[lnkForumImage]
Download FREE Software.

Confronta i prezzi di migliaia di prodotti.
News Forum Italiano
 Home | Login | Registrati | Ricerca 


 

Forums >

it.arti.fotografia

La bibbia dei rivelatori BN

massivan

10/09/2019 16:12:58

Postato e 2012 e' riapparso da "posta inviata".

Il sito linkato in basso e' scomparso ma il testo
rimane.


---------------------------------------------------------
Rivelatori per pellicole BN
---------------------------------------------------------

Legenda:

C = contrasto,
S = sfruttamento della sensibilità,
G = granularità,
A = acutanza.


ACULUX FX-24

in assoluto, in particolar modo per dimensioni della grana
e contrasto generale piuttosto elevato. Ha poco senso usarlo
per trattamenti a sensibilità nominale o con pellicole di
bassa sensibilità, che non permettono significativi incrementi
dell'indice di esposizione, pur risentendo anch'esse degli
effetti "dannosi" di un trattamento energico. Per completezza,
ad ogni modo, indichiamo tutti i tempi di trattamento.

Conservabilità:
buona (oltre un anno) in confezioni nuove, discreta (2 mesi)
in confezione già iniziata, sufficiente in diluizione.

Va notato che anche il rivelatore scaduto con serva una
certa capacità di riduzione, cosicché forti sottosviluppi
non in corrono nemmeno usando rivelatore molto vecchio.

In questo caso i tempi di conservabilità indicati si
riferiscono al periodo utile e Classe: rivelatore concentrato
(diluizione media 1 +9) di medie caratteristiche in generale,
con grana molto fine, in modo abbastanza inconsueto per
essere un rivelatore liquido e non in polvere.

Conservabilità:

come tutti i suoi "colleghi", ottima resistenza se conservato
inboccette nuove, buona (sui tre-quattro mesi) se la confezione
originale è aperta, e pessima se portato a diluizione d'uso.

pH: 9,93; alcalinità media, adatta ad un rivelatore di discreta
capacità compensatrice e, soprattutto, atta ad ottenere una
buona struttura granulare. Contrasto: normale, non molto vivace.

Non risulta conveniente la diluizione in misura superiore a
quella convenzionale di 1+9.

Sfruttamento sensibilità: nominale. Con HP5 e TRI-X, possibile
incremento di due DIN.

Granularità: molto buona, data la confezione sotto forma di
liquido concentrato; si rammenti come sia cosa assai più facile
ottenere una buona finezza di grana partendo da una formula
in polvere o a concentrazione d'uso, dato che la soluzione
concentrata da diluire al momento dell'impiego pone serie
limitazioni al l'uso delle sostanze solventi. Grana, dunque,
fine, anche se non estremamente secca.

Acutanza: discreta. Abbinamenti:

HP5, Tri-x, Plus-x. Per la grana Agfapan 100
Dil.Agfapan 25Pan FPanatomic-x
1 +96,305,307,00

Agfapan 100FP4Plus-x
1 +99,306,307,30

Agfapan 400HP5Tri-x
1 +91 1,009,009,00


ACUSPECIAL FX-21

Classe: rivelatore compensatore particolarmente efficace
con emulsioni anche di bassissima sensibilità, è caratterizzato
da una acutanza molto interessante unita ad un basso contrasto.

E' venduto in liquido concentrato per alta diluizione
(dil. media: 1 +29); deve le sue caratteristiche allo
spiccatissimo comportamento di rivelatore di superficie.

Conservabilità: buona nella confezione originale
(un anno), discreta una volta aperta la boccetta (4 mesi),
pessima a diluizione d'uso (24 ore).

pH: 10,19; piuttosto elevato per il tipo di rivelatore, è
necessario per compensare la scarsa attività delle sostanze
riducenti utilizzate (si rammenti come l'attività sia
espressione della rapidità con la quale il rivelatore riesce
a produrre densità utilizzabili fotograficamente).

Contrasto: medio basso, con tortissimo potere compensatore.
Non usa re con pellicole di alta sensibilità: l'azione di
superficie non puo' sfruttare gli strati profondi
dell'emulsione, che su di una pellicola di alta rapidità
sono particolarmente importanti.

Sfruttamento sensibilità: nominale, con possibilità di
"forzare" il trattamento efficacemente.Granularità: buona.

Non è possibile pretendere l'eccezionalità delle prestazioni
di finegranulanza che, tutta via, sarebbero perfettamente
inutili dato il preferenziale abbinamento con emulsioni
di bassa sensibilità e struttura granulare molto fine.

Acutanza: molto buona.

Abbinamenti:
Panatamic-x, Pan-F, Agfa Copex, Recordak Microfilm.
Dil.Agfapan 25Pan FPanatomic-x
1 +2916,00 12,0012,00
Agfapan 100FP4Plus-x
1+29 20,00 NC15,0013,30
Agfapan 400HP5Tri-x
1+1918.00NC15,00 15,00


ACUSPEED FX-20

Classe: rivelatore concentrato di elevata energia, nato
appositamente per sfruttare a fondo la sensibilità delle
pellicole o addirittura per trattamenti forzati. Ricco di
Phenidon e allegramente alcalinizzato, la qualità
dell'immagine è molto buona in rapporto alla sensibilità
raggiunta, ma non entusiasmante entro il quale non c'è da
temere alcun calo di attività o di energia.pH:10,32 a
diluizione 1+7; vivace alcalinizzazione, irrinunciabile
volendo sfruttare al massimo la sensibilità delle pellicole.

Contrasto: vivace. In particolar modo con i trattamenti
volti ad incrementare la sensibilità (e quindi, nel
normale campo di impiego dell'Acuspeed).

Sfruttamento sensibilità: ottimo; con la Tri-x si ha un
incremento effettivo di uno stop e mezzo, con I'HP5
impercettibilmente meno (4 DIN),con la Agfapan 400 si sale
di un solo stop.

La "tirabilità", ad ogni modo, consente di impostare
agevolmente un Indice di Esposizione di 1600 e 3200 con
tutte le pellicole da400 ASA.

Granularità: discreta.
Acutanza: buona, un rapporto allo sfruttamento della
sensibilità. Abbinamenti: le tre da quattrocento ASA con
particolare riguardo all'Agfa quando interessi la grana
fine, alla llford quando si intenda privilegiare
l'acutanza ed alla Kodak quando interessi acutanza
e contrasto non eccessivo.

Pellicola Kodak Recording:- I.E. 3200 12,00
1+7-I.E. 6400 15,00- 1+7
I.E. 12800 18,00 1 +5 NC

Dil.Agfapan 25, Pan F, Panatomic-x
1+106,30 NC6,30 NC 6,30 NC

Agfapan 100, FP4 Plus-x
1 +78,00 NC7.00 NC7,00 NC

Agfapan 400, HP5, Tri-x
1 +79,007,00 7,00
1 +7, I.E. 80011,008,008,00
1 +7, I.E. 160013,00 10,0010,00
1 +7, I.E. 3200 16,00 15,0015,00


ACUTOL FX-14

Classe: rivelatore liquido concentrato, è divenuto giustamente
famoso ed è forse la formula più diffusa di quelle inventate da
Geoffrey Crawley, un tecnico di fama che, fra le altre cose, ha
ideato la composizione dei rivelatori commercializzati dalla
Paterson con nomi tutti inizianti per "Acu-". Potrebbe essere
visto come rivelato re universale, ma non lo è nel vero senso
della parola.

