[lnkForumImage]
Download FREE Software.

Confronta i prezzi di migliaia di prodotti.
News Forum Italiano
 Home | Login | Registrati | Ricerca 


 

Forums >

it.sport.tennis

Re: Finale USO 2015 (occhio al risultato!

Solpemachaco

28/09/2015 13:03:14

Il Mon, 28 Sep 2015 04:51:45 -0700 (PDT), Giuseppe
<lamborghiniok@hotmail.it> ha scritto:

>Il giorno luned? 28 settembre 2015 13:32:30 UTC+2, Marcello V. ha scritto:
>> Quindi Nadal che perde prematuramente contro Fognini ? perch? ha giocato troppo al risparmio che non ? riuscito a invertire la tendenza in tempo? Idem Murray vs Anderson? O gli ottavi non sono pi? considerati turni iniziali?
>
>Se murray avesse superato anderson sarei stato molto sorpreso.
>Nadal cosa doveva invertire? Proprio non capisco, stava vincendo 2-0 e 3-1. E' Foggnini che ? riuscito a capovolgere il match.
>Forse le spari cos? tanto per...Stavamo parlando di giocatori con forma da vittoria dello slam. Giocatori che poi o vincono o ci vanno molto vicini. Nell'ambito di questi si discuteva se partono a spron battuto dal primo 15 o aumentano di intensit? gradualmente. Non capisco proprio cosa di cosa vuoi dubitare. Di che parli? Di cosa vorresti che si parlasse? Cosa ti aspetti che io dica? W federer? Dopo mi prometti che ti rilassi un poco?

Io sono un nuovo arrivato e non conosco i vostri precedenti, in
quest'ultimo scambio di opinioni si sta discutendo di una cosa molto
semplice, secondo me perlomeno, poi magari sbaglio...

Nole in questo momento ne ha talmente tanto in pi? di altri che pu?
permettersi di giocare i primi turni al 40/50% anche rischiando di
andare sotto, mentre Federer deve giocare quasi sempre al massimo, non
tanto per vincere (credo vincerebbe anche lui i primi turni anche
senza tirare pi? di tanto), quanto per vincere in 3 set e
possibilmente stando in campo intorno all'ora e mezza di gioco.

Purtroppo per Nadal (ed anche per il tennis in generale, aggiungo io)
in questo momento non ? da prendere a paragone, troppo incostante non
solo nell'arco di un torneo ma anche di una stessa partita, con cose
buone alternate a momenti di pausa mentale paurosa, vedi game regalati
con 2/3/4 errori di fila, magari quando stava in vantaggio o
addirittura mentre stava servendo per chiudere il set o il match...
Murray invece quest'anno ha avuto moltissime "distrazioni", sia
extra-tennistiche che tennistiche (coppa Davis, non oso immaginare la
pressione dell'ambiente inglese su di lui), ha alternato tornei buoni
ad altri meno buoni, ma comunque ho sempre avuto l'impressione che
inserirlo come quarto dei fab-four sia sempre stata una forzatura, non
esistono i fab-four, i veri fenomeni e fuoriclasse sono solo 3, tutti
gli altri non sono sicuramente accostabili come livello a questi 3,
nemmeno Murray e Stan, pur essendo ottimi giocatori tutti e due.

Ritornando al primo argomento, Nole in questo momento ? oggettivamente
molto superiore a tutti, quindi pu? permettersi di fare la tattica che
vuole, ma credo debba stare abbastanza attento perch? non ? cos?
scontato che la situazione rimarr? cos? per sempre, e l'atteggiamento
di giocare i primi turni pensando "tanto appena mi impegno vinco
comunque" potrebbe rivelarsi anche un'arma a doppio taglio in futuro.
Un saluto, Matteo.

19 Risposte

Solpemachaco

28/09/2015 13:03:14

0

Il Mon, 28 Sep 2015 04:51:45 -0700 (PDT), Giuseppe
<lamborghiniok@hotmail.it> ha scritto:

>Il giorno lunedì 28 settembre 2015 13:32:30 UTC+2, Marcello V. ha scritto:
>> Quindi Nadal che perde prematuramente contro Fognini è perchè ha giocato troppo al risparmio che non é riuscito a invertire la tendenza in tempo? Idem Murray vs Anderson? O gli ottavi non sono più considerati turni iniziali?
>
>Se murray avesse superato anderson sarei stato molto sorpreso.
>Nadal cosa doveva invertire? Proprio non capisco, stava vincendo 2-0 e 3-1. E' Foggnini che è riuscito a capovolgere il match.
>Forse le spari così tanto per...Stavamo parlando di giocatori con forma da vittoria dello slam. Giocatori che poi o vincono o ci vanno molto vicini. Nell'ambito di questi si discuteva se partono a spron battuto dal primo 15 o aumentano di intensità gradualmente. Non capisco proprio cosa di cosa vuoi dubitare. Di che parli? Di cosa vorresti che si parlasse? Cosa ti aspetti che io dica? W federer? Dopo mi prometti che ti rilassi un poco?

