[lnkForumImage]
Download FREE Software.

Confronta i prezzi di migliaia di prodotti.
News Forum Italiano
 Home | Login | Registrati | Ricerca 


 

Forums >

it.sport.montagna

Anche oggi abbiamo fatto il pieno

Loico

11/12/2017 15:47:12

tre navi con oltre seicento migranti.

35 Risposte

Namib

11/12/2017 15:55:23

0

Il 11/12/2017 16:47, Loico ha scritto:

Che fai sempre il pieno, si vede da tutto quello che scrivi, ritardello :)
--
Namib
---
Die Arbeiter haben kein Vaterland (Karl Marx)

Elvio

11/12/2017 16:03:03

0

Il 11/12/2017 16:47, Loico ha scritto:
> tre navi con oltre seicento migranti.
>

E vai !

--

eastaldi

11/12/2017 16:06:32

0

Il giorno lunedì 11 dicembre 2017 16:47:14 UTC+1, Loico ha scritto:
> tre navi con oltre seicento migranti.

Si sente parlare di invasione. Si immaginano l’Italia e l’Europa come una terra di conquista da parte di popolazioni straniere. Ma è davvero così? Quanti sono gli immigrati in Italia e in Europa?
Quanti sono gli immigrati in Italia e in Europa?

Partiamo dal nostro paese. Il dato principale che si considera per calcolare quanti sono gli immigrati in Italia e in Europa è quello della popolazione straniera residente, che include tutti coloro che risiedono in un paese ma hanno cittadinanza di un altro.

Questo dato, lo ripetiamo, comprende gli stranieri residenti, e ci dà un’idea credibile della presenza straniera stabile in un paese. Non comprende, invece, la componente più instabile dei flussi migratori, ossia i migranti e richiedenti asilo che non si sono ancora stabilizzati in un paese, e forse non lo faranno mai. Parliamo dei migranti in arrivo sulle coste del Mediterraneo, ad esempio, di cui invece diamo conto qui.

Al 1 gennaio 2016 gli stranieri residenti in Italia sono 5.026.153, pari all’8,3% della popolazione. Scomponiamo meglio questo dato per capirci di più: 1.517.023 sono gli stranieri di altri paesi dell’Unione Europea, mentre i cosiddetti extra-comunitari sono 3.508.429 (5,8% della popolazione).

Un dato quest’ultimo in calo di 13.396 unità rispetto al dato del 1 gennaio 2015. Sì, avete capito bene: gli stranieri extra-comunitari residenti in Italia sono diminuiti nel corso del 2015.

Ma quali sono le comunità straniere maggiormente presenti nel nostro paese? Eccole.
Valore assoluto Incidenza sul totale stranieri
Romania 1.151.395 22,9%
Albania 467.687 9,3%
Marocco 437.485 8,7%
Cina 271.330 5,4%
Ucraina 230.728 4,6%
Filippine 165.900 3,3%
India 150.456 3,0%
Moldova 142.266 2,8%
Bangladesh 118.790 2,4%
Egitto 109.871 2,2%

Rispetto all’anno precedente, l’unico ingresso nella top 10 delle comunità straniere in Italia è l’Egitto, che scalza il Perù al decimo posto. Molte delle comunità più numerose perdono residenti nell’ultimo anno, diminuiscono ad esempio gli albanesi, i marocchini, i filippini e i moldavi residenti in Italia.

Le comunità straniere in crescita sono principalmente quelle di alcuni paesi asiatici (Cina, India, Bangladesh, Pakistan, Sri Lanka) e di paesi dell’Africa occidentale, come Senegal e Nigeria, che però restano ancora fuori dalle prime dieci posizioni.

Contrariamente all’immagine maschilizzata che viene data dell’immigrato e dello straniero, le DONNE costituiscono il 52,6% degli stranieri residenti in Italia.

