[lnkForumImage]
Download FREE Software.

Confronta i prezzi di migliaia di prodotti.
News Forum Italiano
 Home | Login | Registrati | Ricerca 


 

Forums >

it.discussioni.auto

Lifting (lungo

giannimorlacchi

04/12/2019 16:52:09

Ho avuto, in confidenza, una serie di informazioni da parte di un piccolo commerciante di auto usate.
Sono rimasto colpito da queste informazioni.
Le riporto qui, al fine di aiutare chi sta cercando un’auto usata a non incorrere in un acquisto sbagliato.
Ovviamente non ho intenzione di generalizzare a tutti i commercianti di auto: ci mancherebbe altro.

Questa persona con cui ho parlato ritira da privati, a sua discrezione, macchine altrimenti invendibili ( anziane, con tantissimi chilometri, con tanti proprietari, con molti difettucci ) purchè di marche prestigiose (BMW, Audi, Mercedes, etc ).
Vetture che paga 100-500 Euro, togliendo al proprietario lo “sbattimento” di farle rottamare.

Parte poi un processo che lui chiama “Lifting”

Fase 1 – Schilometraggio ( per macchine con 250-400 mila km, o con strani difetti elettronici )
Si serve di uno studente universitario appassionato di informatica. Il ragazzo gli toglie i km (sia sul quadro che sulla centralina) e, inoltre, impedisce che sul quadro si accende la spia motore.
Lascia circa 15000 km per ogni anno di anzianità.
Questo servizio è pagato 30 euro al “ragazzo”.

Fase 2 - Pulizia proprietari (per macchine con più di 3 proprietari precedenti)
Toglie una delle due targhe e la danneggia ( a martellate, oppure piegandola finchè si spezza in due)
La legge prescrive, in questo caso, che la macchina debba essere immatricolata con nuovo numero di targa.
La motorizzazione produce un nuovo libretto. Sul nuovo libretto non compaiono i precedenti proprietari.
Anche facendo l’interrogazione sul portale, con la nuova targa, l’informazione dei proprietari precedenti non è reperibile.
Anche conoscendo la targa vecchia non è possibile reperire informazioni. Il sistema fornisce la scritta “targa non valida” (infatti non esiste più) .
E’ vero che sul nuovo libretto c’è un campo “Numero proprietari”, ma non viene compilato.
Costo dell’operazione cambio targa: circa 280 euro

Fase 3 – Revisione.
A questo punto si porta la macchina alla revisione di stato (60 euro)
Sul certificato di revisione compaiono così i nuovi km indicati dal quadro, ad ulteriore conferma che i km siano reali. In caso di cambio targa, il nuovo libretto non ha, ovviamente, i tagliandi delle revisioni precedenti .
Se invece non è stata fatta la re immatricolazione, ed il precedente tagliandino di revisione riporta ad esempio 400 000 km, poco male: si toglie il tagliandino precedente (non è illegale, visto che le normative impongono solo che il libretto riporti L’ultima revisione).
Il commerciante dirà poi che la macchina ha saltato una revisione, perché ha fatto 2 anni in garage.

Fase 4 – Sistemazione estetica
Questo commerciante dedica parecchie ore alla pulizia dell’auto che ha acquistato. Non meno di quattro ore. Dice che questa fase è importante.
Fa una pulizia molto accurata, di tutte le plastiche, tutti i pulsanti, tutti i tessuti, con buoni prodotti di pulizia.
Pulisce la pelle dei sedili, motore e bagagliaio.
Se la corona del volante è molto usurata fa sostituire il cuoio da un artigiano.
Lo stesso per il pomello e per il soffietto della leva marce.
Costo 100- 130 euro.
Perché il cuoio troppo nuovo non risulti sospetto, ci passa della carta vetrata, lo sporca poi di grasso nero e lo pulisce con abbondante alcool. Ecco un volante che appare usato, ma ben tenuto.

