[lnkForumImage]
Download FREE Software.

Confronta i prezzi di migliaia di prodotti.
News Forum Italiano
 Home | Login | Registrati | Ricerca 


 

Forums >

it.sport.atletica

E arrivò il tanto temuto infortunio

VonKappel

03/05/2018 11:33:38

Anzi, sono oramai tre mesi e mezzo che sono infortunato.
Ho corso tanto, anzi, troppo, e... "non ho l'età" (cit.)
Ho avuto un finale d'anno nel quale il cervello era via via regredito a stato
adolescenziale mentre il corpo, ovviamente, era quello di un cinquantatreenne
in uno stato di grazia condito da due maratone, tanti carichi di lavoro e,
soprattutto, tanto, tantissimo divertimento nel fare fatica.
Da metà gennaio, lentamente mi sono sbriciolato e senza farla troppo lunga
ora ho la gamba destra con:
- iperpronazione dx (sembra che la caviglia sia collassata verso l'interno
- tendinopatia del tibiale posteriore
- edema sotto il tallone destro con segnali di fascite plantare
- e pure una condropatia al ginocchio destro dovuta probabilmente al continuare
a correre in quelle pietose condizioni
Ho chiuso, soffrendo come un cane, l'ultima mezza a febbraio in 1h33'.
Da lì, pian piano, ho finito per smettere.
E' stato durissimo accettarlo, anche perché ero iscritto alla maratona
di Treviso e... puntavo al Passatore :(

Ora, dopo risonanze, visite da osteopata e da un medico sportivo con
tanto di analisi della corsa, ho un paio di plantari con i quali
litigo sempre, anche perché non credo ai plantari ma mi devo in qualche
modo fidare di loro.
E' un mese e mezzo che non corro.
Ho rispolverato un vecchio cancello di MTB di 25 anni fa e, se non altro,
a parte il fastidio al ginocchio, riesco a massacrarmi un po' e tengo
allenato in parte il motore aerobico.
Giri da 40 a 60 km su asfalto con la bici che fa gnich gnich...
Tanti esercizi di allungamento ma la tendinopatia è ancora là, ed ora ho
il terrore vero di non riuscire a riprendere a correre senza che insorga
di nuovo il problema.

Va bè, buone corse a chi può.

--
https://www.youtube.com/user/natalinobalass...

5 Risposte

Gert dal pozzo

04/05/2018 12:32:06

0

VonKappel <passaportirapidi@leleoriali.org> ha scritto:

> - iperpronazione dx (sembra che la caviglia sia collassata verso l'interno

anche da fermo, durante un piegamento, o solo mentre corri?

> - tendinopatia del tibiale posteriore

se il tibiale è il dx, è molto correlato con la iperpronazione

> - edema sotto il tallone destro con segnali di fascite plantare

brrrrr

> - e pure una condropatia al ginocchio destro dovuta probabilmente al
continuare
> a correre in quelle pietose condizioni

dopo aver visto lo stato del mio ginocchio e come i fastidi siano scomparsi
misteriosamente, si potrebbe pure ipotizzare che c'era pure prima... e che in
realtà certi segnali anomali in certi esami sono normali degenerazioni dovute
all'età
è una mia mera ipotesi

> Ora, dopo risonanze, visite da osteopata e da un medico sportivo con
> tanto di analisi della corsa, ho un paio di plantari con i quali
> litigo sempre, anche perché non credo ai plantari ma mi devo in qualche
> modo fidare di loro.

lo scrivo non per dirti di non fidarti....
il fisio che mi cura adesso mi ha appena fatto vedere un'analisi della corsa
di un suo paziente mio amico di corse tanti anni fa

pronatore, col tibiale infiammato cronico
pronazione calmierata da una buona scarpa stabile, calmierata per niente sia
da una scarpa ammortizzata neutra sia (stranamente) dalla stessa scarpa
neutra con plantare sopra
magari il suo plantare è fatto male e il tuo è fatto bene. solo per dirlo,
tutto qui


