[lnkForumImage]
Download FREE Software.

Confronta i prezzi di migliaia di prodotti.
News Forum Italiano
 Home | Login | Registrati | Ricerca 


 

Forums >

it.sport.ciclismo

pedalare "al buio"

Manlio Perillo

25/04/2014 18:04:04

Con "al buio" intendo senza ciclo computer.

Questa mattina, quando mi preparavo per uscire, mi sono accorto di aver lasciato il Garmin Edge 500 acceso dalla sera prima.
Dato che in tarda mattinata era prevista pioggia (pioggia che non si è vista), non l'ho ricaricato, sperando comunque in una autonomia di 3 ore, giusto per registrare la parte più importante dell'allenamento (scalata del Camposauro da Solopaca).
Purtroppo dopo un ora il Garmin è morto, e sono rimasto senza riferimenti.

La nota positiva è che ogni tanto va bane andare solo a sensazioni, anche perchè non ho avuto problemi a stimare l'intensità reale, tranne nella salita del Camposauro perchè non avevo mai fatto una salita con quelle pendenze (e quindi bassa cadenza) usando il sensore di potenza, sia nella parte finale quando ero leggermente stanco (e quando si è stanchi sia le sensazioni che il cardio frequenzimetro non sono molto affidabili).

La nota negativa è che non ho il tempo della scalata, per confrontarlo con quello di 3 anni fa, e con le scalata future.


P.S.:
nell'uscita di oggi mi è capitato di tutto, ma lo racconto in un altro post.


Ciao Manlio

10 Risposte

lupino

26/04/2014 05:49:06

0


<manlio.perillo@gmail.com>
Purtroppo dopo un ora il Garmin è morto, e sono rimasto senza riferimenti.

beata gioventù,
senza Garmin sono morti pure loro.


Bruno

27/04/2014 07:15:35

0

<manlio.perillo@gmail.com> ha scritto nel messaggio
news:43e3ba56-d788-4209-b471-c9fb0ec306d1@googlegroups.com...
Con "al buio" intendo senza ciclo computer.

La nota positiva è che ogni tanto va bane andare solo a sensazioni, anche
perchè non ho avuto problemi a stimare l'intensità reale, tranne nella
salita del Camposauro perchè non avevo mai fatto una salita con quelle
pendenze (e quindi bassa cadenza) usando il sensore di potenza, sia nella
parte finale quando ero leggermente stanco (e quando si è stanchi sia le
sensazioni che il cardio frequenzimetro non sono molto affidabili).

Mi è capitato di far salite senza *usare* l'edge500 (su cui ciascuna delle 5
schermate ha sempre come costante cad. e freq. card,) proprio per testare le
"sensazioni". Ebbene, provandoci, arrivato in cima ero straconvinto di aver
pedalato molto andato bene, scevro da assilli e paranoie. Il responso però
del garmin è stato un po' impietoso... ho fatto quella scalata a ritomo
molto più blando del solito, perdendo quasi 5' su un totale di 30', mio
tempo medio di ascesa.
Ma sarà un caso isolato il mio, perchè ero davvero convintissimo di aver
fatto bene ed invece...
:-)


lupino

27/04/2014 07:47:03

0


"Bruno"
> Mi è capitato di far salite senza *usare* l'edge500 (su cui ciascuna delle
> 5 schermate ha sempre come costante cad. e freq. card,) proprio per
> testare le "sensazioni". Ebbene, provandoci, arrivato in cima ero
> straconvinto di aver pedalato molto andato bene, scevro da assilli e
> paranoie. Il responso però del garmin è stato un po' impietoso... ho fatto
> quella scalata a ritomo molto più blando del solito, perdendo quasi 5' su
> un totale di 30', mio tempo medio di ascesa.
> Ma sarà un caso isolato il mio, perchè ero davvero convintissimo di aver
> fatto bene ed invece...
> :-)

prova lampante di come guardare quegli aggeggi rincoglionisce :-)
(nota la faccina)
Non esiste per un ciclista di qualsiasi livello una differenza di 5 minuti
su 30,
logicamente se stai facendo un test (tue parole).
ma scherziamo?
Significa che semplicemente non sai dare il massimo di te senza aggeggio,
questo è male.


Bruno

27/04/2014 14:54:43

0


"lupino" <lupinoNOSPAM@CALDOmail.com> ha scritto nel messaggio
news:ljiclm$as8$1@speranza.aioe.org...
>
> "Bruno"
>> Mi è capitato di far salite senza *usare* l'edge500 (su cui ciascuna
>> delle 5 schermate ha sempre come costante cad. e freq. card,) proprio per
>> testare le "sensazioni". Ebbene, provandoci, arrivato in cima ero
>> straconvinto di aver pedalato molto andato bene, scevro da assilli e
>> paranoie. Il responso però del garmin è stato un po' impietoso... ho
>> fatto quella scalata a ritomo molto più blando del solito, perdendo quasi
>> 5' su un totale di 30', mio tempo medio di ascesa.
>> Ma sarà un caso isolato il mio, perchè ero davvero convintissimo di aver
>> fatto bene ed invece...
>> :-)
>
> prova lampante di come guardare quegli aggeggi rincoglionisce :-)
> (nota la faccina)
> Non esiste per un ciclista di qualsiasi livello una differenza di 5 minuti
> su 30,
> logicamente se stai facendo un test (tue parole).
> ma scherziamo?
> Significa che semplicemente non sai dare il massimo di te senza aggeggio,
> questo è male.

