[lnkForumImage]
Download FREE Software.

Confronta i prezzi di migliaia di prodotti.
News Forum Italiano
 Home | Login | Registrati | Ricerca 


 

Forums >

it.sport.calcio.torino

OT Donne dududù

alfredo.bodoira

17/06/2019 14:31:55

E' un divertente periodo di calcio a scartamento ridotto.

Abbiamo avuto i mondiali underventi dove ci siamo portati bene, siamo di nuovo arrivati in semifinale e nel complesso, a differenza della volta precedente, dove gli inglesi ci hanno battuto abbastanza nettamente, questa volta si poteva persino arrivare al titolo, fossero girate nel senso giusto un paio di porte girevoli con gli ucraini. Non mi riferisco però al famoso gol annullato a Scamacca, desolante che ancora stamattina ci fossero giornalisti Rai che provavano a sondare Collina, accampando un presunto errore (il difensore è andato giù se non andava giù Scamacca non si girava, rimane la simulazione, ma insomma...)

Abbiamo gli europei underventuno, ieri con la connivenza dell'arbitro abbiamo preso a scarpate (meritate per una serie di motivi storici, ma non nell'occasione) gli spagnoli che giocavano meglio e ne siamo usciti netti vincitori. Se mettono sotto tutela tattica Gnugnu Di Biagio, magari ce la facciamo anche. Comunque nazionale tutta casa e Chiesa, cioè fattore campo e ala viola, com i suoi strappi e anche i suoi eccessi (uno dei primi mazzolatori ieri).

Abbiamo gli europei underwea...sessista, sessista...il circo dei mondiali femminile. A mio modo vedere quest'ultima definizione non è sessista, ma purtroppo abbastanza oggettiva. Ricordo di aver seguito qualche mondiale precedente, la distanza temporale me le faceva ricordare meglio. Ho dei forti dubbi che si possa far crescere il movimento più di tanto, se il livello medio di gioco è quello della Seconda Categoria del Canavese. E se non si spiega alle americane trumpiane che farne 13 alla Thailandia, come fosse un incontro fra Toro e Oratorio San Scartellato nei campionati pulcini, è pure una pessima promozione.


Ciò detto forza ragazze, anche perchè la Bonansea da Bricherasio, prima di finire a giocare con la Womentus (nella famosa estate del saccheggio di Brescia da parte degli scherani gobbi) per ragioni obbligate, era il prodotto più brillante del vivaio del Torino al momento del crollo, così come la Salvai da Pinerolo, grande assente ai mondiali per infortunio. Il Torino femminile comunque non è morto, siamo appena andati (ieri) in finale del campionato Primavera, è da lì che Bonansea e co.. avevano iniziato. Se Cairo si mettesse una mano sul cuore e una sul portafogli potrebbe comprare l'ACF Torino e portarlo in A, ma mi sa che fra lui e l'attuale presidente, l'ex-onorevole Salerno, non c'è grande feeling (Salerno rivendica di averlo aiutato a prendere il Torino ai tempi, di solito il conte di Montecairo è poco accomodante rispetto a chi gli toglie meriti nella famosa acquisizione).

P.S. Vi ho risparmiato un pippone sulle mie teorie sul perchè le donne giocano così. Siate grati.



23 Risposte

Hondy

17/06/2019 16:29:33

0

Alfredo Bodoira <alfredo.bodoira@gmail.com> wrote:
>).
>
> Abbiamo gli europei underwea...sessista, sessista...il circo dei mondiali
> femminile. A mio modo vedere quest'ultima definizione non è sessista, ma
> purtroppo abbastanza oggettiva. Ricordo di aver seguito qualche mondiale
> precedente, la distanza temporale me le faceva ricordare meglio. Ho dei
> forti dubbi che si possa far crescere il movimento più di tanto, se il
> livello medio di gioco è quello della Seconda Categoria del Canavese. E
> se non si spiega alle americane trumpiane che farne 13 alla Thailandia,
> come fosse un incontro fra Toro e Oratorio San Scartellato nei campionati
> pulcini, è pure una pessima promozione.
>
>).
>
> P.S. Vi ho risparmiato un pippone sulle mie teorie sul perchè le donne
> giocano così. Siate grati.
>
>
>
>
>
>

