[lnkForumImage]
Download FREE Software.

Confronta i prezzi di migliaia di prodotti.
News Forum Italiano
 Home | Login | Registrati | Ricerca 


 

Erg Frast

01/05/2019 22:24:29

Ma qua c'è ancora qualcuno che stampa?
Ho quasi finito la mia scorta di fissaggio e oggi ho scoperto che
Fotomatica non tiene più il Vario Fix della Tetenal, che era il loro
ultimo fissaggio in polvere. Ora ha solo più quelli liquidi concentrati.
Non amo i liquidi perchè alla lunga possono andare a male e fare un
residuo che si deposita nella bottiglia, mentre con le polveri si sta
sicuri e possono durare una vita.
Non so bene cosa scegliere, vedo che c'è roba esotica tipo:
Amaloco
Bellini
B-Work
Foma
i soliti ilford.

Facendo un'analisi costi spicca BW-Unifix e il Bellini FX-100, però
guardando meglio mi sembra che la capacità per litro sia un po' buttata
li, nel senso che è molto variabile, in modo sospetto.

Consigli?

Per ora non voglio mettermi a farlo coi chimici puri, perchè avrebbe
senso solo andando a prendere la materia prima da qualche grossista
industriale. Cerco quindi un prodotto commerciale comodo, affidabile ed
economico.

EF

---
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://w...

4 Risposte

bonagva

02/05/2019 18:13:01

0

Le jeudi 2 mai 2019 00:24:30 UTC+2, Erg Frast a écrit :
> Ma qua c'è ancora qualcuno che stampa?
> Ho quasi finito la mia scorta di fissaggio e oggi ho scoperto che
> Fotomatica non tiene più il Vario Fix della Tetenal, che era il loro
> ultimo fissaggio in polvere. Ora ha solo più quelli liquidi concentrati.
> Non amo i liquidi perchè alla lunga possono andare a male e fare un
> residuo che si deposita nella bottiglia, mentre con le polveri si sta
> sicuri e possono durare una vita.
> Non so bene cosa scegliere, vedo che c'è roba esotica tipo:
> Amaloco
> Bellini
> B-Work
> Foma
> i soliti ilford.
>
> Facendo un'analisi costi spicca BW-Unifix e il Bellini FX-100, però
> guardando meglio mi sembra che la capacità per litro sia un po' buttata
> li, nel senso che è molto variabile, in modo sospetto.
>
> Consigli?
>
> Per ora non voglio mettermi a farlo coi chimici puri, perchè avrebbe
> senso solo andando a prendere la materia prima da qualche grossista
> industriale. Cerco quindi un prodotto commerciale comodo, affidabile ed
> economico.
>
> EF

Peccato che non vuoi prepararlo da te perchè è semplice e conveniente ...
Le formule "plain hypo" contengono solo sodium thiosulfate e sodium sulfite, chimici facili da reperire e danno un fissatore senza odore.
Se aggiungi un arresto (obligatorio con tale fissaggio e seguito di un lavaggio rapido per non trare acido nel fixer) al acido citrico e un washaid a base di semplice sodium sulfite, hai un processo senza odore, con pochi prodotti chimici di base, di conservazione elevata, costo bassissimo e pronti quando lo vuoi ...

Io non tornerei indietro con prodotti industriali, tranne rivelatori specifici come X-Tol o Rodinal, tutto il resto, rivelatore carta compreso, sono fatti a casa ...

Se ti servono le formule che uso, famelo sapere ...

Claudio Bonavolta
www.bonavolta.ch

Erg Frast

02/05/2019 21:52:36

0

Il 02/05/2019 20:13, Claudio Bonavolta ha scritto:

> Se ti servono le formule che uso, famelo sapere ...
>
> Claudio Bonavolta
> www.bonavolta.ch
>

Vabbè, sparami una formula, tanto prima o poi mi convertirò (ma non so
quando). Però ho un dubbio: hai parlato di fissaggio al tiosolfato di
sodio (e non di ammonio), quindi immagino che i tempi non siano
rapidissimi. I tempi per il mio modo di stampare sono importanti: sono
lento e faccio tante prove, con un fissaggio lento sono fregato, ho
bisogno, almeno li, di recuperare qualche minuto.

EF

---
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://w...

bonagva

02/05/2019 23:49:02

0

Le 02.05.2019 à 23:52, Erg Frast a écrit :
> Il 02/05/2019 20:13, Claudio Bonavolta ha scritto:
>
>> Se ti servono le formule che uso, famelo sapere ...
>>
>> Claudio Bonavolta
>> www.bonavolta.ch
>>
>
> Vabbè, sparami una formula, tanto prima o poi mi convertirò (ma non so
> quando). Però ho un dubbio: hai parlato di fissaggio al tiosolfato di
> sodio (e non di ammonio), quindi immagino che i tempi non siano
> rapidissimi. I tempi per il mio modo di stampare sono importanti: sono
> lento e faccio tante prove, con un fissaggio lento sono fregato, ho
> bisogno, almeno li, di recuperare qualche minuto.
>
> EF


La formula "plain fix" che è un fissaggio lento:
Acqua distillata a 30°C 750 ml
tiosolfato di sodio anidro 160 gr o pentaidrato 240gr (acqua a 50°C)
solfito di sodio anidro 30 - 60 gr (più solfito migliora la
conservazione, fino a 2 mesi)
Acqua distillata (fredda) per fare 1 litro

Usare non diluito.

