[lnkForumImage]
Download FREE Software.

Confronta i prezzi di migliaia di prodotti.
News Forum Italiano
 Home | Login | Registrati | Ricerca 


 

Forums >

it.sport.americani

testi/libri sul piacere di viaggiare e di come il viaggio può arrricchire se stessi

farciaweb

27/08/2018 14:18:26

Salve,

Per me, come penso per tanti di voi, viaggiare non è solo staccare la spina e andare fuori per qualche giorno o settimana o mese. Bensì arricchirsi da tanti punti di vista. Un'amica ha detto che le cose invecchiano o si rompono e poi si buttano ma i viaggi, le esperienze dei viaggi e ciò che apprendi da essi restano.

Suggerite qualche testo in merito a questi argomenti?

Grazie in anticipo

27 Risposte

Ghost Dog

27/08/2018 14:37:12

0

Il 27/08/2018 16:18, farciaweb ha scritto:
> Salve,
>
> Per me, come penso per tanti di voi, viaggiare non è solo staccare la spina e andare fuori per qualche giorno o settimana o mese. Bensì arricchirsi da tanti punti di vista. Un'amica ha detto che le cose invecchiano o si rompono e poi si buttano ma i viaggi, le esperienze dei viaggi e ciò che apprendi da essi restano.
>
> Suggerite qualche testo in merito a questi argomenti?
>
> Grazie in anticipo
>
i primi due, (grandi classici e scontati fin che si vuole, ma se son
classici un motivo ci sarà) che mi vengono in mente sono
"Le vie dei canti" di bruce Chatwin
"On the Road" di kerouac
GD

3andrea

29/08/2018 07:48:29

0

Il giorno lunedì 27 agosto 2018 16:18:28 UTC+2, farciaweb ha scritto:
> Salve,
>
> Per me, come penso per tanti di voi, viaggiare non è solo staccare la spina e andare fuori per qualche giorno o settimana o mese. Bensì arricchirsi da tanti punti di vista. Un'amica ha detto che le cose invecchiano o si rompono e poi si buttano ma i viaggi, le esperienze dei viaggi e ciò che apprendi da essi restano.
>
> Suggerite qualche testo in merito a questi argomenti?
>
> Grazie in anticipo

Wild di Cheryl Strayed (lascia stare il film...)
tutti i libri di Paolo Rumiz ("la leggenda dei monti naviganti" è quello che mi è piaciuto di piu)
ma chissà quanti altri...
ciao
a


the Archeopteryx

29/08/2018 21:49:53

0

> Per me, come penso per tanti di voi, viaggiare non è
> solo staccare la spina e andare fuori per qualche
> giorno o settimana o mese. Bensì arricchirsi da tanti
> punti di vista. Un'amica ha detto che le cose
> invecchiano o si rompono e poi si buttano ma i viaggi,
> le esperienze dei viaggi e ciò che apprendi da essi
> restano.
>
> Suggerite qualche testo in merito a questi argomenti?
>
> Grazie in anticipo


Penso che "Viaggio di un naturalista intorno al mondo" di
Darwin sia uno dei libri più belli. Non è strettamente di
viaggio ma per l'epoca viaggio ed esplorazione avevano
confini meno netti di oggi. E' uno dei miei preferiti.


--
"Dovrebbe smettere di praticare auto erotismo."
"Diamine, dottore, perché mai?"
"Perché le sto parlando."

doncamilloagain

29/08/2018 22:48:43

0

Il 29/08/2018 23:49, Archaeopteryx ha scritto:

> Penso che "Viaggio di un naturalista intorno al mondo" di
> Darwin sia uno dei libri più belli. Non è strettamente di
> viaggio ma per l'epoca viaggio ed esplorazione avevano
> confini meno netti di oggi. E' uno dei miei preferiti.

A me i libri di viaggi non hanno mai "preso" e come mi è capitato già di
scrivere qui, anche il tanto celebrato Chatwin lo trovo annoiante. Ma
sono opinioni assolutamente soggettive.
Il già citato (da Ghost) Kerouak... bè, quella altra roba, altro che
Chatwin, con lui parliamo di un viaggio veramente grande anche senza
muoversi da casa, magari accostandogli i sodali Ginsberg, Ferlinghetti e
soci.
M'avete fatto venire voglia di rileggere "On the road"! :-)

Ciao ciao.

Ghost Dog

30/08/2018 16:14:37

0

Il 30/08/2018 00:48, doncamilloagain ha scritto:
> Il 29/08/2018 23:49, Archaeopteryx ha scritto:
>
>> Penso che "Viaggio di un naturalista intorno al mondo" di
>> Darwin sia uno dei libri più belli. Non è strettamente di
>> viaggio ma per l'epoca viaggio ed esplorazione avevano
>> confini meno netti di oggi. E' uno dei miei preferiti.
>
> A me i libri di viaggi non hanno mai "preso" e come mi è capitato già di
> scrivere qui, anche il tanto celebrato Chatwin lo trovo annoiante. Ma
> sono opinioni assolutamente soggettive.
IMHO dipende anche quando lo leggi per la prima volta.
> Il già citato (da Ghost) Kerouak... bè, quella altra roba, altro che
> Chatwin, con lui parliamo di un viaggio veramente grande anche senza
> muoversi da casa, magari accostandogli i sodali Ginsberg, Ferlinghetti e
> soci.
> M'avete fatto venire voglia di rileggere "On the road"! :-)

La Beat Generation, avevano il vantaggio che riuscivano a viaggiare
anche da fermi :)

doncamilloagain

30/08/2018 17:09:56

0

Il 30/08/2018 18:14, Ghost Dog ha scritto:

> La Beat Generation, avevano il vantaggio che riuscivano a viaggiare
> anche da fermi :)


Appunto! :-)

serena

30/08/2018 22:38:37

0

Il 27/08/2018 16:37, Ghost Dog ha scritto:
> Il 27/08/2018 16:18, farciaweb ha scritto:
>> Salve,
>>
>> Per me, come penso per tanti di voi, viaggiare non è solo staccare la
>> spina e andare fuori per qualche giorno o settimana o mese. Bensì
>> arricchirsi da tanti punti di vista. Un'amica ha detto che le cose
>> invecchiano o si rompono e poi si buttano ma i viaggi, le esperienze
>> dei viaggi e ciò che apprendi da essi restano.
>>
>> Suggerite qualche testo in merito a questi argomenti?
>>
>> Grazie in anticipo
>>
> i primi due, (grandi classici e scontati fin che si vuole, ma se son
> classici un motivo ci sarà) che mi vengono in mente sono
> "Le vie dei canti" di bruce Chatwin
> "On the Road" di kerouac
> GD

"On the road" ?
Mi viene il dubbio che tu non l'abbia letto.

Ghost Dog

31/08/2018 06:44:57

0

Il 31/08/2018 00:38, serena ha scritto:
> Il 27/08/2018 16:37, Ghost Dog ha scritto:
>> Il 27/08/2018 16:18, farciaweb ha scritto:
>>> Salve,
>>>
>>> Per me, come penso per tanti di voi, viaggiare non è solo staccare la
>>> spina e andare fuori per qualche giorno o settimana o mese. Bensì
>>> arricchirsi da tanti punti di vista. Un'amica ha detto che le cose
>>> invecchiano o si rompono e poi si buttano ma i viaggi, le esperienze
>>> dei viaggi e ciò che apprendi da essi restano.
>>>
>>> Suggerite qualche testo in merito a questi argomenti?
>>>
>>> Grazie in anticipo
>>>
>> i primi due, (grandi classici e scontati fin che si vuole, ma se son
>> classici un motivo ci sarà) che mi vengono in mente sono
>> "Le vie dei canti" di bruce Chatwin
>> "On the Road" di kerouac
>> GD
>
> "On the road" ?
> Mi viene il dubbio che tu non l'abbia letto.
>
a me invece viene il dubbio che tu non l'abbia capito.
GD

(Noquarter)

31/08/2018 07:22:18

0

Il giorno mercoledì 29 agosto 2018 23:49:56 UTC+2, Archaeopteryx ha scritto:
> > Per me, come penso per tanti di voi, viaggiare non è
> > solo staccare la spina e andare fuori per qualche
> > giorno o settimana o mese. Bensì arricchirsi da tanti
> > punti di vista. Un'amica ha detto che le cose
> > invecchiano o si rompono e poi si buttano ma i viaggi,
> > le esperienze dei viaggi e ciò che apprendi da essi
> > restano.
> >
> > Suggerite qualche testo in merito a questi argomenti?
> >
> > Grazie in anticipo
>
>
> Penso che "Viaggio di un naturalista intorno al mondo" di
> Darwin sia uno dei libri più belli. Non è strettamente di
> viaggio ma per l'epoca viaggio ed esplorazione avevano
> confini meno netti di oggi. E' uno dei miei preferiti.

Bravo Archey, grazie del consiglio, lo metto in coda di lettura

> --
> "Dovrebbe smettere di praticare auto erotismo."
> "Diamine, dottore, perché mai?"
> "Perché le sto parlando."

SBUAAHAHHAHA :D

serena

31/08/2018 10:48:14

0

Il 31/08/2018 08:44, Ghost Dog ha scritto:
> Il 31/08/2018 00:38, serena ha scritto:
>> Il 27/08/2018 16:37, Ghost Dog ha scritto:
>>> Il 27/08/2018 16:18, farciaweb ha scritto:
>>>> Salve,
>>>>
>>>> Per me, come penso per tanti di voi, viaggiare non è solo staccare
>>>> la spina e andare fuori per qualche giorno o settimana o mese. Bensì
>>>> arricchirsi da tanti punti di vista. Un'amica ha detto che le cose
>>>> invecchiano o si rompono e poi si buttano ma i viaggi, le esperienze
>>>> dei viaggi e ciò che apprendi da essi restano.
>>>>
>>>> Suggerite qualche testo in merito a questi argomenti?
>>>>
>>>> Grazie in anticipo
>>>>
>>> i primi due, (grandi classici e scontati fin che si vuole, ma se son
>>> classici un motivo ci sarà) che mi vengono in mente sono
>>> "Le vie dei canti" di bruce Chatwin
>>> "On the Road" di kerouac
>>> GD
>>
>> "On the road" ?
>> Mi viene il dubbio che tu non l'abbia letto.
>>
> a me invece viene il dubbio che tu non l'abbia capito.
> GD

mi rifaccio alla domanda originaria di farciaweb.
On the road è un viaggio all'interno di un turbolento e generativo
rapporto amicale. Il viaggio fisico è poco significativo, la descrizione
di Sal Paradise riguarda il suo personale trip con gli amici ma
soprattutto con Dean.
Personalmente ho ripercorso il suo viaggio fisico sia con l'auto che 40
anni fa con la Greyhound.
Per una che ha letto tutto ( e di più ) della beat generation, al di là
delle fascinazioni e innamoramenti della Nanda ma in lingua originale,
credo sia difficle non capire un libro seminale come On the road.

serena