> E' un mese e mezzo che non corro.
> Ho rispolverato un vecchio cancello di MTB di 25 anni fa e, se non altro,
> a parte il fastidio al ginocchio, riesco a massacrarmi un po' e tengo
> allenato in parte il motore aerobico.
> Giri da 40 a 60 km su asfalto con la bici che fa gnich gnich...
> Tanti esercizi di allungamento ma la tendinopatia è ancora là, ed ora ho
> il terrore vero di non riuscire a riprendere a correre senza che insorga
> di nuovo il problema.

tendinopatie toste con allungamenti e basta non guariscono imho. servono
terapie: onde d'urto, laser, ipertermia, massaggi a gemelli e soleo.

pat pat coraggio


VonKappel

08/05/2018 20:19:16

0

Gert dal pozzo,

> > - tendinopatia del tibiale posteriore
>
> se il tibiale è il dx, è molto correlato con la iperpronazione

Esatto

> > - edema sotto il tallone destro con segnali di fascite plantare
>
> brrrrr

Esatto al quadrato.
L'osteopata (tal Carretta di Parma, ex osteopata di Armstrong e Cancellara) mi ha detto
di non sottovalutare 'sta cosam anzi.
Per lui e' un preoccupante segnale di sovraccarico da curare non bene, ma benissimo
per evitare recidive invalidanti.

> > - e pure una condropatia al ginocchio destro dovuta probabilmente al
> continuare
> > a correre in quelle pietose condizioni
>
> dopo aver visto lo stato del mio ginocchio e come i fastidi siano scomparsi
> misteriosamente, si potrebbe pure ipotizzare che c'era pure prima... e che in
> realtà certi segnali anomali in certi esami sono normali degenerazioni dovute
> all'età
> è una mia mera ipotesi

Come nel tuo caso, negli anni passati, spesso questi segnali sono scomparsi con l'allenamento.
Piu' (e meglio) mi allenavo e più l'apparato osteo-articolare si "autosistemava".
Non so descrivere tutto cio', ma do sempre la colpa alle tanto amate endorfine.

> lo scrivo non per dirti di non fidarti....
> il fisio che mi cura adesso mi ha appena fatto vedere un'analisi della corsa
> di un suo paziente mio amico di corse tanti anni fa
>
> pronatore, col tibiale infiammato cronico
> pronazione calmierata da una buona scarpa stabile, calmierata per niente sia
> da una scarpa ammortizzata neutra sia (stranamente) dalla stessa scarpa
> neutra con plantare sopra
> magari il suo plantare è fatto male e il tuo è fatto bene. solo per dirlo,
> tutto qui

La persona che mi ha fatto il plantare sa il fatto suo, ma sono proprio io che
non credo al plantare in senso assoluto come correzione.
Ma la mia e' pura ignoranzA.
In ogni caso, per una serie di circostante fortuite, ho pure un secondo
plantare "minimalista" per le mie "nuove" Merrel Vapor Glove.
Sembra un ossimoro, ma i miei problemi sono nati, paradossalmente, proprio nel
correre con la scarpa che ho amato di più fin da subito.
Mi sono bevuto il cervello, sia nel correre scalzo che nel fare 7 km come prima
volta con una scarpa del genere.
E ora il tipo mi ha "regalato" un plantare su misura per le Merrel.
Ora e' ancora troppo presto, ma riprenderò la cosa.

> tendinopatie toste con allungamenti e basta non guariscono imho. servono
> terapie: onde d'urto, laser, ipertermia, massaggi a gemelli e soleo.
>
> pat pat coraggio

Sei un Mago non solo per il cognome, ma perché ne sai davvero un pacco.
Ma come cazzo fai a sapere tutte queste cose?
Comunque si', dopo mesi a testare, valutare e visite del caso, ora so che da
solo "non ce la faccio a farcela".
Da domani mattina inizio una serie di terapie con un massofisioterapista e con
tutte le indicazioni di osteopata e medico sportivo.
Non so ancora cosa mi aspetta, ma di sicuro farà parte del mio bagaglio d'esperienza.

--
https://www.youtube.com/user/natalinobalass...

Mau

09/05/2018 07:53:42

0

Il 08/05/2018 22.19, VonKappel ha scritto:
> Gert dal pozzo,
>>
>> pat pat coraggio

Due pat anche da parte mia, in bocca al lupo.

