[lnkForumImage]
Download FREE Software.

Confronta i prezzi di migliaia di prodotti.
News Forum Italiano
 Home | Login | Registrati | Ricerca 


 

Forums >

it.sport.calcio.roma

Re: Karsdorp professionista vero

Liddas

08/08/2019 09:38:18

Karsdorp è il tipico nordico con basso quoziente intellettivo (ve ne sono anche a nord), incapace di apprendere lingua, costumi ecc. Olsen è simile. Tipico era anche Stekelenburg.

In Italia molti olandesi e scandinavi falliscono miseramente causa carattere chiuso, introverso, inflessibile. La qualità tecnica a volte c'entra poco. Anche Bergkamp e Jonk a Milano con l'Inter fecero fiasco.

In ogni caso Karsdorp resterà uno dei peggiori bidoni della storia del calciomercato in Italia. E ancora non riusciamo a liberarcene del tutto.

8 Risposte

Zio Nico

08/08/2019 10:35:56

0

Il giorno giovedì 8 agosto 2019 11:38:19 UTC+2, Liddas ha scritto:

> Karsdorp è il tipico nordico con basso quoziente intellettivo (ve ne sono anche a nord), incapace di apprendere lingua, costumi ecc. Olsen è simile. Tipico era anche Stekelenburg.
>

Dissento su Stekelenburg. Per me ha pagato tantissimo l'incompetenza di Zeman sulla panchina.

vi

08/08/2019 13:20:17

0

Liddas <federico.bordonaro@gmail.com> wrote:

> Karsdorp è il tipico nordico con basso quoziente intellettivo (ve ne sono
anche a nord), incapace di apprendere lingua, costumi ecc. Olsen è
simile. Tipico era anche Stekelenburg.

Lo dici perche' conosci l'olandese o il danese?

Soprano

08/08/2019 13:24:23

0

On 08.08.2019 11:38:18 +02:00, Liddas wrote:
> In Italia molti olandesi e scandinavi falliscono miseramente causa
> carattere chiuso, introverso, inflessibile. La qualità tecnica a volte
> c'entra poco. Anche Bergkamp e Jonk a Milano con l'Inter fecero fiasco.

In compenso una delle squadre più forti della storia italiana, il Milan di
Sacchi, era pieno di olandesi.
--
Soprano

Liddas

09/08/2019 13:01:35

0

On Thursday, August 8, 2019 at 3:24:24 PM UTC+2, Soprano wrote:

> In compenso una delle squadre più forti della storia italiana, il Milan di
> Sacchi, era pieno di olandesi.

Se è per questo anche Strootman, Seedorf, Davids erano olandesi. Però il punto è un altro: bisogna stare molto attenti alla personalità del giocatore straniero, non bastano qualità atletiche e tecniche. Ed è un fatto che da quel paese arrivino alcuni "pesci lessi" incapaci di adattarsi all'Italia.

Liddas

09/08/2019 13:03:11

0

On Thursday, August 8, 2019 at 3:20:17 PM UTC+2, margit wrote:

>
> Lo dici perche' conosci l'olandese o il danese?

Ho studiato a lungo lingue e culture germaniche. E insisto: alcuni di loro sono del tutto refrattari a integrarsi in culture latine. Poi invece ci sono quelli come Strootman che dopo due settimane già sono leader. Bisogna studiare bene la singola persona prima di sprecare milioni.

Ovviamente, vale pure per certi brasiliani affetti da saudade, e per altre culture.

Liddas

09/08/2019 13:04:08

0

On Thursday, August 8, 2019 at 12:35:57 PM UTC+2, Zio Nico wrote:

>
> Dissento su Stekelenburg. Per me ha pagato tantissimo l'incompetenza di Zeman sulla panchina.

Bah, io credo che la scarsa volontà di apprendere la lingua, per dirne una, abbia poco a che vedere con il dogmatismo tattico del Boemo....

Zio Nico

09/08/2019 13:12:59

0

Il giorno venerdì 9 agosto 2019 15:04:09 UTC+2, Liddas ha scritto:

> Bah, io credo che la scarsa volontà di apprendere la lingua,

Cosa non vera. L'ho incontrato diverse volte, sia io che altri miei amici, e l'italiano lo parlava abbastanza bene.

Probabilmente vista la facilità con cui le varie interviste vengono distorte non ha mai voluto fare dichiarazioni ufficiali in italiano, ma non glie ne faccio una colpa.

vi

09/08/2019 14:55:33

0

Liddas <federico.bordonaro@gmail.com> wrote:

> Ho studiato a lungo lingue e culture germaniche. E insisto: alcuni di
> loro sono del tutto refrattari a integrarsi in culture latine. Poi invece
> ci sono quelli come Strootman che dopo due settimane già sono leader.
> Bisogna studiare bene la singola persona prima di sprecare milioni.

Quindi non c'entra nulla la provenienza. Semplicemente alcuni riescono e
altri no ad imparare una lingua e ad integrarsi. Ma e' impossibile
stabilire prima chi sara' capace di farlo.

> Ovviamente, vale pure per certi brasiliani affetti da saudade, e per altre
> culture.

Mi sembrano tutti luoghi comuni come quello sugli "slavi".