Gli sviluppi "per tutti gli usi", infatti, presentano
caratteristiche buone o medie sotto ogni aspetto, senza
privilegiare nulla. L'Acutol è un rivelatore utilizzabile
universalmente, ma ha peculiarità ben definite.

Compensatore, sufficientemente energico, di grana fine.
Checché se ne dica o se ne intenda dire, l'acutanza è buona
con diverse pellicole,ottima con qualcuna e discreta con tutte
le altre.

Conservabilità: molto buona in confezioni nuove, discreta (3 mesi)
in confezione già iniziata e pessima a diluizione d'uso.
pH: 9,69 a diluizione 1+10. Una giusta media, non elevabile pena
l'accrescimento della grana.
Contrasto: normale, ma con forte tendenza compensatrice.
Non è conveniente aumentare la diluizione oltre alla consueta
proporzione di 1 + 10. Sfruttamento sensibilità: buono; oltre
alla posa nominale si può "spremere" ancora mezzo stop effettivo
prolungando anche solo del 15% i tempi di trattamento.

E' possibile forzare ulteriormente (non oltre uno stop) senza
deteriorare molto la qualità dell'immagine.

Granularità: molto fine. Evitare diluizioni eccessive.
Acutanza: tendenzialmente molto buona; tuttavia, l'elemento
cheprincipalmente contraddistingue l'Acutol è la sua capacità
compensatrice unita ad una discreta energia, e non tanto per
l'acutanza. Ad ogni modo l'Acutol è un rivelatore sul tipo delle
formule di Beutler, e manifesta sempre - quando più quando
meno - un discreto effetto di adiacenza. Abbinamenti: ottimo
universale con I'HP5 e la Tri-x, curando di mantenere
l'agitazione un po' più vispa del dovuto (raddoppiare
la frequenza normale).

Discreto con la FP4. Compensatore per antonomasia con
Agfapan 100.

Dil.Agfapan 25Pan FPanatomic-x
1 +106,005,305,30
1+159,308,308,15

Agfapan 100FP4Plus-x
1 +108,00 7,007,15
1+1513,30 NC 13,00 NC13,00 NC

Agfapan 400HP5Tri-x
1 +10 11,009,009,30


ATOMAL

Classe: rivelatore in polvere di interessanti caratteristiche;
pur essendo definito dalla Casa come rivelatore per "grana
ultrafine" non è uno sviluppo solvente come possono esserlo
Perceptol e Microdol, e dunque non presenta i limiti propri
di quelle formule.

E' venduto in confezioni da un litro, non lo si reperisce molto
facilmente. Conservabilità: a soluzione avvenuta, la resistenza
è molto buona a dispetto della colorazione molto scura che il liquido
assume.

Otto mesi diluizione d'uso in recipienti chiusi pH: 9,66; alcalinità media.
Contrasto: vivace con buona modulazione dei grigi.Sfruttamento sensibilità:
ottimo in rapporto alle restanti caratteristiche. E' possibile tarare
l'esposimetro per un paio di DIN in più rispetto alla sensibilità nominale
della pellicola usata. Tale incremento di sensibilità non va considerato per
le pellicole di scarsa rapidità (Agfapan 25, Pan F, Panatomic x).
Granularità: molto buona; è paragonabile a quella propria del D-76,
con uno sfruttamento della sensibilità migliore. Acutanza: molto buona, più
che altro se considerata in funzione della grana e della sensibilità
ottenute. Buona, in assoluto Abbinamenti:

FP4, Tri-x (per sensibilità), Agfapan 100.
Dil.Agfapan 25, Pan F, Panatomic-x
Puro 7,308,309,00
1 +19,4511,0011,45

Agfapan 100, FP4Plus-x
Puro7,308,309,30
1 +19,4511,0012,15


DX-16

Classe: rivelatore particolare concepito appositamente per
incrementare le dimensioni della grana. Si tratta di una formula
al metolo-glicina in quantità minime, assai fortemente alcalinizzati
con carbonato ed in assenza di sostanza solvente e conservante.
La grana risulta molto vistosa, ma estremamente secca; molto
spiccato anche l'effetto di adiacenza, per cui l'impatto visivo
dell'immagine è decisamente gradevole. E' confezionato in bustine
separate per fare 500 cc di rivelatore pronto all'uso.
Conservabilità: pessima; una volta disciolte le polveri, occorre
usare il liquido entro un'ora. L'ossidazione assai rapida è
dovuta alla completa assenza di solfito.
pH: 11,29; l'alta concentrazione di carbonato innalza
l'alcalinità per con ferire bastevole energia al poco
rivelatore disponibile.

Contrasto: elevato, assai poco compensatore.
Sfruttamento sensibilità: buono: occorre sottoesporre il
film di mezzo stop. Granularità: grana elefantiaca e molto
secca.
Acutanza: la risolvenza è molto bassa per via della grana
grossa e dell'azione in profondità del rivelatore, ma è
rilevabile uno spiccato effetto dei bordi che aumenta
la sensazione di nitidezza.
Abbinamenti:

HP5, Tri-x e Recording.
Dil . Agfapan 400, HP5, Tri-x, Recording Royal-x
Puro16.00 NC14,0015,00 16,0015,00


EMOFIN

Classe: l'Emofin è un ottimo rivelatore, estremamente versatile
e consigliabile per parecchie emulsioni. Quasi a farlo apposta,
tuttavia, vede contrapposte a queste sue qualità numerose
difficoltà. Prima fra tutte il fatto che - al momento di scrivere
tali pagine - l'Emofin non è più regolar mente importato in Italia,
e dunque occorre procurarselo in Svizzera o, comunque, oltre
confine. In secondo luogo, si tratta di un rivelatore relativamente
caro. Infine, è una formula in due bagni, che richiede cioè due
passaggi per lo sviluppo - anziché uno come di consueto - oltre
ai soliti arresto, fissaggio e lavaggio. La qualità dell'immagine
ottenuta si deve proprio a questo sistema di sviluppo, in auge
fino ad una manciata di anni fa, ed ora caduto quasi in disuso,
nonostante la sua indubbia efficacia. Si tratta, semplicemente,
di separare la sostanza riducente da quella alcalinizzante; nel
primo bagno l'annerimento inizia ad avere luogo, manifestandosi su
tutta l'immagine ma senza raggiungere la densità sufficiente alla
stampa; trasferendo la pellicola ancora intrisa di tale liquido nel
secondo bagno, fortemente alca linizzato, si ha un'impennata nel
progredire della densità, ma senza che le caratteristiche
qualitative decadano cosi come sarebbe avvenuto unendo rivelatore
ed alcalinizzante.