L’incidenza della popolazione straniera sulla popolazione italiana totale è un dato in continua crescita: pensate che nel 1990 gli stranieri erano lo 0,8% della popolazione, nel 2000 il 2,5%, e solo nel 2006 hanno superato il 5%. Il tasso di crescita tuttavia ha rallentato negli ultimi anni, e tra il 1 gennaio 2015 e il 1 gennaio 2016 è aumentato di un misero 0,2%.

Ad aumentare nell’ultimo anno è stata la componente comunitaria, che ha segnato un +1,7%, mentre, come già anticipato, gli extra-comunitari sono diminuiti dello 0,4%.

Per quanto riguarda la distribuzione territoriale degli immigrati in Italia al 1 gennaio 2016, le cinque regioni con la maggiore incidenza della popolazione straniera residente sono: Emilia-Romagna (12%), Lombardia (11,5%), Lazio (11%), Umbria (10,9%), Toscana (10,6%).
quanti sono gli immigrati in italia e in europa
@Physician for Human Rights
Quanti sono gli immigrati in Italia e in Europa? Stranieri in Europa

La situazione della popolazione straniera residente nei principali paesi europei al 1 gennaio 2016 è la seguente:
Valore assoluto Incidenza sulla popolazione totale
Austria 1.249.424 14,3%
Irlanda 586.826 12,4%
Belgio 1.327.421 11,7%
Germania 8.651.958 10,5%
Spagna 4.418.158 9,5%
Regno Unito 5.640.674 8,6%
Italia 5.026.153 8,3%
Danimarca 463.088 8,1%
Svezia 773.232 7,8%
Grecia 798.357 7,4%

Come per l’Italia, anche qui i dati includono tutti gli stranieri, comunitari e non. Sono dati non pienamente paragonabili, sia per le modalità con cui sono raccolti dai vari istituti statistici nazionali sia per le differenze in fatto di politiche migratorie che determinano anche differenze numeriche.

Gli stati che prevedono il cosiddetto ius soli (ossia danno la cittadinanza a chi nasce sul suolo del proprio territorio nazionale) tendono ad avere numeri minori rispetto a chi ha leggi sulla cittadinanza più severe. È per questo ad esempio che la Francia ha un’incidenza della popolazione straniera più bassa della nostra (6,6%), visto che molti figli di immigrati hanno la cittadinanza francese e dunque non finiscono in queste statistiche.

Oltre ai paesi presenti in tabella, ce ne sono altri che hanno percentuali altissime di stranieri residenti, come Lussemburgo (46,7%) e Cipro (16,5%) e, fuori dall’Unione Europea, la Svizzera (24,6%), dovute tuttavia anche alla presenza di residenze fittizie, dove è più difficile scorporare gli immigrati realmente residenti.

Rispetto al 1 gennaio 2015 si registra un calo di stranieri residenti in Grecia (-2,9%), Portogallo (-1,6%) e Spagna (-0,8%). L’aumento più significativo di stranieri residenti si registra in Polonia (+38,1%), Romania (+20,7%), Germania (+14,8%), Bulgaria (+12,5%), Croazia (+15,7%), Danimarca (+9,6%) e Austria (+8%). In Italia l’aumento è dello 0,2%.
Quanti sono gli immigrati in Italia e in Europa? Conclusioni

Il principale risultato di questo volo d’angelo per capire quanti sono gli immigrati in Italia e in Europa è che la presenza straniera in Italia è superiore alla media europea, ma in linea, o inferiore, agli altri paesi con cui di solito ci si paragona (eccetto la Francia per il motivo sopra spiegato). Non sembra dunque il caso di parlare di invasione.

Ad ogni modo il fenomeno dell’immigrazione non si presenterà mai con dati certi. Troppi e incontrollabili sono i flussi per farcene un quadro definito a un dato momento nel tempo. È dunque praticamente impossibile stabilire quanti sono gli immigrati in Italia e in Europa con certezza.

Il dato sulla popolazione straniera residente ci dà tuttavia un’immagine credibile e relativamente stabile. C’è poi chiaramente tutto un mondo sommerso che non rientra in queste statistiche, ma ci sono anche molte persone che vengono contate ma non ci sono più. Pensiamo a chi si è trasferito all’estero ma non ha tolto la sua residenza italiana.

