[lnkForumImage]
Download FREE Software.

Confronta i prezzi di migliaia di prodotti.
News Forum Italiano
 Home | Login | Registrati | Ricerca 


 

Forums >

it.sport.sci

Lamine e soletta...

Michelasso

15/01/2010 19:03:51

....leggendo un thread precedente mi sembra che l'indicazione generale sia
quella di rifare le lamine ogni 3-4 giorni di sci (intendendo immagino una
giornata con almeno 4 ore sulle piste), mentre per la soletta come ci si
regola, si va ad occhio per vedere se ci sono buchi o anche in questo caso
sarebbe comunque opportuno rifarla ogni tot giorni?
E in media quanto costa l'operazione?

Un dubbio insolito che mi è venuto: secondo voi trasportando gli sci su
portasci aperti, il sale sparso sulle strade di montagna può danneggiare le
lamine e sarebbe opportuno pulirle in qualche modo quando si arriva a casa?

16 Risposte

Luca85

15/01/2010 20:55:21

0

> ...leggendo un thread precedente mi sembra che l'indicazione generale sia
> quella di rifare le lamine ogni 3-4 giorni di sci (intendendo immagino una
> giornata con almeno 4 ore sulle piste), mentre per la soletta come ci si
> regola, si va ad occhio per vedere se ci sono buchi o anche in questo caso
> sarebbe comunque opportuno rifarla ogni tot giorni?

Buchi belli grossi li riparo ogni sera (se è il caso. Dovrebbe essere
un evento molto raro....dovrebbe....)
Buchi grossini li riparo prima di tirare la sciolina (ogni qualche
uscita)

Buchi molto poco profondi ma lunghi li lascio, ripararli con le
candelette è un lavoro interminabile. Li lascio per quando li porto a
passare in macchina.
Ogni quanto farlo dipende dallo stato della soletta, vista ad occhio.
Basta anche una volta l'anno pur facendo decine di uscite.

Però... Questa stagione sto avendo una sfortunaccia tremenda. Quindi
certi attrezzi son passati in macchina già 2 volte da dicembre
nonostante ne stia alternando 3, quindi ognuno singolarmente è stato
usato massimo 10 volte!!
(sto ancora ringraziando i geni che hanno aperto uno skilift con metà
lunghezza con molti sassi fuori su tutta la larghezza....non c'è stato
niente da fare....)

Quando la soletta ha così tanti buchetti e così tante riparazioni con
le candelette che l'impronta è invisibile meglio portare a far far
passare tutto in macchina.
Sopratutto poi se si sono rovinate le lamine.

> E in media quanto costa l'operazione?

Direi sui 20 euro.

> Un dubbio insolito che mi venuto: secondo voi trasportando gli sci su
> portasci aperti, il sale sparso sulle strade di montagna pu danneggiare le
> lamine e sarebbe opportuno pulirle in qualche modo quando si arriva a casa?

Mh...domanda interessante.. _PENSO_ che non si danneggi niente perchè
gli spruzzi del sale che tiri su con le ruote non non arrivino fino a
sopra il tetto.
Però se si sporcano di acqua salmastra meglio dare una sciacquatina ed
asciugare.

Fredi Spencer

16/01/2010 11:36:36

0


"Michelasso" <qzerty@gmail.com> ha scritto nel messaggio
news:hiqelr$rut$1@tdi.cu.mi.it...


> sarebbe comunque opportuno rifarla ogni tot giorni?
> E in media quanto costa l'operazione?

Non esiste una regola fissa dipende dalla neve da come e quanto scii e da che
sci sono. Personalmente finisco le lamine anche dopo 4 discese se la neve è
artificiale-ghiacciata .. quindi vanno fate tuttti i giorni se vuoi avere sci
in ordine.

La regola generale è che quando non ti tengono più devi rifarle. La lima va
usata quando indispensabile se vuoi fare durare gli sci + di un anno .. io uso
di solito i diamanti nelle varie finezze che è consigliato usarli
quotidianamente.

>
> Un dubbio insolito che mi è venuto: secondo voi trasportando gli sci su
> portasci aperti, il sale sparso sulle strade di montagna può danneggiare le
> lamine e sarebbe opportuno pulirle in qualche modo quando si arriva a casa?

Assolutamente si, pulirle ed asciugarle. Personalmente il portasci è per me un
illustre sconosciuto. Li metto sempre dentro.


--

W la neve

Fredi

http://agonistica.space...

icextor

16/01/2010 14:29:15

0


Sicuramente il sale delle strade un po arriva sugli sci
e sicuramente la nebbia salina e' una cosa che corrode tantissimo.

Il problema pero' non sono le lamine che le vedi e rimedi ma dove
non vedi.....
se l'attacco funzica male adios ginoch

Credo che in casi reali sia una cosa rara ma teoricamente e' un bel
rischio.


Ciaooooooo

icex

Fredi Spencer

16/01/2010 15:44:25

0


"icex" <icextor@gmail.com> ha scritto nel messaggio
news:0eb9e8f9-595e-4633-a02f-

> Credo che in casi reali sia una cosa rara ma teoricamente e' un bel
> rischio.

L'attacco basta lubrificarlo, le lamine se arrugginiscono rischiano di bucarsi
o comunque corrodersi e gli sci sono da buttare.