L'Emofin è confezionato in modo da preparare due dosi da 350 cc,
sciogliendo delle polveri.
Conservabilità: molto buona, grazie appunto alla separazione
della sostanza alcalinizzante, in gran parte responsabile - negli
altri casi - della rapida ossidazione del bagno di sviluppo.
pH: 7,76 (primo bagno); 10,92 (secondo bagno); la misurazione
dei valori di pH è la chiara conferma del tipo di tecnica adottata
dall'Emofin. Il primo liquido contiene sostanza riducente,
conservante, antivelo e bassissima quantità di debole alcali; il
secondo bagno è solamente liquido fortemente basico per dare la
"spinta" all'azione del rivelatore.
Contrasto: normale-brillante, ma con ottimo effetto compensatore.
Un binomio raggiungibile solo con la tecnica dello sviluppo
in due bagni.

Sfruttamento sensibilità: ottimo; un diaframma di incremento è
cosa normale per le pellicole di alta sensibilità, due DIN sono
concessi anche a quelle di media e bassa sensibilità. Forzando il
trattamento si possono rendere stampabili negativi sottoesposti
di tre stop.

Granularità: piccola e ben disegnata, la grana dell'Emofin non
è finissima in assoluto ma è particolarmente interessante in
rapporto al guadagno effettivo di sensibilità che si raggiunge.
Acutanza: ottima, con pronunciato effetto adiacenza ed elevato
micro-contrasto.Abbinamenti: molto bene con tutte le emulsioni.
Ottimo con Tri-x.Acutanza eccellente con HP5, rapporto
sensibilità/granularità ottimale con Agfa 400. Tempi di
trattamento: il trattamento è ovviamente sdoppiato; una prima
metà nel rivelatore e la seconda parte nell'alcali.

Dil.Agfapan 25Pan FPanatomic-x
Puro(+ 1 DIN) 3,00+3,003,00+3,15 2,15+2,00
Agfapan 100FP4Plus-x
Puro (+2 DIN)3,00+3,005,00+4,003,00+3,00
Agfapan 400HP5Tri-x
Puro(+3 DIN)3,00+3,155,00+5,005,00+5,00
Puro, I.E. 16005,00+5,00 7,00+6,007,00+6,00
Puro, I.E. 3200 7,00+6,00 9,00+7,009,00+7,00


FINISSIMO ST 34

Classe: rivelatore moderatamente solvente con spiccata azione
compensatrice, il Finissimo è venduto in confezioni di liquido
pronto all'uso. Abbinando all'azione solvente una moderata
quantità di Phenidon evita di dover sovraesporre la pellicola,
a tutto vantaggio della nitidezza. Conservabilità: ottima.

Oltre i 20 mesi in recipienti sigillati.
pH: 7,83; (corrisponde a quello dichiarato di 7,80).
Ovviamente, un finegranulante non si può permettere
alcalinizzazione elevata. Contrasto: medio-basso, con forte
effetto compensatore.

Attenzione alla compensazione eccessiva, in caso di soggetti
illuminati in modo molto uni forme.Sfruttamento sensibilità:
nominale; il che, per un finegranulante solvente, è già molto.

Si può "spremere" qualcosa di più, ma non risulta conveniente,
in quanto si comprometto no gli altri parametri che rendono
lo ST-34 interessante.

Granularità: estremamente fine, pur se non molto ben disegnata.
Ad ogni modo, se ben abbinato e ben utilizzato la grana diviene
praticamente non avvertibile e, dunque, ha poco senso
considerarne il "disegno".Acutanza: discreta.Abbinamenti:

Agfapan 25 per la grana,

Panatomic-x per l'acutanza.

Dil.Agfapan 25Pan FPanatomic-x
Puro7,308,307,30

Agfapan 100FP4Plus-x
Puro 8,308,00 8,00

Agfapan 400HP5Tri-x
Puro10,00 NC11,008,30


FINO S31

Classe: rivelatore universale, per nulla costoso, di caratteristiche media
mente interessanti; merita una menzione particolare la capacità di
compensazione mantenuta a ottimi livelli senza sacrificare il contrasto
generale, sufficientemente vispo. Classica formula tipo MQ
(metolo-idrochinone). Conservabilità: ottima. Oltre un anno e mezzo
in recipienti sigillati. pH: 9,26; (dichiarato dalla Casa 9,10).
In medio stat virtus. Contrasto: piuttosto vivace
(attenzione ai sovrasviluppi!) ma con buona capacità di compensazione.
Sfruttamento sensibilità: buono, intorno alla nominale. E' possibile
compensare sottoesposizioni fino ad uno stop e mezzo, forzando il
trattamento.
Nulla di effettivo incremento oltre al mezzo diaframma. Granularità:
buona, anche se non bellissima. Di dimensioni simili a quel le ottenibili
col D-76, è leggermente più fioccosa. Acutanza: discreta. Abbinamenti:

Agfapan 100 e 400. Tri-x. Dil.

Agfapan 25 Pan
FPanatomic-x
Puro5,005,30 4,30

Agfapan 100FP4Plus-x
Puro5,004,304,30

Agfapan 400HP5Tri-x
Puro7,00 7,306,00


FINO ST-33

Classe: rivelatore di elevata energia, si trova prevalentemente
in commercio in forma liquida pronto all'uso, pur esistendo anche la
versione in polvere. E' un rivelatore a base di Phenidon, come
denuncia chiaramente il suo comportamento: sufficiente
compensazione, attività ed energia notevoli, grana relativamente
contenuta. L'uso ne è consigliabile per le pellicole di media e soprattutto
di alta sensibilità, mentre le emulsioni lente non traggono giovamento
alcuno da un simile rivelatore. Conservabilità: resistenza ottima.
Oltre un anno e mezzo in recipienti sigillati.
pH: 9,20; (dichiarato dalla Casa: 9,10). Non elevatissimo ma giusta
mente vivace, è quanto basta per ottenere il massimo dal Phenidon;
l'alcalinità si mantiene costante grazie all'effetto tampone di cui
si avvale la formula. Contrasto: normale se usato senza intenzione
di "forzare" la sensibilità, con discreto effetto di compensazione.
Ovviamente, piuttosto elevato o anche duro incrementando i tempi di
sviluppo. Sfruttamento sensibilità: molto buono; si ha un incremento
effettivo di un diaframma con pellicole Agfa ed llford, un diaframma e
mezzo con Kodak (ovviamente, per le alte sensibilità). Mezzo
diaframma effettivo si guadagna anche con le emulsioni da 100 ASA.
Sono ad ogni modo possibili trattamenti forzati per ottenere negativi
stampabili anche a fronte di sottoesposizioni sull'ordine dei due
diaframmi e mezzo od anche tre.Granularità: discretamente fine e,
comunque, gradevolmente disegnata. Risulta decisamente migliore
rispetto ad HC-110 e Rodinal, a parità di livello di esposizione.
Acutanza: molto buona, in rapporto allo sfruttamento della sensibilità.
Abbinamenti: molto bene l'Agfapan 400, seguita dalla Tri-X e
dalla HP5. Non consigliabile l'uso con le basse sensibilità.

