[lnkForumImage]
Download FREE Software.

Confronta i prezzi di migliaia di prodotti.
News Forum Italiano
 Home | Login | Registrati | Ricerca 


 

Forums >

it.comp.giochi.strategici

Rome Total War, Perplessità diplomatiche

Pro

15/11/2012 20:28:19

Ho giocato qualche partita a Rome Total War (una all'espansione Barbar
Invasion), sono un po' perplesso su come è pensata la diplomazia.
Ad esempio, io sono alleato con un'altra fazione, li lascio in pace, non li
provoco, commercio con loro finché arriva un momento in cui mi ritrovo le
loro armate nel mio territorio (o le loro flotte militari nei pressi di un
mio porto) pur non avendogli dato i diritti per farlo (nel caso delle armate
di terra).
A questo punto posso comportarmi in due modi:
1) li attacco, ecco, vengo considerato un traditore e tutti gli alleati
della fazione che mi ha provocato rompono gli accordi diplomatici con me e
io passo dalla parte del traditore, di quello che ha attaccato un alleato e
da lì in poi quando provo proporre alleanze o tregue o scambi di territori
ad altre fazione mi rispondono che non si fidano di me e che la mia parola
vale poco visti i precedenti.
2) non li attacco: puntualmente nel 100% dei casi mi ritrovo con le loro
flotte che attaccano i miei porti oppure le loro armate che mi mettono sotto
assedio. Diciamo che riesca a rompere l'assedio, tenere il territorio e poi
prepari un contrattacco, rincorro l'armata fuggitiva nel territorio della
fazione che mi ha attaccato a tradimento e... qui spesso succede una cosa
curiosa: la fazione traditrice si alle con una terza fazione che è già
alleata con me, io di conseguenza con l'alleanza con questa terza fazione mi
ritrovo imposta dal gioco una tregua con la fazione-Giuda perché alleata di
un mio alleato, senza che possa oppormi e se me ne frego e l'attacco lo
stesso succede che la terza fazione rompe l'alleanza con me (perché ho
attaccato un suo alleato) e io mi ritrovo come al punto 1) etichettato come
traditore e di lì in poi diventa molto più difficile, se non impossibile,
farmi alleati perché da quel momento in poi nessuno si fida più delle mie
promesse.

insomma, correggetemi se sbaglio, ma a me pare che non ci sia via di scampo:
se faccio alleanze prima o poi l'alleato mi pugnala alle spalle senza la
minima provocazione, non le rispettano mai e nel 100% dei casi e se io
reagisco (come è ovvio!) finisce che vengo io additato dal resto del mondo
come persona poco affidabile. Ma vi pare sensato?

PS: ora l'ho disinstallato e sono passato a Medieval II Total War, li avevo
presi su Steam e nonostante entrambi siano giochi pienamente tradotti in
italiano, la versione Steam lo è solo per RTW, boh... ah, RTW nella
descrizione aveva la lingua italiana e M2TW no, lo sapevo, non pretendo
nulla, quindi non mi lamento... OK, me lo gioco in inglese visto che le
patch che promettono la piena traduzione in italiano che ho trovato sul web
sulla versione steam non funzionano, ma non è la prima volta che su Steam
giochi che sono stati tradotti in italiano non hanno la localizzazione, non
capisco perché. Se qualcuno sa almeno dove posso reperire il manuale in
italiano di M2TW mi farebbe un piacere, altrimenti mi sfoglio quello in
inglese e amen.

PPS: su Steam ho anche l'espansione Medieval II: Total War Kingdoms. Volendo
giocare prima la campagna standard e poi quelle dell'espansione, mi conviene
istallarla in un secondo momento o da subito?