Su tutte le auto che vende monta tappetini nuovi di qualità alta, con il Logos della marca (100 euro).
Dice che sono un ottimo investimento.
Lui fa attenzione anche alle gomme: se la macchina monta gomme consumate con data di costruzione recente, non è più credibile la percorrenza di 15000 km/anno.
Nel caso sostituisce le gomme con gomme vecchie di costruzione, ma ancora con un po’ di battistrada.
Si trovano facilmente dai gommisti (50 euro per 4 gomme).
Gomme di 3-4 anni ancora con il minimo di battistrada legale testimonieranno, anzi, la limitata percorrenza del mezzo.

A questo punto la macchina, con la sua nuova verginità, è pronta per essere messa in vendita, sui siti dedicati (Autoscout, Subito, … ).

Mi ha fatto un paio di esempi.

BMW x3, anno 2008, 4 o 5 proprietari, 340000km.
Ritirata: 450 euro
Spese di ripristino: 700 euro
Venduta entro un mese dal ritiro a 5400 Euro

Toyota Corolla Verso, anno 2006, 3 proprietari, 270000Km
Ritirata: 300 Euro
Spese di ripristino: 800 euro ( con lucidatura completa carrozzeria)
Venduta dopo 10 gg a 2200 Euro

Per finire mi ha insegnato anche un altro accorgimento:
una macchina che rimane sui siti più di un mese è sospetta, e i possibili compratori staranno abbastanza alla larga. Per questo, dopo 30 gg, toglie l’annuncio e lo rimette sullo stesso sito con nuova mail.

5 Risposte

fm01it

04/12/2019 18:03:27

0

Il giorno mercoledì 4 dicembre 2019 17:52:12 UTC+1, io sam ha scritto:
> Ho avuto, in confidenza, una serie di informazioni da parte di un piccolo commerciante di auto usate.
> Sono rimasto colpito da queste informazioni.
> Le riporto qui, al fine di aiutare chi sta cercando un’auto usata a non incorrere in un acquisto sbagliato.
> Ovviamente non ho intenzione di generalizzare a tutti i commercianti di auto: ci mancherebbe altro.
>
> Questa persona con cui ho parlato ritira da privati, a sua discrezione, macchine altrimenti invendibili ( anziane, con tantissimi chilometri, con tanti proprietari, con molti difettucci ) purchè di marche prestigiose (BMW, Audi, Mercedes, etc ).
> Vetture che paga 100-500 Euro, togliendo al proprietario lo “sbattimento” di farle rottamare.
>
> Parte poi un processo che lui chiama “Lifting”
>
> Fase 1 – Schilometraggio ( per macchine con 250-400 mila km, o con strani difetti elettronici )
> Si serve di uno studente universitario appassionato di informatica. Il ragazzo gli toglie i km (sia sul quadro che sulla centralina) e, inoltre, impedisce che sul quadro si accende la spia motore.
> Lascia circa 15000 km per ogni anno di anzianità.
> Questo servizio è pagato 30 euro al “ragazzo”.
>
> Fase 2 - Pulizia proprietari (per macchine con più di 3 proprietari precedenti)
> Toglie una delle due targhe e la danneggia ( a martellate, oppure piegandola finchè si spezza in due)
> La legge prescrive, in questo caso, che la macchina debba essere immatricolata con nuovo numero di targa.
> La motorizzazione produce un nuovo libretto. Sul nuovo libretto non compaiono i precedenti proprietari.
> Anche facendo l’interrogazione sul portale, con la nuova targa, l’informazione dei proprietari precedenti non è reperibile.
