[lnkForumImage]
Download FREE Software.

Confronta i prezzi di migliaia di prodotti.
News Forum Italiano
 Home | Login | Registrati | Ricerca 


 

Forums >

it.sport.calcio.milan

[OT] su ISS gravita' 90%

lume

29/11/2019 14:52:17

Questa non la sapevo: sulla ISS, la stazione spaziale internazionale, la
gravità e' del 90% rispetto a quella sulla superficie terrestre, cioe'
solo un decimo di meno.
L'effetto assenza gravita' e' dato dal fattore caduta libera.

<https://www.scientificast.it/la-gravita-ce-ma-non-si...

10 Risposte

panaboy

29/11/2019 15:29:38

0

"lume" <lume@bar.it> ha scritto nel messaggio news:qrrbb1$svu$1@news.fcku.it...
> Questa non la sapevo: sulla ISS, la stazione spaziale internazionale, la
> gravità e' del 90% rispetto a quella sulla superficie terrestre, cioe'
> solo un decimo di meno.
> L'effetto assenza gravita' e' dato dal fattore caduta libera.
>
> <https://www.scientificast.it/la-gravita-ce-ma-non-si...


https://youtu.be/L...

(herzoa)

29/11/2019 15:36:49

0

Il giorno venerdì 29 novembre 2019 15:52:18 UTC+1, lume ha scritto:
> Questa non la sapevo: sulla ISS, la stazione spaziale internazionale, la
> gravità e' del 90% rispetto a quella sulla superficie terrestre, cioe'
> solo un decimo di meno.
> L'effetto assenza gravita' e' dato dal fattore caduta libera.
>
> <https://www.scientificast.it/la-gravita-ce-ma-non-si...

Quindi le tette cadono comunque…..

Jorge Luis

29/11/2019 17:04:21

0

herzoa@libero.it ha scritto il Friday alle 29/11/2019:
> Il giorno venerdì 29 novembre 2019 15:52:18 UTC+1, lume ha scritto:
>> Questa non la sapevo: sulla ISS, la stazione spaziale internazionale, la
>> gravità e' del 90% rispetto a quella sulla superficie terrestre, cioe'
>> solo un decimo di meno.
>> L'effetto assenza gravita' e' dato dal fattore caduta libera.
>>
>> <https://www.scientificast.it/la-gravita-ce-ma-non-si...
>
> Quindi le tette cadono comunqueâ?¦..

no, fluttuano

--
El f�tbol es uno de los mayores cr�menes de Inglaterra

utente

29/11/2019 18:36:19

0

Il 29/11/19 15:52, lume ha scritto:
> Questa non la sapevo: sulla ISS, la stazione spaziale internazionale, la
> gravità e' del 90% rispetto a quella sulla superficie terrestre, cioe'
> solo un decimo di meno.
> L'effetto assenza gravita' e' dato dal fattore caduta libera.
>
> <https://www.scientificast.it/la-gravita-ce-ma-non-si...
>
facendo due conti, l'orbita a 400km. di altezza praticamente è - a
spanne - 6800 km. dal centro rispetto ai 6400 della superficie. La forza
di attrazione decresce col quadrato della distanza quindi devi fare
64/68 al quadrato, che fa circa 0,88.

Ovviamente l'accelerazione di gravità non è sparita, è solo
controbilanciata dalla accelerazione centrifuga sull' astronauta visto
che il moto è praticamente circolare.

N.B.: E' uno dei primi esercizi di fisica I, calcolare la velocità per
l'orbita radente: a spanne, usi la formula g = v^2 / r da cui v = radice
quadrata di (10 * 6400000) che fa appunto 8000 m/s che sono appunto i
28.000 km/h (17.500 mph). Sulla ISS c'é all'interno infatti lo scherzoso
cartello giallo con la scritta "Speed Limit 17.500 mph/28.800 km/h)

http://images.spaceref.com/news/2003/spee...

--
Milan!

utente

29/11/2019 18:51:24

0

Il 29/11/19 19:36, utente ha scritto:
> Il 29/11/19 15:52, lume ha scritto:
>> Questa non la sapevo: sulla ISS, la stazione spaziale internazionale, la
>> gravità e' del 90% rispetto a quella sulla superficie terrestre, cioe'
>> solo un decimo di meno.
>> L'effetto assenza gravita' e' dato dal fattore caduta libera.
>>
>> <https://www.scientificast.it/la-gravita-ce-ma-non-si...
>>
> facendo due conti, l'orbita a 400km. di altezza praticamente è - a
> spanne - 6800 km. dal centro rispetto ai 6400 della superficie. La forza
> di attrazione decresce col quadrato della distanza quindi devi fare
> 64/68 al quadrato, che fa circa 0,88.
>
> Ovviamente l'accelerazione di gravità non è sparita, è solo
> controbilanciata dalla accelerazione centrifuga sull' astronauta visto
> che il moto è praticamente circolare.
>
> N.B.: E' uno dei primi esercizi di fisica I, calcolare la velocità per
> l'orbita radente: a spanne, usi la formula g = v^2 / r da cui v = radice
> quadrata di (10 * 6400000) che fa appunto 8000 m/s che sono appunto i
> 28.000 km/h (17.500 mph).

