[lnkForumImage]
Download FREE Software.

Confronta i prezzi di migliaia di prodotti.
News Forum Italiano
 Home | Login | Registrati | Ricerca 


 

Forums >

it.sport.basket

Ulteriore riflessione sul sistema Legadue

Skuer

11/05/2018 08:32:12

Riporto un commento da facebook (alessandro martinelli in cultura
cestistica). Che ne pensate?

Legadue, uno scandalo.

Premetto che nei prossimi 5 minuti tenterò di non parlare da
triestino e quindi per dna tifoso della squadra della mia città,
ma solo da amante della pallacanestro e dello spirito di uno
sport che da riempire palazzetti e regalare giornate
memorabili.

In questo momento, in legadue, ci sono squadre, con relative
tifoserie, palazzetti ed organizzazioni per le quali l?attuale
formula legata alle promozioni è uno stupro intellettuale:
ulteriore danno, oltre la beffa, viene dal fatto che il prossimo
anno una delle due promozioni garantite dalla (sacrosanta)
vittoria del campionato, sarà attribuita alla vincente di un
girone che, statistiche alla mano, negli incroci di playoff degli
ultimi due anni ha visto il girone EST vincere 14 serie su
16.

Sia chiaro, per me la meritocrazia è SACRA, e non mi permetto di
insultare il lavoro e l?entusiasmo di piazze che non hanno, dati
alla mano, i ?numeri? di Trieste, Treviso, Fortitudo: ciò che
però non posso accettare è che chi ha in mano il timone del
comando e che dovrebbe governare un movimento in modo ?onesto?
intellettualmente parlando, non si renda conto che qualora
quest?anno non dovesse salire una delle tre squadre citate in
precedenza (oggettivamente quelle più forti, con maggior seguito
e con strutture che molte società in A1 non hanno), la riforma
delle promozioni per la prossima stagione difatto ne rilegherebbe
almeno una a non poter essere promossa nemmeno l?anno
prossimo.

Visto il palese squilibrio di forze in campo, credo sarebbe
quantomeno corretto rivedere nel suo complesso un campionato che
pur assomigliando molto a quelli degli anni novanta che mi hanno
fatto innamorare del basket (Reggio Calabria, Roma, Siena,
Fortitudo, Treviso, Verona, Udine, Forlì, Trieste, Biella), al
momento non tiene conto di variabili molto importanti.

I playoff sono meravigliosi ma sono una formula in cui ci sono più
variabili impazzire (o che possono impazzire) rispetto ad una
stagione regolare: dare a tutti, in egual misura, la possibilità
di provare a raggiungere il piano superiore con programmazione e
non ?a botte di culo? sarebbe il modo migliore per rilanciare il
movimento.

A prescindere da come andrà.
--


----Android NewsGroup Reader----
http://usenet.si...

6 Risposte

ruggero albarello

11/05/2018 09:36:40

0

Il giorno venerdì 11 maggio 2018 10:32:28 UTC+2, Skuer ha scritto:

>
> I playoff sono meravigliosi ma sono una formula in cui ci sono più
> variabili impazzire (o che possono impazzire) rispetto ad una
> stagione regolare: dare a tutti, in egual misura, la possibilità
> di provare a raggiungere il piano superiore con programmazione e
> non ?a botte di culo? sarebbe il modo migliore per rilanciare il
> movimento.
>
> A prescindere da come andrà.

io concordo con l'analisi fatta..
1 promozione su 32 squadre (alla partenza) è uno scandalo; ma tutto dipende/è dipeso dai "capricci" della serieA; secondo me, se avessero potuto, non avrebbero concesso neanche l'unica retrocessione (come nel volley... è ancora così?)
poi, sinceramente, non so chi ha più potere: federazione (mah!), serieA (tanto?), lnp (poco/nulla?)..
ma forse mi son perso 1 passaggio: l'anno prossimo le promozioni non sono tre??
se le serieA passa a 18 squadre (gran minchiata, a mio parere..), ci dovrebbe essere 1 retrocessione e 3 promozioni.. non è più così?

