[lnkForumImage]
Download FREE Software.

Confronta i prezzi di migliaia di prodotti.
News Forum Italiano
 Home | Login | Registrati | Ricerca 


 

Forums >

it.sport.calcio.roma

Ogni discorso puo' essere fatto

vi

07/11/2019 10:27:56

- Il modello gestionale Napoli
- Ancelotti il miglior allenatore del mondo
- ADL presidente con le OO

oggi pare tutto in discussione e manca solo la candelina (di dinamite)
sulla torta: Spalletti.

8 Risposte

Gobburchill

07/11/2019 12:10:21

0

Il giorno giovedì 7 novembre 2019 11:27:58 UTC+1, margit ha scritto:
> - Il modello gestionale Napoli
> - Ancelotti il miglior allenatore del mondo
> - ADL presidente con le OO
>
> oggi pare tutto in discussione e manca solo la candelina (di dinamite)
> sulla torta: Spalletti.

Le "psicologiche scienze" del "ti attacco al muro", funzionano solo nei bar.

Zio Nico

07/11/2019 15:37:30

0

On Thursday, November 7, 2019 at 11:27:58 AM UTC+1, margit wrote:

> - Il modello gestionale Napoli

Ho sempre sostenuto e sostengo ancora che dopo aver lasciato fallire la squadra è più facile per chiunque...


> - Ancelotti il miglior allenatore del mondo

Ne sono convinto.

> - ADL presidente con le OO

Mai detto. Bravo senza dubbio, ma nulla di più.

> oggi pare tutto in discussione e manca solo la candelina (di dinamite)
> sulla torta: Spalletti.

Sarebbe assurdo.

vi

07/11/2019 17:24:58

0

Zio Nico <lozionico@gmail.com> wrote:

> > - Il modello gestionale Napoli
>
> Ho sempre sostenuto e sostengo ancora che dopo aver lasciato fallire la
> squadra è più facile per chiunque...
>

Vero, l'abbiamo sempre sottolineato. Pero' spesso qui si rimarcava anche
la capacita', sequenziale, di vendere e comprare bene, di fare contratti
adeguati per mantenere basso il monte ingaggi, etc... etc...

Tutte cose che adesso sembrano essersi inceppate, perche' non tutti i
calciatori restano in rosa o se ne vanno allegramente in Cina quando lo
decide il presidente alle condizioni del presidente.

> > - Ancelotti il miglior allenatore del mondo
>
> Ne sono convinto.
>

Allenatore equilibrato, brava persona, forse troppo laddove servirebbe
piuttosto un cagnaccio. Ha avuto a che fare sempre con squadre blasonate
dalle grandi risorse, il Napoli e' un gradino piu' basso.

L'operato di un allenatore si vede nel secondo anno, ovviamente piu'
alla fine che all'inizio. IMHO il Napoli dell'anno scorso viveva ancora
dei fasti sarriani, quest'anno e' in crisi di identita' perche' il
materiale non e' piu' tanto adatto al 442, alcuni giocatori rimpiangono
il recente passato e forse la coppia di centrali e' male assortita.

Dovrebbero smontare il giocattolo e ricostruirlo con una nuova
fisionomia. Per farlo sarebbero necessarie risorse che al momento non ci
sono.

Ma soprattutto servirebbe fiducia reciproca e credo sia finita la luna
di miele. E' evidente che il Napoli ha costruito le proprie fortune con
i poco pretenziosi Mazarri e Sarri che hanno lavorato loro il materiale
fornitogli, mentre Ancelotti mangia caviale. Secondo me ADL si sta
rendendo conto che la forza del Napoli era proprio cavare il sangue
dalle rape.

> > - ADL presidente con le OO
>
> Mai detto. Bravo senza dubbio, ma nulla di più.

Lo so, non mi riferivo a te.

Comunque, gli ammutinati sono proprio i giocatori che chiedono contratti
onerosi e che ADL ha esposto poco tempo fa alla gogna mediatica. Insomma
tutto il mondo e' paese.

> > oggi pare tutto in discussione e manca solo la candelina (di dinamite)
> > sulla torta: Spalletti.
>
> Sarebbe assurdo.

Neanche tanto. Spalletti sarebbe adatto alla rosa.

Il problema sono i contratti in essere, quello di Ancelotti e quello di
Spalletti.

Zio Nico

11/11/2019 08:08:14

0

On Thursday, November 7, 2019 at 6:24:59 PM UTC+1, margit wrote:

> Tutte cose che adesso sembrano essersi inceppate,

Anche fosse, una stagione che va male a fronte di tante stagioni di vertice non lo definirei un problema. Semmai direi che è la qualità morale dei giocatori a lasciare a desiderare.

> L'operato di un allenatore si vede nel secondo anno, ovviamente piu'
> alla fine che all'inizio. IMHO il Napoli dell'anno scorso viveva ancora
> dei fasti sarriani,

A questa cosa non ho mai creduto, nel bene o nel male.
Non credo che la posizione in classifica della Juve dipenda da Allegri, quella della Roma da DiFra/Ranieri e quella dell'Inter da Spalletti, per dire.

> Ma soprattutto servirebbe fiducia reciproca e credo sia finita la luna
> di miele.

Io invece credo che negli ultimi anni sono usciti giocatori che magari avevano un peso nello spogliatoio ed hanno lasciato campo libero agli attuali che non si stanno rivelando all'altezza "morale".


vi

11/11/2019 09:59:47

0

Zio Nico <lozionico@gmail.com> wrote:

> > Tutte cose che adesso sembrano essersi inceppate,
>
> Anche fosse, una stagione che va male a fronte di tante stagioni di
> vertice non lo definirei un problema. Semmai direi che è la qualità morale
> dei giocatori a lasciare a desiderare.