Pensa che a me interessava. Ho visto un pezzo della prima partita ed ho
pensato che tutto sommato il calcio femminile stava avendo un suo senso.
Ho poi visto gli ailait della seconda (ero al lavoro) e mi sono rotoliate
le palle a valle a vedere tanta pochezza calcistica... se fai arrivare al
mondiale gente come le giamaicane o, a quanto pare, la Thailandia vuol dire
che câ??è un abisso da coprire
Ma non per il 5 o 13 a zero, quanto per gli errori commessi in campo... il
portiere della Giamaica sembrava provenire da una squadra di amatori. La
Posizione in campo faceva ridere. I nostri gol... lasciamo perdere:
spallate e ginocchiate al pallone con le giamaicane completamente sperse

Thailandia... dai... portiere che avrebbe sfigurato anche durante lâ??ora di
educazione fisica, difesa messa lì per caso.... capisco le carenze fisiche
rispetto al calcio maschile, ma tecnica e tattica me li aspetterei un
minimo...
Ad onor del vero le americane parevano forti sia fisicamente che
tatticamente che tecnicamente rispetto alle nanerottole asiatiche (e anche
rispetto alle nostre, a dire il vero) e che vederle esultare sul 12 a 0
come se fosse il primo gol da un poâ?? rabbia però...

Certo anche lâ??aggressività... due belle pedate nei giusti stinchi è la
partita sarebbe finita solo 5 o 6 a 0...

alfredo.bodoira

17/06/2019 16:41:04

0

Il giorno lunedì 17 giugno 2019 18:29:35 UTC+2, AlexBi ha scritto:
> Alfredo Bodoira <alfredo.bodoira@gmail.com> wrote:

> Certo anche l’aggressività... due belle pedate nei giusti stinchi è la
> partita sarebbe finita solo 5 o 6 a 0...

5 a 1 come con l'Olanda, sul 4 a 0 un eroa è scappata sulla fascia e giunta in area ha sparato una puntonata che per sua fortuna è finita fra palo e portiere. Lacrime sulla panchina thailandese, bello, ma circo, circo, ma bello.

Ammammata

18/06/2019 07:34:29

0

Il giorno Mon 17 Jun 2019 04:31:55p, *Alfredo Bodoira* ha inviato su
it.sport.calcio.torino il messaggio
news:55cca368-5f3e-470a-aea3-f2b167dc3d9a@googlegroups.com. Vediamo cosa
ha scritto:

> E se non si spiega alle americane trumpiane che farne 13 alla
> Thailandia, come fosse un incontro fra Toro e Oratorio San Scartellato
> nei campionati pulcini, è pure una pessima promozione.

ogni tanto capita anche con i maschietti, vedi zaire oppure el salvador
negli ultimi 50 anni
capita, pazienza; poi sta al buon senso della squadra intera capire che 6 o
10 o 13 cambia poco e fermarsi prima è meglio


Top 10 Biggest World Cup Wins

1) Hungary 10-1 El Salvador ? 1982. ...
2) Hungary 9-0 South Korea ? 1954. ...
3) Yugoslavia 9-0 Zaire ? 1974. ...
4) Sweden 8-0 Cuba ? 1938. ...
5) Uruguay 8-0 Bolivia ? 1950. ...
6) Germany 8-0 Saudi Arabia ? 2002. ...
7) Turkey 7-0 South Korea ? 1954. ...
8) Uruguay 7-0 Scotland ? 1954.