> Anche conoscendo la targa vecchia non è possibile reperire informazioni. Il sistema fornisce la scritta “targa non valida” (infatti non esiste più) .
> E’ vero che sul nuovo libretto c’è un campo “Numero proprietari”, ma non viene compilato.
> Costo dell’operazione cambio targa: circa 280 euro
>
> Fase 3 – Revisione.
> A questo punto si porta la macchina alla revisione di stato (60 euro)
> Sul certificato di revisione compaiono così i nuovi km indicati dal quadro, ad ulteriore conferma che i km siano reali. In caso di cambio targa, il nuovo libretto non ha, ovviamente, i tagliandi delle revisioni precedenti .
> Se invece non è stata fatta la re immatricolazione, ed il precedente tagliandino di revisione riporta ad esempio 400 000 km, poco male: si toglie il tagliandino precedente (non è illegale, visto che le normative impongono solo che il libretto riporti L’ultima revisione).
> Il commerciante dirà poi che la macchina ha saltato una revisione, perché ha fatto 2 anni in garage.
>
> Fase 4 – Sistemazione estetica
> Questo commerciante dedica parecchie ore alla pulizia dell’auto che ha acquistato. Non meno di quattro ore. Dice che questa fase è importante.
> Fa una pulizia molto accurata, di tutte le plastiche, tutti i pulsanti, tutti i tessuti, con buoni prodotti di pulizia.
> Pulisce la pelle dei sedili, motore e bagagliaio.
> Se la corona del volante è molto usurata fa sostituire il cuoio da un artigiano.
> Lo stesso per il pomello e per il soffietto della leva marce.
> Costo 100- 130 euro.
> Perché il cuoio troppo nuovo non risulti sospetto, ci passa della carta vetrata, lo sporca poi di grasso nero e lo pulisce con abbondante alcool. Ecco un volante che appare usato, ma ben tenuto.
>
> Su tutte le auto che vende monta tappetini nuovi di qualità alta, con il Logos della marca (100 euro).
> Dice che sono un ottimo investimento.
> Lui fa attenzione anche alle gomme: se la macchina monta gomme consumate con data di costruzione recente, non è più credibile la percorrenza di 15000 km/anno.
> Nel caso sostituisce le gomme con gomme vecchie di costruzione, ma ancora con un po’ di battistrada.
> Si trovano facilmente dai gommisti (50 euro per 4 gomme).
> Gomme di 3-4 anni ancora con il minimo di battistrada legale testimonieranno, anzi, la limitata percorrenza del mezzo.
>
> A questo punto la macchina, con la sua nuova verginità, è pronta per essere messa in vendita, sui siti dedicati (Autoscout, Subito, … ).
>
> Mi ha fatto un paio di esempi.
>
> BMW x3, anno 2008, 4 o 5 proprietari, 340000km.
> Ritirata: 450 euro
> Spese di ripristino: 700 euro
> Venduta entro un mese dal ritiro a 5400 Euro
>
> Toyota Corolla Verso, anno 2006, 3 proprietari, 270000Km
> Ritirata: 300 Euro
> Spese di ripristino: 800 euro ( con lucidatura completa carrozzeria)
> Venduta dopo 10 gg a 2200 Euro
>
> Per finire mi ha insegnato anche un altro accorgimento:
> una macchina che rimane sui siti più di un mese è sospetta, e i possibili compratori staranno abbastanza alla larga. Per questo, dopo 30 gg, toglie l’annuncio e lo rimette sullo stesso sito con nuova mail.


