[lnkForumImage]
Download FREE Software.

Confronta i prezzi di migliaia di prodotti.
News Forum Italiano
 Home | Login | Registrati | Ricerca 


 

Forums >

it.sport.golf

Riscaldamento globalle, really? :

longion

12/06/2019 12:39:25

Un cartello al Glacier National Park in Montana per molto tempo
avvisava i turisti che entro l'anno 2020 il ghiacciaio a causa del
riscaldamento globalle sarebbe scomparso, a sei mesi dal 2020 il
ghiacciaio e' ancora li' ma e' stato rimosso il cartello ROTFL!!!

--
I think, therefore I question.

11 Risposte

massivan

12/06/2019 14:51:51

0


> "Grizzly longion"
>
>
> Un cartello al Glacier National Park in Montana per molto tempo
> avvisava i turisti che entro l'anno 2020 il ghiacciaio a causa del
> riscaldamento globalle sarebbe scomparso, a sei mesi dal 2020 il
> ghiacciaio e' ancora li' ma e' stato rimosso il cartello ROTFL!!!
>
> --
> I think, therefore I question.


"massivan"

Prima occorrerebbe sapere se il clima del Montana, e' locale
o globale....


Vediamo in Groenlandia

---------------------------------------------------------------

La Groenlandia si sta sciogliendo più velocemente rispetto al passato e
questo potrebbe rappresentare una seria minaccia per noi, come? Lo
scioglimento dei ghiaccia è responsabile del vertiginoso incremento del
livello del mare e quindi dell'erosione delle coste, della distruzione di
intere città e, in futuro, di un cambio sostanziale delle vita di milioni di
persone. La notizia arriva dai ricercatori della Rowan University's School
of Earth & Environment che nello studio intitolato «Nonlinear rise in
Greenland runoff in response to post-industrial Arctic warming» spiegano
quali siano gli effetti del riscaldamento globale (qui lo studio completo).
«Lo scioglimento dei ghiacci in Groenlandia ha avuto inizio nello stesso
periodo in cui abbiamo iniziato ad alterare l'atmosfera con l'emissione di
gas serra, la metà dell'800», ha spiegato Luke Trusel, coordinatore dello
studio, basato su osservazioni satellitari, modelli climatici e soprattutto
sull'analisi di strati di ghiaccio attraverso trivellazioni della superficie
fino a una profondità di quasi due chilometri.

Gli esperti spiegano che lo scioglimento dei ghiacci della Groenlandia è un
processo che va avanti da almeno 350 anni, ma forse anche 100 anni,
sicuramente da quando a metà 1800 abbiamo iniziato a raccogliere dati sulle
sue «condizioni di salute». Analizzando proprio questi dati, gli esperti
hanno notato che i tassi di fusione attuali sono 'fuori scala', si parla di
un aumento del 50 per cento del deflusso totale delle acque ghiacciate
rispetto a inizio era industriale e del 30 per cento rispetto al XX secolo
(qui avevamo scritto dell'iceberg rettangolare avvistato in Antartide).

Quando parliamo di scioglimento della Groenlandia, il primo problema
conseguente che ci viene in mente è quello dell'aumento del livello del mare
a livello globale. L'acqua che si scioglie entra «a far parte» del mare, in
poche parole, la quantità di mare aumenta (immaginatevi di sciogliere un
cubetto di ghiaccio in un bicchiere con un po' d'acqua), e il livello del
mare si innalza: i dati dimostrano che questo procedimento sta proseguendo
ad un ritmo più accelerato rispetto al passato.


See more:
https://www.corriere.it/scienze/18_dicembre_09/i-ghiacci-groenlandia-si-sciolgono-piu-rapidamente-previsto-5d577014-fbe0-11e8-b5c8-9e333107...


zioBiBi

12/06/2019 14:56:50

0

Grizzly longion <longion@nomail.com> ha scritto:

>
>
> Un cartello al Glacier National Park in Montana per molto tempo
> avvisava i turisti che entro l'anno 2020 il ghiacciaio a causa del
> riscaldamento globalle sarebbe scomparso, a sei mesi dal 2020 il
> ghiacciaio e' ancora li' ma e' stato rimosso il cartello ROTFL!!!

