[lnkForumImage]
Download FREE Software.

Confronta i prezzi di migliaia di prodotti.
News Forum Italiano
 Home | Login | Registrati | Ricerca 


 

Forums >

it.hobby.motociclismo.scooter

Alcuni chiarimenti sull'impianto di raffreddamento

maxmagnus

09/08/2013 18:14:23

Buongiorno a tutti, e anche buone vacanze per chi è già partito o è in procinto di farlo...
Il mio problema è questo:

qui dai miei (Rimini) ho un vecchio kymco b&w 150 del 2002, che vorrei utilizzare per non prendere l'automobile. A causa di un problema all'impiano elettrico il mezzo è rimasto fermo per 2 anni: proprio fermo, con liquido di raffreddamento e benzina vecchia inside....
Settimana scorsa inizio a metterci mano e riesco a farlo partire, ma naturalmente il carburatore dà un po' i numeri: il mecca riesce a ripulirlo per bene ed a salvarmi le membrane (che però sarà meglio cambiare). Ritiro il mezzo, vado a fare la revisione (passata) e torno a casa (circa 2 km), ma con la temperatura a manetta.... Non molto contento, svuoto il circuito ed il radiatore, pulisco tutto con dovizia e rimonto. Non trovando la valvola di spurgo del circuito, mi oriento un po' ad orecchio e, convinto di aver espulso tutte le bolle d'aria, provo a girare: di nuovo temperatura a manetta... :-(
Allora comincio a controllare tutta la "filiera"
1) interruttore termostatico x l'elettroventola: rotto. No problem: bypasso con un interruttore manuale che applico sul cruscotto (per ora)
2) pompa dell'acqua: smonto la mandata e l'acqua gira, forte e chiara...
3) circuito interno al motore: tolgo la valvola termostatica e butto acqua nel radiatore finchè non la vedo uscire (pulita) dal monoblocco, ovviamente a motore spento. L'acqua fluisce pulita ed allegra, quindi nel monoblocco non ci sono intoppi.
4) attacco la mandata della pompa al monoblocco e avvio (termostato smontato): anche qui tutto regolare...
5) attacco la mandata della pompa al monoblocco e avvio (termostato montato): anche qui l'acqua circola tranquillamente... E qui ho il primo dubbio: se il temostato è freddo, l'acqua non deve uscire dal termostato, ma rimanere nel monoblocco. Per tagliare la testa al toro metto il termostato nel freezer e dopo qualche minuto infilo dell'acqua manualmente nell'ingresso: in teoria dovrebbe essere chiuso e non far passare nulla, ma qualcosa esce dall'altra parte... Cmq, se è bloccato, è bloccato aperto e con questo caldo mi può anche stare bene, posto che andrà cambiato.
6) rimonto tutto, lasciando aperto il tubetto di sfiato del termostato, e a motore spento riempio il circuito di acqua dal radiatore: quando dal tubetto di sfiato esce solo acqua chiudo tutto il circuito.... In teoria non dovrebbero esserci bolle d'aria.

Dopo tutte queste analisi riavvio il motore e faccio girare fin quando la temperatura sale: sono sul cavalletto e con una temperatura esterna di circa 32°C.
Ricapitolando: il circuito è pulito, pieno d'acqua e non ci sono bolle d'aria; la pompa funziona; l'elettroventola la aziono a mano quando serve; il termostato sembra bloccato, ma su aperto (ed è così, altrimenti avrei già fuso).

Noto che la temperatura sale più velocemente quando abbasso il numero di giri: rimanendo sui 6/7K giri la temperatura sale, ma mettendo in azione la ventola torna normale. Appena scendo al minimo, pur con ventola in azione, la temperatura torna a salire... Il tutto senza però andare in zona rossa.

Domanda: è normale? Per caso la pompa dell'acqua è legata al numero di giri del motore? E se si, perchè?


Scusate se l'ho fatta oltremodo lunga, ma volevo essere chiaro circa le condizioni di laboratorio :-)

Rinnovo i miei saluti a tutti e gli auguri di buone vacanze.

Carlo

3 Risposte

Alberto

09/08/2013 20:07:53

0


"maxmagnus" <magno.carlo@gmail.com> ha scritto nel messaggio
news:ea9f1c62-d3f9-476f-a996-da824ed6e312@googlegroups.com...
Buongiorno a tutti, e anche buone vacanze per chi è già partito o è in
procinto di farlo...
Il mio problema è questo:

Noto che la temperatura sale più velocemente quando abbasso il numero di
giri: rimanendo sui 6/7K giri la temperatura sale, ma mettendo in azione la
ventola torna normale. Appena scendo al minimo, pur con ventola in azione,
la temperatura torna a salire... Il tutto senza però andare in zona rossa.

Domanda: è normale? Per caso la pompa dell'acqua è legata al numero di giri
del motore? E se si, perchè?