Dil. Agfapan 25Pan FPanatomic-x
Puro 3,303,00 3,00
1 +15,004,454,45

Agfapan 100FP4 Plus-x
Puro3,002,45 2,45
1 +1 5,005,005,00

Agfapan 400HP5Tri-x
Puro 5,00 3.004,45
1 +18,00 5,307,30
Puro I.E. 8008,00 4,306,00
Puro I.E. 1600 10,00 11,009,00
Puro I.E. 320016,0015,0014,00


GRADUAL ST-20

Classe: rivelatore concentrato liquido per tutti gli usi, di
caratteristiche per certi versi simili al D-76. Quest'ultimo,
tuttavia, resta da preferirsi, in particolar modo per la miglior
acutanza. Il Gradual è comunque assai pratico e particolarmente
flessibile, consentendo anche differenti rapporti di diluizione per
controllare la riproduzione dei toni. Conservabilità: buona. Circa
un anno in bottiglie chiuse, cinque mesi se già aperta la confezione.
In diluizione si ossida entro le 36 ore. pH:10,04 a diluizione 1:9.
Contrasto: normale, con soddisfacente effetto compensatore.
Sfruttamento sensibilità: nominale, con moderata possibilità di
incremento (1/2 stop effettivo).Granularità: buona, anche se non
molto nitida. Leggermente più fine del D-76.Acutanza: discreta.
Abbinamenti:

Tri-x, Pan F, FP4, Ag- fapan 25.
Dil.Agfapan 25 Pan FPanatomic-x
1 +4 (1:5)5,005,304,00
1 +8 (1: 9)6,307,006,30
1+13(1:14)14,0015,00 15,00

Agfapan 100FP4Plus-x
1 +4 (1: 5) 5,455,00 6,00
1 +8 (1: 9)7,00 7,30 7,30
1+13(1: 14)14,0013,0013,00

Agfapan 400HP5Tri-x
1+4 (1: 5)9,00 7,307,00
1 +8 (1: 9) 12,00 11,0010,00
1 +13(1 : 14) 17,00 NC 17.30 NC17.30 NC


HC-110

Classe: rivelatore concentrato energico, I'HC-110 è poco
conosciuto dalla maggior parte degli utenti. Le istruzioni
per la diluizione genera no confusione: viene consigliato
di passare attraverso una diluizione intermedia, per poi
"allungare" ulteriormente il preparato. Risulta più comodo
e più indicato ad una buona conservazione la diluizione
direttamente dal liquido concentrato, in ragione di 1:15
(dil. A) o di 1:31 (Dil.B).

Conservabilità: diversi anni, per il liquido concentrato.
A diluizione d'uso si perde di energia solo dopo qualche
giorno. pH: 9,40 a diluizione A; non eccessivamente elevata.
Contrasto: vigoroso. Sfruttamento sensibilità: buona,
con lieve incremento della sensibilità nominale e
possibilità di aumentare significativamente le densità di
medie ed alte luci. Granularità: grana molto vistosa, pur
se secca e ben disegnata.

Acutanza: discreta, ma non eccezionale in assoluto.
L'aspetto generale della stampa risulta però solitamente
gradevole per il macrocontrasto vispo.
Abbinamenti: non sgradevole con FP4, e Plus-x. Utile per
"tirare" il trattamento delle 400 ASA. Buono con la HP5.

Dil.Agfapan 25Pan F Panatomic-x
1+ 143,00 2,002,45
1 +305,30 4,30 4,45

Agfapan 100FP4 Plus-x
1 +143,303,303,00
1 +306,306,00 6,00

Agfapan 400HP5Tri-x
1 +145,005,005,30
1 +309,008,009,00
1 +30 800ASA13,00 12,0013,00
1 +30 1600 ASA16,0014,00 15,00
1 + 30 1600 ASA pellicola Recording: 9,00
1 + 30 3200 ASA pellicola Recording: 1 5,00


HYFIN

Classe: rivelatore ad alta acutanza, basato sull'effetto di
adiacenza od effetto dei bordi. Per poter essere soggetto
all'interdizione operata dai prodotti di ossidazione, il rivelatore
non ha una gran resistenza all'aria e va preparato immediatamente
prima dell'uso. Per questo motivo è venduto in bustine di polvere
dosate in modo da preparare 600 cc di rivelato re alla volta.
Conservabilità: molto scarsa. Non è riutilizzabile neanche per un
secondo successivo trattamento immediatamente dopo al primo.
pH: 10,69; abbastanza vivace l'alcalinità, per mantenere un contrasto
accettabile anche a fronte di una bassa concentrazione di sostanza
rivelatrice. Il pH, comunque, scende sensibilmente durante il trattamento
Contrasto: vivace. I tempi consigliati dalla Casa possono, in molti
casi, essere ridotti un poco per contenere tale tendenza. Sfruttamento
sensibilità: molto buono; è buona norma sottoesporre di mezzo stop
o anche uno stop intero (se i soggetti non sono a tono prevalentemente
scuro). Granularità: abbastanza secca, ma un po' visibile.
Acutanza: eccellente; la risolvenza non è realmente aumentata,
ma l'acutanza è sensibilmente beneficiata.
Abbinamenti: molto bene con la Panatomic-x. Improponibile con
la Tri-x. Discrete le tre medie sensibilità classiche (Plus-x,
FP4, Agfapan 100),(non sono consigliabili diluizioni superiori alla
normale).


Dil. Agfapan 25, Pan F, Panatomic-x
Puro9,0014,0016,00

Agfapan 100, FP4Plus-x
Puro11,0016,0018,00

Agfapan 400, HP5, Tri-x
Puro 18,0020,0035,00 NC


ID-11 o D-76

Classe: classica, affermatissima e "normalissima" formula MQ,
basata sul fenomeno della superadditività metolo-idrochinone per un
buono sfruttamento della sensibilità contenendo tutti i parametri
qualitativi entro valori più che soddisfacenti. E' il rivelatore "normale"
per antonomasia: non troppo energico, non troppo compensatore,
a grana fine ma non eccessivamente solvente (100 grammi litro di solfito),
di buona acutanza ma non rivelatore di superficie. E' commercializzato
sia dalla llford (ID-11), sia dalla Kodak (D-76) che dalla Ornano (S-38).
E' venduto in polvere. Conservabilità: ottima. Un anno in bottiglie chiuse,
eventualmente filtrando il deposito. pH: 9,24; nella media l'alcalinità.
Contrasto: abbastanza vivace. Sfruttamento sensibilità: buono, completo.
Forzando il trattamento si va incontro ad un significativo incremento del
contrasto ma non si eleva di parecchio la sensibilità nominale.Granularità:
buona.Acutanza: buona. Migliora aumentando la diluizione.
Abbinamenti: buona l'accoppiata con Agfapan 25, FP4 e Tri-x,
anche se, per le sue caratteristiche, è forse il rivelatore che con
più facilità si abbina a qualsiasi tipo di B&N.