ciao, Ruggero

warlord

11/05/2018 14:16:02

0

ruggero albarello <albarello.ruggero@gmail.com> wrote:

> Il giorno venerdì 11 maggio 2018 10:32:28 UTC+2, Skuer ha scritto:
>
> >
> > I playoff sono meravigliosi ma sono una formula in cui ci sono più
> > variabili impazzire (o che possono impazzire) rispetto ad una stagione
> > regolare: dare a tutti, in egual misura, la possibilità di provare a
> > raggiungere il piano superiore con programmazione e non ?a botte di
> > culo? sarebbe il modo migliore per rilanciare il movimento.
> >
> > A prescindere da come andrà.
>
> io concordo con l'analisi fatta.. 1 promozione su 32 squadre (alla
> partenza) è uno scandalo; ma tutto dipende/è dipeso dai "capricci" della
> serieA; secondo me, se avessero potuto, non avrebbero concesso neanche
> l'unica retrocessione (come nel volley.. è ancora così?) poi,
> sinceramente, non so chi ha più potere: federazione (mah!), serieA
> (tanto?), lnp (poco/nulla?).. ma forse mi son perso 1 passaggio: l'anno
> prossimo le promozioni non sono tre?? se le serieA passa a 18 squadre
> (gran minchiata, a mio parere..), ci dovrebbe essere 1 retrocessione e 3
> promozioni.. non è più così?
>
> ciao, Ruggero

Premesso che hai ragione tu, ovvero che le promozioni della prossima
stagione saranno tre, due dirette per le vincitrici dei gironi più una
ottenuta tramite play-off, non vedo come si possa essere d'accordo con
questo Alessandro Martinelli, che non so chi sia.

Il discorso che fa mi sembra chiaro: secondo lui tra quest'anno ed il
prossimo dovrebbero poter ottenere la promozione in serie A, in linea
almeno teorica, Trieste, Treviso e Fortitudo. Lui dice (sbagliando) che
non è possibile, perchè una potrebbe passare quest'anno ed una sola
altra l'anno prossimo, visto che una promozione sarà immeritatamente
destinata agli scarsoni del girone Ovest.

C'è quindi un errore in partenza (le promozioni del prossimo anno
saranno tre e non due, per cui vista la superiorità due su tre
dovrebbero comunque andare al girone Est, che non mancherà di
aggiudicarsi la terza promozione tramite play-off) ed un ragionamento
che non sta in piedi perchè pur affermando una cosa vera (il girone
Ovest è di minor valore rispetto all'Est, sono d'accordo anch'io) ignora
o finge di ignorare le cause di questo squilibrio, che sono quelle più
volte dibattute (errata distribuzione geografica, spese di trasferta
molto più elevate, mancanza di derby o scontri di grande tradizione ed
attrattiva).

E' come se dicesse: visto che all'Ovest sono scarsi, perchè riservare
loro una promozione? Facciamo i playoff misti come quest'anno, passano
le prime tre (lui veramente dice due) e vedrete che saranno i più forti
a salire meritatamente in A, ovvero tre squadre dell'Est.

I confronti meritocratici vanno fatti quando i contendenti sono ad armi
pari. Dividiamo in modo più equo i gironi e poi per me va bene anche
togliere la promozione diretta della prima classificata nel girone e
rimandare tutti ai playoff. Se non si fa prima questo, rimane purtroppo
giusto lasciare la promozione diretta ai vincitori dei due gironi.

Skuer

11/05/2018 16:30:06

0


>
> Premesso che hai ragione tu, ovvero che le promozioni della prossima
> stagione saranno tre, due dirette per le vincitrici dei gironi più una
> ottenuta tramite play-off, non vedo come si possa essere d'accordo con
> questo Alessandro Martinelli, che non so chi sia.
>

É un signor nessuno.
Io credo abbia ragione lui ma anche tu.

Ovvero se le tre più forti della a2 fossero tv, bo, ts ma anche
bergamo, orzinuovi e ravenna o biella, tortona casale, sarebbe
giusto che salissero anche se dello stesso girone.

Ovvio che perché questo sia giusto bisognerebbe risolvere quel
problema dei 50k in meno del girone ovest.