Ciao, a me 20 giorni fa e' partita la pompa dell'acqua di un vecchio hexagon
piaggio 4 tempi ed anche a me all'inizio succedeva piu' meno la tua stessa
cosa e non capivo cosa fosse, fino a che la pompa e' partita del tutto e mi
bastavano 2 minuti per far salire la temperatura al massimo. Smontandola per
cambiarla ho notato che e' avvitata sul volano del rotore e pertanto la
pompa gira piu' velocemente quando il numero dei giri motore aumenta ed il
contrario con il motore a piu' bassi regimi. Non so se il tuo problema sia
la pompa ma penso che il fatto della relazione giri motore/pompa acqua sia
come nel mio o almeno penso, non conosco altri modelli e loro eventuali
differenze.
Ciao e buon ferragosto (in sella spero).
Alberto


maxmagnus

10/08/2013 09:37:20

0

Il giorno venerdì 9 agosto 2013 20:14:23 UTC+2, maxmagnus ha scritto:
> Buongiorno a tutti, e anche buone vacanze per chi è già partito o è in procinto di farlo...
>
> Il mio problema è questo:
>
>
>
> qui dai miei (Rimini) ho un vecchio kymco b&w 150 del 2002, che vorrei utilizzare per non prendere l'automobile. A causa di un problema all'impiano elettrico il mezzo è rimasto fermo per 2 anni: proprio fermo, con liquido di raffreddamento e benzina vecchia inside....
>
> Settimana scorsa inizio a metterci mano e riesco a farlo partire, ma naturalmente il carburatore dà un po' i numeri: il mecca riesce a ripulirlo per bene ed a salvarmi le membrane (che però sarà meglio cambiare). Ritiro il mezzo, vado a fare la revisione (passata) e torno a casa (circa 2 km), ma con la temperatura a manetta.... Non molto contento, svuoto il circuito ed il radiatore, pulisco tutto con dovizia e rimonto. Non trovando la valvola di spurgo del circuito, mi oriento un po' ad orecchio e, convinto di aver espulso tutte le bolle d'aria, provo a girare: di nuovo temperatura a manetta... :-(
>
> Allora comincio a controllare tutta la "filiera"
>
> 1) interruttore termostatico x l'elettroventola: rotto. No problem: bypasso con un interruttore manuale che applico sul cruscotto (per ora)
>
> 2) pompa dell'acqua: smonto la mandata e l'acqua gira, forte e chiara...
>
> 3) circuito interno al motore: tolgo la valvola termostatica e butto acqua nel radiatore finchè non la vedo uscire (pulita) dal monoblocco, ovviamente a motore spento. L'acqua fluisce pulita ed allegra, quindi nel monoblocco non ci sono intoppi.
>
> 4) attacco la mandata della pompa al monoblocco e avvio (termostato smontato): anche qui tutto regolare...
>
> 5) attacco la mandata della pompa al monoblocco e avvio (termostato montato): anche qui l'acqua circola tranquillamente... E qui ho il primo dubbio: se il temostato è freddo, l'acqua non deve uscire dal termostato, ma rimanere nel monoblocco. Per tagliare la testa al toro metto il termostato nel freezer e dopo qualche minuto infilo dell'acqua manualmente nell'ingresso: in teoria dovrebbe essere chiuso e non far passare nulla, ma qualcosa esce dall'altra parte... Cmq, se è bloccato, è bloccato aperto e con questo caldo mi può anche stare bene, posto che andrà cambiato.
>
> 6) rimonto tutto, lasciando aperto il tubetto di sfiato del termostato, e a motore spento riempio il circuito di acqua dal radiatore: quando dal tubetto di sfiato esce solo acqua chiudo tutto il circuito.... In teoria non dovrebbero esserci bolle d'aria.
>
>
>
> Dopo tutte queste analisi riavvio il motore e faccio girare fin quando la temperatura sale: sono sul cavalletto e con una temperatura esterna di circa 32°C.
>
> Ricapitolando: il circuito è pulito, pieno d'acqua e non ci sono bolle d'aria; la pompa funziona; l'elettroventola la aziono a mano quando serve; il termostato sembra bloccato, ma su aperto (ed è così, altrimenti avrei già fuso).
>
>
>
> Noto che la temperatura sale più velocemente quando abbasso il numero di giri: rimanendo sui 6/7K giri la temperatura sale, ma mettendo in azione la ventola torna normale. Appena scendo al minimo, pur con ventola in azione, la temperatura torna a salire... Il tutto senza però andare in zona rossa.
>
>
>
> Domanda: è normale? Per caso la pompa dell'acqua è legata al numero di giri del motore? E se si, perchè?
>
>
>
>
>
> Scusate se l'ho fatta oltremodo lunga, ma volevo essere chiaro circa le condizioni di laboratorio :-)
>
>
>
> Rinnovo i miei saluti a tutti e gli auguri di buone vacanze.
>
>
>
> Carlo