Power of advertising

--
[L'enfer? Sont les autres!]

samsenbest

12/06/2019 15:01:15

0

Il giorno mercoledì 12 giugno 2019 14:39:33 UTC+2, Grizzly longion ha scritto:

Non era diventato un posto noioso?
Quindi hai pensato che per renderlo meno noioso bisognava inondarlo di minchiate?

Un bel report sullo stato globale dei ghiacci dell'emisfero nord quando ce lo posti?

longion

12/06/2019 15:04:58

0

On Wed, 12 Jun 2019 16:51:51 +0200, "massivan" <nstlva@tin.it> wrote:

>
>> "Grizzly longion"
>>
>>
>> Un cartello al Glacier National Park in Montana per molto tempo
>> avvisava i turisti che entro l'anno 2020 il ghiacciaio a causa del
>> riscaldamento globalle sarebbe scomparso, a sei mesi dal 2020 il
>> ghiacciaio e' ancora li' ma e' stato rimosso il cartello ROTFL!!!
>>
>> --
>> I think, therefore I question.
>
>
>"massivan"
>
>Prima occorrerebbe sapere se il clima del Montana, e' locale
>o globale....


il clima del Montana e' locale e anche globale, come il clima delle
Hawaii, ma molto diverso del clima del Montana.

>Vediamo in Groenlandia

Una volta si coltivava il terreno, poi con un cambiamento climatico e
molto freddo la colonia fini' se ne ando' via.

--
I think, therefore I question.

massivan

12/06/2019 15:19:46

0

> "MaxBass #I-D +GTT"

> Il giorno mercoledì 12 giugno 2019 14:39:33 UTC+2, Grizzly longion ha
> scritto:

> Non era diventato un posto noioso?
> Quindi hai pensato che per renderlo meno noioso bisognava inondarlo di
> minchiate?

> Un bel report sullo stato globale dei ghiacci dell'emisfero nord quando ce
> lo posti?

"massivan"

Vediamo nell'emisfero Sud:

-------------------------------------------------------

Il ghiacciaio Grey perde due iceberg

Due giganteschi blocchi di ghiaccio di migliaia di metri quadrati che non
fanno più parte del millenario ghiacciaio cileno. Per metterli in
prospettiva, secondo i dati pubblicati da Afp, il primo è un iceberg di 8,8
ettari, una dimensione equivalente a circa 12 campi di calcio, e si è
staccato il 20 febbraio. Il secondo, di circa 6 ettari, si è staccato il 7
marzo. Sono passati solo quindici giorni, quindi, tra un evento e l'altro.

Sebbene il distacco di blocchi dalle pareti dei ghiacciai sia un fenomeno
naturale, quello che spaventa gli esperti è la frequenza con cui questi si
verificano. Infatti, l'ultimo distacco dal ghiacciaio Grey si era registrato
a novembre 2017 e si trattava di un iceberg ancora più grande. Ma gli altri
distacchi significativi si sono verificati all'inizio degli anni Novanta.

C'è una maggiore frequenza negli episodi di distacco nella parte est del
ghiacciaio.
Ricardo Jana, scienziato

Due enormi iceberg si sono staccati dal ghiacciaio Grey, nel Parco nazionale
Torres del Paine, in Cile, nell'arco di soli 15 giorni © R. Jana/Afp/Getty
Images
Temperature record in Patagonia

Gli scienziati attribuiscono le cause di questi eventi sempre più frequenti
al clima che cambia. "Le temperature sopra la media e le piogge intense
insieme a un aumento del livello del lago sono fattori che possono spiegare
il distacco", afferma Ricardo Jana, ricercatore ed esperto di cambiamenti
climatici presso l'Istituto antartico cileno (Inach). Infatti, dopo le
conferme che il 2018 è stato il quarto anno consecutivo più caldo di sempre,
il 2019 è iniziato continuando la tendenza. E anche l'estate australe in
Cile ha segnato nuovi record. Ad esempio le stazioni meteo della capitale
Santiago, dove si terrà la Cop 25 a dicembre 2019, hanno registrato un nuovo
record di 38,3 gradi il 26 gennaio, mentre in altre parti centrali del paese
le temperature hanno toccato i 40 gradi. Anche la Patagonia non è stata
risparmiata. Anzi, per la prima volta nella storia la cittadina di Puerto
Natales, nella punta a sud del paese, ha superato i 30 gradi.

