[lnkForumImage]
Download FREE Software.

Confronta i prezzi di migliaia di prodotti.
News Forum Italiano
 Home | Login | Registrati | Ricerca 


 

Forums >

it.sport.arti-marziali

V Dan FIJLKAM - nuovi programmi e una (bella?) sorpresa

mentoruccio

16/03/2018 16:13:32

Per quanti di voi fossero ancora vivi su questo ng (ahimé, qualcuno non lo è più), son sempre il brutto karateka di anni fa.

Anche se ho lasciato la palestra da anni (e non per questioni personali: non ho tempo!!! E anche se potessi non andrei in una palestra diversa da quella che frequentai per oltre 20 anni), continuo ad allenarmi, nei limiti del possibile... E con il tempo è venuto anche il momento di pensarci.

Lo prendo, 'sto V dan?

Che non mi serva praticamente a niente è vero. Che sia una spesa è altrettanto vero.

Rimane l'idea di proseguire lungo un cammino didattico, in qualche modo. O forse, se vogliamo, il desiderio di tributare qualcosa al mio maestro, annoverando (posto che riesca) un altro V dan nei ranghi della sua società sportiva.

Insomma sosterrò l'esame quest'anno.
E lasciamo perdere che devo prendere un gi nuovo, ché quelli vecchi sono tutti ingrigiti dal sudore, dai residui di tatami e dal sangue (eh sì).
Lasciamo perdere che dovrò andare a Novembre a Ostia.
Lasciamo perdere il costo.

Quello che più mi preoccupava, di questo esame, era che nel programma c'era un kata "di libera composizione", cosa che ho sempre reputato inutile o addirittura controproducente...

Voglio dire.
Solo nello Shotokan i kata sono 26. VENTISEI. Alcuni dei quali bellamente inventati a scopo agonistico, tutti gli altri modificati pesantemente allo stesso scopo.
Di questi, nessuno - NESSUNO - ha mai avuto un bunkai vero e proprio. Salvo alcune menti illuminate, e tra queste pochissimi italiani, nessuno si è mai discostato molto dagli scandalosi bunkai JKA degli anni '50 (circa).

Con una situazione del genere, che senso ha che un misero IV dan si metta a creare un kata? Per di più una forma che, per regolamento, deve non contenere (troppi) spunti dai kata codificati?

Insomma un macello.
E quindi uno ci si mette sotto, studia, si guarda il kaisai no genri, va a leggersi la teoria del matsuyama koen di McCarthy (e scopre di aver perso mezz'ora), si riguarda "Shotokan Myths", "Shotokan Secrets", "The way of Kata" e altro ancora, e quando sta pianificando qualcosa

PAM

escono i regolamenti nuovi.
E non ci sono i kata di libera composizione.

Ok, ho perso tempo anche stavolta, ma che sollievo ^_^

me (ogni tanto ricompaio)

1 Risposta

avv.davidesorrentino

23/03/2018 13:24:25

0

Il giorno venerdì 16 marzo 2018 17:13:33 UTC+1, Mentore Siesto ha scritto:
> Per quanti di voi fossero ancora vivi su questo ng (ahimé, qualcuno non lo è più), son sempre il brutto karateka di anni fa.

Ciao Mentore...

;) Davide (Kyokushin Dave)