[lnkForumImage]
Download FREE Software.

Confronta i prezzi di migliaia di prodotti.
News Forum Italiano
 Home | Login | Registrati | Ricerca 


 

Forums >

it.comp.giochi.sviluppo

Wii development kit

CC

21/12/2006 13:17:54

.... ho scritto e successivamente telefonato alla Nintendo Italia per
avere informazioni sul kit di sviluppo per Wii; come temevo non erano
in grado di darmi alcuna informazione: ma quando dico alcuna intendo
proprio ZERO assoluto.
Ci mancava solo che mi rispondessero "devel... che?"

Cmq, mi hanno suggerito (in mancanza di suggerimenti migliori) di
contattare la Nintendo Europe.
Per ora, forse a causa delle imminenti vancaze, non ho ricevuto
risposte.

Qualcuno del news ha informazioni: il kit è disponibile? Da quando? E
sopratutto chi bisonga contattare per avere qualche info?
Per ora l'unica cosa che sono riuscito a capire googlando un po è che
il costo dovrebbe aggirarsi tra i 1700 e i 2000 dollari.

Grazie e buon Natale a tutti.
Carlo

15 Risposte

Silver Drake

21/12/2006 13:21:33

0

On Thu, 21 Dec 2006 05:17:54 -0800, CC wrote:

> ... ho scritto e successivamente telefonato alla Nintendo Italia per
> avere informazioni sul kit di sviluppo per Wii; come temevo non erano
> in grado di darmi alcuna informazione: ma quando dico alcuna intendo
> proprio ZERO assoluto.
> Ci mancava solo che mi rispondessero "devel... che?"
>
> Cmq, mi hanno suggerito (in mancanza di suggerimenti migliori) di
> contattare la Nintendo Europe.
> Per ora, forse a causa delle imminenti vancaze, non ho ricevuto
> risposte.
>
> Qualcuno del news ha informazioni: il kit è disponibile? Da quando? E
> sopratutto chi bisonga contattare per avere qualche info?
> Per ora l'unica cosa che sono riuscito a capire googlando un po è che
> il costo dovrebbe aggirarsi tra i 1700 e i 2000 dollari.

Devi andare qui:

http://www.wario...

Effettivamente credo che Nintendo Italia si occupi solo di vendite, quindi
la loro risposta è comprensibile.

See you,

Silver Drake

--

RADIO HELL - HELL FORCE ONE

Scaricalo da http://www.ra...

o ascoltalo su http://www.myspace...

Blog (in italiano) http://www.ra.../blog/ita.html

Silver Drake

21/12/2006 13:23:32

0

On Thu, 21 Dec 2006 05:17:54 -0800, CC wrote:

> Qualcuno del news ha informazioni: il kit è disponibile? Da quando? E
> sopratutto chi bisonga contattare per avere qualche info?
> Per ora l'unica cosa che sono riuscito a capire googlando un po è che
> il costo dovrebbe aggirarsi tra i 1700 e i 2000 dollari.

Piccolo appunto (ho dimenticato di scriverlo prima di spedire): se sei
"indipendente" non ti conviene nemmeno tentare, Nintendo è
(comprensibilmente, se vogliamo) molto esigente nel distribuire risorse
di sviluppo. Credo bisogni avere una società con un progetto di sviluppo
ben preciso e pensato per la commercializzazione. Nonché tonnellate di
referenze di lavori nel settore e informazioni tecnico-economiche sulla
propria azienda.

See you,

Silver Drake

--

RADIO HELL - HELL FORCE ONE

Scaricalo da http://www.ra...

o ascoltalo su http://www.myspace...

Blog (in italiano) http://www.ra.../blog/ita.html

CC

21/12/2006 19:00:18

0

Probabilmente hai ragione ma una politica dei prezzi così aggressiva
(diciamocelo francamente un sdk così economico è sospetto) potrebbe
indicare la volontà di allargare il portafoglio sviluppatori al di là
delle solite note.
I costi dell'SDK della PS3 ad esempio superano i 30.000 euro;
investimenti del genere vengono sostenuti solo da aziende che oltre a
disporre del capitale hanno anche la certezza di poterlo far rendere.
Nintendo invece, con questi prezzi sembra voler dire: "Da oggi tutti:
grandi e piccoli, possono tentare di sviluppare......."

Cmq si vedrà presto qual'è la politica in Nintendo .