Secondo gli scienziati, quindi, questo andamento anomalo ha portato all'indebolimento
delle pareti del ghiacciaio che ha causato le rotture. Il ghiacciaio, un
gigante di 270 chilometri quadrati, ha infatti perso circa due chilometri
solo negli ultimi 30 anni. Questi fenomeni sembrano far parte di una spirale
in picchiata: l'aumento delle temperature e delle precipitazioni velocizzano
lo scioglimento del ghiaccio che a sua volta aumenta il livello dell'acqua
del lago e allo stesso tempo riduce la capacità del ghiacciaio di riflettere
la luce solare, aggravando così il problema.

È un circolo vizioso che riguarda non solo questo angolo di parco nazionale
ma anche gli altri ghiacciai cileni, che insieme ricoprono più di 20mila
chilometri quadrati di terra nel paese (esclusa la regione dell'Antartica
cilena) e dei quali più dell'80 per cento si è ritirato negli ultimi decenni
a causa dei cambiamenti climatici secondo le Nazioni Unite. Un fenomeno,
quello dell'aumento delle temperature, che dall'altra parte del mondo è
riuscito a fratturare per la prima volta persino la calotta più spessa e
antica del Circolo polare artico, e che minaccia di peggiorare se non agiamo
in tempo.

https://www.lifegate.it/persone/news/iceberg-ghiacciaio-grey-pata...


longion

12/06/2019 15:29:54

0

On Wed, 12 Jun 2019 17:19:46 +0200, "massivan" <nstlva@tin.it> wrote:

>> "MaxBass #I-D +GTT"
>
>> Il giorno mercoledì 12 giugno 2019 14:39:33 UTC+2, Grizzly longion ha
>> scritto:
>
>> Non era diventato un posto noioso?
>> Quindi hai pensato che per renderlo meno noioso bisognava inondarlo di
>> minchiate?
>
>> Un bel report sullo stato globale dei ghiacci dell'emisfero nord quando ce
>> lo posti?
>
>
>
>"massivan"
>
>Vediamo nell'emisfero Sud:
>
>-------------------------------------------------------
>
>Il ghiacciaio Grey perde due iceberg
>
>Due giganteschi blocchi di ghiaccio di migliaia di metri quadrati che non
>fanno più parte del millenario ghiacciaio cileno. Per metterli in
>prospettiva, secondo i dati pubblicati da Afp, il primo è un iceberg di 8,8
>ettari, una dimensione equivalente a circa 12 campi di calcio, e si è
>staccato il 20 febbraio. Il secondo, di circa 6 ettari, si è staccato il 7
>marzo. Sono passati solo quindici giorni, quindi, tra un evento e l'altro.
>
>Sebbene il distacco di blocchi dalle pareti dei ghiacciai sia un fenomeno
>naturale, quello che spaventa gli esperti è la frequenza con cui questi si
>verificano. Infatti, l'ultimo distacco dal ghiacciaio Grey si era registrato
>a novembre 2017 e si trattava di un iceberg ancora più grande. Ma gli altri
>distacchi significativi si sono verificati all'inizio degli anni Novanta.
>
>C'è una maggiore frequenza negli episodi di distacco nella parte est del
>ghiacciaio.
>Ricardo Jana, scienziato
>
>Due enormi iceberg si sono staccati dal ghiacciaio Grey, nel Parco nazionale
>Torres del Paine, in Cile, nell'arco di soli 15 giorni © R. Jana/Afp/Getty
>Images
>Temperature record in Patagonia
>
>Gli scienziati attribuiscono le cause di questi eventi sempre più frequenti
>al clima che cambia. "Le temperature sopra la media e le piogge intense
>insieme a un aumento del livello del lago sono fattori che possono spiegare
>il distacco", afferma Ricardo Jana, ricercatore ed esperto di cambiamenti
>climatici presso l'Istituto antartico cileno (Inach). Infatti, dopo le
>conferme che il 2018 è stato il quarto anno consecutivo più caldo di sempre,
>il 2019 è iniziato continuando la tendenza. E anche l'estate australe in
>Cile ha segnato nuovi record. Ad esempio le stazioni meteo della capitale
>Santiago, dove si terrà la Cop 25 a dicembre 2019, hanno registrato un nuovo
>record di 38,3 gradi il 26 gennaio, mentre in altre parti centrali del paese
>le temperature hanno toccato i 40 gradi. Anche la Patagonia non è stata
>risparmiata. Anzi, per la prima volta nella storia la cittadina di Puerto
>Natales, nella punta a sud del paese, ha superato i 30 gradi.
>
>Secondo gli scienziati, quindi, questo andamento anomalo ha portato all'indebolimento
>delle pareti del ghiacciaio che ha causato le rotture. Il ghiacciaio, un
>gigante di 270 chilometri quadrati, ha infatti perso circa due chilometri
>solo negli ultimi 30 anni. Questi fenomeni sembrano far parte di una spirale
>in picchiata: l'aumento delle temperature e delle precipitazioni velocizzano
>lo scioglimento del ghiaccio che a sua volta aumenta il livello dell'acqua
>del lago e allo stesso tempo riduce la capacità del ghiacciaio di riflettere
>la luce solare, aggravando così il problema.
>
>È un circolo vizioso che riguarda non solo questo angolo di parco nazionale
>ma anche gli altri ghiacciai cileni, che insieme ricoprono più di 20mila
>chilometri quadrati di terra nel paese (esclusa la regione dell'Antartica
>cilena) e dei quali più dell'80 per cento si è ritirato negli ultimi decenni
>a causa dei cambiamenti climatici secondo le Nazioni Unite. Un fenomeno,
>quello dell'aumento delle temperature, che dall'altra parte del mondo è
>riuscito a fratturare per la prima volta persino la calotta più spessa e
>antica del Circolo polare artico, e che minaccia di peggiorare se non agiamo
>in tempo.
>
>https://www.lifegate.it/persone/news/iceberg-ghiacciaio-grey-pata...