> Sei un Mago non solo per il cognome, ma perché ne sai davvero un pacco.
> Ma come cazzo fai a sapere tutte queste cose?

Ma davvero, soprattutto una invidiabile capacità nel declinare le
conoscenze sul piano pratico.
Gert, ma tu alleni o hai mai allenato qualcuno?

--
Mau

Gert dal pozzo

11/05/2018 10:16:01

0

Mau <mauryllo@gmail.com> h

> > Sei un Mago non solo per il cognome, ma perché ne sai davvero un pacco.
> > Ma come cazzo fai a sapere tutte queste cose?

ho una curiosità incredibile. e quando vado da medici e fisioterapisti li
massacro di domande e carpisco tante tante informazioni
purtroppo la disciplina è molto empirica e si va per tentativi, ma penso che
VonK possa essere sulla strada giusta. purtroppo serviranno tempo pazienza e
soldi


> Ma davvero, soprattutto una invidiabile capacità nel declinare le
> conoscenze sul piano pratico.
> Gert, ma tu alleni o hai mai allenato qualcuno?

ni, è solo perchè magari sono bravino a diffondere conoscenze, ecco. magari
faccio da consulente, esperto, mentore, motivatore, oppure propongo piani,
idee, strategie, spesso fornisco ipotesi, spunti e consigl. allenare è una
cosa diversa, non ho conoscenze così sistematiche da poter allenare *sul
serio* qualcuno
solo esperienza. tra 20 giorni fanno 30 anni che ho cominciato a correre, e
avendo fatto tutto dalla pista allo sky (mi mancano giusto le inferno run),
dai 1000m ai 100Km, ho le mie esperienze

VonKappel

14/05/2018 14:56:39

0

Gert dal pozzo,

> Mau <mauryllo@gmail.com> h
>
> > > Sei un Mago non solo per il cognome, ma perché ne sai davvero un pacco.
> > > Ma come cazzo fai a sapere tutte queste cose?
>
> ho una curiosità incredibile. e quando vado da medici e fisioterapisti li
> massacro di domande e carpisco tante tante informazioni
> purtroppo la disciplina è molto empirica e si va per tentativi, ma penso che
> VonK possa essere sulla strada giusta. purtroppo serviranno tempo pazienza e
> soldi

Me ne sto accorgendo, ma non dispero perché, in fondo, amo anch'io l'approccio
empirico; anzi è l'unico da applicare e si va per gradi, come in una
sperimentazione scientifica.
Che ci voglia 1 giorno o 1 anno, al momento, non importa più; non avrei voluto
perdere quello stato di grazia ma in tal senso, in questi 5 mesi, me ne sono
fatto una ragione.

Mercoledì scorso primo approccio col massofisioterapista e primo lavoro sul
tricipite surale con profondo massaggio in un trigger point.
Tanto, ma tando male.
Ieri mattina prima uscita alternando 2 minuti di camminata e 1 di corsa.
Tantissimo lavoro sugli allungamenti, via via in evoluzione, con alti e bassi.
fra 1 settimana controllo e altri lavori col massaggiatore.


> > Ma davvero, soprattutto una invidiabile capacità nel declinare le
> > conoscenze sul piano pratico.
> > Gert, ma tu alleni o hai mai allenato qualcuno?
>
> ni, è solo perchè magari sono bravino a diffondere conoscenze, ecco. magari
> faccio da consulente, esperto, mentore, motivatore, oppure propongo piani,
> idee, strategie, spesso fornisco ipotesi, spunti e consigl. allenare è una
> cosa diversa, non ho conoscenze così sistematiche da poter allenare *sul
> serio* qualcuno
> solo esperienza. tra 20 giorni fanno 30 anni che ho cominciato a correre, e
> avendo fatto tutto dalla pista allo sky (mi mancano giusto le inferno run),
> dai 1000m ai 100Km, ho le mie esperienze

Che tu ci creda o meno, sei stato il mio guru nell'esordio in maratona.
Ho appreso molto da te in tal senso.

--
https://www.youtube.com/user/natalinobalass...