Codesto "commerciante" andrebbe impiccato al primo albero disponibile,
come si faceva nel far west con i ladri di cavalli.


ciao
fm

giannimorlacchi

04/12/2019 19:48:32

0

Il giorno mercoledì 4 dicembre 2019 19:03:29 UTC+1, fm01it ha scritto:
> Il giorno mercoledì 4 dicembre 2019 17:52:12 UTC+1, io sam ha scritto:
> > Ho avuto, in confidenza, una serie di informazioni da parte di un piccolo commerciante di auto usate.
> > Sono rimasto colpito da queste informazioni.
> > Le riporto qui, al fine di aiutare chi sta cercando un’auto usata a non incorrere in un acquisto sbagliato.
> > Ovviamente non ho intenzione di generalizzare a tutti i commercianti di auto: ci mancherebbe altro.
> >
> > Questa persona con cui ho parlato ritira da privati, a sua discrezione, macchine altrimenti invendibili ( anziane, con tantissimi chilometri, con tanti proprietari, con molti difettucci ) purchè di marche prestigiose (BMW, Audi, Mercedes, etc ).
> > Vetture che paga 100-500 Euro, togliendo al proprietario lo “sbattimento” di farle rottamare.
> >
> > Parte poi un processo che lui chiama “Lifting”
> >
> > Fase 1 – Schilometraggio ( per macchine con 250-400 mila km, o con strani difetti elettronici )
> > Si serve di uno studente universitario appassionato di informatica. Il ragazzo gli toglie i km (sia sul quadro che sulla centralina) e, inoltre, impedisce che sul quadro si accende la spia motore.
> > Lascia circa 15000 km per ogni anno di anzianità.
> > Questo servizio è pagato 30 euro al “ragazzo”.
> >
> > Fase 2 - Pulizia proprietari (per macchine con più di 3 proprietari precedenti)
> > Toglie una delle due targhe e la danneggia ( a martellate, oppure piegandola finchè si spezza in due)
> > La legge prescrive, in questo caso, che la macchina debba essere immatricolata con nuovo numero di targa.
> > La motorizzazione produce un nuovo libretto. Sul nuovo libretto non compaiono i precedenti proprietari.
> > Anche facendo l’interrogazione sul portale, con la nuova targa, l’informazione dei proprietari precedenti non è reperibile.
> > Anche conoscendo la targa vecchia non è possibile reperire informazioni. Il sistema fornisce la scritta “targa non valida” (infatti non esiste più) .
> > E’ vero che sul nuovo libretto c’è un campo “Numero proprietari”, ma non viene compilato.
> > Costo dell’operazione cambio targa: circa 280 euro
> >
> > Fase 3 – Revisione.
> > A questo punto si porta la macchina alla revisione di stato (60 euro)
> > Sul certificato di revisione compaiono così i nuovi km indicati dal quadro, ad ulteriore conferma che i km siano reali. In caso di cambio targa, il nuovo libretto non ha, ovviamente, i tagliandi delle revisioni precedenti .
> > Se invece non è stata fatta la re immatricolazione, ed il precedente tagliandino di revisione riporta ad esempio 400 000 km, poco male: si toglie il tagliandino precedente (non è illegale, visto che le normative impongono solo che il libretto riporti L’ultima revisione).
> > Il commerciante dirà poi che la macchina ha saltato una revisione, perché ha fatto 2 anni in garage.
> >
> > Fase 4 – Sistemazione estetica
> > Questo commerciante dedica parecchie ore alla pulizia dell’auto che ha acquistato. Non meno di quattro ore. Dice che questa fase è importante.
> > Fa una pulizia molto accurata, di tutte le plastiche, tutti i pulsanti, tutti i tessuti, con buoni prodotti di pulizia.
> > Pulisce la pelle dei sedili, motore e bagagliaio.
> > Se la corona del volante è molto usurata fa sostituire il cuoio da un artigiano.
> > Lo stesso per il pomello e per il soffietto della leva marce.
> > Costo 100- 130 euro.
> > Perché il cuoio troppo nuovo non risulti sospetto, ci passa della carta vetrata, lo sporca poi di grasso nero e lo pulisce con abbondante alcool. Ecco un volante che appare usato, ma ben tenuto.
> >
> > Su tutte le auto che vende monta tappetini nuovi di qualità alta, con il Logos della marca (100 euro).
> > Dice che sono un ottimo investimento.
> > Lui fa attenzione anche alle gomme: se la macchina monta gomme consumate con data di costruzione recente, non è più credibile la percorrenza di 15000 km/anno.
> > Nel caso sostituisce le gomme con gomme vecchie di costruzione, ma ancora con un po’ di battistrada.
> > Si trovano facilmente dai gommisti (50 euro per 4 gomme).
> > Gomme di 3-4 anni ancora con il minimo di battistrada legale testimonieranno, anzi, la limitata percorrenza del mezzo.
> >
> > A questo punto la macchina, con la sua nuova verginità, è pronta per essere messa in vendita, sui siti dedicati (Autoscout, Subito, … ).
> >
> > Mi ha fatto un paio di esempi.
> >
> > BMW x3, anno 2008, 4 o 5 proprietari, 340000km.
> > Ritirata: 450 euro
> > Spese di ripristino: 700 euro
> > Venduta entro un mese dal ritiro a 5400 Euro
> >
> > Toyota Corolla Verso, anno 2006, 3 proprietari, 270000Km
> > Ritirata: 300 Euro
> > Spese di ripristino: 800 euro ( con lucidatura completa carrozzeria)
> > Venduta dopo 10 gg a 2200 Euro
> >
> > Per finire mi ha insegnato anche un altro accorgimento:
> > una macchina che rimane sui siti più di un mese è sospetta, e i possibili compratori staranno abbastanza alla larga. Per questo, dopo 30 gg, toglie l’annuncio e lo rimette sullo stesso sito con nuova mail.
>
>
> Codesto "commerciante" andrebbe impiccato al primo albero disponibile,
> come si faceva nel far west con i ladri di cavalli.
>
>
> ciao
> fm