--
/-\ /\/\ /\/\ /-\ /\/\ /\/\ /-\ T /-\
-=- -=- -=- -=- -=- -=- -=- -=- - -=-
>>>>> http://www... :) <<<<<
............ [ al lavoro ] ...........

alfredo.bodoira

18/06/2019 11:26:25

0

Il giorno lunedì 17 giugno 2019 18:29:35 UTC+2, AlexBi ha scritto:
> Alfredo Bodoira <alfredo.bodoira@gmail.com> wrote:
> >).
> >
> > Abbiamo gli europei underwea...sessista, sessista...il circo dei mondiali
> > femminile. A mio modo vedere quest'ultima definizione non è sessista, ma
> > purtroppo abbastanza oggettiva. Ricordo di aver seguito qualche mondiale
> > precedente, la distanza temporale me le faceva ricordare meglio. Ho dei
> > forti dubbi che si possa far crescere il movimento più di tanto, se il
> > livello medio di gioco è quello della Seconda Categoria del Canavese. E
> > se non si spiega alle americane trumpiane che farne 13 alla Thailandia,
> > come fosse un incontro fra Toro e Oratorio San Scartellato nei campionati
> > pulcini, è pure una pessima promozione.
> >
> >).
> >
> > P.S. Vi ho risparmiato un pippone sulle mie teorie sul perchè le donne
> > giocano così. Siate grati.
> >
> >
> >
> >
> >
> >
>
> Pensa che a me interessava. Ho visto un pezzo della prima partita ed ho
> pensato che tutto sommato il calcio femminile stava avendo un suo senso.
> Ho poi visto gli ailait della seconda (ero al lavoro) e mi sono rotoliate
> le palle a valle a vedere tanta pochezza calcistica... se fai arrivare al
> mondiale gente come le giamaicane o, a quanto pare, la Thailandia vuol dire
> che c’è un abisso da coprire
> Ma non per il 5 o 13 a zero, quanto per gli errori commessi in campo... il
> portiere della Giamaica sembrava provenire da una squadra di amatori. La
> Posizione in campo faceva ridere. I nostri gol... lasciamo perdere:
> spallate e ginocchiate al pallone con le giamaicane completamente sperse
>
> Thailandia... dai... portiere che avrebbe sfigurato anche durante l’ora di
> educazione fisica, difesa messa lì per caso.... capisco le carenze fisiche
> rispetto al calcio maschile, ma tecnica e tattica me li aspetterei un
> minimo...

Per la cronaca, in mezzo a casi da campionato CSI, ho visto che le cinesi hanno messo in porta una spilungona vestita di nero che si allunga da manuale sui tiri rasoterra. E anche la portiera dell'Argentina è assolutamente presentabile tecnicamente e molto reattiva, peccato che il resto della squadra non sia all'altezza. Quindi sul ruolo di portiere lavorare per migliorare si può. Sono rimasto invece sbalordito che la Scozia, non Papua, schierasse in porta una nanerottola, che infatti è rimasta battuta da un tiro centrale a due metri d'altezza.

Poi, sempre sulla spettacolarità, vedere le tedesche (che pure sanno giocare a calcio palla a terra) eseguire contro il Sudafrica rigidamente lo schema cross e colpo di testa, ricavandone cinque gol perchè le Banyana Banyana non hanno né i rudimenti né il fisico per contrastarle, mi ha messo un po' di malinconia.

Pippo

29/06/2019 21:22:17

0

Alfredo Bodoira <alfredo.bodoira@gmail.com> wrote:
CUT
> Poi, sempre sulla spettacolarità, vedere le tedesche (che pure sanno
> giocare a calcio palla a terra) eseguire contro il Sudafrica rigidamente
> lo schema cross e colpo di testa, ricavandone cinque gol perchè le
> Banyana Banyana non hanno né i rudimenti né il fisico per contrastarle,
> mi ha messo un po' di malinconia.
>

Stessa roba capitata oggi, due gol assurdi presi da cross su punizione con
le olandesi a colpire indisturbate...