I giocatori sono tutti uguali: vogliono giocare, vogliono guadagnare,
non vogliono essere offesi pubblicamente...

La situazione del Napoli l'abbiamo vissuta anche noi tante volte. ADL ha
deciso di epurarli e alcuni di loro sono passati ad essere delle merde.

> > L'operato di un allenatore si vede nel secondo anno, ovviamente piu'
> > alla fine che all'inizio. IMHO il Napoli dell'anno scorso viveva ancora
> > dei fasti sarriani,
>
> A questa cosa non ho mai creduto, nel bene o nel male. Non credo che la
> posizione in classifica della Juve dipenda da Allegri, quella della Roma
> da DiFra/Ranieri e quella dell'Inter da Spalletti, per dire.

A detta di molti amici tifosi (del Napoli ovviamente) il Napoli l'anno
scorso utilizzava ancora meccanismi sarriani. Quest'anno invece no.

Per dire Insigne e Callejon giocavano da attaccanti esterni o da
mezzali, oggi sono esterni di centrocampo per giocare nel 442 di
Ancelotti.

> > Ma soprattutto servirebbe fiducia reciproca e credo sia finita la luna
> > di miele.
>
> Io invece credo che negli ultimi anni sono usciti giocatori che magari
> avevano un peso nello spogliatoio ed hanno lasciato campo libero agli
> attuali che non si stanno rivelando all'altezza "morale".

A chi ti riferisci? Hamsik? Albiol?

Zio Nico

11/11/2019 10:22:44

0

On Monday, November 11, 2019 at 10:59:48 AM UTC+1, margit wrote:

> I giocatori sono tutti uguali: vogliono giocare, vogliono guadagnare,

Io a questa cosa non ho mai creduto e continuo a non credere.

> non vogliono essere offesi pubblicamente...

Beh, direi che questo non lo vuole nessuno. E non mi sento di dargli torto.

> La situazione del Napoli l'abbiamo vissuta anche noi tante volte. ADL ha
> deciso di epurarli e alcuni di loro sono passati ad essere delle merde.

E come ben sai non mi piace quando viene fatto alla Roma, non può piacermi quando viene fatto da altri.

> A detta di molti amici tifosi (del Napoli ovviamente) il Napoli l'anno
> scorso utilizzava ancora meccanismi sarriani. Quest'anno invece no.

A detta di molti romanisti la Roma di Capello vinse lo scudetto grazie al lavoro fatto in precedenza da Zeman, ma questo non significa sia vero.
Di contro c'è anche da dire che se un allenatore subentra in una situazione in cui la squadra va bene, se è un allenatore intelligente non stravolge tutto subito... vedi Allegri che subentrò a Conte.
Ma questo non significa che abbia campato di rendita sul lavoro precedente, significa che ha impostato il lavoro in maniera non traumatica.
Se i giocatori non lo seguono l'errore è il loro.

> A chi ti riferisci? Hamsik? Albiol?

Probabilmente, si, ma non solo a loro. Non conosco le dinamiche dello spogliatoio napoletano, ma ad esempio la Roma ha tenuto Lobont per anni proprio per gestire al meglio lo spogliatoio.

vi

11/11/2019 13:57:51

0

Zio Nico <lozionico@gmail.com> wrote:

> > A detta di molti amici tifosi (del Napoli ovviamente) il Napoli l'anno
> > scorso utilizzava ancora meccanismi sarriani. Quest'anno invece no.
>
> A detta di molti romanisti la Roma di Capello vinse lo scudetto grazie al
> lavoro fatto in precedenza da Zeman, ma questo non significa sia vero. Di
> contro c'è anche da dire che se un allenatore subentra in una situazione
> in cui la squadra va bene, se è un allenatore intelligente non stravolge
> tutto subito... vedi Allegri che subentrò a Conte. Ma questo non significa
> che abbia campato di rendita sul lavoro precedente, significa che ha
> impostato il lavoro in maniera non traumatica. Se i giocatori non lo
> seguono l'errore è il loro.

Non dico che abbia campato di rendita, dico che nel secondo anno ha
cercato di modificare un po' piu' le cose per inseguire un altro modo di
giocare. Cosi' certi giocatori sono andati un po' fuori ruolo. Per fare
questi cambiamenti ci vuole tempo e alcune sessioni di mercato.

Poi c'e' stato anche il problema di dover cambiare Albiol che dava
equilibrio alla difesa e ora il Napoli si ritrova con due difensori
centrali forti, ma mal assortiti.

Comunque mi sembra una situazione analoga alla nostra con Di Fra/Monchi.

Zio Nico

11/11/2019 14:12:08

0

On Monday, November 11, 2019 at 2:57:52 PM UTC+1, margit wrote:

> Non dico che abbia campato di rendita, dico che nel secondo anno ha
> cercato di modificare un po' piu' le cose per inseguire un altro modo di
> giocare. Cosi' certi giocatori sono andati un po' fuori ruolo. Per fare
> questi cambiamenti ci vuole tempo e alcune sessioni di mercato.

Già nel primo aveva fatto dei cambiamenti. Il problema del Napoli per me è di testa dei calciatori, non tattico.

> Comunque mi sembra una situazione analoga alla nostra con Di Fra/Monchi.

Analoga ma profondamente differente: nel nostro caso imputo il fallimento alla gestione della dirigenza, nel caso del Napoli imputo il momento all'idiozia dei calciatori.