Ciao,
Carlo

> Piccolo appunto (ho dimenticato di scriverlo prima di spedire): se sei
> "indipendente" non ti conviene nemmeno tentare, Nintendo è
> (comprensibilmente, se vogliamo) molto esigente nel distribuire risorse
> di sviluppo. Credo bisogni avere una società con un progetto di sviluppo
> ben preciso e pensato per la commercializzazione. Nonché tonnellate di
> referenze di lavori nel settore e informazioni tecnico-economiche sulla
> propria azienda.
>
> See you,
> Silver Drake
> --
> RADIO HELL - HELL FORCE ONE
> Scaricalo da http://www.ra...
> o ascoltalo su http://www.myspace...
> Blog (in italiano) http://www.ra.../blog/ita.html

Silver Drake

21/12/2006 19:34:10

0

On Thu, 21 Dec 2006 11:00:18 -0800, CC wrote:

> Probabilmente hai ragione ma una politica dei prezzi così aggressiva
> (diciamocelo francamente un sdk così economico è sospetto) potrebbe
> indicare la volontà di allargare il portafoglio sviluppatori al di là
> delle solite note.

Non è una questione di costi, la questione è il controllo sui contenuti e
soprattutto evitare usi dannosi (per esempio, pensa un SDK a cui abbiano
accesso gruppi interessati alla pirateria, pensi che non sarebbero
disposti a pagare anche moltissimo per averlo?).
Provare di certo non ti costa nulla (tempo a parte), però volevo evitare
di farti troppe illusioni. Ho avuto modo di conoscere queste problematiche
abbastanza "da vicino". Come minimo è sicuramente necessaria un'azienda
con staff referenziato.

See you,
Silver Drake

--
RADIO HELL - HELL FORCE ONE
Ascoltalo su http://www.myspace...
o scaricalo da http://www.ra...
Sito italiano http://www.ra.../blog/ita.html

Matteo Anelli

22/12/2006 09:39:37

0

Nintendo non lo è più dal rilascio del GBA. Qui in italia ci sono
parecchie, piccolissime Srl attive che sviluppano giochi per GBA e SP
all'italian-style.

Srl non è sinonimo d'azienda nel mondo (anche se a molti titolari di
Srl piace descriversi come "alti dirigenti" o "capitani d'azienda",
specie quando cercando di intrufolarsi come dirigenti presso qualche
start-up estera), per tanti motivi legali ed economici che non sto qui
a spiegare e, di certo, non è neanche una garanzia per la stabilità e
il futuro di un qualsiasi progetto finanziato da terzi.

Eppure lavorano ed hanno credito presso Nintendo.

Dubito che per il GC o il Wii le cose siano molto più complesse anche
perché ad un maggiore effort di sviluppo corrisponde un molto minore
effort di produzione (si stampano DVD, attività che riesce a fare
anche un privato a costi contenutissimi) che nel caso degli hand-held
è VERAMENTE consistente.

Inoltre Nindendo Of Europe adesso fa anche da distributore per la quasi
totalità dei titoli licensed, quindi anche il problema di trovare dei
canali di distribuzione è stato in qualche modo semplificato.
Ricordiamoci poi che è imminente per il Wii il lancio di un canale
dedicato ai giochi indipendenti scaricabili, quindi presuppongo che o
daranno via delle API semplificate tipo XNA Express oppure forniranno
supporto in qualche altro modo, magari con degli uffici appositamente
creati per supportare gli indie.

Rimane il problema dell'idea brillante che attiri l'attenzione di
Nintento, ma quello è un'altro paio di maniche e, francamente, è dove
gran parte dei progetti indipendenti falliscono per troppa ambizione,
mancanza di management o inesperienza. Non a caso molte delle suddette
Srl lavorano su conversioni o licenze "stanche" e solo ogni tanto
buttano dentro un titolo originale. Bisogna pur partire da qualcosa,
no?

Un consiglio che io posso dare è presentare un possibile rooster di
personale tecnico e gestionale, un business plan (anche abozzato) e un
calendario di progetto verosimile e studiato che faccia capire che
l'intenzione di lavorare sul progetto è seria e se ne comprendono le
tempistiche e le problematiche. Spendi molto tempo nell'analisi dei
costi di gestione e delle spese correlate alla sede! Spesso vedo piani
per progetti indipendenti in cui si considerano solo i salari e le
persone, ma non considerano hardware, sede, spese gestionali, etc,
etc... Diventa difficile prendere sul serio persone che dicono di
essere dei brillanti problem solver e non riescono a mettere su carta
la pianificazione dei problemi della vita reale.