Mi ricordano i rimbalzi a pallacanestro quando giochi con i piccoletti.
Tiri-sbagli-rimbalzo-tiri-sbaglio-rimbalzo fino a quando la butti dentro,
tanto le tue braccia sono più lunghe.

Ahimè il fattore corporeo tra le donne è decisivo non avendo esplosività di
stacco (e malizia difensiva, questa si potrebbe curare però).

Per non parlare delle portiere che non si sognano nemmeno di fare unâ??uscita
sui cross (giustamente visti i mezzi) senza poter difendere il territorio.

Immagini tristi.
Purtroppo le squadri fori hanno individuato i talloni dâ??achille da
sfruttare, come quel videogioco da sala dove se tiravi dal limite della
lunetta rasoterra segnavi sempre.
Peccato.

Alfredo Bodoira

30/06/2019 08:50:43

0

Il giorno sabato 29 giugno 2019 23:22:18 UTC+2, Pippo ha scritto:
> Alfredo Bodoira <alfredo.bodoira@gmail.com> wrote:
> CUT
> > Poi, sempre sulla spettacolarità, vedere le tedesche (che pure sanno
> > giocare a calcio palla a terra) eseguire contro il Sudafrica rigidamente
> > lo schema cross e colpo di testa, ricavandone cinque gol perchè le
> > Banyana Banyana non hanno né i rudimenti né il fisico per contrastarle,
> > mi ha messo un po' di malinconia.
> >
>
> Stessa roba capitata oggi, due gol assurdi presi da cross su punizione con
> le olandesi a colpire indisturbate...

Vero, però sarebbe ingeneroso nei confronti delle olandesi, che fino a lì avevano attaccato palla a terra in modo molto variato, anche se le nostre avevano concesso pochissimi tiri puliti. E forse non è un caso che le tedesche capacchione sono andate fuori quando hanno trovato qualcuno che non ha problemi di altezza, le svedesi.
Noi l'abbiamo persa nel primo tempo, la Bergamaschi ha sbagliato un gol cruciale frutto di un'interpretazione migliore del primo tempo, nel secondo tempo sono state messe all'angolo e i gol su palla inattiva sono solo un prodotto (anche se a dire il vero l'arbitro Umpierrez ha fischiato qualche punizione di troppo alle olandese, visibilmente più cascatrici quando hanno visto che l'arbitro ci cascava).

(1) sembra il nome di un arbitro preso da una storia di Carl Barks. Tra l'altro dicevano che è una famiglia di arbitri. La realtà supera la parodia.

>
> Mi ricordano i rimbalzi a pallacanestro quando giochi con i piccoletti.
> Tiri-sbagli-rimbalzo-tiri-sbaglio-rimbalzo fino a quando la butti dentro,
> tanto le tue braccia sono più lunghe.
>
> Ahimè il fattore corporeo tra le donne è decisivo non avendo esplosività di
> stacco (e malizia difensiva, questa si potrebbe curare però).

No, ce l'hanno anche, però il metro arbitrale è molto più stretto che nel maschile, il rigore che han fischiato alla Linari col Brasile sembrava certe cose fischiate a Glik, solo perchè era lui.

> Per non parlare delle portiere che non si sognano nemmeno di fare un’uscita
> sui cross (giustamente visti i mezzi) senza poter difendere il territorio.
>
Non è neanche così vero, uscire escono, la nostra Giuliani esce bene, ma ovviamente in modo compatibile con l'altezza e l'elevazione.

> Immagini tristi.
> Purtroppo le squadri fori hanno individuato i talloni d’achille da
> sfruttare, come quel videogioco da sala dove se tiravi dal limite della
> lunetta rasoterra segnavi sempre.
> Peccato.

