[lnkForumImage]
Download FREE Software.

Confronta i prezzi di migliaia di prodotti.
News Forum Italiano
 Home | Login | Registrati | Ricerca 


 

Forums >

it.sport.calcio.genoa

Il fattore C

andy capp

17/02/2018 22:35:09

Perchè diciamocelo un autogol così non me lo ricordo neanche a mettermi dei soldi
in tasca.
Laxalt tira una cazzata e ne nasce un assist incredibile a Pandev.
I giocatori dell'Inter utili come un quarto di bue in un ristorante vegano.
Peccato solo che sia successo tutto in una sera :-)
10 Risposte

Liaigh

18/02/2018 08:27:11

0

Il 17/02/2018 23:35, andy capp ha scritto:

> Perchè diciamocelo un autogol così non me lo ricordo neanche a mettermi dei soldi
> in tasca.

Mah, che dire: come al solito non concordo con te :-p
Cose così ogni tanto se ne vedono; il nostro problema è che a noi non
capitavano *mai*, quindi se è la prima volta in 40 anni ben venga, ma il
fattore C lascialo a casa altrui; devo anche farti notare che per certe
azioni devi creare i presupposti, e certamente se un difensore è
tranquillo perchè l'attacco avversario è debole certi errori non li
commette.

> Laxalt tira una cazzata e ne nasce un assist incredibile a Pandev.

Che fosse una cazzata non sono così sicuro; era un tiro forte destinato
all'angolo che sbucava da un sacco di gambe, ed è stato molto bravo
Pandev a stopparlo, ma non era facile.

> I giocatori dell'Inter utili come un quarto di bue in un ristorante vegano.

E anche lì ... hai notato come in questi ultimi tempi si tenda a
sminuire i nostri avversari ? La verità è che in questo momento giocare
contro di noi è difficilissimo: pressing a tutto campo, raddoppi
sistematici, una difesa che sembra un muro di gomma, fisicità a palate.
O trovi la giocata del singolo, come quella di Parolo a Roma, o farci
goal soprattutto a difesa schierata diventa una vera chimera, come è
stata per l'Inter, che nnon sapevano più che cazzo fare.
E se è vero, come è vero, che se non segni mai prima o poi uno lo
prendi, per la proprietà inversa è anche vero che se non ne prendi mai
prima o poi uno lo timbri.


--
Saluti

Liaigh
www.druidi.it

"Se qualcosa può andar male lo farà"
(Quel gran portasfiga di Murphy)

andy capp

18/02/2018 09:00:14

0

Il giorno domenica 18 febbraio 2018 09:27:12 UTC+1, Liaigh ha scritto:

> Mah, che dire: come al solito non concordo con te :-p
> Cose così ogni tanto se ne vedono; il nostro problema è che a noi non
> capitavano *mai*, quindi se è la prima volta in 40 anni ben venga, ma il
> fattore C lascialo a casa altrui; devo anche farti notare che per certe
> azioni devi creare i presupposti, e certamente se un difensore è
> tranquillo perchè l'attacco avversario è debole certi errori non li
> commette.

Intendevo dire a NOI non capitano mai,poi la Giallapa sui gollonzi c'ha fatto
fortuna.
Quanto al 'nostro' non è venuto per un pressing asfissiante, ma perchè
nell'Inter non è tranquillo neanche il magazziniere.
Infatti Skriniar poteva fare tutto tranne che un rinvio a cazzo, così come prima
Handanovic ha calcolato a modo suo un innocuo traversone se non sbaglio di Pandev.


> Che fosse una cazzata non sono così sicuro; era un tiro forte destinato
> all'angolo che sbucava da un sacco di gambe, ed è stato molto bravo
> Pandev a stopparlo, ma non era facile.

