[lnkForumImage]
Download FREE Software.

Confronta i prezzi di migliaia di prodotti.
News Forum Italiano
 Home | Login | Registrati | Ricerca 


 

Forums >

it.sport.atletica

Scarpe running: Diadora

Nickname

07/02/2019 15:47:00

PREMESSA:
Ieri, dovendo decidere di comprare delle scarpe da running ero indeciso
se chiedere aiuto al gruppo prima di andare in negozio oppure no.
Sapendo che la cosa richiede tempo, per non tediarvi, ho rinunciato.

FATTI:
Quindi, ieri sera sono passato in negozio per prendere qualcosa di
simile alle mie "solite" Mizuno Wave Ultima 8 (si, non mi sono mai
aggiornato ai modelli più recenti) essendo le stesse ormai praticamente
fuori produzione.
Il commesso mi consiglia le stesse Mizuno ma ultimo modello: 11. Le
provo e, non mi sento bene come con le altre: in sostanza Mizuno ha
cambiato "conchiglia" ed adesso sono meno avvolgenti a livello del
tallone (le sentivo leggermente sfuggire/muovere).
Ok, ci sono alternative in campo Mizuno e Brooks, marchi di cui mi fido
abbastanza ma non trovo nulla di veramente soddisfacente.

Alla fine mi accenna ad una Diadora (marchio che ho sempre evitato non
considerandolo particolarmente "bene" nel mio immaginario) e di come con
un brevetto (Blueshield) stia scalando la classifica di vendite (almeno
nel suo negozio).

Vabbè, provo queste Diadora (Blushield Mythos 3) e ... mi ci sento
benissimo. Sono lievemente più strette a livello di pianta del piede (ho
la pianta larga) ma nulla di fastidioso e la calzata è perfetta ovunque
e soprattutto, a sensazione, sono più ammortizzate delle precedenti Muzuno.

Stasera le provo e spero che le belle sensazioni che ho avuto in negozio
possano ripercuotersi anche sulla corsa.

Se mi ricordo, vi saprò dire com'è andata.

Saluti: Michele

P.S. Mi devo presentare visto che scrivo qui per la prima volta? Sono un
"corridore" piuttosto mediocre e ... beh, poi mi vergogno :D

18 Risposte

Gianfranco

08/02/2019 16:47:35

0

On Thu, 07 Feb 2019 15:47:00 GMT, Michele wrote:

Ciao,

it.sport.atletica ormai e' poco frequentato, piano piano se ne sono
andati verso altri lidi e qui rimangono pochi nostalgici. Comunque
benvenuto! :-)

> Alla fine mi accenna ad una Diadora (marchio che ho sempre evitato non
> considerandolo particolarmente "bene" nel mio immaginario) e di come con

Se mi fai sapere come ti ci sei trovato, mi fai una cortesia: io
presi Diadora anni fa, quando correvo, con risultati disastrosi. Corsa
"pesante", sensazione di scarpa non contenitiva e addirittura bolle
nell'unica gara che ci feci (Fiorenzuola, 30 km).

Ora son piu' di dieci anni che vorrei ricominciare, e anche per la
scelta delle scarpe tutte le informazioni sono utili. Asics e Brooks per
me sono sempre state le piu' adatte ma immagino che saranno cambiate un
po' di cose da allora...

> P.S. Mi devo presentare visto che scrivo qui per la prima volta? Sono un
> "corridore" piuttosto mediocre e ... beh, poi mi vergogno :D

:-D

Un saluto,

--
Gianfranco Bertozzi

Michele <Ipe>

08/02/2019 20:00:53

0

Il 08/02/2019 17:47, Gianfranco ha scritto:
> it.sport.atletica ormai e' poco frequentato, piano piano se ne sono
> andati verso altri lidi e qui rimangono pochi nostalgici. Comunque
> benvenuto! :-)

Grazie. Comunque non avevo dubbi. Usenet è destinata al declino. Sono
anni che frequento altri NG e l'allontanamento si vede un po' ovunque.
Sono un "nostalgico" anche io pur non avendo mai frequentato questo NG
particolare.