--

W la neve

Fredi

http://agonistica.space...

icextor

16/01/2010 17:02:22

0


> L'attacco basta lubrificarlo,

Se non togli il sale con tanta H2O, quello corrode, se poi lo
lubrifichi alla cieca
rischi pure l'areazione differenziale....
forse non mi sono spiegato;
magari non sara' mai capitato l'infortunio per quel motivo
ma di sicuro e' molto piu' grave se si arruginisce la molla
dell'attacco rispetto alla lamina.


> e lamine se arrugginiscono rischiano di bucarsi
> o comunque corrodersi e gli sci sono da buttare.

Vuoi mettere con il buttare un ginocchio? comunque le lamine le vedi
l'interno dell'attacco no ovvio che la manutenzione sia piu'
difficile.
Poi magari tanti nemmeno sanno che ci sia qualcosa dentro
l'attacco......

Questo e' uno dei motivi per cui bisognerebbe portare gli sci
a far sistemare da gente competente specialmente se son vecchi.

Qui in svizzera di solito ti danno pure un certificato di collaudo
dell'attacco quando lo porti a fare il "servizio".


Ciaooooo

icex

Hiryuu

16/01/2010 17:16:47

0

On Sat, 16 Jan 2010 15:44:25 GMT, "Fr3di Spencer"
<agonistica@nospam.org> wrote:

>L'attacco basta lubrificarlo, le lamine se arrugginiscono rischiano di bucarsi
>o comunque corrodersi e gli sci sono da buttare.

Gradirei dettagli sull'argomento, visto anche che le parti
"lubrificabili" esterne sono, di norma, molto poche; il complesso di
sgancio è interno sia per il puntale che per la talloniera e non credo
sia lubrificabile da parte dell'utilizzatore.

Concordo con icex: il problema con il trasporto esterno non sono gli
sci, ma gli attacchi.

Fredi Spencer

17/01/2010 12:59:50

0


"Dr. Hiryuu" <hiryuu-spamnograzie@libero.it> ha scritto nel messaggio

> Gradirei dettagli sull'argomento, visto anche che le parti
> "lubrificabili" esterne sono, di norma, molto poche; il complesso di
> sgancio è interno sia per il puntale che per la talloniera e non credo
> sia lubrificabile da parte dell'utilizzatore.

Le molle interne non son in materiali deperibili e non necessitano di
lubrificazione essendo protette. Per il resto tutti i movimenti possono essere
lubrificati con prodotti a base di silicone anche se solitamente non è neppure
necessario o lo fai quando ritiri gli sci a fine stagione.

> Concordo con icex: il problema con il trasporto esterno non sono gli
> sci, ma gli attacchi.

Ed allora quando scii nella neve con aditivi salini che succederebbe ? Agli
attacchi nulla, ma se non asciughi le lamine sei rovinato.


--

W la neve

Fredi

http://agonistica.space...

Fredi Spencer

17/01/2010 12:59:52

0


"icex" <icextor@gmail.com> ha scritto nel messaggio
news:b19730d4-0164-4dd2-a02c-

> Vuoi mettere con il buttare un ginocchio? comunque le lamine le vedi
> l'interno dell'attacco no ovvio che la manutenzione sia piu'
> difficile.

Sono materiali differenti, le lamine si corrodono le molle no. Prima che un
attacco sia da buttare lo sci è andato da tempo.


--

W la neve

Fredi

http://agonistica.space...

Hiryuu

17/01/2010 19:12:12

0

On Sun, 17 Jan 2010 12:59:50 GMT, "Fr3di Spencer"
<agonistica@nospam.org> wrote:

>Le molle interne non son in materiali deperibili e non necessitano di
>lubrificazione essendo protette.

Come più o meno tutte le molle, sono in acciaio.
L'acciaio non richiede lubrificazione?
I meccanismi di sgancio, oltre alle molle, non si possono grippare,
secondo te?

>Per il resto tutti i movimenti possono essere
>lubrificati con prodotti a base di silicone anche se solitamente non è neppure
>necessario o lo fai quando ritiri gli sci a fine stagione.

Spruzzandolo, dici?

>Ed allora quando scii nella neve con aditivi salini che succederebbe ? Agli
>attacchi nulla, ma se non asciughi le lamine sei rovinato.

Non è lo stesso sale sparso sulle strade, altrimenti - immagino- la
neve sulla pista si scioglierebbe.

Comunque in realtà non ho mai rovinato le lamine trasportando gli sci
sul tetto. Saranno anche 10+ anni che non li trasporto sul tetto,
peraltro.

icextor

17/01/2010 22:11:30

0


> Le molle interne non son in materiali deperibili e non necessitano di
> lubrificazione essendo protette.

Guarda sul fatto che sian ben protette non metto in dubbio
pero' spero tu parli con cognizione di causa perche' dicendo che son
fatte in materiali non deperibili (alla corrosione salina) mi sa che
la spari grossa.
Son di titanio? lega platino palladio? non credo.....

>
> Ed allora quando scii nella neve con aditivi salini che succederebbe ? Agli
> attacchi nulla, ma se non asciughi le lamine sei rovinato.

La corrosione dipende dalle concentrazioni dal tipo di sale ossigeno e
altri fattori....
No perche' se proprio la vogliamo esagerare allora i sali ci son pure
nell'acqua del rubinetto.....
e magia delle magie pure nell'acqua distillata che compri al
supermercato....

La mia tesi rimane:
1) se porti gli sci sul tetto si sporcano di sale
2) il sale delle strade corrode (cloruro calcio o sodio)
3) se gli sci non li pulisci bene quello continua a corrodere

W le curve mcc

Ciao

Icex