28.800, errore di digitazione, sotto è corretto

Sulla ISS c'é all'interno infatti lo scherzoso
> cartello giallo con la scritta "Speed Limit 17.500 mph/28.800 km/h)
>
> http://images.spaceref.com/news/2003/spee...
>


--
Milan!

Luther Loide Blissett

30/11/2019 13:05:38

0

Il giorno 29/11/2019 alle ore 19:51:24 utente <utente@utente.desktop> ha
scritto:
>

>> controbilanciata dalla accelerazione centrifuga sull' astronauta

>> N.B.: E' uno dei primi esercizi di fisica I,

... qualche professore particolarmente pignolo però, se gli nominavi
l'accelerazione "*centrifuga*", ti mandava in orbita a calci

utente

30/11/2019 13:35:24

0

Il 30/11/19 14:05, Luther Loide Blissett ha scritto:
> Il giorno 29/11/2019 alle ore 19:51:24 utente <utente@utente.desktop> ha
> scritto:
>>
>
>>> controbilanciata dalla accelerazione centrifuga sull' astronauta
>
>>> N.B.: E' uno dei primi esercizi di fisica I,
>
> .. qualche professore particolarmente pignolo però, se gli nominavi
> l'accelerazione "*centrifuga*", ti mandava in orbita a calci
>
concordo, infatti ho precisato che è *sull'astronauta*, quindi
intendendo che è a lui che appare così e lo fa sentire privo di peso. Se
ci fosse un'accelerazione centrifuga sulla stazione pari a "g", la
stazione se ne andrebbe per la tangente... anzi è proprio la gravità
chefornisce l'accelerazione *centripeta* che curva la traiettoria in
moto circolare, moto che altrimenti sarebbe rettilineo per il I
principio della dinamica (formulato da un filosofo greco del III secolo
a.c. che la scoprì, e del quale porta tuttora il nome, "Principio di
Nerzia"). Il tutto al netto degli attriti con gli strati alti
dell'atmosfera, btw l'altro giorno dicevano che l'ISS ogni tanto
"approfitta" di una Soyuz attraccata per farsi dare una spintarella e
compensare.

--
Milan!

Jorge Luis

30/11/2019 16:13:58

0

utente ha scritto il Saturday alle 30/11/2019:
> Se ci fosse
> un'accelerazione centrifuga sulla stazione pari a "g", la stazione se ne
> andrebbe per la tangente...

è un modo un po' contorto di vedere le cose. Intendi dire se, al moto
di orbitazione, si aggiungesse un ulteriore molto relativo che, ecc.
ecc.?

Di solito si descrive il tutto in modo più semplice: in un moto
circolare (eventualmente approssimativamente circolare, non cambia
molto) la componente radiale dell'accelerazione è centripeta per
definizione, la traiettoria si dirige dalla parte che l'accelerazione
determina.
Per questo "accelerazione centrifuga" strappa un sorrisino al prof.
(sorrisino bonario o sadico, dipende dal prof.): dal momento in cui c'è
accelerazione radiale, questa determina una curvatura della traiettoria
e di conseguenza il centro di curvatura della stessa.

Se invece il corpo "parte per la tangente", cioè ha una traiettoria
rettilinea, l'accelerazione radiale è ovviamente nulla e rimane solo,
al massimo, una componente tangenziale.

--
El f�tbol es uno de los mayores cr�menes de Inglaterra

utente

30/11/2019 18:33:05

0

Il 30/11/19 17:13, Jorge Luis ha scritto:
> utente ha scritto il Saturday alle 30/11/2019:
>> Se ci fosse un'accelerazione centrifuga sulla stazione pari a "g", la
>> stazione se ne andrebbe per la tangente...
>
> è un modo un po' contorto di vedere le cose. Intendi dire se, al moto di
> orbitazione, si aggiungesse un ulteriore molto relativo che, ecc. ecc.?

dico che se la risultante delle forze applicate è 0, il corpo prosegue
nel suo stato di moto rettilineo uniforme quindi non circolare.

--
Milan!

Luther Loide Blissett

30/11/2019 19:10:41

0

Il giorno 30/11/2019 alle ore 14:35:24 utente <utente@utente.desktop> ha
scritto:

>a.c. che la scoprì, e del quale porta tuttora il nome, "Principio di
>Nerzia").

Poi arrivò Seedorf e formulò il principio di Nerchia