Dil.Agfapan 25, Pan F, Panatomic-x
Puro 4,456,006,00
1 +17,008,308,00
1 +310,0012,3012,00

Agfapan 100FP4Plus-x
Puro6,156,306,00
1 + 1 10,009,008,30
1 +3 15,0014,3014,00

Agfapan 400HP5Tri-x
Puro10,008,308,30
1 + 116,0014,0014,00
1 +325,00 NC22,00 22,00


ILFOSOL II

Classe: rivelatore "one shot", da buttare dopo l'uso, sarebbe di
praticità grande e di buona qualità se non presentasse un
inconveniente: ossidarsi - perdendo in efficacia - senza che il
colore originario risulti significativamente alterato, traendo
in inganno l'operatore e portandolo a clamorosi sottosviluppi. Tale
problema, particolarmente sensibile nel vecchio llfosol, è stato
in buona parte ridotto con la formulazione del più recente llfosol
II; ad onor del vero, tuttavia, i tempi di giacenza nei negozi di
materiali fotografici che non abbiano giri d'affari molto vorticosi
fanno sì che l'inconveniente si manifesti spesso anche con la
nuova versione. Mai usare tale rivelatore, dunque, se lo si è
"trovato" dopo mesi di inattività o se lo si acquista da un rivenditore
che non ne possa garantire la freschezza.
Conservabilità: pessima. Vengono dichiarati 1 2 mesi di durata.
Evidentemente, a partire dalla produzione.
pH: 10,03; sufficientemente elevata, cala durante il trattamento.
Contrasto: non elevato. Sfruttamento sensibilità: nominale. Non
adatto per "tirare" la pellicola. Granularità: buona. Acutanza: discreta.
Abbinamenti: relativamente conveniente con le alte sensibilità
esposte nominalmente. (la diluizione 1+14 non è particolarmente
consigliabile).

Dil.Agfapan 25, Pan F, Panatomic-x
1 +95,004,304,30
1 +14 7,006,206,20

Agfapan 100, FP4Plus-x
1 +95,30 5,006,00
1 + 147,457,008,30
Agfapan 400, HP5, Tri-x
1 +9 8,007,308,00
1+14 11,0010,3011,00


MICRODOL X

Classe: Rivelatore in polvere (molto poco diffusa la versione
liquida), rimpiazza il Microdol che a sua volta sostituiva il DK
20, nella ricerca Kodak per un rivelatore "normale" ma più
finegranulante del D-76. E' un rivelatore basato anche sull'azione dei
solventi
dell'alogenuro, ma in modo meno spiccato di quanto non sia - ad
esempio - per il Perceptol. Ne consegue una ridotta perdita di sensibilità.
Conservabilità: molto buona. Oltre un anno in bottiglie chiuse.
Si può riutilizzare molte volte, incrementando del 12% il tempo di
trattamento per ogni pellicola trattata in un litro. pH: 8,21; ovviamente
basso, per evitare di rovinare l'effetto finegranulante.
Contrasto: buon effetto compensatore, contrasto normale.
Sfruttamento sensibilità: mediamente, perdita di mezzo
diaframma. Granularità: eccezionalmente fine. Abbastanza ben disegnata, pur
se non secchissima. Acutanza: buona, specie in rapporto alla classe di
rivelatore.
Discreta in assoluto. Abbinamenti:


Tri-x, Panatomic-x, Agfapan 25.
Dil.Agfapan 25, Pan F Panatomic-x
Puro6,307,00 7,00
1 +1 7,458,308,00
1 +39,0010,00 9,45

Agfapan 100, FP4 Plus-x
Puro9,008,30 7,45
1 +1 10,45 10,15 9,15
1+313,0012,3011,30

Agfapan 400, HP5, Tri-x
Puro 16,0015,00 12,30
1 +1 19,00 NC18,0015,00
1+323,00 NC21,30 NC18,00 NC


MICROPHEN

Classe: nato come variante di una formula al metolo ove
quest'ultimo viene sostituito dal Phenidon, è un rivelatore piuttosto
energico caratterizzato da una grana abbastanza fine. La molecola del
Phenidon fu recente mente scoperta e brevettata dalla Ciba Geigy ed
è caratterizzata da una notevole energia. E' venduto in polvere.
Conservabilità: Oltre un anno in bottiglie chiuse. pH: 9,30; non
elevatissimo; l'energia spiccata è dovuta alla presenza del phenidon.
Ciò gioca a favore del l'acutanza. Contrasto: abbastanza vispo, né
compensatore né vigoroso. Sfruttamento sensibilità: molto buono.
Pur senza tirare il trattamento, l'indice di esposizione va incrementato
di mezzo stop. Granularità: piuttosto fine. La dicitura "a grana molto fine"
suggerita sulla documentazione tecnica va in tesa in rapporto all'energia.
Acutanza: generalmente molto buona. Permette anche diluizioni
superiori a quella standard in vista di un incremento
dell'effetto dei bordi. Abbinamenti: buono l'abbinamento con tutte le
emulsioni, particolarmente consigliabile l'uso con le alte sensibilità.
Notevole il compromesso con l'Agfapan 400.


Dil.Agfapan 25, Pan F, Panatomic-x
Puro4,305,004,00
1 +1 6,006,005,15
1 +39,008,30 8,00

Agfapan 100, FP4, Plus-x
Puro5,305,304,30
1 +18,308,007,15
1 +3 12,0011,00 10,00

Agfapan 400, HP5, Tri-x
Puro; I.E. 400 7,006,30 7,15
Puro; I.E. 80011,008,308,00
Puro; I.E. 1600 13,0010,0010,00
Puro; I.E. 3200 16,0015,3015,00


NEOFIN BLU, NEOFIN ROSSO

Classe: altro rivelatore interessante la cui disponibilità sul
mercato italiano è purtroppo attualmente sospesa. Si tratta di uno
sviluppo fortemente compensatore. Agisce al limite del
l'esaurimento: come tale richiede AGITAZIONE CONTINUA e
prolungamento dei tempi di sviluppo nel caso si tratti di più di una
pellicola contemporaneamente. E' confezionato in fialette
monodose di liquido concentrato. E' piuttosto caro.
Conservabilità: molto buona in soluzione concentrata e
confezione originale, pessima una volta raggiunta la diluizione d'uso.
pH: 10,80; per entrambe le versioni.
Contrasto: medio basso, con forte capacità compensatrice. La
versione "Blu" è pensata per le pellicole di bassa sensibilità,
ed è lievemente meno contrastata della versione "Rosso" per pellicole
di sensibilità medio-alta.
Sfruttamento sensibilità: medio. Appena appena quella nominale,
con una certa preferenza alla sovraesposizione di mezzo stop quando
si desideri una densità generale un briciolo più elevata del necessario.
Granularità: buona. Non eccezionalmente disegnata, un po'
fioccosa. Acutanza: discreta. Abbinamenti:


Agfapan 25 per ottima compensazione con bassa sensi bilità;
Plus-X. Non consigliabile con Tri-X. . Attenzione: è
indispensabile l'agitazione continua.

