[lnkForumImage]
Download FREE Software.

Confronta i prezzi di migliaia di prodotti.
News Forum Italiano
 Home | Login | Registrati | Ricerca 


 

Forums >

it.sport.arti-marziali

Re: Gli "altarini" (è proprio il caso di dirlo) di un noto sifu genovese...

Alan

18/10/2017 18:00:22

Frequento la scuola fiorentina del maestro in questione e trovo le critiche fatte fuori luogo. 1) sull'assenza del sifu: il sifu (maestro) ha 3 scuole in italia e in ogni scuola vengono tenuti decine di corsi diversi. E' logico che la maggior parte degli allievi non faccia lezione con lui. Inoltre c'è un malinteso sulla parola "sifu". La traduzione significa "maestro" e questo, per chi non conosce le arti marziali, fa pensare che nella scuola non ci siano altri maestri e dunque si ritiene meno valida una lezione impartita da un altro allievo. In realtà gli allievi più avanzati sono dei maestri in tutto e per tutto e la parola "sifu" andrebbe tradotta più come "maestro anziano" o "fondatore di una scuola", il che fa cadere la critica sull'assenza del sifu alle lezioni. E' come se si pretendesse in un Liceo che ogni classe avesse come insegnante il Preside. 2) il clima paramilitare: non ho trovato nessun clima del genere nella scuola. Arroganza e spacconerìa sono invece banditi al di fuori della palestra. All'interno ho trovato un clima che insegna il rispetto per gli altri, per sè stessi, per chi ha più esperienza di te (senza scadere nella riverenza), per una vita il più possibile sana e per l'impegno fisico e mentale. Questo non significa che non ci possano essere persone (Sifu compreso) che ti stanno più simpatiche o più antipatiche, ma le regole della scuola cercano di insegnare l'umiltà e il rispetto per tutti. 3) sull'energia: questo è forse l'aspetto più controverso. C'è chi ci crede e chi non ci crede. Bisogna però ricordare che, nella maggior parte delle cose di cui si parla, l'argomento non riguarda la religione ma la filosofia. Da questo punto di vista è assodato scientificamente il legame psico-somatico (mente-corpo) all'interno della stessa medicina occidentale.