Mah no, è un fenomeno che si vede quando c'è una certa disparità tecnica, uscite dai gironi si vede molto meno. E poi nel primo gol la Miedema se la sono semplicemente persa, non ha sovrastato nessuno. E, diciamolo tra i tanti complimenti, perderti in marcatura l'attaccante più forte degli avversari e uno dei più forti del mondo non è una genialata.

alfredo.bodoira

01/07/2019 08:26:37

0

Il giorno lunedì 17 giugno 2019 16:31:56 UTC+2, Alfredo Bodoira ha scritto:
> E' un divertente periodo di calcio a scartamento ridotto.

> Abbiamo gli europei underventuno, ieri con la connivenza dell'arbitro abbiamo preso a scarpate (meritate per una serie di motivi storici, ma non nell'occasione) gli spagnoli che giocavano meglio e ne siamo usciti netti vincitori. Se mettono sotto tutela tattica Gnugnu Di Biagio, magari ce la facciamo anche.

Nel calcio non vale la proprietà transitiva, ma la vittoria finale della Rojita è un pesante argomento contro non tanto il CT, ma chi lo ha lasciato in carica, quando era già abbastanza chiaro che era un altro colpo di genio della gestione Tavecchio.

Il Torino femminile comunque non è morto, siamo appena andati (ieri) in finale del campionato Primavera,

Per la cronaca abbiamo perso 4-2 col Perugia. Un'ultima nota sul nostro calcio femminile che lascia i mondiali, la narrazione corrente del giornalismo e commentatorismo mainstream è che questo è l'anno zero del calcio femminile, nella loro mente prima in Italia le donne più o meno giocavano con la palla di stracci, messi insieme dopo che li avevano usati per pulire casa. In realtà, basta osservare che questo risultato eguaglia solo il miglior risultato dell'Italia femminile ai mondiali. A cavallo degli anni '90 l'Italia era pressoché in permanenza fra le migliori quattro squadre d'Europa, con talenti assoluti come Betty Vignotto e Carolina Morace, persero ai quarti dei mondiali ai supplementari 3-2 dalla Norvegia, che ci ha anche impedito un titolo europeo (un'altra finale fu persa con la Germania). Queste di oggi devono ancora farne di strada prima di essere come quelle. E, soprattutto bisogna imparare dal passato, a fine anni '90 quel movimento fu sprecato, fino a tornare al medioevo da cui recentemente si sono risvegliate, essenzialmente con un'operazione di business, più che sportiva. Di certo a settembre ci sarà un battaglione di bambine a iscriversi nelle squadre giovanili, il rischio è che in USA ti regge un mercato e un sistema scolastico, in Inghilterra, Germania, Francia, Scandinavia e Olanda una cultura sportiva superiore sulla quale, in questo paese in cui il calcio masculino fagocita tutto, non si può fare conto. Staremo a vedere. Però io ora mi occupo di Europa Lì.

rolochma

02/07/2019 13:02:27

0

AlexBi <no_email@invalid.invalid> ha scritto:

Ho dei
> > forti dubbi che si possa far crescere il movimento più di tanto, se
il
> > livello medio di gioco è quello della Seconda Categoria del
Canavese.

Concordo su tutto.
Aggiungo la diversità abissale tra maschi e femmine nei contrasti.
Nel senso che nel calcio femminile NON ESISTONO contrasti!!!
Ho guardato la partita delle azzurre con la Cina: il primo fallo (tra
l'altro molto dubbio...) è avvenuto al 28' del primo tempo!!!
In tutto il primo tempo il gioco è stato interrotto per sole 3 (tre)
volte per contrasti di gioco.
Spiace ammetterlo, ma sinceramente calcio maschile e femminile sono due
cose diverse (ma non dico che l'uno sia per forza meglio dell'altro,
anzi...).