L’Italia e l’Europa sono dunque ben lontane da uno scenario di invasione.

Certo i mutamenti nella composizione sociale ed etnica ci sono, e sono davvero veloci. In venti anni la presenza di persone straniere sul suolo europeo è aumentata di cinque o dieci volte. Si tratta di un dato che inevitabilmente ha delle conseguenze, ma che sarà bene cominciare a valutare nella sua portata reale.

pino

11/12/2017 16:19:38

0

"Loico" ha scritto:

> tre navi con oltre seicento migranti.

Dispiace dirlo ma... sono ancora pochi: finchè non esisterà una
situazione di guerriglia permanente e diffusa, gli italioti non
si sveglieranno; e quando avverrà, si combatterà per avere un
pezzo di pane e non per conservare il presunto benessere di cui
molti attualmente godono.
Chi nega ciò, non ha [mai avuto] a che fare coi migranti afrika.

Namib

11/12/2017 16:23:11

0

Il 11/12/2017 17:19, pino ha scritto:
> "Loico" ha scritto:
>
>> tre navi con oltre seicento migranti.
>
> Dispiace dirlo ma... sono ancora pochi: finchè non esisterà una
> situazione di guerriglia permanente e diffusa
:) Il ng della commedia dell'arte ha un nuovo Pulcinella :)
--
Namib
---
Die Arbeiter haben kein Vaterland (Karl Marx)

(Antonio)

11/12/2017 16:29:44

0

Il giorno lunedì 11 dicembre 2017 17:23:13 UTC+1, Namib ha scritto:
> Il 11/12/2017 17:19, pino ha scritto:
> > "Loico" ha scritto:
> >
> >> tre navi con oltre seicento migranti.
> >
> > Dispiace dirlo ma... sono ancora pochi: finchè non esisterà una
> > situazione di guerriglia permanente e diffusa
> :) Il ng della commedia dell'arte ha un nuovo Pulcinella :)
> --
> Namib
> ---
> Die Arbeiter haben kein Vaterland (Karl Marx)

Stà zitto, babbeo.

maronno

11/12/2017 16:42:09

0

Il giorno lunedì 11 dicembre 2017 17:23:13 UTC+1, Namib ha scritto:
> Il 11/12/2017 17:19, pino ha scritto:
> > "Loico" ha scritto:
> >
> >> tre navi con oltre seicento migranti.
> >
> > Dispiace dirlo ma... sono ancora pochi: finchè non esisterà una
> > situazione di guerriglia permanente e diffusa
> :) Il ng della commedia dell'arte ha un nuovo Pulcinella :)
> --
> Namib
> ---
> Die Arbeiter haben kein Vaterland (Karl Marx)

La situazione verrà fermata prima. Ma se davvero si attuassero le politiche auspicate da te e dall'altro demente cosa credi che accadrebbe se dalle centinaia di migliaia si passasse ai milioni, babbeo incosciente? Tu ormai hai abbandonato il raziocinio, ma quelli come te sono il peggior nemico degli immigrati per bene, visto che li paragoni ai fancazzisti truffatori che protestano per il wifi.

Namib

11/12/2017 16:46:17

0

Il 11/12/2017 17:29, Antonio Santoro ha scritto:
> Il giorno lunedì 11 dicembre 2017 17:23:13 UTC+1, Namib ha scritto:
>> Il 11/12/2017 17:19, pino ha scritto:
>>> "Loico" ha scritto:
>>>
>>>> tre navi con oltre seicento migranti.
>>>
>>> Dispiace dirlo ma... sono ancora pochi: finchè non esisterà una
>>> situazione di guerriglia permanente e diffusa
>> :) Il ng della commedia dell'arte ha un nuovo Pulcinella :)

> Stà

:) Ma siete tutti stranieri, voi fascioritardati? O ce n'è almeno uno
che conosca la sua (presunta) lingua madre? :)
--
Namib
---
Die Arbeiter haben kein Vaterland (Karl Marx)

