[lnkForumImage]
Download FREE Software.

Confronta i prezzi di migliaia di prodotti.
News Forum Italiano
 Home | Login | Registrati | Ricerca 


 

Forums >

it.hobby.viaggi

E mò come la mettiamo con Trippa? Assolta o ancora sotto accusa?

15 Risposte

doncamilloagain

12/09/2018 13:47:09

0

Il 12/09/2018 14:27, milanchamp ha scritto:

> http://www.repubblica.it/sapori/2018/09/12/news/recensioni_false_su_tripadvisor_e_un_reato_condannato_a_9_mesi_di_carcere-206231496/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P...


Questa è una bella notizia. Spero che in carcere ci finisca veramente
anche se purtroppo non credo che succederà.
Almeno che paghi con gli euro!
E cmq resterà un caso isolato perchè si tratta di un'agenzia, mentre
difficilmente riusciranno a beccare il singolo utente privato.

In ogni caso secondo me trippa è decisamente ipocrita perchè è inutile
che, come dice l'articolo, la meni col fatto che vogliono collaborare
con la giustizia quando il peccato originale è a monte.
Se davvero volessero creare un sito serio e un po' più attendibile
obbligherebbero gli utenti che vogliono recensire a registrarsi con
tutti i loro dati personali. Magari senza renderli note nelle
recensioni, ma loro saprebbero benissimo chi sono gli autori.
E invece no, la mossa più semplice e secondo me la più efficace per fare
un po' di pulizia tra le recensioni farlocche non la fanno. Chissà come mai.
Com'è che io, come milioni di altri utenti, quando recensiamo un
prodotto su Amazon o quando rispondiamo alle domande di qualcuno
interessato all'acquisto di un oggetto, vengo identificato attraverso la
registrazione al sito e chi pubblica le sue minchiate su trippa deve
restare anonimo?

Ciao ciao.

milanchamp

12/09/2018 13:54:51

0

Il giorno mercoledì 12 settembre 2018 15:47:12 UTC+2, doncamilloagain ha scritto:
> Il 12/09/2018 14:27, milanchamp ha scritto:
>
> > http://www.repubblica.it/sapori/2018/09/12/news/recensioni_false_su_tripadvisor_e_un_reato_condannato_a_9_mesi_di_carcere-206231496/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P...
>
>
> Questa è una bella notizia. Spero che in carcere ci finisca veramente
> anche se purtroppo non credo che succederà.
> Almeno che paghi con gli euro!
> E cmq resterà un caso isolato perchè si tratta di un'agenzia, mentre
> difficilmente riusciranno a beccare il singolo utente privato.
>
> In ogni caso secondo me trippa è decisamente ipocrita perchè è inutile
> che, come dice l'articolo, la meni col fatto che vogliono collaborare
> con la giustizia quando il peccato originale è a monte.
> Se davvero volessero creare un sito serio e un po' più attendibile
> obbligherebbero gli utenti che vogliono recensire a registrarsi con
> tutti i loro dati personali. Magari senza renderli note nelle
> recensioni, ma loro saprebbero benissimo chi sono gli autori.
> E invece no, la mossa più semplice e secondo me la più efficace per fare
> un po' di pulizia tra le recensioni farlocche non la fanno. Chissà come mai.
> Com'è che io, come milioni di altri utenti, quando recensiamo un
> prodotto su Amazon o quando rispondiamo alle domande di qualcuno
> interessato all'acquisto di un oggetto, vengo identificato attraverso la
> registrazione al sito e chi pubblica le sue minchiate su trippa deve
> restare anonimo?
>

Sta di fatto che, essendo in dubbio la reputazione del portale quando si scoprono cose del genere, io penso che siano colpevoli di controlli poco accurati ma non di connivenza con i falsi recensori.
Comuqnue nessuno ha risposto dei sedicenti esperti sgamatori delle recensioni farlocche ha risposto al mio quesito: come fanno a sgamarle?

doncamilloagain

12/09/2018 14:03:51

0

Il 12/09/2018 15:54, milanchamp ha scritto:

> Sta di fatto che, essendo in dubbio la reputazione del portale quando si scoprono cose del genere, io penso che siano colpevoli di controlli poco accurati ma non di connivenza con i falsi recensori.

Ah guarda che con me sfondi una porta aperta, eh!


> Comuqnue nessuno ha risposto dei sedicenti esperti sgamatori delle recensioni farlocche ha risposto al mio quesito: come fanno > a sgamarle?

