[lnkForumImage]
Download FREE Software.

Confronta i prezzi di migliaia di prodotti.
News Forum Italiano
 Home | Login | Registrati | Ricerca 


 

Forums >

it.arti.fotografia

Risoluzione film vs digitale

Erg Frast

27/12/2018 16:26:25

Mi piacerebbe trovare in rete una qualche tabella con le equivalenze, in
termini di risoluzione, tra analogico digitale:
date le
dimensioni della pellicola +
tipo di pellicola (sensibilità e relative dimensioni della grana es. X
micron).

trovare la risoluzione equiparabile in megapixel.

Ho trovato solo indicazioni generiche (molto variabili) e mai qualcosa
di specifico.
Sul versante pellicola in teoria dovrebbero comparire questi dati:
pellicola x > sviluppata con sistema Y > dimensioni garana
da cui poi una risoluzione equivalente.

Grazie

EF

---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com...

5 Risposte

edi'?

27/12/2018 17:04:46

0

Il 27/12/2018 17:26, Erg Frast (lab) ha scritto:
> Mi piacerebbe trovare in rete una qualche tabella con le equivalenze, in
> termini di risoluzione, tra analogico digitale:
> date le
> dimensioni della pellicola +
> tipo di pellicola (sensibilità e relative dimensioni della grana es. X
> micron).
>
> trovare la risoluzione equiparabile in megapixel.
>
> Ho trovato solo indicazioni generiche (molto variabili) e mai qualcosa
> di specifico.
> Sul versante pellicola in teoria dovrebbero comparire questi dati:
> pellicola x > sviluppata con sistema Y > dimensioni garana
> da cui poi una risoluzione equivalente.

Per valutare la risoluzione delle pellicole si usava il metodo delle
linee per millimetro, non dei pixel.

Considerando che una pellicola di bassa sensibilità può arrivare a circa
100 linee/mm significa che nei 36 mm di larghezza ci starebbero 3600 linee.
Provando a rapportarlo ai pixel, penso che si possa dire che nelle
migliori condizioni equivarrebbe a 7200 (un pixel linea, un pixel senza
linea etc.) che significherebbe 7200X4800= oltre 34 MP.

Questo in teoria, e se non ho sbagliato i conti.
In pratica sicuramente meno.

E.D.

Erg Frast

28/12/2018 08:58:04

0

Il 27/12/2018 18:04, edi'® ha scritto:

> Considerando che una pellicola di bassa sensibilità può arrivare a circa
> 100 linee/mm significa che nei 36 mm di larghezza ci starebbero 3600 linee.
> Provando a rapportarlo ai pixel, penso che si possa dire che nelle
> migliori condizioni equivarrebbe a 7200 (un pixel linea, un pixel senza
> linea etc.) che significherebbe 7200X4800= oltre 34 MP.
>
> Questo in teoria, e se non ho sbagliato i conti.
> In pratica sicuramente meno.
>

Si, la strada è quella, sarebbe interessante vedere cosa cambia con un
50, 100, 400 ASA ecc. soprattutto con alcuni esempi pratici, chessò: la
classica Tri-X di una volta in D-76.

EF


---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com...

massivan

30/12/2018 23:15:26

0

>>"Erg Frast (lab)"

>> Considerando che una pellicola di bassa sensibilità può arrivare a circa
>> 100 linee/mm significa che nei 36 mm di larghezza ci starebbero 3600
>> linee.
>> Provando a rapportarlo ai pixel, penso che si possa dire che nelle
>> migliori condizioni equivarrebbe a 7200 (un pixel linea, un pixel senza
>> linea etc.) che significherebbe 7200X4800= oltre 34 MP.

>> Questo in teoria, e se non ho sbagliato i conti.
>> In pratica sicuramente meno.


>"edi'®"

> Si, la strada è quella, sarebbe interessante vedere cosa cambia con un 50,
> 100, 400 ASA ecc. soprattutto con alcuni esempi pratici, chessò: la
> classica Tri-X di una volta in D-76.

> EF

> ---
> Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast
> antivirus.
> https://www.avast.com...


"massivan"

Ma servirebbe anche sapere la risolvenza delle
lenti, tanto per uscire dall'astrazione, la risoluzione
rilevata con il cartello delle linee a una certa distanza,
e, quella relativa alle lenti dell'ingranditore.

E, considerare che a volte il soft-focus e' migliore
di una tagliente risolvenza, per la visione finale
dell'immagine esposta.


_merlinO_

01/01/2019 22:00:33

0

edi'® <zorba@tiscali.it> ha scritto:


> Considerando che una pellicola di bassa sensibilità può arrivare a
circa
> 100 linee/mm significa che nei 36 mm di larghezza ci starebbero 3600
linee.
> Provando a rapportarlo ai pixel, penso che si possa dire che nelle
> migliori condizioni equivarrebbe a 7200 (un pixel linea, un pixel senza
> linea etc.) che significherebbe 7200X4800= oltre 34 MP.
>
> Questo in teoria, e se non ho sbagliato i conti.
> In pratica sicuramente meno.

A suo tempo si faceva proprio questo calcolo, ma di fatto è meno che
indicativo. Già dieci anni fa la stampa a 1600iso 50x70 di una D700 era
molto più pulita e di una da pellicola a 100iso.

John Smith

20/09/2019 07:11:27

0

On 27/12/2018 18:04, edi'® wrote:

> Per valutare la risoluzione delle pellicole si usava il metodo delle
> linee per millimetro, non dei pixel.
>
> Considerando che una pellicola di bassa sensibilità può arrivare a circa
> 100 linee/mm significa che nei 36 mm di larghezza ci starebbero 3600 linee.
> Provando a rapportarlo ai pixel, penso che si possa dire che nelle
> migliori condizioni equivarrebbe a 7200 (un pixel linea, un pixel senza
> linea etc.) che significherebbe 7200X4800= oltre 34 MP.
>
> Questo in teoria, e se non ho sbagliato i conti.
> In pratica sicuramente meno.
>
> E.D.

Teoricamente corretto, ma in pratica hai altre variabili, dalla "forma"
irregolare della grana della pellicola, alla risolvenza delle lenti,
alla forma finale della foto (se stampata con che tecnologia e con che
"risoluzione", se scansione anche qui con che risoluzione, se poi la
vedi a monitor devi considerare anche la tecnologia e la "forma" dei
pixels).

Credo che realisticamente, anche sulla base delle mie esperienze
empiriche, con 10 mpixel siamo al livello di una pellicola di media
sensibilità (35mm), con 20 mpix siamo al livello di una pellicola a
grana fina, da 40 mpix in su iniziamo ad entrare nel terreno di gioco
delle medio formato a pellicola.

IMHO, ovviamente! :)

Poi io per certe cose preferisco la resa delle pellicole (sopratutto
adesso che le medio formato te le tirano quasi appresso), sul digitale
c'è stata inizialmente la corsa alle megapizze, sacrificando la resa
cromatica ed i passaggi tonali, solo in tempi relativamente recenti,
saturate ormai le megapizze, si sta vedendo un miglioramento in tal
senso, esempio classico i sensori Fuji e il Foveon, ma anche la scelta
di Sony e Panasonic con le serie "S" a risoluzione ridotta.
E se dei colossi mondiali si muovono in tal senso ... ...

My 2 cents.


M.