[lnkForumImage]
Download FREE Software.

Confronta i prezzi di migliaia di prodotti.
News Forum Italiano
 Home | Login | Registrati | Ricerca 


 

Forums >

it.hobby.motociclismo

Il casco più sicuro ma con minor prezzo?

GiorgioB

13/11/2018 15:15:01

Da quel che leggo l'integrale è comunque il più sicuro.
Escludendo comunque cineserie varie, i caschi integrali di marche note e affidabili sono da considerarsi ugualmente sicuri a prescindere dalle finiture interne e dal costo?
Mi spiego...
Chiaro che un arai da 800 euro è meglio rifinito e più appagante di un nolan da 100 euro ma vista la serietà di entrambe le ditte posso immaginare che comunque il casco nolan rispetti gli stessi criteri di solidità e sicurezza dell'arai?


11 Risposte

Don Fizzy®

13/11/2018 17:50:58

0


GiorgioB scrive:
| Da quel che leggo l'integrale è comunque il più sicuro.
| Escludendo comunque cineserie varie, i caschi integrali di marche
| note e affidabili sono da considerarsi ugualmente sicuri a
| prescindere dalle finiture interne e dal costo?
| Mi spiego...
| Chiaro che un arai da 800 euro è meglio rifinito e più appagante di
| un nolan da 100 euro ma vista la serietà di entrambe le ditte posso
| immaginare che comunque il casco nolan rispetti gli stessi criteri di
| solidità e sicurezza dell'arai?

Altroconsumo aveva fatto dei test x rispondere alla tua domanda
Se non ricordo male il detto chi più spende meno spende non fu
confutato.

--
Don Fizzy ® on MV 910R "Maverick"
"Non c'é trucco non v'é inganno"
/)/)
( '.')
o(_('')('') That's all, folks!
Nessun bit è stato maltrattato
per spedire questo messaggio.

Luigi Rotta

13/11/2018 22:32:14

0

Am Tue, 13 Nov 2018 07:15:01 -0800 (PST) schrieb GiorgioB
<fasomail@tiscali.it>:

>Da quel che leggo l'integrale è comunque il più sicuro.

Il casco più sicuro è quello che si ha sulla testa all momento giusto.
:(

Da anni prendo Shoei, sempre contento.

In ogni caso prendere un casco di fibra, quelli di pura plastica non
valgono niente.

--

Gruss

Luigi


Ever tried. Ever failed. No matter.
Try Again. Fail again. Fail better.
Samuel Beckett

emanuele.micheletti

14/11/2018 13:43:00

0

Il giorno martedì 13 novembre 2018 16:15:04 UTC+1, GiorgioB ha scritto:

Ciao,
la cosa importante è affidarsi ad aziende note e riconosciute a livello mondiale.
E le due che hai citato tu lo sono.
Il casco in carbonio o in fibra è sicuramente più leggero e pregiato di uno in termoplastica, ma che sia più sicuro questo non lo so.
Bisogna tenere conto di una cosa: l'omologazione ECE 22-05 prevede che i caschi debbano superare le prove di impatto ad una velocità di 28 km/h.......molto bassa rispetto alle velocità che si tengono in strada o circuito.
Ecco il motivo per cui vedi omologati caschi scadenti di aziende sconosciute.
Chissà poi come si potrebbero comportare questi caschi se impattano a 50 km/h.....

Emanuele
F800R

emanuele.micheletti

14/11/2018 13:47:34

0

Il giorno martedì 13 novembre 2018 16:15:04 UTC+1, GiorgioB ha scritto:
> Da quel che leggo l'integrale è comunque il più sicuro.

E' vero, è quello che protegge di più.
Per anni ho usato solo integrali: adesso però mi trovo bene con i modulari, più pratici.
Ed ho pure constatato che proteggono bene: lo Shoei Multitec che avevo mi ha salvato la capoccia in un incidente a circa 50 km/h....

Ciao

Emanuele
F800R

Elephant

14/11/2018 13:59:30

0

On 11/13/18 4:15 PM, GiorgioB wrote:
> Da quel che leggo l'integrale è comunque il più sicuro.
> Escludendo comunque cineserie varie, i caschi integrali di marche note e affidabili sono da considerarsi ugualmente sicuri a prescindere dalle finiture interne e dal costo?

In passato, al momento di cambiare casco, trovai delle prove
indipendenti fatte da un giornale britannico: furono illuminanti.

Tutti superano le omologazioni, ma sono test che hanno dei limiti (ad
es. bassa velocita'). Loro simulavano velocita' piu' alte e le
differenze tra un modello e l'altro c'erano eccome.
Nota che non ho parlato di marca, ma di modello.

emanuele.micheletti

14/11/2018 14:30:06

0

Il giorno mercoledì 14 novembre 2018 14:59:32 UTC+1, Elephant ha scritto:

> In passato, al momento di cambiare casco, trovai delle prove
> indipendenti fatte da un giornale britannico: furono illuminanti.

I famosi test Sharp: le aziende che ne escono bene non mancano di pubblicizzarlo.

Ciao

Emanuele
F800R

Luigi Rotta

14/11/2018 16:41:46

0

Am Wed, 14 Nov 2018 05:43:00 -0800 (PST) schrieb
emanuele.micheletti@gmail.com:

>Il casco in carbonio o in fibra è sicuramente più leggero e pregiato di uno in termoplastica, ma che sia più sicuro questo non lo so.

la termoplastica si degrada molto più svelto con la UV, di solito si
raccomanda di cambiare il casco dopo tre anni.


--

Gruss

Luigi


Ever tried. Ever failed. No matter.
Try Again. Fail again. Fail better.
Samuel Beckett

=?ISO-8859-1?Q?Zerocento=AE?=

14/11/2018 22:41:52

0

Quel giorno Tue, 13 Nov 2018 07:15:01 -0800 (PST), sentendomi gridare
"Belìn, come canta 'sto motore!", GiorgioB <fasomail@tiscali.it> scrisse:

>Chiaro che un arai da 800 euro è meglio rifinito e più appagante di un nolan da 100 euro ma vista la serietà di entrambe le ditte posso immaginare che comunque il casco nolan rispetti gli stessi criteri di solidità e sicurezza dell'arai?

https://sharp.d...
--
Zerocento® *Parafuera* by Gillo#1 on X-Max 250 "Highlander"
Membro #6 del G.C. per volere di S.E. Jacops I°

emanuele.micheletti

15/11/2018 08:13:30

0

Il giorno mercoledì 14 novembre 2018 17:41:49 UTC+1, Luigi Rotta ha scritto:

> la termoplastica si degrada molto più svelto con la UV, di solito si
> raccomanda di cambiare il casco dopo tre anni.

In genere i costruttori consigliano di cambiare qualsiasi casco dopo circa 5 anni, sempre che sia stato tenuto con tutti i crismi del caso.
Che un casco in ABS o simili si degradi prima non so, non ho le competenze per dirlo.

Ciao

Emanuele
F800R

badwishSPAMMATUSORELLA

18/11/2018 11:48:36

0

Zerocento® <theflyingdutchNO@SPAMlibero.it.invalid> wrote:


> https://sharp.d...

Quoto.

--
V4Lamps - Alessio [RM] - YPCard #0000
Ducati Streetfighter 1098S
Honda CB400 FourSS '76