Si. Però l'unica operazione illegale che fa è quella di falsificare i km percorsi.
Le altre operazioni non sono perseguibili, mi pare.

Valerio Vanni

04/12/2019 21:20:50

0

On Wed, 4 Dec 2019 08:52:09 -0800 (PST), io sam
<giannimorlacchi@gmail.com> wrote:

>Ho avuto, in confidenza, una serie di informazioni da parte di un piccolo commerciante di auto usate.
>Sono rimasto colpito da queste informazioni.

>Fase 2 - Pulizia proprietari (per macchine con più di 3 proprietari precedenti)
>Toglie una delle due targhe e la danneggia ( a martellate, oppure piegandola finchè si spezza in due)
>La legge prescrive, in questo caso, che la macchina debba essere immatricolata con nuovo numero di targa.
>La motorizzazione produce un nuovo libretto. Sul nuovo libretto non compaiono i precedenti proprietari.
>Anche facendo lâ??interrogazione sul portale, con la nuova targa, lâ??informazione dei proprietari precedenti non è reperibile.
>Anche conoscendo la targa vecchia non è possibile reperire informazioni. Il sistema fornisce la scritta â??targa non validaâ? (infatti non esiste più) .
>Eâ?? vero che sul nuovo libretto câ??è un campo â??Numero proprietariâ?, ma non viene compilato.
>Costo dellâ??operazione cambio targa: circa 280 euro

Facendo una visura su una targa sostituita non compare anche la
vecchia targa?

Comunque la lezione è: diffidare di macchine con targhe troppo nuove
rispetto all'età della macchina.


--
Ci sono 10 tipi di persone al mondo: quelle che capiscono il sistema binario
e quelle che non lo capiscono.

Aioe

04/12/2019 21:21:58

0

Il Wed, 04 Dec 2019 11:48:32 -0800, giannimorlacchi ha scritto:

>
> Si. Però l'unica operazione illegale che fa è quella di falsificare i km percorsi.
> Le altre operazioni non sono perseguibili, mi pare.

si chiamano "artifici" e sono, tutti, elementi costitutivi della truffa

sandro

04/12/2019 23:34:47

0

Il 04/12/2019 22.20, Valerio Vanni ha scritto:
> On Wed, 4 Dec 2019 08:52:09 -0800 (PST), io sam
> <giannimorlacchi@gmail.com> wrote:
>
>> Ho avuto, in confidenza, una serie di informazioni da parte di un piccolo commerciante di auto usate.
>> Sono rimasto colpito da queste informazioni.
>
>> Fase 2 - Pulizia proprietari (per macchine con più di 3 proprietari precedenti)
>> Toglie una delle due targhe e la danneggia ( a martellate, oppure piegandola finchè si spezza in due)
>> La legge prescrive, in questo caso, che la macchina debba essere immatricolata con nuovo numero di targa.
>> La motorizzazione produce un nuovo libretto. Sul nuovo libretto non compaiono i precedenti proprietari.
>> Anche facendo lâ??interrogazione sul portale, con la nuova targa, lâ??informazione dei proprietari precedenti non è reperibile.
>> Anche conoscendo la targa vecchia non è possibile reperire informazioni. Il sistema fornisce la scritta â??targa non validaâ? (infatti non esiste più) .
>> Eâ?? vero che sul nuovo libretto câ??è un campo â??Numero proprietariâ?, ma non viene compilato.
>> Costo dellâ??operazione cambio targa: circa 280 euro
>
> Facendo una visura su una targa sostituita non compare anche la
> vecchia targa?
>
> Comunque la lezione è: diffidare
Punto. ;)

sandro