Non molto tempo fa secondo la NASA ghiaccio marino in Antartica stava
crescendo, secondo i tuoi preti della scienza nel 2020 il livello del
mare sarebbe cresciuto di 3 metri, sputtanare i terroristi climatici
come te e' come rubare le caramelle ai bambini.

--
I think, therefore I question.

?rnesto

12/06/2019 16:29:24

0

Il giorno mercoledì 12 giugno 2019 14:39:33 UTC+2, Grizzly longion ha scritto:
> Un cartello al Glacier National Park in Montana per molto tempo
> avvisava i turisti che entro l'anno 2020 il ghiacciaio a causa del
> riscaldamento globalle sarebbe scomparso, a sei mesi dal 2020 il
> ghiacciaio e' ancora li' ma e' stato rimosso il cartello ROTFL!!!
>
> --
> I drink, therefore I question.

Ride il tapinotto! Le Alpi hanno perso due terzi dei ghiacciai, la Groenlandia sta letteralmente fondendo, il passaggio a nordovest è ormi libero dai ghiacci e gli orsi polari muoiono tutti di fame.
Nel Mediterraneo, al largo della Puglia è apparsa una barriera corallna tropicale.
Le Maldive sono in allarme rosso per l'aumento del livello dell'oceano.

Il maiale di Washington dopo essersi ritirato dal trattato di Parigi sul clima firmato da OBAMA il GRANDE e da altri 128 Paesi ha ridato il via al carbone, adesso l'asfissiatore del pianeta pare, si mormora, si vocifera che qualcuno lo abbia svegliato con un calcio nelle palle: sono le grandi corporations, le multinazionali del globo che intendno cambiare i loro piani energetici, con loro ThePig scondinzola e obbedisce.