Io sono un nuovo arrivato e non conosco i vostri precedenti, in
quest'ultimo scambio di opinioni si sta discutendo di una cosa molto
semplice, secondo me perlomeno, poi magari sbaglio...

Nole in questo momento ne ha talmente tanto in più di altri che può
permettersi di giocare i primi turni al 40/50% anche rischiando di
andare sotto, mentre Federer deve giocare quasi sempre al massimo, non
tanto per vincere (credo vincerebbe anche lui i primi turni anche
senza tirare più di tanto), quanto per vincere in 3 set e
possibilmente stando in campo intorno all'ora e mezza di gioco.

Purtroppo per Nadal (ed anche per il tennis in generale, aggiungo io)
in questo momento non è da prendere a paragone, troppo incostante non
solo nell'arco di un torneo ma anche di una stessa partita, con cose
buone alternate a momenti di pausa mentale paurosa, vedi game regalati
con 2/3/4 errori di fila, magari quando stava in vantaggio o
addirittura mentre stava servendo per chiudere il set o il match...
Murray invece quest'anno ha avuto moltissime "distrazioni", sia
extra-tennistiche che tennistiche (coppa Davis, non oso immaginare la
pressione dell'ambiente inglese su di lui), ha alternato tornei buoni
ad altri meno buoni, ma comunque ho sempre avuto l'impressione che
inserirlo come quarto dei fab-four sia sempre stata una forzatura, non
esistono i fab-four, i veri fenomeni e fuoriclasse sono solo 3, tutti
gli altri non sono sicuramente accostabili come livello a questi 3,
nemmeno Murray e Stan, pur essendo ottimi giocatori tutti e due.

Ritornando al primo argomento, Nole in questo momento è oggettivamente
molto superiore a tutti, quindi può permettersi di fare la tattica che
vuole, ma credo debba stare abbastanza attento perchè non è così
scontato che la situazione rimarrà così per sempre, e l'atteggiamento
di giocare i primi turni pensando "tanto appena mi impegno vinco
comunque" potrebbe rivelarsi anche un'arma a doppio taglio in futuro.
Un saluto, Matteo.

mafino72

28/09/2015 14:33:56

0


> Ritornando al primo argomento, Nole in questo momento è oggettivamente
> molto superiore a tutti, quindi può permettersi di fare la tattica che
> vuole, ma credo debba stare abbastanza attento perchè non è così
> scontato che la situazione rimarrà così per sempre, e l'atteggiamento
> di giocare i primi turni pensando "tanto appena mi impegno vinco
> comunque" potrebbe rivelarsi anche un'arma a doppio taglio in futuro.
> Un saluto, Matteo.

La tattica, le speculazioni sulle singole (sic) partite o sui tornei (come detto anche gli slam) sono cose inventate negli ultimi anni quando Djokovic non ha vinto quanto preventivato da più o meno tutti.
In fondo, negli ultimi 4 anni, RG a parte (anche se non certo l'ultimo) esiste un torneo in cui Djokovic non fosse il favorito numero 1? NO.

Ma è capitato che purtroppo non li abbia vinti tutti e così a qualcuno servivano giustificazioni e rassicurazioni circa il fatto che il serbo fosse e rimanesse il più forte di tutti.

Stare a ravanrci ancora attorno è del tutto inutile, se non per dare aria al grande complottista .

Siamo in un momento in cui il più forte non perde quasi mai e le poche volte che succede fa così scalpore che ci vogliono mesi e mesi di analisi per superare la cosa.

Mai successo in precedenza, mai.
Per lo meno in questo sport.

Giuseppe

28/09/2015 15:39:31

0


>
> Ritornando al primo argomento, Nole in questo momento è oggettivamente
> molto superiore a tutti, quindi può permettersi di fare la tattica che
> vuole, ma credo debba stare abbastanza attento perchè non è così
> scontato che la situazione rimarrà così per sempre, e l'atteggiamento
> di giocare i primi turni pensando "tanto appena mi impegno vinco
> comunque" potrebbe rivelarsi anche un'arma a doppio taglio in futuro.
> Un saluto, Matteo.