Saluti, Skuer

--


----Android NewsGroup Reader----
http://usenet.si...

warlord

11/05/2018 18:56:23

0

Skuer <skuer@iahu.it> wrote:

> >
> > Premesso che hai ragione tu, ovvero che le promozioni della prossima
> > stagione saranno tre, due dirette per le vincitrici dei gironi più una
> > ottenuta tramite play-off, non vedo come si possa essere d'accordo con
> > questo Alessandro Martinelli, che non so chi sia.
> >
>
> É un signor nessuno.
> Io credo abbia ragione lui ma anche tu.
>
> Ovvero se le tre più forti della a2 fossero tv, bo, ts ma anche
> bergamo, orzinuovi e ravenna o biella, tortona casale, sarebbe
> giusto che salissero anche se dello stesso girone.
>
> Ovvio che perché questo sia giusto bisognerebbe risolvere quel
> problema dei 50k in meno del girone ovest.
>
> Saluti, Skuer

Hai espresso il mio pensiero in molte meno parole.

Il problema però non lo si vorrà risolvere ridisegnando i gironi, e
credo che nemmeno passerebbe l'idea che ogni squadra dell'est versi un
25-30.000 euro ad sua dirimpettaia dell'ovest....

Skuer

14/05/2018 07:54:19

0


> Il problema però non lo si vorrà risolvere ridisegnando i gironi, e
> credo che nemmeno passerebbe l'idea che ogni squadra dell'est versi un
> 25-30.000 euro ad sua dirimpettaia dell'ovest....

Ci stavo ripensando... ma secondo te avrebbe senso mettere Agrigento e Trapani
in due gironi diversi?
Certo, distribuisci almeno il costo della trasferta siciliana ma togli il derby
regionale.
Secondo me il male minore sarebbe fare i gironi nord/sud col righello, anche se
questo sarebbe "ingiusto" per le emiliano-romagnole.
Facendo i gironi con la scure Ravenna sarebbe nel girone Nord, Imola nel girone
Sud per una manciata di km. Proprio Imola, con Forlì, sarebbero le più penalizzate.

Però io separare Udine e Trieste o le due Roma proprio non mi sembra sensato.

Saluti, Skuer

warlord

16/05/2018 20:25:18

0

Skuer <21657invalid@mynewsgate.net> wrote:

> > Il problema però non lo si vorrà risolvere ridisegnando i gironi, e
> > credo che nemmeno passerebbe l'idea che ogni squadra dell'est versi un
> > 25-30.000 euro ad sua dirimpettaia dell'ovest....
>
> Ci stavo ripensando... ma secondo te avrebbe senso mettere Agrigento e
> Trapani in due gironi diversi? Certo, distribuisci almeno il costo della
> trasferta siciliana ma togli il derby regionale. Secondo me il male minore
> sarebbe fare i gironi nord/sud col righello, anche se questo sarebbe
> "ingiusto" per le emiliano-romagnole. Facendo i gironi con la scure
> Ravenna sarebbe nel girone Nord, Imola nel girone Sud per una manciata di
> km. Proprio Imola, con Forlì, sarebbero le più penalizzate.
>
> Però io separare Udine e Trieste o le due Roma proprio non mi sembra
> sensato.
>
> Saluti, Skuer

Non si può avere l'uovo ed insieme la gallina.

Qualsiasi divisione venisse proposta avrebbe in se delle
controindicazioni.

Secondo me, da un punto di vista sportivo bisognerebbe dividere le
squadre, visto che l'Italia è più lunga che larga, in verticale, ma
utilizzando un criterio random, sacrificando anche derby regionali ed
anche stracittadine (io avrei diviso le due di Bologna anche l'anno
scorso, cosa che avrebbe avuto molto più impatto che dividere, per dire,
le due romane di quest'anno).

Poi se mai ci si rivede ai play-off.

E' solo la mia idea però, non pretendo che sia condivisibile da tutti.

Se non si può o si non si vuole fare, lasciamo però almeno la promozione
diretta alle due vincitrici dei gironi.

Buon proseguimento a tutti, WL