Certo, tutto può essere.... Cmq invidio chi come te evidentemente riesce
sempre a fare gli stessi tempi dando sempre il massimo. Io vado in bici per
rilassarmi, sovente dopo aver affrontato un qualche impegno (più o meno
gravoso e quindi ...prendo quel che viene e tanto mi basta :-) Poi, sarà
perchè vado sempre solo, sarà perchè guardando quel gicattolo mi sono
autoconvinto che senza non si può (incoscimente...), sarà per qualche altro
motivo che or ora mi sfugge, ma tant'è.
Poi se proprio non vuoi credermi,ti dico che scherzavo eh....
:-)


Manlio Perillo

27/04/2014 15:11:03

0

Il giorno domenica 27 aprile 2014 09:47:03 UTC+2, lupino ha scritto:
> "Bruno"
>
> > Mi ? capitato di far salite senza *usare* l'edge500 (su cui ciascuna delle
> > 5 schermate ha sempre come costante cad. e freq. card,) proprio per
> > testare le "sensazioni". Ebbene, provandoci, arrivato in cima ero
> > straconvinto di aver pedalato molto andato bene, scevro da assilli e
> > paranoie. Il responso per? del garmin ? stato un po' impietoso... ho fatto
> > quella scalata a ritomo molto pi? blando del solito, perdendo quasi 5' su
> > un totale di 30', mio tempo medio di ascesa.
>

5 minuti su 30 sono molti, ma il tempo dipende da tanti fattori.
Ad esempio in salita magari non ti accorgi se hai vento contrario.

> [...]


Ciao Manlio

Bruno

27/04/2014 15:20:32

0


<manlio.perillo@gmail.com> ha scritto nel messaggio
news:7865caf8-60e8-4a86-9dd2-713cbecf5f1a@googlegroups.com...
Il giorno domenica 27 aprile 2014 09:47:03 UTC+2, lupino ha scritto:
> "Bruno"
>
> > Mi ? capitato di far salite senza *usare* l'edge500 (su cui ciascuna
> > delle
> > 5 schermate ha sempre come costante cad. e freq. card,) proprio per
> > testare le "sensazioni". Ebbene, provandoci, arrivato in cima ero
> > straconvinto di aver pedalato molto andato bene, scevro da assilli e
> > paranoie. Il responso per? del garmin ? stato un po' impietoso... ho
> > fatto
> > quella scalata a ritomo molto pi? blando del solito, perdendo quasi 5'
> > su
> > un totale di 30', mio tempo medio di ascesa.
>

5 minuti su 30 sono molti, ma il tempo dipende da tanti fattori.
Ad esempio in salita magari non ti accorgi se hai vento contrario.

Ho scritto quanto sopra più che altro per rilevare che se mi avessero
chiesto com'era andata avrei risposto in maniera positiva, perchè davvero
mentre salivo avevo buonissime sensazioni. Tutto li, poi è verissimo che non
trovo mai due giorni di tempo uguale oppure vacche, cinghiali ecc. che
attraversano la strada o stazionano al centro della carregiata :-)
Insomma i 5' di ritardo si spiegano in mille modi, almeno spero :-)


Roby Ross

27/04/2014 17:52:02

0

"Bruno" <spa@map.com> ha scritto:
>

> Insomma i 5' di ritardo si spiegano in mille modi, almeno spero :-)

>

te li spiego io i 5 minuti.
Prendi un ergastolano, lo fai uscire di prigione e lo porti nella
piazza principale della città e poi gli dici: "hai cinque minuti
per dire quello che vuoi, poi si torna in cella".
Sembrerà allora di assistere a uno spettacolo di Sgarbi ma non per
cattiveria. È proprio la situazione che spinge in quella
direzione :)
Insomma, il computer dovrebbe servire solo a darsi una regolata,
se diventa una costante la psiche ne risente e perde la capacità
di interpretare le sensazioni del corpo.
Quei 5' in più dicono proprio "mi son rotto i coglioni di beep,
soglie e battiti"
:-)

--

lupino

28/04/2014 11:09:25

0


"Bruno"
> Certo, tutto può essere.... Cmq invidio chi come te evidentemente riesce
> sempre a fare gli stessi tempi dando sempre il massimo.

Ma va,
sei stato tu che hai parlato di "testare le sensazioni",
nessuno dà sempre il massimo, solo quando LO VUOLE FARE, è chiaro.
se voglio "testare" però lo devo fare al massimo (o per lo meno lì intorno)
se no che test è?
Se in una salita da mezz'ora di mio limite, e la faccio in 35', vado a
spasso.


Bruno

01/05/2014 10:45:51

0


"lupino" <lupinoNOSPAM@CALDOmail.com> ha scritto nel messaggio
news:ljlct3$edh$1@speranza.aioe.org...
>
> "Bruno"
>> Certo, tutto può essere.... Cmq invidio chi come te evidentemente riesce
>> sempre a fare gli stessi tempi dando sempre il massimo.
>
> Ma va,
> sei stato tu che hai parlato di "testare le sensazioni",
> nessuno dà sempre il massimo, solo quando LO VUOLE FARE, è chiaro.
> se voglio "testare" però lo devo fare al massimo (o per lo meno lì
> intorno) se no che test è?
> Se in una salita da mezz'ora di mio limite, e la faccio in 35', vado a
> spasso.


Non ho capito mica che motivo hai di far polemica eh...ho scritto che una
volta ero sicuro di essere andato bene su per una salita (non ho mai scirtto
di aver fatto la stessa al massimo) e che invece, temnpi alla mano ho
affrontato quella salita "a spasso". Che c'è da far polemica non capisco...


Bruno

01/05/2014 10:47:22

0


"Roby Ross" <rb1997it@yahoo.it> ha scritto nel messaggio news:ljjg44$430$

> Quei 5' in più dicono proprio "mi son rotto i coglioni di beep,
> soglie e battiti"
> :-)


In effetti sembra quasi che si debba tutti correre il Tour...
:-)