davegirolami

02/07/2019 15:58:58

0

On Tuesday, 2 July 2019 07:02:28 UTC-6, pippero69 wrote:
> AlexBi <no_email@invalid.invalid> ha scritto:
>
> Ho dei
> > > forti dubbi che si possa far crescere il movimento più di tanto, se
> il
> > > livello medio di gioco è quello della Seconda Categoria del
> Canavese.
>
> Concordo su tutto.
> Aggiungo la diversità abissale tra maschi e femmine nei contrasti.
> Nel senso che nel calcio femminile NON ESISTONO contrasti!!!
> Ho guardato la partita delle azzurre con la Cina: il primo fallo (tra
> l'altro molto dubbio...) è avvenuto al 28' del primo tempo!!!
> In tutto il primo tempo il gioco è stato interrotto per sole 3 (tre)
> volte per contrasti di gioco.
> Spiace ammetterlo, ma sinceramente calcio maschile e femminile sono due
> cose diverse (ma non dico che l'uno sia per forza meglio dell'altro,
> anzi...).

Dimmi una cosa in cui il calcio femminile sia migliore di quello maschile.

davegirolami

02/07/2019 16:03:43

0

On Monday, 1 July 2019 02:26:38 UTC-6, Alfredo Bodoira wrote:
> Il giorno lunedì 17 giugno 2019 16:31:56 UTC+2, Alfredo Bodoira ha scritto:
> > E' un divertente periodo di calcio a scartamento ridotto.
>
> > Abbiamo gli europei underventuno, ieri con la connivenza dell'arbitro abbiamo preso a scarpate (meritate per una serie di motivi storici, ma non nell'occasione) gli spagnoli che giocavano meglio e ne siamo usciti netti vincitori. Se mettono sotto tutela tattica Gnugnu Di Biagio, magari ce la facciamo anche.
>
> Nel calcio non vale la proprietà transitiva, ma la vittoria finale della Rojita è un pesante argomento contro non tanto il CT, ma chi lo ha lasciato in carica, quando era già abbastanza chiaro che era un altro colpo di genio della gestione Tavecchio.
>
> Il Torino femminile comunque non è morto, siamo appena andati (ieri) in finale del campionato Primavera,
>
> Per la cronaca abbiamo perso 4-2 col Perugia. Un'ultima nota sul nostro calcio femminile che lascia i mondiali, la narrazione corrente del giornalismo e commentatorismo mainstream è che questo è l'anno zero del calcio femminile, nella loro mente prima in Italia le donne più o meno giocavano con la palla di stracci, messi insieme dopo che li avevano usati per pulire casa. In realtà, basta osservare che questo risultato eguaglia solo il miglior risultato dell'Italia femminile ai mondiali. A cavallo degli anni '90 l'Italia era pressoché in permanenza fra le migliori quattro squadre d'Europa, con talenti assoluti come Betty Vignotto e Carolina Morace, persero ai quarti dei mondiali ai supplementari 3-2 dalla Norvegia, che ci ha anche impedito un titolo europeo (un'altra finale fu persa con la Germania). Queste di oggi devono ancora farne di strada prima di essere come quelle. E, soprattutto bisogna imparare dal passato, a fine anni '90 quel movimento fu sprecato, fino a tornare al medioevo da cui recentemente si sono risvegliate, essenzialmente con un'operazione di business, più che sportiva. Di certo a settembre ci sarà un battaglione di bambine a iscriversi nelle squadre giovanili, il rischio è che in USA ti regge un mercato e un sistema scolastico, in Inghilterra, Germania, Francia, Scandinavia e Olanda una cultura sportiva superiore sulla quale, in questo paese in cui il calcio masculino fagocita tutto, non si può fare conto. Staremo a vedere. Però io ora mi occupo di Europa Lì.

Mai capito cosa sia questa cultura sportiva, in Inghilterra fanno piu' sport? In Francia sono piu' corretti? In Olanda sfruttano le colonie ma con garbo?
L'Italia come medaglie olimpiche e' dove ci si aspetta debba essere, e' senza dubbio tra le nazioni guida nel ciclismo, nella pallavolo, nello sci, nel tiro, nel basket finche' c'erano i soldi, ecc