Presentare una richiesta di supporto ufficiale con un solo concept
credo che nel 90% dei casi vada a finire nel cesso: tutti credono di
avere buone idee, il problema è farle diventare cose concrete.

Inoltre ci sono delle librerie commerciali ma non ufficiali che
permettono di usare il Wiimote su Linux per una maggiore facilità
della configurazione e gestione del motion capturing del telecomando,
fare un prototipo per Linux del progetto e poi fare il porting a Wii
non dovrebbe essere troppo difficoltoso, e un prototipo rende più
l'idea di qualsiasi altra cosa. Alcuni sviluppatori indipendenti per
PSX e PS2 hanno promosso i loro prototipi su piattaforma PC per
attirare l'interesse dei licensor console.

Ultima cosa: io contatterei Nintendo of America o direttamente Nintendo
of Japan. Se scrivi in inglese rispondono ad entrambe le sedi, non
preoccuparti. Non so quanta autorità abbia Nintendo of Europe per lo
sviluppo, penso che sia principalmente una sede per localizzazioni,
coordinamento e distribuzione.

---
Matteo Anelli
..brain - http://www.dot...

Silver Drake wrote:
> On Thu, 21 Dec 2006 05:17:54 -0800, CC wrote:
>
> > Qualcuno del news ha informazioni: il kit è disponibile? Da quando? E
> > sopratutto chi bisonga contattare per avere qualche info?
> > Per ora l'unica cosa che sono riuscito a capire googlando un po è che
> > il costo dovrebbe aggirarsi tra i 1700 e i 2000 dollari.
>
> Piccolo appunto (ho dimenticato di scriverlo prima di spedire): se sei
> "indipendente" non ti conviene nemmeno tentare, Nintendo è
> (comprensibilmente, se vogliamo) molto esigente nel distribuire risorse
> di sviluppo. Credo bisogni avere una società con un progetto di sviluppo
> ben preciso e pensato per la commercializzazione. Nonché tonnellate di
> referenze di lavori nel settore e informazioni tecnico-economiche sulla
> propria azienda.
>
> See you,
> Silver Drake
> --
> RADIO HELL - HELL FORCE ONE
> Scaricalo da http://www.ra...
> o ascoltalo su http://www.myspace...
> Blog (in italiano) http://www.ra.../blog/ita.html

Silver Drake

22/12/2006 11:18:27

0

On Fri, 22 Dec 2006 01:39:37 -0800, Matteo Anelli wrote:

> Nintendo non lo è più dal rilascio del GBA. Qui in italia ci sono
> parecchie, piccolissime Srl attive che sviluppano giochi per GBA e SP
> all'italian-style.
>
> Srl non è sinonimo d'azienda nel mondo (anche se a molti titolari di
> Srl piace descriversi come "alti dirigenti" o "capitani d'azienda",
> specie quando cercando di intrufolarsi come dirigenti presso qualche
> start-up estera), per tanti motivi legali ed economici che non sto qui
> a spiegare e, di certo, non è neanche una garanzia per la stabilità e
> il futuro di un qualsiasi progetto finanziato da terzi.

Guarda, non so per GBA/SP/DS, ma per Wii a quanto ho visto al momento la
situazione è quella, chiedono parecchie informazioni sulla realtà
aziendale in quanto tale.

See you,

Silver Drake

--

RADIO HELL - HELL FORCE ONE

Scaricalo da http://www.ra...

o ascoltalo su http://www.myspace...

Blog (in italiano) http://www.ra.../blog/ita.html

Raistlin77it

22/12/2006 15:14:03

0

CC ha scritto:
> ... ho scritto e successivamente telefonato alla Nintendo Italia per
> avere informazioni sul kit di sviluppo per Wii; come temevo non erano
> in grado di darmi alcuna informazione: ma quando dico alcuna intendo
> proprio ZERO assoluto.
> Ci mancava solo che mi rispondessero "devel... che?"
>
> Cmq, mi hanno suggerito (in mancanza di suggerimenti migliori) di
> contattare la Nintendo Europe.
> Per ora, forse a causa delle imminenti vancaze, non ho ricevuto
> risposte.
>
> Qualcuno del news ha informazioni: il kit è disponibile? Da quando? E
> sopratutto chi bisonga contattare per avere qualche info?
> Per ora l'unica cosa che sono riuscito a capire googlando un po è che
> il costo dovrebbe aggirarsi tra i 1700 e i 2000 dollari.
>
> Grazie e buon Natale a tutti.
> Carlo
>
abbiate pietà di me che non sono sviluppatore, ma su "emule" c'era l'sdk
del gamecube, mantre su sourceforge o freshmeat c'è un driver per win
del wiimote.
Quindi qualcosa si può abbozzare al meno a livello geek.