> Se mi fai sapere come ti ci sei trovato, mi fai una cortesia: io
> presi Diadora anni fa, quando correvo, con risultati disastrosi. Corsa
> "pesante", sensazione di scarpa non contenitiva e addirittura bolle
> nell'unica gara che ci feci (Fiorenzuola, 30 km).

Premessa: non ho la sensibilità per giudicare finemente le differenze
tra una scarpa e l'altra ma ci provo.

Per ora ci ho fatto solo due allenamenti su strada. Uno di 5+5 km
(totale 14 km) ad andatura sostenuta. Stasera uno scarico di 9 km con
qualche allungo per divertimento.

Iniziamo col dire che appena iniziato a correre, la sensazione che mi
scappasse via dal tallone era simile a quella provata in negozio con le
Mizuno Wave Ultima 11 (ci sono rimasto male perchè non me ne ero accorto).

Levato questo aspetto che comunque non ha minimamente precluso la corsa,
le scarpe le ho trovate (sensazioni) lievemente pesanti, poco
performanti ma debbo dire che, soprattutto ad andature lente, ben sopra
i 5' a km, sono decisamente ben ammortizzate soprattutto sull'avampiede
(tendo a correre di punta con notevole esercizio del polpaccio).
Questo è l'aspetto che mi interessa di più: non voglio fare i temponi,
voglio evitare infortuni (ho già avuto una fascite plantare ed una
tendinite achillea).

L'ammortizzamento è ben distribuito su TUTTA la pianta del piede; non
avverto alcun punto di pressione particolare. Questo è probabilmente
merito del tipo di costruzione: la "tecnologia" blueshield di Diadora.

Come detto, la pianta del piede è lievemente più stretta delle mie
precedenti Mizuno Wave Ultima 8 (ma anche la 11 è larga di pianta) e
questo contribuisce ad una migliore tenuta del piede.

Unico dubbio, per ora, è quello di una scarpa un po' troppo chiusa, poco
areata che, nel periodo caldo, potrebbe dare qualche problema (di certo
non adesso).

Tempo permettendo vorrei fare un bel lungo misto questa domenica per
capire come si comportano in tali condizioni gravose.

Per la cronaca, la mia andatura è lievemente inferiore ai 5' a km (4.40
/ 4.50) e peso 76 kg per 1.80. Ho 50 anni ed il mio tipo di corsa è
medio: non sono agilissimo ma nemmeno con un'andatura troppo pesante.
Se sto bene ed allenato i miei tempi sui 10 km sono intorno ai 47/48' e
nella mezza sono intorno a 1h42' (anche se ho un record di qualche anno
fa di 1h38'27")

> Ora son piu' di dieci anni che vorrei ricominciare, e anche per la
> scelta delle scarpe tutte le informazioni sono utili. Asics e Brooks per
> me sono sempre state le piu' adatte ma immagino che saranno cambiate un
> po' di cose da allora...

Le poche volte che ho provato Asics non mi hanno convinto fino in fondo.
Le Brooks invece non ho mai avuto modo di provarle davvero. Ho sempre
preferito Mizuno ma questa volta ho deciso di cambiare.

>> P.S. Mi devo presentare visto che scrivo qui per la prima volta? Sono un
>> "corridore" piuttosto mediocre e ... beh, poi mi vergogno :D
>
> :-D
>
> Un saluto,

Ciao: Michele

Gianfranco

09/02/2019 08:52:48

0

On Fri, 8 Feb 2019 21:00:53 +0100, Michele wrote:

Ciao,


> Grazie. Comunque non avevo dubbi. Usenet è destinata al declino. Sono
> anni che frequento altri NG e l'allontanamento si vede un po' ovunque.

