[lnkForumImage]
Download FREE Software.

Confronta i prezzi di migliaia di prodotti.
News Forum Italiano
 Home | Login | Registrati | Ricerca 


 

Forums >

it.sport.ciclismo

Campagna del Nord

Anteo

27/04/2014 15:51:12

Da dimenticare.
Si sente la mancanza di corridori Italiani capaci di fare la differenza.
Peccato per il finale gettato da Pozzovivo
Gli altri Italiani a parte la fuga, hanno corso sperando di concludere

18 Risposte

mauro

27/04/2014 17:10:07

0

Il Sun, 27 Apr 2014 17:51:12 +0200, Anteo ha scritto:

> Da dimenticare.
> Si sente la mancanza di corridori Italiani capaci di fare la differenza.
> Peccato per il finale gettato da Pozzovivo Gli altri Italiani a parte la
> fuga, hanno corso sperando di concludere

Pozzovivo davanti a Gilbert nell'ordine d'arrivo della Liegi, incredibile
ma giusto per come sono andate le cose. Come nelle altre classiche,
grande equilibrio e l'unico che è riuscito a sparare due cartucce è stato
di nuovo Pozzovivo

paoloc

28/04/2014 08:44:39

0

On Sun, 27 Apr 2014 17:10:07 GMT, mauro <mauro@gmail.com> wrote:

>Il Sun, 27 Apr 2014 17:51:12 +0200, Anteo ha scritto:
>
>> Da dimenticare.
>> Si sente la mancanza di corridori Italiani capaci di fare la differenza.
>> Peccato per il finale gettato da Pozzovivo Gli altri Italiani a parte la
>> fuga, hanno corso sperando di concludere
>
>Pozzovivo davanti a Gilbert nell'ordine d'arrivo della Liegi, incredibile
>ma giusto per come sono andate le cose. Come nelle altre classiche,
>grande equilibrio e l'unico che è riuscito a sparare due cartucce è stato
>di nuovo Pozzovivo

Migliore degli italiani il nostro ( nel senso di compaesano e
conoscente) Giampaolo Caruso.

Mardot

28/04/2014 09:06:53

0

Il 28/04/2014 10:44, paoloc ha scritto:

> Migliore degli italiani il nostro ( nel senso di compaesano e
> conoscente) Giampaolo Caruso.

Grandissimo Caruso, unico vero eroe di giornata, quando Martin e' caduto
ho sperato ancora che ce la facesse, ma aveva speso troppo e non ne
aveva piu', peccato davvero. In ogni caso: chapeau!

Random Nick

28/04/2014 10:55:28

0

Il 280414 09:06, Mardot <marco.dotta.TOGLIMI@TOGLIMI.tin.it> ha scritto:
> Il 28/04/2014 10:44, paoloc ha scritto:
>
>> Migliore degli italiani il nostro ( nel senso di compaesano e
>> conoscente) Giampaolo Caruso.
>
> Grandissimo Caruso, unico vero eroe di giornata, quando Martin e' caduto
> ho sperato ancora che ce la facesse, ma aveva speso troppo e non ne
> aveva piu', peccato davvero. In ogni caso: chapeau!
>

quoto, oltretutto aveva speso molto per tenere sotto un Purito fuori
forma. Mi ricorda in tutto Paolo Bettini.

mauro

28/04/2014 11:55:15

0

Il Mon, 28 Apr 2014 11:06:53 +0200, Mardot ha scritto:

> Il 28/04/2014 10:44, paoloc ha scritto:
>
>> Migliore degli italiani il nostro ( nel senso di compaesano e
>> conoscente) Giampaolo Caruso.
>
> Grandissimo Caruso, unico vero eroe di giornata, quando Martin e' caduto
> ho sperato ancora che ce la facesse, ma aveva speso troppo e non ne
> aveva piu', peccato davvero. In ogni caso: chapeau!

Concordo su Caruso, ma non sul fatto sia stato l'unico eroe di giornata.
Mentre tutti centellinavano le energie, Pozzovivo è stato l'unico capace
di attaccare a fondo e di stare al vento per diversi minuti nei momenti
più accesi della corsa.

Per me la Liegi di ieri è diventata una corsa per gente di gran fondo in
grado di digerire salite ripetute. Se ci fosse stato Contador,
l'avrebbero visto di schiena mentre scattava sulla Roccia dei Falchi e
poi all'arrivo

father mckenzie

28/04/2014 12:02:47

0

Il 28/04/2014 13:55, mauro ha scritto:

> Concordo su Caruso, ma non sul fatto sia stato l'unico eroe di giornata.
> Mentre tutti centellinavano le energie, Pozzovivo è stato l'unico capace

Di Matteo Bono, poverello, nessuno dice niente? Per poco non arrivaav lui...


--
Audiente autem omni populo, dixit discipulis suis: â??Attendite a scribis,
qui volunt ambulare in stolis et amant salutationes in foro et primas
cathedras in synagogis et primos discubitus in conviviis�.(Lc, 20,45-46)

Mardot

28/04/2014 13:13:31

0

Il 28/04/2014 14:02, father mckenzie ha scritto:
> Il 28/04/2014 13:55, mauro ha scritto:
>
>> Concordo su Caruso, ma non sul fatto sia stato l'unico eroe di giornata.
>> Mentre tutti centellinavano le energie, Pozzovivo è stato l'unico capace
>
> Di Matteo Bono, poverello, nessuno dice niente? Per poco non arrivaav
> lui...
>
>
Vero, grande fuga, ma deve ancora nascere uno che vince in quel modo la
Liegi...