Grazie della risposta Alberto..... Ora mi hai anche messo il dubbio che la pompa possa essere a fine carriera :-( Sinceramente dopo aver pulito e rimontato il tutto e provato la moto ferma sul cavalletto, prima di arrivare a temperature vicine al rosso, ci ha messo un bel pochino, quindi intuisco che la pompa almeno per ora faccia il suo dovere. Il fatto che salga di temperatura stando ferma è normale, visto che il radiatore non viene raffreddato a dovere dall'aria (e quindi ad un certo punto interviene la ventola): l'importante è che non vada in zona rossa, perchè significherebbe che qualcosa nel circuito non fa il suo dovere; anche la presenza di bolle d'aria giustificherebbe l'ebollizione... Ma escluso quest'ultimo evento e visto che il termostato è aperto, potrebbe essere solo la pompa, e qui ho notato questa sorta di dipendenza dai giri del motore. Ma il fatto che la pompa giri + o - velocemente può influire sulla temperatura? Potrebbe essere: in teoria nell'unità di tempo trasporta + acqua fresca dal radiatore al monoblocco, ma è pur vero che girando + velocemente l'acqua rimane meno tempo nel radiatore a rinfrescarsi (ma forse sto dicendo una fesseria)... boh. Oggi rimonto e provo a circolare, speriamo bene. Hai incontrato difficoltà nella sostituzione della pompa?
Grazie ancora e buon we.
Carlo.

Alberto

10/08/2013 18:25:30

0


"maxmagnus" <magno.carlo@gmail.com> ha scritto nel messaggio
news:89ff74e7-22d2-4df1-a33e-ea5f6e60c818@googlegroups.com...
Grazie della risposta Alberto..... Ora mi hai anche messo il dubbio che la
pompa possa essere a fine carriera :-( Sinceramente dopo aver pulito e
rimontato il tutto e provato la moto ferma sul cavalletto, prima di arrivare
a temperature vicine al rosso, ci ha messo un bel pochino, quindi intuisco
che la pompa almeno per ora faccia il suo dovere. Il fatto che salga di
temperatura stando ferma è normale, visto che il radiatore non viene
raffreddato a dovere dall'aria (e quindi ad un certo punto interviene la
ventola): l'importante è che non vada in zona rossa, perchè significherebbe
che qualcosa nel circuito non fa il suo dovere; anche la presenza di bolle
d'aria giustificherebbe l'ebollizione... Ma escluso quest'ultimo evento e
visto che il termostato è aperto, potrebbe essere solo la pompa, e qui ho
notato questa sorta di dipendenza dai giri del motore. Ma il fatto che la
pompa giri + o - velocemente può influire sulla temperatura? Potrebbe
essere: in teoria nell'unità di tempo trasporta + acqua fresca dal radiatore
al monoblocco, ma è pur vero che girando + velocemente l'acqua rimane meno
tempo nel radiatore a rinfrescarsi (ma forse sto dicendo una fesseria)...
boh. Oggi rimonto e provo a circolare, speriamo bene. Hai incontrato
difficoltà nella sostituzione della pompa?
Grazie ancora e buon we.
Carlo.

Ciao Carlo, guarda io non sono un meccanico e quando ho avuto le prime
avvisaglie di valori alti di temperatura (dapprima ad intermittenza e poi
sempre piu' frequenti e poi fissi) l'ho portato a vedere da un conoscente
che ripara moto (da 25 anni) e lui dando un'occhiata al tutto e facendo un
po' di prove mi ha detto: scommetto una birra che e' la pompa, se vuoi la
cambio io ma sono 160 euro, se hai voglia smontala tu, me la porti ed io te
la procuro (106 euro, ho chiamato i ricambi Piaggio ed il prezzo di vendita
era proprio quello, sai lo conosco ma non mi fido mai troppo). E' collegata
al rotore con tre viti che smontando si sono rotte nel rotore!!! Questo
perche' i solerti meccanici Piaggio (non era mai stata cambiata da quando lo
scooter e' uscito dalla fabbrica) hanno messo un bel po' di frenafiletti che
ha bloccato in modo definitivo le viti. Trovato un tornitore, me le ha tolte
e rifatto il filetto (30 euro), poi semplicissimo, presa la nuova (e le viti
nuove...), montata, messo il liquido, fatto lo spurgo e via tutto perfetto.
Per il fatto della temperatura in collegamento ai numeri dei giri, non so di
preciso il motivo, ma da prove fatte se lo lasci al minimo da freddo sale
molto piu' velocemente la temperatura che non in movimento, questo se e'
dovuto alla pompa o al fatto che non arrivi aria da fredda al radiatore da
fermo non saprei, come ti ho detto posso solo raccontarti la mia esperienza.
Spero che se tu devi sostituire la pompa non ti succeda come a me con le
viti...
Ciao per ora e se sei o farai le ferie, auguri.
Alberto