli AO, a Shangai non è riuscito ad andare oltre il 30 nei turni di battuta del vegliardo.

Solpemachaco

18/10/2017 15:21:38

0

Il Wed, 18 Oct 2017 08:02:10 -0700 (PDT), Punto
<kingsbishop25@gmail.com> ha scritto:

>Aggiungerei anche una buona resa per quanto riguarda la prima di servizio e il fatto che Nadal non riesce a leggerla compiutamente - vado a memoria, ma mi sembra che l'ultima volta che ha rubato il servizio allo svizzero risalga al primo gioco del quinto set agli AO, a Shangai non è riuscito ad andare oltre il 30 nei turni di battuta del vegliardo.

Hai ragione, però secondo me è più "colpa" di Nadal che merito di
Federer, nel senso che lo svizzero non ha migliorato il servizio negli
ultimi anni, anzi ha perso qualcosina in potenza, infatti adesso la
sua prima viaggia sempre intorno ai 190, con pochissime punte vicine
ai 200.
Il problema è che Nadal si "ostina" a rispondere molto lontano dal
campo, che può essere una soluzione contro i bombardieri puri, cioè
con gente che serve abbastanza piatto a velocità elevate (nella finale
degli USOpen non ha sofferto un big-server come Anderson, per esempio,
che tira molto più forte di Roger).
Contro un giocatore come Federer, che ha un servizio molto vario e
lavorato, stare così lontano è controproducente, in quanto permette
allo svizzero di aprire gli angoli senza rischiare troppo la prima
(cioè non deve prendere la riga per essere pericoloso, basta anche
meno), tenendo perciò una percentuale di prime sopra la media.

Punto

18/10/2017 16:39:30

0

Il giorno mercoledì 18 ottobre 2017 17:25:31 UTC+2, Solpemachaco ha scritto:

> Hai ragione, però secondo me è più "colpa" di Nadal che merito di
> Federer, nel senso che lo svizzero non ha migliorato il servizio negli
> ultimi anni, anzi ha perso qualcosina in potenza, infatti adesso la
> sua prima viaggia sempre intorno ai 190, con pochissime punte vicine
> ai 200.
> Il problema è che Nadal si "ostina" a rispondere molto lontano dal
> campo, che può essere una soluzione contro i bombardieri puri, cioè
> con gente che serve abbastanza piatto a velocità elevate (nella finale
> degli USOpen non ha sofferto un big-server come Anderson, per esempio,
> che tira molto più forte di Roger).
> Contro un giocatore come Federer, che ha un servizio molto vario e
> lavorato, stare così lontano è controproducente, in quanto permette
> allo svizzero di aprire gli angoli senza rischiare troppo la prima
> (cioè non deve prendere la riga per essere pericoloso, basta anche
> meno), tenendo perciò una percentuale di prime sopra la media.

Sicuramente ha perso qualcosa in potenza, comunque la varietà nel servizio gli garantisce un bonus non da poco. Non mi ricordo in quale occasione (forse Wimbledon 17) ho letto che in una diretta televisiva di un suo match c'era Becker (mi sembra di ricordare che fosse lui) al quale è stato proposto un giochino: cercare di indovinare come e dove avrebbe battuto Federer in un game: non ne azzeccò una.

Comunque quando è in giornata col servizio è difficile giocarci contro (chiedere a Murray).

Luchino

18/10/2017 17:47:16

0

On Tue, 17 Oct 2017 16:14:33 -0700 (PDT), Hanss <hanss@libero.it>
wrote:

>A precisa domanda, Federer, se non ricordo male, ha detto che l'evoluzione del rovescio é stato merito del cambio della racchetta.
sì ho letto quell'intervista....... e demerito di lui zuccone che ha
aspettato la terza età per cambiarla :-D

Kron

19/10/2017 06:39:52

0

Il 18/10/2017 19:47, Luchino ha scritto:
> On Tue, 17 Oct 2017 16:14:33 -0700 (PDT), Hanss <hanss@libero.it>
> wrote:
>
>
>
>> A precisa domanda, Federer, se non ricordo male, ha detto che l'evoluzione del rovescio é stato merito del cambio della racchetta.
> sì ho letto quell'intervista....... e demerito di lui zuccone che ha
> aspettato la terza età per cambiarla :-D
>
>
>

Infatti.
Era l'unico che giocava con quel piattino che sembrava una racchetta da
ping-pong. :-)

Kron

19/10/2017 06:44:02

0

Il 18/10/2017 15:48, Solpemachaco ha scritto:
> Il Tue, 17 Oct 2017 19:31:19 +0200, Kron <Kron@yahoo.com> ha scritto:
>
>> Volevo aprire un post un po' "tecnico".
>>
>> CUT
>>
>> Vostre opinioni ?
>
> Secondo me i motivi della "supremazia" di Federer su Nadal negli
> ultimi scontri sono molteplici, tecnici e psicologici.
>
> - cambio di racchetta di Federer nel 2013 (anno orribile per i
> continui problemi alla schiena), passare da 90 a 97 pollici non è un
> cambiamento da poco, Roger ci messo un po' per abituarsi (come è
> logico che sia) ma poi i vantaggi sono stati evidenti, soprattutto sul
> lato del rovescio, dove le stecche sono calate parecchio.
>
> - cambio di atteggiamento in generale, ma soprattutto contro Nadal. In
> questi ultimi anni Federer sta attuando un gioco molto più aggressivo,
> cercando con insistenza l'uno-due, assumendosi l'onere del punto, nel
> senso che sempre più spesso o sbaglia o mette il vincente, ma il punto
> lo decide lui. Questo tipo di gioco aggressivo ha comportato, contro
> Nadal in particolare, due vantaggi non da poco: prima di tutto non
> mette mai Nadal in ritmo, togliendogli il comando dello scambio; in
> secondo luogo questo atteggiamento lo porta a stare sempre molto
> vicino alla linea di fondo (se non addirittura dentro il campo),
> cercando spesso il controbalzo, togliendo tempo di gioco
> all'avversario e correndo meno lui stesso.
>
> - cambio di programmazione. Senza affrontare più Nadal nel suo terreno
> preferito, la terra, toglie a Nadal la sua sicurezza. Sono convinto
> che sulla terra vincerebbe ancora Nadal, "ripristinando" così la sua
> convinzione ed autostima; non affrontandosi più sulla terra, Nadal
> arriva allo scontro con Federer sempre più insicuro, sia perchè arriva
> da sconfitte consecutive, sia perchè sa già che la superficie
> avvantaggia Federer.
>
> - calo nelle prestazioni di Nadal, che pur in un anno pieno di
> vittorie non è comunque più la belva di qualche anno fa. Il suo dritto
> fa un pochino meno male, le sue gambe sono un pochino più lente etc...
> contro altri giocatori è un Nadal più che sufficiente a vincere,
> contro un Federer in forma non è così. Anche Federer non è più quello
> di qualche anno fa, ovviamente, ma il suo tipo di gioco "maschera"
> meglio l'avanzare del tempo, anche grazie all'evoluzione aggressiva
> menzionata prima.
>
> - programmazione più oculata da parte di Federer, facendo pochi tornei
> selezionati, quest'anno è riuscito a presentarsi quasi sempre in
> grande spolvero. Nadal invece, giustamente essendo cmq più giovane ed
> avendo ambizione di vincere il più possibile, sta giocando un anno
> intenso, con molte più partite nelle gambe.
>
> Saluti, Matteo.
>


Ottima analisi, condivido in toto.