Purtroppo si, anche io frequento i NG da molti anni. E' un peccato ma
non ci si puo' fare niente. Ogni resistenza e' inutile. ;-)


> Per ora ci ho fatto solo due allenamenti su strada. Uno di 5+5 km
> (totale 14 km) ad andatura sostenuta. Stasera uno scarico di 9 km con
> qualche allungo per divertimento.

Una scarpa buona ma non eccezionale, insomma. Un sei e mezzo, mi pare
di aver capito.

Anche io ricordo una scarpa piuttosto pesante, calda, non scomoda ma
che non "aiuta" nella corsa; ricordo di averla trasformata in scarpa da
passeggio dopo poco che la avevo. Spinto in questo anche dalle galle che
mi provoco' in una gara di 30 km (a quei tempi avevo ambizioni di lunghe
distanze, peraltro con tempi da ottuagenario ;-p).

Le Mizuno non le trovai adatte a me, comode e leggere ma mi
comportavano una fatica enorme nella corsa: scoprii presto che avevano
il tallone un po' troppo alto per me e questo scardinava la dinamica di
corsa. Probabilmente ero troppo lento per quelle scarpe, non so, fatto
sta che pure quelle passarono presto di ruolo.

Brooks, consigliate dal negoziante (serio), non erano male. Per me,
comunque, Asics e' sempre stata la piu' adatta. Anche gli ultimi tempi
che ero passato al corto veloce, con possibilita' di qualche risultato
poi franata per aver interrotto.


> Per la cronaca, la mia andatura è lievemente inferiore ai 5' a km (4.40
> / 4.50) e peso 76 kg per 1.80. Ho 50 anni ed il mio tipo di corsa è

Io 55 anni, 1.75 per 77 kg (devo dimagrire). La mia andatura attuale
e' "al passo con affanno", visto che sono piu' di dieci anni che vorrei
ricominciare: ogni volta riparto ma poi per un motivo o per l'altro dopo
poche uscite mollo. La testa non c'e' piu'. :'(

Un saluto,

--
Gianfranco Bertozzi

Michele <Ipe>

09/02/2019 13:38:58

0

Il 09/02/2019 09:52, Gianfranco ha scritto:

> Una scarpa buona ma non eccezionale, insomma. Un sei e mezzo, mi pare
> di aver capito.

Più o meno, per me anche un 7.

> Anche io ricordo una scarpa piuttosto pesante, calda, non scomoda ma
> che non "aiuta" nella corsa; ricordo di averla trasformata in scarpa da
> passeggio dopo poco che la avevo. Spinto in questo anche dalle galle che
> mi provoco' in una gara di 30 km (a quei tempi avevo ambizioni di lunghe
> distanze, peraltro con tempi da ottuagenario ;-p).

Attento a non vantarti troppo, ci sono ottuagenari che ... ;) ^___^

> Le Mizuno non le trovai adatte a me, comode e leggere ma mi
> comportavano una fatica enorme nella corsa: scoprii presto che avevano
> il tallone un po' troppo alto per me e questo scardinava la dinamica di
> corsa.

Ho sempre avuto scarpe con un drop elevato (12). Drop = dislivello
tallone - punta. Si dice che un elevato drop dovrebbe evitare problemi
ai tendini e questo è il mio scopo. Se volessi scarpe performanti, avrei
scelto altro.

> Brooks, consigliate dal negoziante (serio), non erano male. Per me,
> comunque, Asics e' sempre stata la piu' adatta. Anche gli ultimi tempi
> che ero passato al corto veloce, con possibilita' di qualche risultato
> poi franata per aver interrotto.

Come vedi, ogni piede ha bisogno della sua scarpa. Se ti sei trovato
bene con Asics forse è meglio che continui con quelle.