Se ti serve un fissaggio rapido sempre usando iposolfito di sodio (la
rapidità viene dall'aggiunta del cloruro di ammonio):

Fissaggio rapido alcalino/neutro
Water @ 50°C 600ml
tiosolfato di sodio anidro 230gr o pentaidrato 360gr
Cloruro d'ammonio 50gr o solfato di ammonio 60gr
solfito di sodio anidro 15gr
Metabisolfito di sodio 5gr
Acqua fredda per fare 1000ml pH appros. 7.0

Uso quest'ultima formula non diluita ...

Entrambi sono fissaggi alcalini/neutri senza odore e richiedono uno stop
acido seguito da un corto lavaggio prima del fissatore, poi lavaggio
corto, washaid e lavaggio finale.

La durata dipende del tipo di carta/pellicola.

Per carte baritate di qualità, ti consiglio un fissaggio a due bagni: il
primo bagno fissa la più grande parte, il secondo finisce il lavoro
rimanendo fresco. Quando il primo bagno è esausto, il primo bagno è
scartato, il secondo diventa il primo e un bagno fresco diventa il
secondo, e cosi via.
La durata del fissaggio e divisa in due per ogni bagno.
Questo permette di mantenere costante il tempo di fissaggio (che con un
bagno unico si allunga man mano che lo usi) e non introdurre troppo
fissatore nelle fibre della carta, che richiede poi un lavaggio allungato.

Altri prodotti facili da fare:
Stop senza odore: acido citrico a 15gr per litro
Washaid: sodio solfito a 20gr per litro (gettare a fine sessione, non si
conserva)


Claudio Bonavolta
www.bonavolta.ch

---
This email has been checked for viruses by AVG.
https://w...

Erg Frast

03/05/2019 23:40:08

0

Il 03/05/2019 01:49, Claudio Bonavolta ha scritto:
> Le 02.05.2019 à 23:52, Erg Frast a écrit :
>> Il 02/05/2019 20:13, Claudio Bonavolta ha scritto:
>>
>>> Se ti servono le formule che uso, famelo sapere ...
>>>
>>> Claudio Bonavolta
>>> www.bonavolta.ch
>>>
>>
>> Vabbè, sparami una formula, tanto prima o poi mi convertirò (ma non so
>> quando). Però ho un dubbio: hai parlato di fissaggio al tiosolfato di
>> sodio (e non di ammonio), quindi immagino che i tempi non siano
>> rapidissimi. I tempi per il mio modo di stampare sono importanti: sono
>> lento e faccio tante prove, con un fissaggio lento sono fregato, ho
>> bisogno, almeno li, di recuperare qualche minuto.
>>
>> EF
>
>
> La formula "plain fix" che è un fissaggio lento:
> Acqua distillata a 30°C     750 ml
> tiosolfato di sodio anidro     160 gr o pentaidrato 240gr (acqua a 50°C)
> solfito di sodio anidro    30 - 60 gr (più solfito migliora la
> conservazione, fino a 2 mesi)
> Acqua distillata (fredda)     per fare 1 litro
>
> Usare non diluito.
>
>
>
> Se ti serve un fissaggio rapido sempre usando iposolfito di sodio (la
> rapidità viene dall'aggiunta del cloruro di ammonio):
>
> Fissaggio rapido alcalino/neutro
> Water @ 50°C    600ml
> tiosolfato di sodio anidro    230gr o pentaidrato 360gr
> Cloruro d'ammonio    50gr o solfato di ammonio 60gr
> solfito di sodio anidro    15gr
> Metabisolfito di sodio    5gr
> Acqua fredda per fare    1000ml    pH appros. 7.0
>
> Uso quest'ultima formula non diluita ...
>
>
>
> Entrambi sono fissaggi alcalini/neutri senza odore e richiedono uno stop
> acido seguito da un corto lavaggio prima del fissatore, poi lavaggio
> corto, washaid e lavaggio finale.
>
> La durata dipende del tipo di carta/pellicola.
>
> Per carte baritate di qualità, ti consiglio un fissaggio a due bagni: il
> primo bagno fissa la più grande parte, il secondo finisce il lavoro
> rimanendo fresco. Quando il primo bagno è esausto, il primo bagno è
> scartato, il secondo diventa il primo e un bagno fresco diventa il
> secondo, e cosi via.
> La durata del fissaggio e divisa in due per ogni bagno.
> Questo permette di mantenere costante il tempo di fissaggio (che con un
> bagno unico si allunga man mano che lo usi) e non introdurre troppo
> fissatore nelle fibre della carta, che richiede poi un lavaggio allungato.
>
>
>
> Altri prodotti facili da fare:
> Stop senza odore: acido citrico a 15gr per litro
> Washaid: sodio solfito a 20gr per litro (gettare a fine sessione, non si
> conserva)

Ok, segnato tutto, nel fissaggio faccio un quasi doppio bagno, ma in
maniera un po' meno metodica.

Saluti

EF


---
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://w...