Per me andava fuori, sempre se arrivava in porta.
Poi che Pandev ha fatto un numero d'lata scuola è fuori discussione, io una
palla del genere la 'stoppo a seguire di 10 metri' :-)


> E anche lì ... hai notato come in questi ultimi tempi si tenda a
> sminuire i nostri avversari ? La verità è che in questo momento giocare
> contro di noi è difficilissimo: pressing a tutto campo, raddoppi
> sistematici, una difesa che sembra un muro di gomma, fisicità a palate.
> O trovi la giocata del singolo, come quella di Parolo a Roma, o farci
> goal soprattutto a difesa schierata diventa una vera chimera, come è
> stata per l'Inter, che nnon sapevano più che cazzo fare.
> E se è vero, come è vero, che se non segni mai prima o poi uno lo
> prendi, per la proprietà inversa è anche vero che se non ne prendi mai
> prima o poi uno lo timbri.

Il Chievo veniva da un filotto di sconfitte, la Lazio da due bastonate, l'Inter
è un caso clinico.
Poi è ovvio che ci mettiamo del nostro, anche se ieri certe palle non si
dovevano concedere, perchè magari uno come Parolo la mette dentro.
Poi per dire quant'è scarsa l'Inter di ieri ti farei notare che è successo un
vero mezzo miracolo :
NESSUN AMMONITO !

andy capp

18/02/2018 09:08:56

0

Il giorno domenica 18 febbraio 2018 09:27:12 UTC+1, Liaigh ha scritto:

> Mah, che dire: come al solito non concordo con te :-p
> Cose così ogni tanto se ne vedono; il nostro problema è che a noi non
> capitavano *mai*, quindi se è la prima volta in 40 anni ben venga, ma il
> fattore C lascialo a casa altrui; devo anche farti notare che per certe
> azioni devi creare i presupposti, e certamente se un difensore è
> tranquillo perchè l'attacco avversario è debole certi errori non li
> commette.

Intendevo dire a NOI non capitano mai,poi la Giallapa sui gollonzi c'ha fatto
fortuna.
Quanto al 'nostro' non è venuto per un pressing asfissiante, ma perchè
nell'Inter non è tranquillo neanche il magazziniere.
Infatti Skriniar poteva fare tutto tranne che un rinvio a cazzo, così come prima
Handanovic ha calcolato a modo suo un innocuo traversone se non sbaglio di Pandev.


> Che fosse una cazzata non sono così sicuro; era un tiro forte destinato
> all'angolo che sbucava da un sacco di gambe, ed è stato molto bravo
> Pandev a stopparlo, ma non era facile.

Per me andava fuori, sempre se arrivava in porta.
Poi che Pandev ha fatto un numero d'lata scuola è fuori discussione, io una
palla del genere la 'stoppo a seguire di 10 metri' :-)


> E anche lì ... hai notato come in questi ultimi tempi si tenda a
> sminuire i nostri avversari ? La verità è che in questo momento giocare
> contro di noi è difficilissimo: pressing a tutto campo, raddoppi
> sistematici, una difesa che sembra un muro di gomma, fisicità a palate.
> O trovi la giocata del singolo, come quella di Parolo a Roma, o farci
> goal soprattutto a difesa schierata diventa una vera chimera, come è
> stata per l'Inter, che nnon sapevano più che cazzo fare.
> E se è vero, come è vero, che se non segni mai prima o poi uno lo
> prendi, per la proprietà inversa è anche vero che se non ne prendi mai
> prima o poi uno lo timbri.

Il Chievo veniva da un filotto di sconfitte, la Lazio da due bastonate, l'Inter
è un caso clinico.
Poi è ovvio che ci mettiamo del nostro, anche se ieri certe palle non si
dovevano concedere, perchè magari uno come Parolo la mette dentro.
Poi per dire quant'è scarsa l'Inter di ieri ti farei notare che è successo un
vero mezzo miracolo :
NESSUN AMMONITO !

andy capp

18/02/2018 09:10:08

0

Il giorno domenica 18 febbraio 2018 09:27:12 UTC+1, Liaigh ha scritto:

> Mah, che dire: come al solito non concordo con te :-p
> Cose così ogni tanto se ne vedono; il nostro problema è che a noi non
> capitavano *mai*, quindi se è la prima volta in 40 anni ben venga, ma il
> fattore C lascialo a casa altrui; devo anche farti notare che per certe
> azioni devi creare i presupposti, e certamente se un difensore è
> tranquillo perchè l'attacco avversario è debole certi errori non li
> commette.