> Io 55 anni, 1.75 per 77 kg (devo dimagrire). La mia andatura attuale
> e' "al passo con affanno", visto che sono piu' di dieci anni che vorrei
> ricominciare: ogni volta riparto ma poi per un motivo o per l'altro dopo
> poche uscite mollo. La testa non c'e' piu'. :'(

Forse dovresti trovarti qualche amico che va più o meno come te. Io
spesso esco con un vecchio compagno di scuola che se sta bene, ce la
battiamo, purtroppo è un periodo che ha dei problemi. Insieme a lui c'è
una coppia (marito e moglie) di 65 anni che ... filanoooooooooo ...
belin come vanno! :)

Tornando alle scarpe: ho deciso di anticipare il lungo (sono tornato da
una mezz'oretta).
Risultato: nessun problema alle articolazioni o tendini. Le discese,
complice la calzata "precisa" le affronto con un pelo in più di
decisione. Le performance sono non troppo distanti dalle vecchie Mizuno:
all'andata ho fatto praticamente gli stessi tempi, al ritorno invece ho
ceduto clamorosamente, complice forse una crisi di fame: 2'30" in più
rispetto all'ultima volta. Il giro è stato di circa 25 km, 2h21' sulle
gambe con percorso ondulato, salitona di 20', sentiero sterrato, descesa
e di nuovo ondulato fino a casa. Un bell'allenamento ... PUFF ... vado a
dare una telefonata a Taffo ^__^ :)

Michele

Gianfranco

10/02/2019 13:20:06

0

On Sat, 9 Feb 2019 14:38:58 +0100, Michele wrote:

Ciao,


>> mi provoco' in una gara di 30 km (a quei tempi avevo ambizioni di lunghe
>> distanze, peraltro con tempi da ottuagenario ;-p).

> Attento a non vantarti troppo, ci sono ottuagenari che ... ;) ^___^

Ora come ora, anche il piu' scarso di loro mi lascerebbe parecchio
indietro... ;-)

> Ho sempre avuto scarpe con un drop elevato (12). Drop = dislivello
> tallone - punta. Si dice che un elevato drop dovrebbe evitare problemi

Io evidentemente il contrario. Pensavo che fosse per la scarsa
velocita' ma mi sa che e' proprio la mia dinamica di corsa.


> Come vedi, ogni piede ha bisogno della sua scarpa. Se ti sei trovato
> bene con Asics forse è meglio che continui con quelle.

Infatti. Se riprendo a correre, cosa che vorrei fare presto,
sicuramente riprendero' asics.


> Forse dovresti trovarti qualche amico che va più o meno come te. Io
> spesso esco con un vecchio compagno di scuola che se sta bene, ce la
> battiamo, purtroppo è un periodo che ha dei problemi. Insieme a lui c'è

Mi spiace per lui. Io ho problemi di lavoro oltre alla famigliola che
ha le sue esigenze, quindi trovare orari giusti per correre insieme
diventa difficile. Aggiungici che quelli che conoscono o sono schegge
umane oppure collaudatori di divani e ti fai un quadro completo. ;-)


> Tornando alle scarpe: ho deciso di anticipare il lungo (sono tornato da
> una mezz'oretta).
> Risultato: nessun problema alle articolazioni o tendini. Le discese,
> complice la calzata "precisa" le affronto con un pelo in più di
> ...

Mi pare una ottima seduta. Buon per te! :-)

Taffo lascialo perdere, che e' meglio! ;-p

Un saluto,

--
Gianfranco Bertozzi

Jk

11/02/2019 10:27:39

0

Il 07/02/2019 16.47, Michele ha scritto:
> PREMESSA:
> Ieri, dovendo decidere di comprare delle scarpe da running ero indeciso
> se chiedere aiuto al gruppo prima di andare in negozio oppure no.
> Sapendo che la cosa richiede tempo, per non tediarvi, ho rinunciato.

Io sono uno che corre poco e non molto veloce... diciamo una media di
60km al mese con picchi di 80-100km quando corro più spesso e un passo
medio attorno ai 5'10"

quindi prendi con le molle.
E' la 1a volta che ri-compro la stessa scarpa: Diadora Shindano. Ho
avuto New Balance, Brooks, con cui non mi sono trovato male.
Ho delle Newton Fate 2 con cui cerco di capire da che parte andare
Mi son trovato malissimo con Asics, per me troppo deboli in zona
avanpiede, finisco con il pronare a causa loro. Mai più.

