[lnkForumImage]
Download FREE Software.

Confronta i prezzi di migliaia di prodotti.
News Forum Italiano
 Home | Login | Registrati | Ricerca 


 

Forums >

it.arti.cinema

Midsommar – Il Villaggio Dei Dannati (2019

Al

06/08/2019 22:28:59

https://www.imdb.com/title/tt8772262/?ref_=tt...

Horror di genere splatter.
Dato che alla fine i testicoli dello spettatore sono ridotti a brandelli.

Lento, piatto, insensato, prolisso, ... non finisce mai.

17 Risposte

Karamazov

07/08/2019 13:18:47

0

Il giorno mercoledì 7 agosto 2019 00:29:02 UTC+2, SR2 ha scritto:
> https://www.imdb.com/title/tt8772262/?ref_=tt...
>
> Horror di genere splatter.
> Dato che alla fine i testicoli dello spettatore sono ridotti a brandelli.
>
> Lento, piatto, insensato, prolisso, ... non finisce mai.

la recensione che avrei scritto io se fossi stato
cosi folle da vedere questo film.

Al

07/08/2019 14:42:51

0

> la recensione che avrei scritto io se fossi stato
> cosi folle da vedere questo film.
>

Urka.
Hai acquisito nuovi poteri di preveggenza.
;-)

In effetti sono diventati talmente ripetitivi che fra poco si potrà
dedurre la storia dal titolo.
Dei ragazzi vanno in un villaggio svedese di figli dei fiori.
Dove tutti sorridono, si abbracciano, amoreggiano, si agghindano con
vestiti candidi e fiorellini di campo...
Tu sai già che si scoprirà che fanno robe atroci, ecc. ecc.

Quindi cosa si sono inventati per rendere sto' film differente da tutti
gli altri del genere?
Gli sceneggiatori hanno passato notti insonni ma alla fine hanno trovato
l'ingrediente:
"Eureka!
La rottura di pa**e!"

Un horror sugli sceneggiatori di horror.
Questo si che farebbe paura.

Karamazov

07/08/2019 15:50:07

0

Il giorno mercoledì 7 agosto 2019 16:42:54 UTC+2, SR2 ha scritto:
> > la recensione che avrei scritto io se fossi stato
> > cosi folle da vedere questo film.
> >
>
> Urka.
> Hai acquisito nuovi poteri di preveggenza.
> ;-)

no istinto di sopravvivenza affinato da innumerevoli
sòle prese.
mi è bastato leggere due righe, oltre al fatto che
era svedese, per mettere in moto una polifonica
di campanelli di allarme.

> In effetti sono diventati talmente ripetitivi che fra poco si potrà
> dedurre la storia dal titolo.
> Dei ragazzi vanno in un villaggio svedese di figli dei fiori.
> Dove tutti sorridono, si abbracciano, amoreggiano, si agghindano con
> vestiti candidi e fiorellini di campo...
> Tu sai già che si scoprirà che fanno robe atroci, ecc. ecc.
>
> Quindi cosa si sono inventati per rendere sto' film differente da tutti
> gli altri del genere?
> Gli sceneggiatori hanno passato notti insonni ma alla fine hanno trovato
> l'ingrediente:
> "Eureka!
> La rottura di pa**e!"

sono svedesi, quelli che ci hanno regalato
Bergman, hanno una reputazione da difendere

> Un horror sugli sceneggiatori di horror.
> Questo si che farebbe paura.

https://www.independent.co.uk/news/world/americas/blake-leibel-torture-iana-kasian-murder-girlfriend-west-hollywood-comic-book-writer-crime-drained-a79...

Girolamo Bosco

07/08/2019 16:18:05

0

Il 07/08/19 00:28, SR2 ha scritto:

> Lento, piatto, insensato, prolisso, ... non finisce mai.

Lo supponevo, dopo aver intravisto una recensione entusiastica su Vice.

Barone Cicasa

07/08/2019 16:45:43

0

On 07.08.2019 15:18:47 +02:00, Kary Mazov wrote:
> la recensione che avrei scritto io se fossi stato
> cosi folle da vedere questo film.