Perchè sono pecore. Questa è la triste realtà. Buttano lì uno slogan e
quando gli chiedi di spiegarlo (pure io gliel'ho chiesto) si
dissolvono... al vento... "così, come una scoreggia"...

milanchamp

12/09/2018 14:18:18

0

Il giorno mercoledì 12 settembre 2018 16:03:54 UTC+2, doncamilloagain ha scritto:
> Il 12/09/2018 15:54, milanchamp ha scritto:
>
> > Sta di fatto che, essendo in dubbio la reputazione del portale quando si scoprono cose del genere, io penso che siano colpevoli di controlli poco accurati ma non di connivenza con i falsi recensori.
>
> Ah guarda che con me sfondi una porta aperta, eh!
>
>

Tu stai facendo una crociata contro Trippa, sostenendo che è un portale di merda e che bisogna starne alla larga. Secondo me ha qualche lacuna, ma è ancora utile

Apteryx

12/09/2018 14:22:16

0

Il 12/09/2018 15:47, doncamilloagain ha scritto:
> Com'è che io, come milioni di altri utenti, quando recensiamo un
> prodotto su Amazon o quando rispondiamo alle domande di qualcuno
> interessato all'acquisto di un oggetto, vengo identificato attraverso la
> registrazione al sito e chi pubblica le sue minchiate su trippa deve
> restare anonimo?


sta cosa funzionerà solo quando sarà trippa a mandarti al ristorante,
cioè prenoti e paghi il ristornate via TA e poi recensisci

perchè ammesso che tu possa recensire solo previa identificazione, chi
mi dice che davvero sei stato inq eul posto?

TA ha di buono che è diffusissimo, ma è come tutti gli altri, (es il
mangione ecc) non potrà mai essere al riparo da truffe

e poi diciamocela tutta... ma credete che le guide classiche - ai loro
tempi d'oro - fossero del tutto estranee alla cosa?

ovviamente non mi riferisco al truffare, ma da sempre è difficile far
collimare l'imaprziale recensione con le inserzioni pubblicitare con le
consulenze affidate a società appartenenti ad affini o parenti e più
semplicemente marchette varie

milanchamp

12/09/2018 14:29:42

0

Il giorno mercoledì 12 settembre 2018 16:22:20 UTC+2, Apteryx ha scritto:
> Il 12/09/2018 15:47, doncamilloagain ha scritto:
> > Com'è che io, come milioni di altri utenti, quando recensiamo un
> > prodotto su Amazon o quando rispondiamo alle domande di qualcuno
> > interessato all'acquisto di un oggetto, vengo identificato attraverso la
> > registrazione al sito e chi pubblica le sue minchiate su trippa deve
> > restare anonimo?
>
>
> sta cosa funzionerà solo quando sarà trippa a mandarti al ristorante,
> cioè prenoti e paghi il ristornate via TA e poi recensisci
>
> perchè ammesso che tu possa recensire solo previa identificazione, chi
> mi dice che davvero sei stato inq eul posto?
>
> TA ha di buono che è diffusissimo, ma è come tutti gli altri, (es il
> mangione ecc) non potrà mai essere al riparo da truffe
>
> e poi diciamocela tutta... ma credete che le guide classiche - ai loro
> tempi d'oro - fossero del tutto estranee alla cosa?
>
> ovviamente non mi riferisco al truffare, ma da sempre è difficile far
> collimare l'imaprziale recensione con le inserzioni pubblicitare con le
> consulenze affidate a società appartenenti ad affini o parenti e più
> semplicemente marchette varie

La penso pure io così. Alla fine bisogna fare un pò la tara di ciò che si legge, certo che se ci sono società che producono recensioni ad hoc risulta poi difficile sgamarle. Ma qui entrano in gioco gli espertoni sgamatori, che però pare si siano dissolti nell'aere! :-)

doncamilloagain

12/09/2018 14:33:33

0

Il 12/09/2018 16:18, milanchamp ha scritto:

> Tu stai facendo una crociata contro Trippa

Nessuna crociata. Esprimo le mie opinioni e secondo me trippa è un sito
di merda fino a che non obbligherà i recensori a registrasi con i
proprio dati reali, ovviamente verificati.

doncamilloagain

12/09/2018 14:36:24

0

Il 12/09/2018 16:22, Apteryx ha scritto:

> perchè ammesso che tu possa recensire solo previa identificazione, chi
> mi dice che davvero sei stato inq eul posto?

Cioè tu pensi che uno si sentirebbe libero di scrivere minchiate come
ora quando sa che posta con nome e cognome? Dai su. sii serio...

> e poi diciamocela tutta... ma credete che le guide classiche - ai loro
> tempi d'oro - fossero del tutto estranee alla cosa?

Scusa, ma che paragoni fai?
Cosa c'entra una guida con recensioni scritte magari da un redattore
compiacente con un sito dove le recensioni farlocche sono milioni e dove
chiunque può scrivere? Mah... sei strano forte, eh!

il_velista

12/09/2018 15:28:43

0

Il giorno mercoledì 12 settembre 2018 16:29:44 UTC+2, milanchamp ha scritto:

> La penso pure io così. Alla fine bisogna fare un pò la tara di ciò che si legge, certo che se ci sono società che producono recensioni ad hoc risulta poi difficile sgamarle. Ma qui entrano in gioco gli espertoni sgamatori, che però pare si siano dissolti nell'aere! :-)

eccomi!
come già avevo accennato in un precedente 3d, regole precise non ce n'è se non quelle di buon senso: una recensione troppo entusiasta/negativa e poco dettagliata, recensori con unica rece, recensioni che sembrano scritte in serie...dopo averne lette un bel pò te ne accorgi, non è difficile.


ciao

Apteryx

12/09/2018 17:19:28

0

Il 12/09/2018 16:29, milanchamp ha scritto:
> lla fine bisogna fare un pò la tara di ciò che si legge,

bellissima sintesi