Ogni consiglio su scarpe IMHO andrebbe ben centrato sulla propria corsa
e piede.
Io ad es non ho necessità di controllo sul tallone, mi basta che non
vada su e giù facndomi vesciche sul tendine d'achille (le NB 880 me
l'han fatto poi si sono consumate lì e ok)

--
ATTENZIONE: se l' ID è <...@gioia.aioe.org> son proprio io.
Altrimenti è un troll coglione (Gianluca.) che mi morpha

Nickname

11/02/2019 12:05:09

0

Jk <Jk@people.it> ha scritto:

> Io sono uno che corre poco e non molto veloce... diciamo una media di
> 60km al mese con picchi di 80-100km quando corro più spesso e un passo
> medio attorno ai 5'10"
>
> quindi prendi con le molle.
> E' la 1a volta che ri-compro la stessa scarpa: Diadora Shindano. Ho
> avuto New Balance, Brooks, con cui non mi sono trovato male.
> Ho delle Newton Fate 2 con cui cerco di capire da che parte andare
> Mi son trovato malissimo con Asics, per me troppo deboli in zona
> avanpiede, finisco con il pronare a causa loro. Mai più.
>
> Ogni consiglio su scarpe IMHO andrebbe ben centrato sulla propria corsa
> e piede.

Concordo pienamente. Questo è tanto più vero quanto più una persona è
pesante/vecchia/poco allenata.
Da giovane, in agilità/potenza/robustezza, puoi digerire tutto o quasi ma
col tempo devi stare sempre più attento al tuo corpo che, relativamente ad
infortuni, te ne fa passare sempre di meno. (passare nel senso di superare).
Come avete capito, io sono puù per Mizuno, Gianfranco per Asics e tu per
Diadora.Siamo in tre con tre opinioni diverse: ottimo :)

Michele


Jk

11/02/2019 13:26:30

0

Il 11/02/2019 13.05, Michele ha scritto:

> Come avete capito, io sono puù per Mizuno, Gianfranco per Asics e tu per
> Diadora.Siamo in tre con tre opinioni diverse: ottimo :)
>

alla fine dipende anche dal modello eh?

--
ATTENZIONE: se l' ID è <...@gioia.aioe.org> son proprio io.
Altrimenti è un troll coglione (Gianluca.) che mi morpha

Nickname

11/02/2019 13:52:14

0

Jk <Jk@people.it> ha scritto:

> alla fine dipende anche dal modello eh?

Modello a me? Non è che sia tutta sta gran bellezza! ;)
Scherzi a parte: hai perfettamente ragione.
Ogni casa fa un numero quasi pazzesco di modelli differenti e faccio fatica a
capirne/carpirne le differenze.

Se vado in negozio, tendo a fidarmi del commesso (specializzato). In tutti gli
altri casi, vado sul sicuro ricomprando il vecchio modello.
Ad esempio: Mizuno:
- Wave Sky 2
- Wave Ultima
- Wave Rider
... magari anche altre.

Non saprei esattamente dire la differenza tra un modello e l'altro, mi
sembrano, sulla carta, tutte abbastanza simili.

Michele

Gianfranco

11/02/2019 16:04:59

0

On Mon, 11 Feb 2019 12:05:09 GMT, Michele wrote:

Ciao,


> Come avete capito, io sono puù per Mizuno, Gianfranco per Asics e tu per
> Diadora.Siamo in tre con tre opinioni diverse: ottimo :)

Finche' non arriviamo ad essere in tre con quattro opinioni diverse,
ci possiamo stare. ;-)

Intanto a parlar di corsa mi avete fatto tornar la voglia, quindi
comunico ufficialmente che mercoledi' mattina, massimo pomeriggio,
voglio provare a ripartire. Una mezz'oretta di corsa dovrebbe essere
ancora alla mia portata, penso un km lineare. Speriamo bene... :-)

Un saluto,

--
Gianfranco Bertozzi