Invece ti piacerebbe...

Barone Cicasa

07/08/2019 16:55:10

0

On 07.08.2019 17:50:07 +02:00, Kary Mazov wrote:
> no istinto di sopravvivenza affinato da innumerevoli
> sòle prese.
> mi è bastato leggere due righe, oltre al fatto che
> era svedese,

Non so che due righe hai letto ma e' un film 90% americani, girato da un
americani con attori protagonisti americani e inglesi. e se e' per questo
e' stato girato in Ungheria..
A me il film non e' che sia piaciuto molto (ma a me non piace proprio il
genere) ma basare la critica sulla prevedibilita' della trama e' assurdo
dato che il film non ha mica intenzione di farti scoprire che in realta'
sto culto non e' quello che sembra.te lo fa capire dal primo secondo.
Tutto il succo del film, che poi e' quello che lo renderebbe interessante,
e' questo contrasto tra horror e oscurita' in piena luce del sole di cui
il film e' ossessivamente pervaso.

Al

07/08/2019 17:47:29

0

> Non so che due righe hai letto ma e' un film 90% americani, girato da un
> americani con attori protagonisti americani e inglesi. e se e' per questo
> e' stato girato in Ungheria..
> A me il film non e' che sia piaciuto molto (ma a me non piace proprio il
> genere) ma basare la critica sulla prevedibilita' della trama e' assurdo
> dato che il film non ha mica intenzione di farti scoprire che in realta'
> sto culto non e' quello che sembra.te lo fa capire dal primo secondo.
> Tutto il succo del film, che poi e' quello che lo renderebbe interessante,
> e' questo contrasto tra horror e oscurita' in piena luce del sole di cui
> il film e' ossessivamente pervaso.
>

Il resto lo quoto ma non è proprio vero che la comunità si presenta
immediatamente come dedita a nefandezze.
Anche se ci si arriva abbastanza presto a capire la loro mentalità
disinvoltamente macabra.

Può essere che il mio palato non si abbastanza raffinato per cogliere
tutte le sfumature nella rappresentazione delle usanze. ecc.
Da un film personalmente mi aspetto una storia.
Altrimenti è un documentario.

Al

07/08/2019 17:50:21

0

> Lo supponevo, dopo aver intravisto una recensione entusiastica su Vice.
>

Col senno di poi, non voglio scoraggiare la visione.
Nella mia cine-gnuranza, ho sempre detto che ognuno dovrebbe giudicare
coi propri occhi.

A me è sembrato durare 20 ore.
:-)

Karamazov

07/08/2019 18:00:44

0

Il giorno mercoledì 7 agosto 2019 18:18:06 UTC+2, Geronimo Bosco ha scritto:
> Il 07/08/19 00:28, SR2 ha scritto:
>
> > Lento, piatto, insensato, prolisso, ... non finisce mai.
>
> Lo supponevo, dopo aver intravisto una recensione entusiastica su Vice.

una garanzia, il bollino marrone.

Karamazov

07/08/2019 18:19:14

0

Il giorno mercoledì 7 agosto 2019 18:55:11 UTC+2, Barone Cicasa ha scritto:
> On 07.08.2019 17:50:07 +02:00, Kary Mazov wrote:
> > no istinto di sopravvivenza affinato da innumerevoli
> > sòle prese.
> > mi è bastato leggere due righe, oltre al fatto che
> > era svedese,
>
> Non so che due righe hai letto ma e' un film 90% americani, girato da un
> americani con attori protagonisti americani e inglesi. e se e' per questo
> e' stato girato in Ungheria..

ok prendo atto, il titolo che ricorda uno strumento
di tortura Ikea mi ha tratto in inganno.

comunque non sono abbastanza attratto dal
genere "Mondo" per sorbirmi una trama
così prevedibile (e non è vero che negli
ultimi anni non siano usciti film che
sono riusciti a dire qualcosa di originale
in un genere inflazionatissimo).