e

L'Elevato

12/06/2019 16:34:29

0

ernesto gastaldi scriveva il 12/06/2019 :
> Il giorno mercoledì 12 giugno 2019 14:39:33 UTC+2, Grizzly longion ha
> scritto:
>> Un cartello al Glacier National Park in Montana per molto tempo
>> avvisava i turisti che entro l'anno 2020 il ghiacciaio a causa del
>> riscaldamento globalle sarebbe scomparso, a sei mesi dal 2020 il
>> ghiacciaio e' ancora li' ma e' stato rimosso il cartello ROTFL!!!
>>
>> --
>> I drink, therefore I question.
>
> Ride il tapinotto! Le Alpi hanno perso due terzi dei ghiacciai, la
> Groenlandia sta letteralmente fondendo, il passaggio a nordovest è ormi
> libero dai ghiacci e gli orsi polari muoiono tutti di fame. Nel Mediterraneo,
> al largo della Puglia è apparsa una barriera corallna tropicale. Le Maldive
> sono in allarme rosso per l'aumento del livello dell'oceano.
>
> Il maiale di Washington dopo essersi ritirato dal trattato di Parigi sul
> clima firmato da OBAMA il GRANDE e da altri 128 Paesi ha ridato il via al
> carbone, adesso l'asfissiatore del pianeta pare, si mormora, si vocifera che
> qualcuno lo abbia svegliato con un calcio nelle palle: sono le grandi
> corporations, le multinazionali del globo che intendno cambiare i loro piani
> energetici, con loro ThePig scondinzola e obbedisce.
>
> e

hai la sentenza di 3 grado passata in giudicato che conferma le accuse?

sono innocenti fino aprova contraria

lol lol

?rnesto

12/06/2019 23:55:41

0

Il giorno mercoledì 12 giugno 2019 18:34:31 UTC+2,Francesco Edoardo Saccà detto Pugnetta ha scritto:

> > Il giorno mercoledì 12 giugno 2019 14:39:33 UTC+2, DEPICOLZUANE ha
> > scritto:
> >> Un cartello al Glacier National Park in Montana per molto tempo
> >> avvisava i turisti che entro l'anno 2020 il ghiacciaio a causa del
> >> riscaldamento globalle sarebbe scomparso, a sei mesi dal 2020 il
> >> ghiacciaio e' ancora li' ma e' stato rimosso il cartello ROTFL!!!
> >>
> >> --
> >> I drink, therefore I question.
> >
Ride il tapinotto! Le Alpi hanno perso due terzi dei ghiacciai, la
Groenlandia sta letteralmente fondendo, il passaggio a nordovest è ormi
libero dai ghiacci e gli orsi polari muoiono tutti di fame. Nel Mediterraneo,
al largo della Puglia è apparsa una barriera corallna tropicale. Le Maldive
sono in allarme rosso per l'aumento del livello dell'oceano.
> >
> > Il maiale di Washington dopo essersi ritirato dal trattato di Parigi sul
> > clima firmato da OBAMA il GRANDE e da altri 128 Paesi ha ridato il via al
> > carbone, adesso l'asfissiatore del pianeta pare, si mormora, si vocifera che
> > qualcuno lo abbia svegliato con un calcio nelle palle: sono le grandi
> > corporations, le multinazionali del globo che intendno cambiare i loro piani
> > energetici, con loro ThePig scondinzola e obbedisce.
> >
> > e
>
> hai la sentenza di 3 grado passata in giudicato che conferma le accuse?
>
> sono innocenti fino aprova contraria
>
> lol lol

Anche Oghale quello che ha ucciso (pare) la povera Pamela?
Anche Emiliano come il suocollega Fontana?

Invece hanno condanne definitive

SALVINI 30 GG
MARONI 4 MESI
BERLUSKATZ 4 ANNI
DELLUTRI 7 ANNI
GALAN 5 ANNI
FORMIGNONI 7 ANNI
PREVITI 8 ANNI
GRILLO (omicidio plurimo colposo)
ecc.

Salvini ha il piano A: fare saltare i conti dell'Italia per poi fare la secessione del nord.
VI PIACE COME PIANO?

samsenbest

13/06/2019 12:11:04

0

Il giorno mercoledì 12 giugno 2019 17:30:02 UTC+2, Grizzly longion ha scritto:

> Non molto tempo fa secondo la NASA ghiaccio marino in Antartica stava
> crescendo,

No, ributtante ritardato.
Ti è già stato mostrato in lungo e in largo che l'antartide perde ghiaccio da decenni e che questo scioglimento sta "solo" accelerando.
Ma ovviamente tu hai preferito attaccarti alla superficie invece che al volume dimostrando una volta di più di non capire un cazzo.
E non contento ricominci da capo a ripetere la stessa cazzata.

> secondo i tuoi preti della scienza nel 2020 il livello del
> mare sarebbe cresciuto di 3 metri,

Cita un solo paper in cui si citi un innalzamento del livello del mare di 3 m nel 2020, ovvero l'anno prossimo, ributtante falso ritardato.