Intendevo dire a NOI non capitano mai,poi la Giallapa sui gollonzi c'ha fatto
fortuna.
Quanto al 'nostro' non è venuto per un pressing asfissiante, ma perchè
nell'Inter non è tranquillo neanche il magazziniere.
Infatti Skriniar poteva fare tutto tranne che un rinvio a cazzo, così come prima
Handanovic ha calcolato a modo suo un innocuo traversone se non sbaglio di Pandev.


> Che fosse una cazzata non sono così sicuro; era un tiro forte destinato
> all'angolo che sbucava da un sacco di gambe, ed è stato molto bravo
> Pandev a stopparlo, ma non era facile.

Per me andava fuori, sempre se arrivava in porta.
Poi che Pandev ha fatto un numero d'lata scuola è fuori discussione, io una
palla del genere la 'stoppo a seguire di 10 metri' :-)


> E anche lì ... hai notato come in questi ultimi tempi si tenda a
> sminuire i nostri avversari ? La verità è che in questo momento giocare
> contro di noi è difficilissimo: pressing a tutto campo, raddoppi
> sistematici, una difesa che sembra un muro di gomma, fisicità a palate.
> O trovi la giocata del singolo, come quella di Parolo a Roma, o farci
> goal soprattutto a difesa schierata diventa una vera chimera, come è
> stata per l'Inter, che nnon sapevano più che cazzo fare.
> E se è vero, come è vero, che se non segni mai prima o poi uno lo
> prendi, per la proprietà inversa è anche vero che se non ne prendi mai
> prima o poi uno lo timbri.

Il Chievo veniva da un filotto di sconfitte, la Lazio da due bastonate, l'Inter
è un caso clinico.
Poi è ovvio che ci mettiamo del nostro, anche se ieri certe palle non si
dovevano concedere, perchè magari uno come Parolo la mette dentro.
Poi per dire quant'è scarsa l'Inter di ieri ti farei notare che è successo un
vero mezzo miracolo :
NESSUN AMMONITO !

robista72

18/02/2018 10:11:57

0


> ma il
> fattore C lascialo a casa altrui; devo anche farti notare che per certe
> azioni devi creare i presupposti,

Verissimo, come era vero che non si avesse sfiga prima, quando affrontammo questo argomento ai tempi di Juric. Il culo te lo devi meritare, difficilmente arriva da solo. No sfiga prima, no culo adesso.

>
> > Laxalt tira una cazzata e ne nasce un assist incredibile a Pandev.
>
> Che fosse una cazzata non sono così sicuro;

Concordo anche qui. Il tiro mi era sembrato forte, angolato e molto insidioso, al punto da essere stato contrariato dal fatto che non fosse filtrato :-P

>
> > I giocatori dell'Inter utili come un quarto di bue in un ristorante vegano.
>
> E anche lì ... hai notato come in questi ultimi tempi si tenda a
> sminuire i nostri avversari ? La verità è che in questo momento giocare
> contro di noi è difficilissimo:

Siamo diventati una squadra corta e compatta e, con l'aggiunta di un paio di pedine a gennaio, con un centrocampo finalmente sensato. Siamo in grado di rendere la vita dura a chiunque.

robista72

18/02/2018 10:33:30

0

> >
> > > Laxalt tira una cazzata e ne nasce un assist incredibile a Pandev.
> >
> > Che fosse una cazzata non sono così sicuro;
>
> Concordo anche qui. Il tiro mi era sembrato forte, angolato e molto insidioso, al punto da essere stato contrariato dal fatto che non fosse filtrato :-P
>

Hmmm rivedendo gli HL sembrerebbe,in effetti, un tiro senza troppe pretese destinato al fondo.
Mettiamola così, era un assist per Pandev.

andy capp

18/02/2018 11:54:38

0

Il giorno domenica 18 febbraio 2018 11:33:31 UTC+1, Gandalf il Grigio ha scritto:

> Hmmm rivedendo gli HL sembrerebbe,in effetti, un tiro senza troppe pretese destinato al fondo.
> Mettiamola così, era un assist per Pandev.