Mardot

28/04/2014 13:15:47

0

Il 28/04/2014 13:55, mauro ha scritto:

> Mentre tutti centellinavano le energie, Pozzovivo è stato l'unico capace
> di attaccare a fondo e di stare al vento per diversi minuti nei momenti
> più accesi della corsa.

Pozzovivo ha succhiato per benino le ruote di Caruso, proprio nei
momenti decisivi. Dando pochissimi cambi.

Tattica magari giusta dal suo punto di vista, ma io correrei così se
avessi lo spunto per vincere in volata, Pozzovivo non ce l'ha, quindi
avrebbe fatto meglio a dare cambi regolari e a provarci sull'ultimo
strappo prima dell'arrivo.

massimo.bacilieri

28/04/2014 13:47:10

0

Il 28/04/2014 15:15, Mardot ha scritto:
> Pozzovivo ha succhiato per benino le ruote di Caruso, proprio nei
> momenti decisivi. Dando pochissimi cambi.
>
> Tattica magari giusta dal suo punto di vista, ma io correrei così se
> avessi lo spunto per vincere in volata, Pozzovivo non ce l'ha, quindi
> avrebbe fatto meglio a dare cambi regolari e a provarci sull'ultimo
> strappo prima dell'arrivo.

Visto che alla fine sul rettilineo finale c'era Caruso, e non Pozzovivo,
la spiegazione ovvia è che Pozzovivo ha collaborato poco non per cattiva
volontà ma perché non ne aveva più.

Piuttosto devo ancora capire come CAZZO corre Nibali, 'sto qui vuole
battere Saronni nel Guinnes del più cretino in corsa. Già alla Sanremo
aveva fatto un attacco da idiota, vai via sulla Cipressa, bene, speravi
di portare via un gruppetto ma ti trovi da solo e, visto che nemmeno
Cancellara col Poggio in mezzo aveva provato un numero del genere, è
chiaro che al traguardo non ci vai.
Allora, se sei normocefalo, ti rialzi prendi fiato e se ne hai ancora ci
riprovi sul Poggio. Non continui fino a spegnerti ai piedi del Poggio, e
fine delle trasmissioni.

Alla Liegi uguale, sei lì col gruppo con ancora i compagni Fuglsang e
Gasparotto, e due in fuga davanti da andare a prendere. Che fai? Meni
come un fabbro sull'ultimo km e mezzo del St. Nikolas, bruci tutto
quello che hai, e gli altri ringraziano e vanno a prendere i primi
mentre tu accosti perché hai finito tutto.

Ma sei cretino o cosa?! E non mi dicano che ha corso per Gasparotto o
Fuglsang, perché l'azione che ha fatto non era una progressione per
riportare sotto il gruppo, era una trenata per "scrollare il pero".

--
Massimo Bacilieri AKA Crononauta

Mardot

28/04/2014 14:09:39

0

Il 28/04/2014 15:47, Crononauta ha scritto:
> Il 28/04/2014 15:15, Mardot ha scritto:
>> Pozzovivo ha succhiato per benino le ruote di Caruso, proprio nei
>> momenti decisivi. Dando pochissimi cambi.
>>
>> Tattica magari giusta dal suo punto di vista, ma io correrei così se
>> avessi lo spunto per vincere in volata, Pozzovivo non ce l'ha, quindi
>> avrebbe fatto meglio a dare cambi regolari e a provarci sull'ultimo
>> strappo prima dell'arrivo.
>
> Visto che alla fine sul rettilineo finale c'era Caruso, e non Pozzovivo,
> la spiegazione ovvia è che Pozzovivo ha collaborato poco non per cattiva
> volontà ma perché non ne aveva più.

Se cosi' era, e penso anche io che non ne avesse piu', tanto valeva dare
una mano a Caruso, magari in cambio di qualcosa...

> Piuttosto devo ancora capire come CAZZO corre Nibali, 'sto qui vuole
> battere Saronni nel Guinnes del più cretino in corsa. Già alla Sanremo
> aveva fatto un attacco da idiota, vai via sulla Cipressa, bene, speravi
> di portare via un gruppetto ma ti trovi da solo e, visto che nemmeno
> Cancellara col Poggio in mezzo aveva provato un numero del genere, è
> chiaro che al traguardo non ci vai.
> Allora, se sei normocefalo, ti rialzi prendi fiato e se ne hai ancora ci
> riprovi sul Poggio. Non continui fino a spegnerti ai piedi del Poggio, e
> fine delle trasmissioni.
>
> Alla Liegi uguale, sei lì col gruppo con ancora i compagni Fuglsang e
> Gasparotto, e due in fuga davanti da andare a prendere. Che fai? Meni
> come un fabbro sull'ultimo km e mezzo del St. Nikolas, bruci tutto
> quello che hai, e gli altri ringraziano e vanno a prendere i primi
> mentre tu accosti perché hai finito tutto.
>
> Ma sei cretino o cosa?! E non mi dicano che ha corso per Gasparotto o
> Fuglsang, perché l'azione che ha fatto non era una progressione per
> riportare sotto il gruppo, era una trenata per "scrollare il pero".

Quoto