Il dosare l'impegno in base all'avversario è anche e soprattutto una capacità del giocatore. Non dico che tutti i grandi devono per forza saperlo fare, ma solo che saperlo fare è meglio. Perchè spremersi come un limone potendolo evitare?
Non credo proprio che poi federer non abbia margine a sufficienza su quelli che incontra nei primi 4 turni e non sarei così sicuro che deve essere a tutta per poter vincere (visti i punteggi che ottiene). Il fatto che poi lo debba fare per forza in tre set per avere speranze di vittoria (perchè poi? Rischia di più di prendersi un raffreddore?), mi sembra una considerazione non affatto convincente. Perchè ammazzarsi, ripeto, prima che arrivi il boia e farsi un culo a tarallo anche in match facili da portare a casa, solo per non rischiare di perdere qualche set e stare in campo un'altra mezz'ora?
E' vero che lui ha perso molti match al quinto, ma sempre contro avversari di livello e mai perchè la volta prima il fognini di turno si era permesso di rubargli qualche set costringendolo all'intemperia per più tempo del previsto. In definitiva, molto più salutare, anche per federer scommetto, fare 4-5 set a ritmo blando che tre set a spingere come un forsennato. Soprattutto quando vuoi superare due settimane di match.
Tutto questo premesso, che il margine sui giocatori che puoi incontrare nei primi 4-5 turni sia notevole e tale per cui al massimo devi fare un set e mezzo a tutta (se ti capita anderson nella sua migliore giornata tanto per dire) per poter arrivare ai quarti.
Quindi se sei djokovic o federer tanto per dire e sei in forma per vincere un torneo del GS. Se anche ti dovessi chiamare djokovic ma non hai la tua forma solita, tutto questo non vale più (e può capitare qualche volta durante la carriera di questi giocatori). Allora tutto cambia e i vincoli si fanno più stringenti, di conseguenza la strategia da usare può incidere maggiormante. Se tu intendevi questo con "non è così scontato che la situazione rimarrà così per sempre" ok, ma starai parlando in quel caso non di djokovic djokovic, ma di un djokovic top player si, ma "normale" top player che se aiutato da van culen può pure vincere il torneo del GS (leggi wawrinka, cilic, del potro, roddick..devo continuare?)In quel caso scegliere se cercare di arrivare a tutti i costi in semifinale (anche se verosimilmente sarai asfaltato come una zanzara che viaggia in autostrada contromano) oppure rischiare di perdere al primo turno ma avere chance di vittoria in caso di semifinale a meno di incontrare il top top player in forma, potrebbe essere un bel rompicapo.

Giuseppe

28/09/2015 15:41:57

0

Il giorno lunedì 28 settembre 2015 16:33:56 UTC+2, Marcello V. ha scritto:
> > Ritornando al primo argomento, Nole in questo momento è oggettivamente
> > molto superiore a tutti, quindi può permettersi di fare la tattica che
> > vuole, ma credo debba stare abbastanza attento perchè non è così
> > scontato che la situazione rimarrà così per sempre, e l'atteggiamento
> > di giocare i primi turni pensando "tanto appena mi impegno vinco
> > comunque" potrebbe rivelarsi anche un'arma a doppio taglio in futuro.
> > Un saluto, Matteo.
>
> La tattica, le speculazioni sulle singole (sic) partite o sui tornei (come detto anche gli slam) sono cose inventate negli ultimi anni quando Djokovic non ha vinto quanto preventivato da più o meno tutti.
> In fondo, negli ultimi 4 anni, RG a parte (anche se non certo l'ultimo) esiste un torneo in cui Djokovic non fosse il favorito numero 1? NO.


Ma sei sicuro? Quindi nel 2011 a Wimbledon era favorito Djokovic? Le spari proprio a caso...

Solpemachaco

28/09/2015 16:28:43

0

Il Mon, 28 Sep 2015 08:39:31 -0700 (PDT), Giuseppe
<lamborghiniok@hotmail.it> ha scritto:

>Se tu intendevi questo con "non è così scontato che la situazione rimarrà così per sempre" ok, ma starai parlando in quel caso non di djokovic djokovic, ma di un djokovic top player si, ma "normale" top player che se aiutato da van culen può pure vincere il torneo del GS (leggi wawrinka, cilic, del potro, roddick..devo >continuare?) In quel caso scegliere se cercare di arrivare a tutti i costi in semifinale (anche se verosimilmente sarai asfaltato come una zanzara che viaggia in autostrada contromano) oppure rischiare di perdere al primo turno ma avere chance di vittoria in caso di semifinale a meno di
>incontrare il top top player in forma, potrebbe essere un bel rompicapo.