Dil.Agfapan 25Pan FPanatomic-x
Neofin Blu3,303,152,30
Neofin Rosso 3,00 NC2,151,45 NC

Agfapan 100, FP4 Plus-x
Neofin Blu7,004,00 13,00 NC
Neofin Rosso 5,00 3,008,00

Agfapan 400, HP5, Tri-x
Neofin Blu16,00 NC 9.30 NC8.00 NC
Neofin Rosso10,006,306,00


NUCLEOL BF 200

Classe: rivelatore concentrato conservato in due bagni separati;
con questo piccolo accorgimento è possibile avvalersi di una formula
che altrimenti sarebbe caratterizzata da una durata troppo breve
per essere proponibile commercialmente. Si tratta di un rivelatore
di caratteristiche assai interessanti, che combina una energia
relativamente elevata con una finezza di grana notevole. E' possibile,
se la confezione fosse stata conservata per lungo tempo in condizioni
non particolarmente favorevoli, una certa perdita di attività così come
capita per l'Ilfosol. L'inconveniente, ad ogni modo, è molto più raro e
di minore entità. Conservabilità: mediamente buona. Prima di trattare
una pellicola particolarmente importante con una confezione di Nucleol
conservata in condizioni dubbie è buona cosa fare uno sviluppo di prova.
Contrasto: effetto compensatore notevole, e contrasto morbido
con la maggior parte delle emulsioni. Sfruttamento sensibilità: buono in
assoluto, è semplicemente eccezionale in rapporto alla qualità dell'immagine
ottenuta e - particolarmente - in relazione alla granularità. Incremento
effettivo di uno stop, stampabilità fino a tre stop in sottoesposizione
(con adeguato sovrasviluppo). Granularità: ottima.
Acutanza: veramente molto buona; avvertibile effetto di adiacenza.
Abbinamenti: HP5. Bene, ad ogni modo, anche con le altre 400
ASA. (Diluizioni maggiori: non consigliate)


Dil.Agfapan 100, FP4 Plus-x
A=2% B=1 ,5%10,3010,00 10,00

Agfapan 400, HP5, Tri-x
A =2% B=1,5%11,00 10,00 10,00
A =2% B= 1,5% 800 ASA 14,00 12,30 12,30
A=3% B=1 ,5% 1600 ASA17,00 NC13,3013,30


PERCEPTOL

Classe: è un rivelatore extrafinegranulante solvente; deve la
particolare finezza di grana a cui porta ad una forte
concentrazione del solfito che caratterizza la sua formula;
Perceptol e Microdol-X sono gli unici rivelatori in commercio che si
basano su alte concentrazioni di sostanza solvente. Comporta calo della
sensibilità di uno stop. Conservabilità: piuttosto buona. Oltre i 12-13
mesi in bottiglie chiuse, due settimane in recipienti aperti. pH: 8,22;
alcalinità
bassa, mantenuta a tali livelli per non contrastare l'azione finegranulante
del
solfito. Contrasto: piuttosto morbido con buon effetto compensatore.
Sfruttamento sensibilità: molto scarso. Le alte concentrazioni
di solfito, infatti, comportano un inevitabile calo nell'energia
del rivelatore. Mediamente, è richiesto il dimezzamento dell'indice
di esposizione.Granularità: molto buona, anche se non particolarmente
"secca".
La leggera "fioccosità" della grana è caratteristica del tipo di
formulazione.
Acutanza: discreta, non particolarmente brillante. Abbinamenti: non si
adatta
bene alle emulsioni Agfa, di cui abbassa eccessivamente il micro-contrasto.
Poco sensato l'abbinamento con le alte sensibilità, risultando conveniente
usare
emulsioni di minor sensibilità. Discreto con la FP4, buono con la Plus-X.


Dil.Agfapan 25, Pan F, Panatomic-x
Puro11,3011,0014,30
1 +113,0012,30 16,00
1 +315,00 17,0018,00 NC

Agfapan 100, FP4 Plus-x
Puro10,0010,3014,00
1 + 112,0011,0016,00
1 +3 16,30 NC16,00 19.00 NC

Agfapan 400, HP5, Tri-x
Puro 11,3011,0012,30


REFINAL

Classe: è un rivelatore in polvere dalla formula semplice e
tradizionale, con un buon contenuto di solfito, "normale" per
tutte le caratteristiche. Usato spesso per lo sviluppo in vasche, in
virtù anche della sua buona capacità di conservazione.
Conservabilità: una resistenza eccellente all'ossidazione rende
il Refinal conservabile per oltre due anni in recipienti chiusi
anche a soluzione avvenuta, pur essendo in ogni caso preferibile evitare
di questi "invecchiamenti". In recipienti aperti si ossida con
relativa lentezza (qualche giorno) pH: 9,31; in medio stat virtus.
È molto vicino al D-76 anche per alcalinità, oltre che per le
caratteristiche.
Contrasto: normale-vivace. Non molto compensatore.
Sfruttamento sensibilità: nominale. Granularità: fine, sfruttando un
moderato
effetto solvente del solfito, presente in buona quantità.
Acutanza: buona, pur se non elevatissima. Abbinamenti:


Agfapan 100, Agfapan 25
Dil.Agfapan 25, Pan F, Panatomic-x
Puro6,005,45 5,45
1 + 17,457,307,30

Agfapan 100, FP4Plus-x
Puro7,006,306,30
1 + 19,008,30 8,30

Agfapan 400, HP5, Tri-x
Puro 8,30 7,307,00
1 + 111,009,459,00


RODINAL

Classe: rivelatore concentrato liquido per alta diluizione, è una
formula al paramminofenolo. Dopo moltissimi anni di vita sulle
spalle continua ad essere uno dei rivelatori più venduti.
Alcalinizzato fortemente, non deve essere riutilizzato più di
una volta. Conservabilità: pressoché illimitata nella confezione originale
chiusa (oltre i venti anni), rimane molto lunga anche una volta aperto.
Contrariamente a quanto avviene per l'Ilfosol, il Rodinal
assume una colorazione scurissima senza perdere significativamente
di energia. Una volta diluito perde efficacia entro 36 ore.
pH: 12,04; (a diluizione 1+25); estremamente alcalino in virtù
della soda caustica. Contrasto: tendenzialmente molto vivace, ma
controllabile entro certi limiti colle diluizioni maggiori.
Sfruttamento sensibilità: nominale. Tuttavia, dato il contrasto
vispo, si rendono stampabili anche fotogrammi moderatamente
sottoesposti. Granularità: grana vistosa, ma gradevolmente secca. Piace.
Acutanza: discreta; l'impressione generale è di buona nitidezza,
grazie al macrocontrasto vivace. Abbinamenti:
Panatomic-x, ad alta diluizione. Tri-x per grana secca.
Per uso generale, Agfapan 100.


Dil.Agfapan 25, Pan F, Panatomic-x
1 +254,007,005,30
1 +509,0010,008,30
1 +7512,0014,00 11,30
1+100 14,3015,00 14,00

Agfapan 100, FP4 Plus-x
1 +255,004,00 6,00
1 +50 10,00 8,00 10,30
1 +7514,00 11,0014,45
1+100 16,00 NC 14,3017,00 NC

Agfapan 400, HP5, Tri-x
1 +257,006,007,30
1 +50 12,0011,0012,30
1 +75 16,0015,00 17,00
1+10019,00 NC18,30 NC20,00 NC


RODINAL Special

Classe: una variante del Rodinal, con maggiore quantità di metabisolfito
per mantenere la grana a dimensioni più accettabili. Gli amanti del Rodinal,
tuttavia, amano anche la sua grana grossa e secca, e il Rodinal Special gode
di minore diffusione rispetto al fratello maggiore. Conservabilità: ancora
migliore
del Rodinal, se possibile. La versione "Special" si conserva discretamente
anche una volta diluito. Non scurisce mai tanto quanto il primo Rodinal. Può
essere eventualmente riutilizzato per un secondo trattamento, subito
seguente al primo. pH: 9,85; sensibilmente abbassato, anche se riferito alla
diluizione di 1 +15.Contrasto: un po' più mite del Rodinal normale, ma pur
sempre
vivace. Miglior effetto compensatore. Sfruttamento sensibilità: vedi
Rodinal.
Granularità: sensibilmente più fine del Rodinal. Un po' meno secca, però.
Acutanza: vedi Rodinal. Abbinamenti: come Rodinal, ma più indicato per le
sensibilità alte.