Namib

11/12/2017 16:48:20

0

Il 11/12/2017 17:42, fioriellog@gmail.com ha scritto:
> Il giorno lunedì 11 dicembre 2017 17:23:13 UTC+1, Namib ha scritto:
>> Il 11/12/2017 17:19, pino ha scritto:
>>> "Loico" ha scritto:
>>>
>>>> tre navi con oltre seicento migranti.
>>>
>>> Dispiace dirlo ma... sono ancora pochi: finchè non esisterà una
>>> situazione di guerriglia permanente e diffusa
>> :) Il ng della commedia dell'arte ha un nuovo Pulcinella :)

> La situazione verrà fermata prima

Dagli "Oracula scimunitorum", ed. Diels, I, 4 :)
--
Namib
---
Die Arbeiter haben kein Vaterland (Karl Marx)

pino

11/12/2017 17:20:17

0

"fioriellog" ha scritto:

> Il giorno lunedì 11 dicembre 2017 17:23:13 UTC+1, Namib ha scritto:
>> Il 11/12/2017 17:19, pino ha scritto:
>> > "Loico" ha scritto:
>> >
>> >> tre navi con oltre seicento migranti.
>> >
>> > Dispiace dirlo ma... sono ancora pochi: finchè non esisterà una
>> > situazione di guerriglia permanente e diffusa
>> :) Il ng della commedia dell'arte ha un nuovo Pulcinella :)
>> --
>> Namib
>> ---
>> Die Arbeiter haben kein Vaterland (Karl Marx)
>
> La situazione verrà fermata prima. Ma se davvero si attuassero le
> politiche auspicate da te e dall'altro demente cosa credi che
> accadrebbe se dalle centinaia di migliaia si passasse ai milioni,
> babbeo incosciente? Tu ormai hai abbandonato il raziocinio, ma
> quelli come te sono il peggior nemico degli immigrati per bene,
> visto che li paragoni ai fancazzisti truffatori che protestano
> per il wifi.

Se intendevi replare a me (dato il follow sbagliato):

> La situazione verrà fermata prima.

Ce lo auguro. Mai scritto di desiderare il contrario ma che ormai
non ci spero più.

> Ma se davvero si attuassero le politiche auspicate da te e
> dall'altro demente

Quando (e se) anche tu diverrai un "cittadino invisibile", molto
probabilmente arriverai a più che auspicare certe cose tragiche.
Non venirmi a raccontare che sei un super essere capace di far
fronte a qualsiasi «disgrazia» italica.

E "demente" lo dici prima ai tuoi parenti (che presumo tu conosca
bene, e poi, se ne hai le prove, a me.
Non iniziare ad offendere a prescindere.

> cosa credi che accadrebbe se dalle centinaia di migliaia si
> passasse ai milioni, babbeo incosciente?

E due: dato che ti piace offendere a prescindere, presumo che tu
sappia già che cosa possa comportare un tale scenario, ergo non
aggiungo dettagli ma ne approfitto per informarti che ti ho
appena messo nella lista dei "figuriamoci, qui non succede!".

> Tu ormai hai abbandonato il raziocinio

Opinione tua. E pensare che mi stavi quasi simpatico, prima.

> ma quelli come te sono il peggior nemico degli immigrati per
> bene

Dimostra dove ho mai scritto che sono nemico di chi lavora, paga
le tasse, e spende i soldi guadagnati in itaGlia.
Tu me lo attribuisci soltanto perchè sono stato sintetico nel mio
post (spero: altrimenti hai sbiellato). Evidentemente devo
metterti anche nella lista dei "bisogna precisare tutto per filo
e per segno sennò gnè gnè gnè", dato che ho manifestato
intolleranza soltanto verso quelli che giustamente definisci:

> fancazzisti truffatori che protestano per il wifi.

Quindi, se intendevi rispondere a me, hai perso tutti i punti di
rispettabilità che avevi, e mi devi delle scuse.

Altrimenti considera nullo questo follow, e amici come prima.