Sostanzialmente intendevo che arriverà probabilmente un giorno in cui,
anche se ti chiami Djokovic, quando sei sotto non perchè l'altro sia
più forte ma perchè tu stai giocando con il freno a mano la partita la
perdi invece di recuperarla, tutto qui.
Se e quando arriverà quel giorno allora Nole dovrà per forza di cose
giocare concentrato anche i turni più semplici, quindi lascerà per
strada energie fisiche e mentali anche prima delle semifinali.
Fino a quel giorno noi tifosi di chiunque non sia Nole saremo
abbastanza tranquilli di prenderla in saccoccia... questo gioca da
cani contro giocatori scarsi ed appena arriva a giocare le partite che
contano si trasforma in supernole... non è giusto, è sadico a
lasciarci la speranza che non sia in palla e che magari possa
perdere... ;-))

mafino72

28/09/2015 17:29:38

0

E chi era il favorito? Tu? Giusto per rinfrescarti la memoria visto che chiaramente stai confondendo gli anni, il buon Novak arrivó a Wimbledon da numero 1 avendo perso una sola significativa partita (semi RG) da inizio 2011...

Ripeto, se non lui... Chi?

Hanss

28/09/2015 23:20:28

0

Il giorno lunedì 28 settembre 2015 15:41:58 UTC, Giuseppe ha scritto:

> > In fondo, negli ultimi 4 anni, RG a parte (anche se non certo l'ultimo) esiste un torneo in cui Djokovic non fosse il favorito numero 1? NO.
>
>
> Ma sei sicuro? Quindi nel 2011 a Wimbledon era favorito Djokovic? Le spari >proprio a caso...

beh sì... ci arrivò perdendo una partita dall'inizio dell'anno...

Hanss

28/09/2015 23:58:26

0

Il giorno lunedì 28 settembre 2015 17:29:38 UTC, Marcello V. ha scritto:
> E chi era il favorito? Tu? Giusto per rinfrescarti la memoria visto che >chiaramente stai confondendo gli anni, il buon Novak arrivó a Wimbledon da >numero 1 avendo perso una sola significativa partita (semi RG) da inizio >2011...

se ricordo bene, non ne aveva perse altre neppure di non significative... tanto più che si parlava della possibilità che battesse il record di McEnroe del 1984, tipo 4 partite perse in un anno

Giuseppe

29/09/2015 08:30:13

0

Il giorno martedì 29 settembre 2015 01:20:29 UTC+2, Hanss ha scritto:
> Il giorno lunedì 28 settembre 2015 15:41:58 UTC, Giuseppe ha scritto:
>
> > > In fondo, negli ultimi 4 anni, RG a parte (anche se non certo l'ultimo) esiste un torneo in cui Djokovic non fosse il favorito numero 1? NO.
> >
> >
> > Ma sei sicuro? Quindi nel 2011 a Wimbledon era favorito Djokovic? Le spari >proprio a caso...
>
> beh sì... ci arrivò perdendo una partita dall'inizio dell'anno...

Era dato a 5 contro 1 (l'ho giocato io, dicasi cinque contro uno). Adesso non ricordo le quote degli altri ma non mi pare proprio che 5 a 1 sia un favorito. Poi parlare dopo è sempre facile, si sa. Bhe per forza doveva vincere, aveva perso solo una partita.... Ok, però intanto nessuno aveva pronosticato la sua vittoria qui. Tranne me ovviamente.

Giuseppe

29/09/2015 09:30:02

0

Il giorno martedì 29 settembre 2015 10:30:14 UTC+2, Giuseppe ha scritto:
> Il giorno martedì 29 settembre 2015 01:20:29 UTC+2, Hanss ha scritto:
> > Il giorno lunedì 28 settembre 2015 15:41:58 UTC, Giuseppe ha scritto:
> >
> > > > In fondo, negli ultimi 4 anni, RG a parte (anche se non certo l'ultimo) esiste un torneo in cui Djokovic non fosse il favorito numero 1? NO.
> > >
> > >
> > > Ma sei sicuro? Quindi nel 2011 a Wimbledon era favorito Djokovic? Le spari >proprio a caso...
> >
> > beh sì... ci arrivò perdendo una partita dall'inizio dell'anno...
>
> Era dato a 5 contro 1 (l'ho giocato io, dicasi cinque contro uno). Adesso non ricordo le quote degli altri ma non mi pare proprio che 5 a 1 sia un favorito. Poi parlare dopo è sempre facile, si sa. Bhe per forza doveva vincere, aveva perso solo una partita.... Ok, però intanto nessuno aveva pronosticato la sua vittoria qui. Tranne me ovviamente.

Qui, e non solo.

http://wimbledonbetting.org/2011-wimbledon-be...