Dil.Agfapan 25, Pan F, Panatomic-x
1+15 2,301,00 NC2,00

Agfapan 100, FP4Plus-x
1+15 4,302,304,00

Agfapan 400, HP5, Tri-x
1+155,003,00 4,00


TOFEN S 37

Classe: un rivelatore interessante per l'abbinamento che presenta sul
fronte dell'energia (capacità di sfruttare la sensibilità) e della
compensazione
(capacità di incassare forti sbalzi nei rapporti d'illuminazione). E'
venduto in
liquido pronto all'uso. Conservabilità: ottima. Particolarmente buona anche
la
quantità di pellicola trattabile. pH: 9,20; un poco più elevato il valore
rilevato
rispetto al dichiarato 8,70 della Casa, sono sempre valori medi, normali in
un rivelatore di uso non "specialistico". Contrasto: normale, ma con
spiccata
capacità compensatrice. Sfruttamento sensibilità: molto buono in rapporto
alle
altre caratteristiche. Consente un incremento effettivo di circa mezzo stop,
e la
stampabilità di sottoesposizioni fino a due stop.Granularità: buona.
Paragonabile al D-76,
ma forse meno avvertibile per via del minor contrasto generale Acutanza:
discreta.
Abbinamenti: non male con Tri-x, Pan F, Panatomic-x. Molto compensatore con
tutte
le Agfa, con acutanza non eccellente.

Dil.Agfapan 25, Pan F, Panatomic-x
Puro4,30 5,00 4,45

Agfapan 100, FP4 Plus-x
Puro5,305,004,00

Agfapan 400, HP5, Tri-x
Puro 6,005,305,30


Altre Tabelle

Pellicole Tempo/sviluppo
PellicolaSensibilità (ISO)
Nominale/EffettivaSviluppoDiluizioneTempo
(min a 20°C)Risultato
AGFA-GEVAERT
APX-2525/12Kodak D.761+110Ottimo
APX-2525/12Tetenal Neofin Blu"B"16Eccellente(*)
APX-2525/6Agfa-Gevaert Rodinal1+10018Ottimo
APX-100100/50Kodak D.761+112Buono
APX-100100/50Agfa-Gevaert Rodinal1+5016Buono
APX-400400/200Kodak D.761+112Buono
APX-400400/200Tetenal Neofin RossoStandard9Buono
KODAK
Technical Pan100/25Kodak Technidol LCStandard9Eccellente(*)
Technical Pan100/25Kodak D.761+17Buono(**)
Plus-X100/100Kodak D.761+110Ottimo
T-Max 100100/50Kodak T-Max1+47Buono
T-Max 100100/50Kodak D.761+112Eccellente
T-Max 100100/25Agfa-Gevaert Rodinal1+509Buono
Tri-X400/200Kodak D.761+112Eccellente
Tri-X400/1000Paterson Acuspeed1+710Ottimo
Tri-X400/400Tetenal Neofin RossoStandard9Ottimo
T-Max 400400/200Kodak T-Max1+48Buono
T-Max 400400/200Kodak D.76Stock10Ottimo
T-Max 400400/100Agfa-Gevaert Rodinal1+5012Buono
T-Max 32003200/1600Kodak T-Max1+416Eccellente(*)
T-Max 32003200/800Kodak D.76Stock15Ottimo
T-Max 32003200/1250Ilford MicrophenStock16Ottimo
ILFORD
Pan-F50/25Kodak D.761+110Buono
Pan-F50/25Tetenal Neofin Blu"B"11Ottimo
Pan-F50/50Ornano Fino TS-331+16Buono
FP-4125/80Kodak D.761+110Buono
FP-4125/125Paterson Acutol1+2016Ottimo
Delta 100100/50Kodak D.761+110Eccellente
Delta 100100/50Agfa-Gevaert Rodinal1+5011Buono
HP-5400/200Kodak D.761+112Buono
HP-5400/400Tetenal Neofin RossoStandard9Buono
HP-5400/200Ilford Microphen1+316Ottimo
Delta 400400/200Kodak D.761+110Eccellente(*)
Delta 400400/200Ilford Microphen1+111Ottimo
Delta 400400/800-1600Ilford Microphen Plus1+318+6Eccellente(***)
Tempo del rivelatore (in minuti) (*) Temperatura raccomandata


Agfa Rodinal

FILMDiluiz. 1+25diluiz. 1+50
Agfapan APX 256 min10 min
Agfapan APX 1008 min17 min
Agfapan APX 4007 min 11 min
Fuji néopan 400 pro6 min11 min
Fuji néopan 1600 pro 5 min 8 min
Ilford pan F5 min15 min
Ilford FP 4 9 min18 min
Ilford HP 5 8 min-----
Kodak panatomic X5 min11 min
Kodax Plus-X6 min13 min
Kodax Tri-X7 min12 min
Kodax T-Max 1005.5 min12 min
Kodax T-Max 4005 min10 min
Kodax T-Max 32008 min16 min
Kodax Recording 24754.5 min10 min

D.R. Fotografia - b&w photography
Moreno Bacciotti

Contact at morenobacciotti.tin.it
http://xoomer.virgilio.it...

11 Risposte

Erg Frast

11/09/2019 09:33:21

0

Il 10/09/2019 18:12, massivan ha scritto:
> Postato e 2012 e' riapparso da "posta inviata".
>
> Il sito linkato in basso e' scomparso ma il testo
> rimane.
>
>
> ---------------------------------------------------------
>  Rivelatori per pellicole BN
> ---------------------------------------------------------
>


Bello, da salvare.

EF


---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com...

massivan

11/09/2019 21:41:31

0

Il 11/09/2019 11:33, Erg Frast (lab) ha scritto:
> Il 10/09/2019 18:12, massivan ha scritto:
>> Postato e 2012 e' riapparso da "posta inviata".
>>
>> Il sito linkato in basso e' scomparso ma il testo
>> rimane.
>>
>>
>> ---------------------------------------------------------
>>   Rivelatori per pellicole BN
>> ---------------------------------------------------------
>>
>
>
> Bello, da salvare.
>
> EF


"massivan"

Ne ho fatto un PDF piu' leggibile e anche lussuoso.

https://app.box.com/s/lb96f7pxaftxkhdhbk6wlr...

Mentre impaginavo e poi in una pausa un giro con i cani
pensavo che la fotografia e' anche testo, a parte le notarelle
su un foglio prima di sviluppare.

massivan

12/09/2019 11:55:40

0

Il 11/09/2019 23:41, massivan ha scritto:
> Il 11/09/2019 11:33, Erg Frast (lab) ha scritto:
>> Il 10/09/2019 18:12, massivan ha scritto:
>>> Postato e 2012 e' riapparso da "posta inviata".
>>>
>>> Il sito linkato in basso e' scomparso ma il testo
>>> rimane.
>>>
>>>
>>> ---------------------------------------------------------
>>>   Rivelatori per pellicole BN
>>> ---------------------------------------------------------
>>>
>>
>>
>> Bello, da salvare.
>>
>> EF


> "massivan"

> Ne ho fatto un PDF piu' leggibile e anche lussuoso.