Sottolineo la parola geek perchè è un metodo abbastanza illegale e non
vorrei scatenare flame nel NG.

just my 2 cents (condizionati dall'abuso di warez ^_^)

Alessandro Monopoli

23/12/2006 11:07:13

0

> Guarda, non so per GBA/SP/DS, ma per Wii a quanto ho visto al momento la
> situazione è quella, chiedono parecchie informazioni sulla realtà
> aziendale in quanto tale.

Confermo anche per DS:
http://www.warioworld.com/app...

Saluti!
Alex


Matteo Anelli

23/12/2006 12:46:03

0

Mi pare che sia confermata la mia tesi, si parla apertamente di
società Ltd (il nostro equivalente di Srl) e si contempla anche la
possibilità di presenza di minorenni nel gruppo di lavoro (cosa comune
per gruppi di lavoro indipendenti).

I dettagli che vengono richiesti sono il minimo indispensabile per
accreditarvi il lavoro fatto, assicurarsi che ci sia qualcuno che
"possiede" il progetto che realizzerete e che si prenda la
responsabilità per il lavoro fatto. Non sono certo requisiti
stringenti o assurdamente limitanti.

Provate ad andare anche da Mario Bianchi a chiedere una partnership
tecnologica e commerciale senza partita IVA, un progetto definito o uno
staff che possa fornire al sig. Bianchi delle garanzie e vediamo che vi
dirà. Nintendo mi pare sin troppo aperta verso l'"uomo comune", anche
se da quello che ho sentito da amici che lavorano per loro su titoli
licensed, se mettono gli occhi su un progetto e lo ritengono
particolarmente valido passeranno a ferro e fuoco la vostra azienda,
non importa quanto grande e accreditata, svariate volte con i loro
processi di qualità alla giapponese per assicurarsi un prodotto
degno...

Molte aziende grandi (tipo Sony o Sun) hanno grandi difficoltà a
parlare con sviluppatori singoli o piccole realtà societarie che sono
abbastanza comuni nel gaming perché hanno una burocrazia aziendale e
delle procedure interne così farraginose e radicate nel tempo che è
veramente difficile fare arrivare a chi prende le decisioni le
richieste di un piccolo gruppo di persone che non conta nulla rispetto
a loro. E' triste ma è così purtroppo...

Come ho già scritto il vero filtro è e rimane la qualità del lavoro
che si vuole effettuare e di come lo si presenta. E' altresì vero che
come è accaduto con il GBA, più la loro realtà tecnologica si
afferma, titoli importanti emergono e più diventano permissivi verso
la qualità delle licenze. Per essere approvati all'indomani del lancio
servono idee ripagabili a peso d'oro o license che gli assicurino
milioni di copie vendute ed un titolo indie raramente riesce in questo.

---
Matteo Anelli
..brain - http://www.dot...

Alessandro Monopoli wrote:
> > Guarda, non so per GBA/SP/DS, ma per Wii a quanto ho visto al momento la
> > situazione è quella, chiedono parecchie informazioni sulla realtà
> > aziendale in quanto tale.
>
> Confermo anche per DS:
> http://www.warioworld.com/app...
>
> Saluti!
> Alex

GiO

02/01/2007 17:44:35

0

Hello CC,
On 21/12/2006 14.17 you wrote:

> Qualcuno del news ha informazioni: il kit è disponibile? Da quando? E
> sopratutto chi bisonga contattare per avere qualche info?
> Per ora l'unica cosa che sono riuscito a capire googlando un po è che
> il costo dovrebbe aggirarsi tra i 1700 e i 2000 dollari.

Non so se sia vero, ma un devkit a 1700 dollari è un prezzo
assolutamente microscopico.

Comunque, sebbene ti faccia i miei migliori auguri, penso che le
probabilità di entrare siano vicine allo zero. Io non ho provato, ma da
quel che mi dicono se non hai un publisher già alle spalle, o una
licenza già acquistata, o Miyamoto per cognome, è impossibile riuscire
ad avere il devkit.

--

C++U,

GiO