E' tutta l'azione che dimostra quanto l'Inter sia ridicola.
Corner con palla che esce e NESSUNO va addosso a Laxalt, che pure sono due partite
che timbra. L'uruguaiano fa un tiro che non non entrerebbe MAI sia perchè un
rasoterra non passa fra tutti quei giocatori, sia perchè è indirizzato un po'
fuori.
Ma c'è Pandev che ha il difensore più vicino a più di DUE METRI.
E stiamo parlando del proseguo di un corner quindi la difesa doveva essere
ancora schierata. Poi Pandev fa un controllo da manuale del calcio e prima che
arrivi il primo interista la butta dentro.

Detto ciò è palese che adesso siamo una squadra con un filo logico ben preciso.
Per esempio sul cazzatone di Handanovic c'era lo svedese bello pronto se il
rimbalzo era diverso, e questo è arrivato a gennaio. Ma chiunque scenda in campo
ha una fiducia che prima mancava, con tutto ciò che ne consegue.
Senza dimenticare che ci sono dei senza piedi come Rosi o Rossettini :-)

Liaigh

18/02/2018 16:28:15

0

Il 18/02/2018 10:10, andy capp ha scritto:

> Quanto al 'nostro' non è venuto per un pressing asfissiante, ma perchè
> nell'Inter non è tranquillo neanche il magazziniere.

Non è che scrivi verità rivelate ... che devi postarlo per 3 volte :-D
Comunque, si, per vincere ci vuole abilità e anche un po' di sorte;
diversamente non si spiegherebbero i cugini lassù in cima. Come dire:
fortuna audaces juvat.


--
Saluti

Liaigh
www.druidi.it

"Se qualcosa può andar male lo farà"
(Quel gran portasfiga di Murphy)

Liaigh

18/02/2018 16:33:08

0

Il 18/02/2018 11:11, Gandalf il Grigio ha scritto:

> Verissimo, come era vero che non si avesse sfiga prima, quando affrontammo questo argomento ai tempi di Juric. Il culo te lo devi meritare, difficilmente arriva da solo. No sfiga prima, no culo adesso.

Se ricordi all'epoca ti dissi che eravamo grammi e sfigati: se ora è
vero che "fortuna audaces juvat", all'epoca ti scrissi che "quisque
faber fortunae suae". Quindi è giusto così.

> Siamo diventati una squadra corta e compatta e, con l'aggiunta di un paio di pedine a gennaio, con un centrocampo finalmente sensato. Siamo in grado di rendere la vita dura a chiunque.

Aggiungo che con i risultati si è anche liberata la testa, e ieri spesso
hanno provato anche la giocata, qualche volta riuscendoci pure.
Comunque Hjliemark, ieri anche Bessa, insieme all'inserimento di
Galabinov, hanno trasformato la squadra.


--
Saluti

Liaigh
www.druidi.it

"Se qualcosa può andar male lo farà"
(Quel gran portasfiga di Murphy)

Floyd

19/02/2018 20:50:22

0

> Liaigh

> Mah, che dire: come al solito non concordo con te :-p
> Cose così ogni tanto se ne vedono; il nostro problema è che a noi non
> capitavano *mai*, quindi se è la prima volta in 40 anni ben venga, ma il
> fattore C lascialo a casa altrui;

QUOTO


>devo anche farti notare che per certe
> azioni devi creare i presupposti, e certamente se un difensore è
> tranquillo perchè l'attacco avversario è debole certi errori non li
> commette.
>
cut


concordo al 100% (anche sul resto :-) )

Bye