> https://app.box.com/s/lb96f7pxaftxkhdhbk6wlr...

> Mentre impaginavo e poi in una pausa un giro con i cani
> pensavo che la fotografia e' anche testo, a parte le notarelle
> su un foglio prima di sviluppare.


Ho corretto gli ultimi errori, downl. allo stesso link.

scrivimi

12/09/2019 12:21:49

0

massivan <nstlva@tin.it> wrote:

> Ne ho fatto un PDF piu' leggibile e anche lussuoso.
>
> https://app.box.com/s/lb96f7pxaftxkhdhbk6wlr...

grazie per aver sistemato alcuni spazi (non tutti) fra i numeri, che
nella versione "solo testo" sono spesso incomprensibili

--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
http://blog.maurizio...
http://www.laca...

massivan

12/09/2019 15:09:03

0

Il 12/09/2019 14:21, Maurizio Pistone ha scritto:
> massivan <nstlva@tin.it> wrote:
>
>> Ne ho fatto un PDF piu' leggibile e anche lussuoso.
>>
>> https://app.box.com/s/lb96f7pxaftxkhdhbk6wlr...
>
> grazie per aver sistemato alcuni spazi (non tutti) fra i numeri, che
> nella versione "solo testo" sono spesso incomprensibili


"massivan"

Faro' un'altra ricerche per errori o dimenticanze da tipografo.

Pero', benche' i rivelatori descritti bastino per tutti
gli usi e le preferenze, non ci sono tutti; manca il Burton,
fatto apposta per la Technical Pan (pellicola che
sopravvive in qualche frigorifero, specie da bobinare, ma
spero nella sua resurrezione con altro marchio e nome) e
altri rivelatori inglesi che ho trovato per caso facendo
ricerche.

Servirebbe anche "un ricettario" gratuito, oppure si puo'
comprare il libro di Ghedina, per farli da se.

Per ora ringrazio Fedor per i due rullini di APX 25
e Nicola da Positano per i due Techical Pan, che
usero' a Venezia con un bel setup tipo Leica o
Contax, appena pissibile. Rullini che ora dormono
in frigorifero.

sandro

12/09/2019 20:36:43

0

Il 12/09/2019 17.09, massivan ha scritto:
> Il 12/09/2019 14:21, Maurizio Pistone ha scritto:
>> massivan <nstlva@tin.it> wrote:
>>
>>> Ne ho fatto un PDF piu' leggibile e anche lussuoso.
>>>
>>> https://app.box.com/s/lb96f7pxaftxkhdhbk6wlr...
>>
>> grazie per aver sistemato alcuni spazi (non tutti) fra i numeri, che
>> nella versione "solo testo" sono spesso incomprensibili
>
>
> "massivan"
>
> Faro' un'altra ricerche per errori o dimenticanze da tipografo.
>
> Pero', benche' i rivelatori descritti bastino per tutti
> gli usi e le preferenze, non ci sono tutti; manca il Burton,
> fatto apposta per la Technical Pan (pellicola che
> sopravvive in qualche frigorifero, specie da bobinare, ma
> spero nella sua resurrezione con altro marchio e nome) e
> altri rivelatori inglesi che ho trovato per caso facendo
> ricerche.
>
> Servirebbe anche "un ricettario" gratuito, oppure si puo'
> comprare il libro di Ghedina, per farli da se.
>
> Per ora ringrazio Fedor per i due rullini di APX 25
> e Nicola da Positano

Ma che fine ha fatto, "Peter"...?


> per i due Techical Pan

Approposito...non c'e' il Technidol, nell'elenco...?
Ho letto un po' di corsa e non l'ho trovato.

sandro

Erg Frast

12/09/2019 21:12:50

0

Il 12/09/2019 13:55, massivan ha scritto:

> Ho corretto gli ultimi errori, downl. allo stesso link.
>

Preso, grazie.
In effetti non so nemmeno io perchè, da anni uso solo D-76/ID-11 e
qualche volta microphen pe le HP5 tirate.

Quest'anno proverò a farmi da me il D-76, ho scoperto di avere tutti gli
ingredienti, mi mancava solo il borace. Magari riesco a risparmiare un po'.

EF

---
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://w...

massivan

12/09/2019 21:47:28

0

Il 12/09/2019 22:36, sandro ha scritto:
> Il 12/09/2019 17.09, massivan ha scritto:
>> Il 12/09/2019 14:21, Maurizio Pistone ha scritto:
>>> massivan <nstlva@tin.it> wrote:
>>>
>>>> Ne ho fatto un PDF piu' leggibile e anche lussuoso.
>>>>
>>>> https://app.box.com/s/lb96f7pxaftxkhdhbk6wlr...
>>>
>>> grazie per aver sistemato alcuni spazi (non tutti) fra i numeri, che
>>> nella versione "solo testo" sono spesso incomprensibili
>>
>>
>> "massivan"
>>
>> Faro' un'altra ricerche per errori o dimenticanze da tipografo.
>>
>> Pero', benche' i rivelatori descritti bastino per tutti
>> gli usi e le preferenze, non ci sono tutti; manca il Burton,
>> fatto apposta per la Technical Pan (pellicola che
>> sopravvive in qualche frigorifero, specie da bobinare, ma
>> spero nella sua resurrezione con altro marchio e nome) e
>> altri rivelatori inglesi che ho trovato per caso facendo
>> ricerche.
>>
>> Servirebbe anche "un ricettario" gratuito, oppure si puo'
>> comprare il libro di Ghedina, per farli da se.
>>
>> Per ora ringrazio Fedor per i due rullini di APX 25
>> e Nicola da Positano
>
> Ma che fine ha fatto, "Peter"...?

>> per i due Techical Pan
>
> Approposito...non c'e' il Technidol, nell'elenco...?
> Ho letto un po' di corsa e non l'ho trovato.


> sandro


"massivan"

il Technidol non c'è. Peter suona la chitarra
di una decina di anni e da poco e' passato al
basso. Si legge ogni tanto su
it.arti.musica.strumenti.chitarra


Questa sera ho corretto una quantità di imprecisioni,
incoerenze grafiche e anche due errori di ortografia.

Ora dovrebbe essere a posto:
https://app.box.com/s/lb96f7pxaftxkhdhbk6wlr...

Argon

13/09/2019 07:41:00

0


>
> "massivan"
>
> Ne ho fatto un PDF piu' leggibile e anche lussuoso.
>
> https://app.box.com/s/lb96f7pxaftxkhdhbk6wlr...
>
> Mentre impaginavo e poi in una pausa un giro con i cani
> pensavo che la fotografia e' anche testo, a parte le notarelle
> su un foglio prima di sviluppare.
>


Grazie tante.


massivan

13/09/2019 14:36:54

0


>"massivan"

>Faro' un'altra ricerche per errori o dimenticanze da tipografo.

Ora ho caricato la quarta versione, con la soluzione dell'enigma
(per me) NC=non capovolgere

e l'unione di alcune parole spezzate come "usa re" che per
il correttore non sono errori.

lo stesso link:
https://app.box.com/s/lb96f7pxaftxkhdhbk6wlr...